Se qualcuno si stupisce della democrazia

Uscendo dall'incontro di sabato sera con Juncker, il premier Conte si è vantato che il suo governo in soli sei mesi ha cambiato l'Italia. Nulla di più vero, il Paese è cambiato eccome. Lo spread è schizzato a oltre trecento punti, la disoccupazione è aumentata, la produzione industriale diminuita, la crescita si è azzerata, gli italiani sono più poveri di 145 miliardi e il peggio, secondo tutte le previsioni, pare che debba ancora arrivare. Più che un cambiamento è una vera rivoluzione, peccato solo che sia al ribasso. E peccato che avvenga con stampella una parte, oggi maggioritaria, del centrodestra. Matteo Salvini ieri ha detto che esclude rimpasti di governo, una strategia che ricorda quella del «tanto peggio tanto meglio», soprattutto meglio per lui, che più il Paese va giù più la sua Lega si tira su.

Ciò non toglie che nel dietro le quinte della politica si inizi a parlare con una certa insistenza, se le cose dovessero continuare a peggiorare, di un possibile cambio di governo e di maggioranza, costruendo a tavolino un'alternativa di centrodestra, schieramento che negli ultimi sondaggi è dato addirittura attorno al cinquanta per cento. In Parlamento, attualmente, la sua forza è minore il che rende la cosa non impossibile ma certamente difficile. Sta di fatto che la sola ipotesi sta già facendo impazzire i grillini e i loro fan che hanno aperto un fuoco di sbarramento contro il «Salvisconi» (così l'hanno battezzato), riedizione rivista è aggiornata dei vecchi governi di centrodestra.

A questi signori mi permetto di dire che semmai ciò dovesse succedere si tratterebbe della cosa più naturale del mondo, molto più rispettosa della democrazia e dell'elettorato di quanto lo sia l'attuale governo, guidato da un premier non eletto e formato da forze - Lega e Cinquestelle - che si erano dichiarate avverse e alternative. «Salvisconi», o forse allora «Berlusalvini» (come noto invertendo l'ordine degli addendi il risultato non cambia) era invece stampato, di fatto, sulle schede elettorali e aveva ottenuto il maggior gradimento da parte degli elettori.

Non accadrà, ma se dovesse succedere sarebbe solo un ripristino di verità politica ed elettorale.

Commenti

Rossana Rossi

Lun, 26/11/2018 - 16:11

Infatti.Mi fa piacere vedere che almeno qualcuno se lo ricorda. Le elezioni le ha vinte il CentroDestra e il governicchio che ci stanno facendo subire è un obbrobrio voluto da mattarella ma in questa italietta chi vince le elezioni perde e chi perde governa. Sarebbe ora di ripristinare le verità (e la vera democrazia....).

Zizzigo

Lun, 26/11/2018 - 16:16

Caro Direttore, tutti vorremmo poterci sperare (nel centrodestra), peccato che quel tal Mattarella, che rifiutò di dare l'incarico ai "vincitori" delle elezioni, sia lo stesso oste con il quale il governo, nel caso, dovrebbe fare i conti.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Lun, 26/11/2018 - 16:48

Direttore, ore 16.43 , spread a 289. I 145 miliardi di maggior povertà degli itlaiani da dove li tira fuori Direttore ? Da quei fenomeni del Sole 24 ? Da Boeri o da Cottarelli ? Sono stati i 7 anni di austerità da Monti a Gentiloni che ci hanno impoverito non i 6 mesi di M5s- Lega. Semmai perché non ci scrive quanti "ospiti" abbiamo accolto in questi 7 anni e quanti in 6 mesi con Salvini ?

VittorioMar

Lun, 26/11/2018 - 17:02

....DOMANI SI SPERA sia il GIORNO DELLA VERITA' e una VITTORIA per Berlusconi...credete che valga anche per F.I.?...potranno i nostri EROI raggiungere il 30% ?? ..lo verificheremo nelle prossime tornate Elettorali Regionali !!!...LEI sa' benissimo che il COLLE non affiderebbe alla LEGA e a SALVINI ,in particolare, mai un incarico di PRESTIGIO ...quindi chi rimane ??...a meno di una FOLGORAZIONE.....!!!

