La scuola del figlio chiude. E una mamma la compra per tenerla aperta

L'annuncio alla festa di fine anno di Vanessa Crivelli, maestra elementare in un altro istituto

La comprerà tutta. La scuola del figlio, messa in vendita, verrà comprata dalla madre di uno degli alunni. Un modo per impedire che debba chiudere.

La donna è madre di una studentessa di 14 anni cui ha promesso di “salvare la sua scuola”. Una promessa è una promessa, dice lei, “e io lo farò”. Vanessa Crivelli è maestra elementare in un’altro istituto, ma alla fine della festa di fine anno (che rischiava di essere l’ultima o una delle ultime) ha deciso di comunicare a tutti l’intenzione di acquistare la scuola “Sant’Anna” di Vallecrosia (Imperia). L’istituto è di proprietà delle “Suore della Carità”, che però hanno deciso di mettere in vendita lo stabile. La cifra è a sei zeri, da capogiro. Ma la donna non intende tirarsi indietro. "È tutto in mano alla banca”, ha spiegato lei precisando di non essere sola nell’impresa.

La decisione di chiudere i battenti da parte delle suore era stata comunicata nella primavera del 2018. I genitori si erano spesi per evitare la chiusura, ma l’immobile è rimasto in vendita. Così, l’unica soluzione possibile era quella di comprare lo stabile e permettere alla scuola di restare aperta. ”Ho promesso a mio figlio che avrei salvato la sua scuola e lo farò", ha detto la donna come riporta Tgcom24. "L'anno scorso ha avuto un problema molto serio e mi ha chiesto di salvargli la scuola. Abbiamo lottato tutti insieme, ma varie vicissitudini mi hanno portato a intraprendere questo cammino da sola. Non è facile, ma ho tante persone che mi affiancano e mi danno una mano. Le verifiche dovrebbero essere tutte ultimate. Per fine giugno mi auguro di potervi dare una risposta concreta: è più sì che no, ma è tutto in mano alla banca".

Commenti
Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Lun, 17/06/2019 - 06:48

Magari seguendo questo esempio, si potrebbe comprare l'Italia e salvarla dallo scempio a cui é soggetta.

baronemanfredri...

Lun, 17/06/2019 - 09:02

PER FORTUNA E' STATA COMPRATA ALTRIMENTI LA REGALAVANO AI POVERI ZINGARI CHE HANNO MACCHINE LUSSUOSISSIME E AI CLANDESTINI COSI' POTEVANO DIVENTARE PROPRIETARI SENZA SPENDERE UN CAVOLO DI SOLDI