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Lun, 26/11/2018 - 17:09

Penso che con Berlusconi al Governo le cose andrebbero meglio; molto meglio direi. Shalòm.

giosafat

Lun, 26/11/2018 - 17:37

Fanfaluche, l'unico risultato possibile, tenendo presente chi tiene le carte vincenti del gioco, sarebbe un governo M5S-PD. Salvini sta quindi, in un certo senso, proteggendo l'Italia intera da questa mortale ipotesi. Anche Sallusti, nella foga di dare addosso a Matteo, perde lucidità

Ritratto di dlux

dlux

Lun, 26/11/2018 - 17:39

Direttore, sono solo parzialmente d'accordo con Lei ed il perché lo sa di già: l'impoverimento del nostro Paese è da imputare in minima parte al governo attuale ed in massima parte ai governi che l'hanno preceduto (che avevano l'appoggio di FI, non lo dimentichi!). Sono invece pienamente d'accordo quando rivendica al centrodestra il diritto di formare un governo con le sole proprie forze. Ricordiamoci tutti, però, che se ciò sarà possibile lo sarà solo grazie a Salvini. Nella speranza, naturalmente, che in FI cambino diverse cose: l'intera dirigenza, i programmi, gli atteggiamenti. In caso contrario, la convivenza sarà un inferno.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Lun, 26/11/2018 - 18:01

Le bordate mediatiche interessano i gruppi economici non il popolino che con l'avvento dell'€urolandia continua a sprofondare e affogare nei debiti causati dal sempre meno potere d'acquisto delle paghe e al contrario gonfia i profitti delle "confraternite speculative".

kytra1936

Lun, 26/11/2018 - 18:21

Ma dai ! Adesso stai a vedere che se gli italiani sono più poveri la colpa non è della banda Monti-Fornero, del patto di stabilità, del pareggio di bilancio, dei vincoli europei che valgono solo per noi, del fisco vorace che ci divora da anni, ecc ecc. No, la colpa è, udite udite, da chi sta al governo da 5 mesi, perché invece prima andava tutto bene, vivevamo in una pacchia ed Equitalia manco esisteva. Sembra di sentire il cicaleccio PDista e di leggere i soliti giornaloni. Se siamo a questo punto la colpa è di chi NON ha preso abbastanza voti (leggasi FI) non di chi li ha presi. O no ?

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 26/11/2018 - 19:05

La fotografia che arricchisce questo articolo è bastata per mandarmi in bestia. Un "torbido" abbraccio con stretta di mano che può ingannare solo Conte, il premier del nulla. Però serve a chiarirci quale sia la realtà. Il beone lussemburghese e il vuoto politico italiano. Leggo che Conte ha vantato che il "suo" governo, in soli sei mesi, ha cambiato l'Italia. Forse si, ma in peggio. Il Direttore lo spiega chiaramente, senza perdersi in inutili sproloqui: quelli lasciamoli a Di Maio e Conte, che sono maestri al riguardo. Grazie Direttore!

Ritratto di 51m0ne

51m0ne

Lun, 26/11/2018 - 19:06

“il Paese va giù, più la sua Lega si tira su”. Non lo so. Noi leghisti del Nord, quelli veri che votiamo lega da 30 anni non quelli meriddionali dell’ultima ora, siamo inkazzati neri. Anche per colpa di Salvini siamo in guerra con l’Europa per che cosa??? per il reddito di fankazzismo e l’abolizione della Fornero (che poteva semplicemente essere aggiustata). Flat tax? Non pervenuta. Sento che per la prima volta in vita mia NON votero’ Lega (Salvini ha pure tolto Nord dal simbolo, abonimio!) e penso che Forza Italia alle Europee potra’ avere qualche bella sorpresa.

Ritratto di venividi

venividi

Lun, 26/11/2018 - 19:09

giosafat, impari un po' la matematica e mangi del fosforo per la memoria: i numeri usciti il 4 marzo non hanno premiato i desideri di mattarella, altrimenti l'accoppiata PD-55 sarebbe stata cosa fatta. L'alternativa più logica era proprio FI-Lega (maggioranza relativa), ma matarella ha rigettati l'ipotesi arrampiccandosi sugli specchi e così abbiamo il giallo-verde, colore che a me fa un po' senso

Valvo Vittorio

Lun, 26/11/2018 - 19:19

Mattarella sino a oggi ha agito seguendo alla lettera la Carta Costituzionale. In democrazia il vuoto di potere non esiste. L'incompetenza dei grillini si riscontra quotidianamente. Logica vuole che si vada al più presto a nuove elezioni. Contingenze esterne: elezioni europee, suggeriscono di posticipare quelle nazionali. Prudenza vuole di attendere ancora alcuni mesi evitando nel frattempo che l'attuale governo non crea pasticci che richiedano anni per porre rimedio!

Dordolio

Mar, 27/11/2018 - 01:56

Sallusti, lei dovrebbe essere nella posizione di un osservatore privilegiato. Come fa a non rendersi conto che E' CAMBIATO TUTTO, anche nello spirito del tempo, dopo che si è visto che si può far politica in modo del tutto diverso? Dando SEGUITO REALE a promesse elettorali (giuste o sbagliate che siano)? E c'è ora al timone gente che sta sul pezzo e non molla? Quanto lei scrive è assolutamente destituito di ogni credibilità e prospettiva. Il partito che lei sostiene non durerà oltre la prossima tornata elettorale, riducendosi ad un circolo autoreferenziale di reduci. Un cespuglio irrilevante, un socio pericoloso perchè screditato da una storia personale di autentica e conclamata nullafacenza... Esca dalla redazione, parli con chiunque ed ovunque e ne avrà la verifica.

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Mar, 27/11/2018 - 07:22

Se qualcosa di buono è nato da questo governo è aprire bene gli occhi a chi ha votato 5Stelle (almeno al Nord lo hanno capito in molti)davanti a tanta incompetenza, cialtroneria, irresponsabilità accompagnate da una grande arroganza. In secondo luogo di rendere ormai impossibile un'alleanza tra 5Stelle e PD (forse vero pericolo se non ci fosse stato il "contratto" che ora potrebbe finalmente essere stracciato.

Nick2

Mar, 27/11/2018 - 09:21

Direttore, la maggioranza in Parlamento non si fa con i sondaggi, ma con i voti reali del 4 marzo. Quindi, il centrodestra NON HA I NUMERI PER GOVERNARE! L'unica alternativa a questo governo è M5S - PD, alleanza sicuramente irrealizzabile. Bisognerebbe tornare al voto, ma abbiamo visto che, ultimamente, gli elettori cambiano opinione nel giro di pochi giorni. Nessuno si fida dei sondaggi, nemmeno Salvini, che si rende conto di non poter continuare a tener alti i consensi lanciando slogan contro migranti e rom, ma disattendere tutte le altre promesse fatte in campagna elettorale. Quindi, si va avanti con questo governo, finché lo spread lo permetterà...

Nick2

Mar, 27/11/2018 - 09:29

Venividi, la matematica non è un'opinione. Il centrodestra NON HA I NUMERI PER GOVERNARE. Visto che il M5S ha dichiarato di non volersi alleare con Berlusconi, le uniche possibilità di formare un governo erano: il primo e il secondo partito (M5S e PD), oppure il primo e il terzo partito (M5S e Lega). Renzi non ha voluto dialogare con il M5S, la Lega sì. Siamo arrivati a questa alleanza, del tutto legittima...

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mar, 27/11/2018 - 10:44

Il 4 marzo nessuna lista o coalizione ha vinto le elezioni,per cui come prescrive la Costituzione, il PdR ha consultato i partiti per verificare la possibilità di formare un governo.Furono incaricati i due presidenti delle camere, tra cui la Casellati(Fi) ed alla fine entrambi certificarono che non vi era la possibilità di formare maggioranze.Da qui la Lega ed il m5s, presero iniziativa e si proposero in forza dei loro numeri ricevendo la fiducia delle 2 camere.Governo legittimo.E se cadrà questo e ne nascerà un altro, sarà altrettanto legittimo.Come legittimi lo sono stati tutti quelli precedenti.

Ritratto di Gianluca_Pozzoli

Gianluca_Pozzoli

Mar, 27/11/2018 - 10:52

junker sembra ubriaco

Dordolio

Mar, 27/11/2018 - 11:12

Nick2 dice di solito scempiaggini. Ma oggi no. NESSUNO vuole arrivare al voto di questi tempi, dall'esito assolutamente incerto. Sicuro è il flop delle sinistre e di FI e forse di FDI. E non è nemmeno sicuro che un bottino se lo spartiscano grillini e Lega. Magari molti non andrebbero nemmeno a votare, per le più varie ragioni delusi dalla piega che stanno prendendo gli eventi. Si aspettano le europee, fiutando il vento di pronunciamenti euroscettici che sono nell'aria. Ma la potenza dell'"informazione corretta", dei media servi e delle elites potentissime che sono in grado di dominare il flusso di informazioni e pure la mentalità corrente di chi ascolta solo, senza voler approfondire in proprio renderanno agra la vita degli alternativi.

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Mar, 27/11/2018 - 11:36

Qualcuno scrive "Le elezioni le ha vinte il CentroDestra". Mi par di ricordare che il CDX non avesse i numeri per governare. Che senso dire "il governicchio che ci stanno facendo subire è un obbrobrio voluto da mattarella"? Mattarella poteva mandare al governo una coalizione che non aveva i numeri per governare? Di cosa stiamo parlando?

FranceM8

Mar, 27/11/2018 - 11:47

Direttore Sallustri, ce lo siamo gia dimenticato cos'è successo nel 2011, perdite di borsa molto peggiori di adesso, con il nostro caro spread a 570 il 10 nov 2011... ma chi governava all'epoca? Lei sa bene che il ciclo economico è fatto di minimi e massimi, un po di analisi ciclica non farebbe male per capire che chiunqhe ci fosse stato al governo, si andava giu lo stesso, il fiscal compact esiste dal 2016, impone degli obblighi sul taglio strutturale del debito che nessun governo ha mai fatto, dai un po di obbiettività. Dia cmq un occhiata anche le altre borse mondiali. Pensi cha dai minimi del 25 ott 18, abbiamo perso meno degli altri stati europei. I grafici di borsa ci sono, basta leggerli. Per adesso va ancora bene rispetto al dicembre 2015-feb 2016 con Renzi-Padoan dove ci son stati crolli ben piu spaventosi, ma il record all-time Brexit 24 giu 2016, -12.5% di FTsemib, con perdite da -24% per Unicredit e Intesa, ce le siamo gia dimenticati? Stop loss saltati come tappi

FranceM8

Mar, 27/11/2018 - 11:53

Vittorio MAr, ma lei pensa che il 31% degli italiani voterebbe ancora Lega... se si alleasse di nuovo... per la 5° volta, con il "vecchio centro destra" formato dai profesionisti della politica-poltrona che stanno li, da 30/40anni in parlamento? Auguri.

tuttoilmondo

Mar, 27/11/2018 - 12:18

Come votano male gli italiani! Vanno alle urne come se andassero allo stadio. La colpa è degli italiani che non sono buoni per la democrazia, o... la colpa è di "questa" democrazia. Se il Potere scaturisse dal ballottaggio fra i due partiti che hanno preso più voti... tutto sarebbe risolto. E invece no! Perché tutti devono mangiare compreso i piccoli e piccolissimi partiti. E poi c'è sempre il fascismo in agguato. Guai a sottovalutare 8 milioni di baionette, un posto al sole e fesserie varie. Allora un potere forte può fare sì un sacco di cose, persino governare bene, ma... "forte" è fascista e tanto basta per cassarlo. La cancelliera dice che ci devono trattare come la Polonia. Oggi. Domani... peggio. "Oh, mia Patria, sei bella è perduta"

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Mar, 27/11/2018 - 12:18

@Zizzigo, ma lei è sicuro che il CDX avesse i numeri per governare? A me non pare.

tuttoilmondo

Mar, 27/11/2018 - 12:53

"Avesse i numeri! Non avesse i numeri!" Polemiche, discorsi da bar dello sport. Se non si cambia la costituzione più brutta del mondo, fatta solo per accontentare chi mangia politica e il sangue del Popolo, non se ne esce. Il ballottaggio fra i due partiti più forti eliminerrebbe quasi tutti gli altri che, da piccoli ricattatori indispensabili, diventerebbero inutili ai loro dirigenti, costretti perciò a cercarsi un lavoro per campare.

Mborsa

Mar, 27/11/2018 - 13:21

Direttore, ma il cdx non ha fatto un cartello elettorale per farsi dare l'incarico da Mattarella e Mattarella non era certo disposto a conferirlo! Non è utile insistere su una mezza verità, meglio costruire uno scenario per l'alternativa!

Dordolio

Mar, 27/11/2018 - 14:11

Salrandazzo.... La coalizione di CDX avrebbe avuto diritto ad un incarico per la formazione del governo. Da affidare penso a Salvini come da accordi interni alla coalizione stessa. Non ce l'avrebbe fatta, suppongo. Ma l'incarico non ci fu. Mattarella approfittò delle sue prerogative per fare un gioco suo. Si ripassi gli eventi recenti, grazie.

Dordolio

Mar, 27/11/2018 - 14:23

51m0ne, Salvini sta riuscendo nell'impresa di trasformare la Lega 1.0 nella 2.0 e si tratta di UN PARTITO NAZIONALE dandole quindi un respiro e una forza mai immaginate prima. Sottraendola a particolarismi regionalistici e campanilistici talvolta francamente imbarazzanti. Con un secessionismo non sempre larvato che non portava da nessuna parte. QUESTO è quello che succede. E trasferisce stili di efficienza e determinazione dove questi aspetti erano prima del tutto assenti. Questo mi impressiona ed affascina. Ho diviso anni difficilissimi - quelli di piombo - con esponenti divenuti poi di spicco del CDX e che conosco di persona dagli anni 70. Arrivarono ad occupare posizioni ministeriali di primo piano con Berlusconi. Mi si annodano le budella nel constatare CHE NON FECERO UNA BEATA MAZZA !!!!!

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 27/11/2018 - 14:27

---il governo (legittimo perchè se si vanno a vedere i 60 e passa governi repubblicani precedenti -il presidente del consiglio è stato pressochè espressione del partito che ha preso più voti e non certo dell'invenzione furbesca delle coalizioni--quindi mattarella assolto)---tirerà avanti a strappi ed a morsi fino alle europee --viste soprattutto dai leghisti come il santo graal---diciamo che felpini si sta giocando il suo personalissimo "all in" sulle elezioni europee---ma se dobbiamo dar credito anche ai sondaggi europei oltre che quelli italioti---a sto giro non sembra che i sovranisti riusciranno a scalzare lo status quo--i popolari -i socialisti ed alde avranno la meglio sui partiti anti ue--a quel punto felpini che fara?---ah saperlo---swag

ilbelga

Mar, 27/11/2018 - 14:47

mi chiedo anch'io caro direttore se questa è democrazia, ho letto e riletto la costituzione e a quanto ne capisco (sono ignorante, lo ammetto)il presidente Mattarella doveva dare l'incarico a uno o il più votato leader della coalizione che aveva più voti e cioè il centro destra. ma si sa (è un sospetto il mio) il presidente voleva ringraziare renzino...

onurb

Mar, 27/11/2018 - 18:33

Il primo colpevole dell'impoverimento degli Italiani è il governo di Romano Prodi che, accettando un cambio euro-lira di 1 a 1.936,27, ha, di fatto, dimezzato dalla sera alla mattina il potere d'acquisto di noi sudditi.

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 27/11/2018 - 21:15

Questa democrazia è come la Corazzata Potemkin di Fantozzi; uguale.

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 27/11/2018 - 22:51

La democrazia è come la grappa. Per fare la grappa si taglia la testa e la coda e resta solo il cuore. La democrazia è simile: si emargina l’intelligenza e l’idiozia e resta solo la mediocrità che, essendo maggioranza, governa il mondo.

apostata

Mer, 28/11/2018 - 10:07

Ho un debole per sallusti gli sono sempre grato per la messa a nudo delle turbative di dalema nel celebre dibattito sulla casa in affitto. Ieri sera però m’ha un po’ deluso. Nelle domande a bersani aveva un tono reverenziale come se si trovasse di fronte ad una persona intelligente. Bersani non merita riguardi, è un brutto esempio di politico, recita con toni paesani sconcertanti per chi abbia un po’ di buon gusto. La prima domanda innocua gli ha riconosciuto la dignità di critico tra i governi degli ultimi 10 anni. In realtà bersani pensava solo ai fatti suoi. La seconda evidenziava, ma non con la solita finezza, le nuove prospettive vincenti del centro destra come convenienza di vertice. In realtà le nuove prospettive sono date dalle basi di FI (terrorizzata dalla politica economica 5s) e della lega (che capisce e apprezza salvini, ma è preoccupata per le condizioni economiche che salvini è costretto ad accettare in questa fase).

nopolcorrect

Mer, 28/11/2018 - 13:43

Speriamo che un Governo di Centro-Destra si installi il prima possibile.