Se il Vaticano dà l'onorificenza alla leader olandese pro-aborto

Polemiche sulla croce di San Gregorio Magno sventolata sui social da Lilianne Ploumen, ex ministro olandese schierata contro le politiche anti-aborto di Donald Trump

Non sono ancora chiare le motivazioni che avrebbero spinto la Santa Sede a inviare la croce dell'Ordine Pontificio di San Gregorio Magno, una delle più alte onorificenze vaticane, a Lilianne Ploumen. Ma le polemiche non mancano (e ci mancherebbe). La 55enne politica olandese, ex ministro per il commercio estero e la cooperazione allo sviluppo dei Paesi Bassi, è famosa infatti non tanto per la sua devozione a Santa romana Chiesa, ma per aver più volte portato avanti battaglie in favore dell'aborto e dei gay.

A riportare la notizia è il sempre ben informato Marco Tosatti, che sul suo blog ha rilanciato l'articolo pubblicato da Lepantoinstitute.org. Il portale sostiene di "poter confermare" l'avvenuta ricezione del "premio" e la stessa Ploumen appare in un video (guarda) in cui mostra la medaglia appena ricevuta dal "Papa". Al di là della sua carriera politica nel partito laburista olandese, a scandalizzare gli ambienti cattolici (soprattutto quelli tradizionalisti) è il fatto che la Ploumen un anno fa abbia dato il via ad una nuova Ong, intitolata "She decides" (Lei decide), per contrastare le politiche anti abortiste di Donald Trump. Forse ricorderete: tra i primi decreti del neo presidente Usa, ci fu un ordine esecutivo con cui mise un freno ai finanziamenti statali verso le organizzazioni che praticano (e sponsorizzano) l'interruzione di gravidanza. In tutta risposta l'attivista mise in piedi una struttura in grado di raccogliere 300milioni di euro da indirizzare alle cliniche abortiste.

"Siamo nati - si legge nel sito di She decides - per sostenere i diritti fondamentali delle ragazze e delle donne di decidere liberamente e autonomamente sulla propria vita sessuale: se, quando, con chi e quanti figli avere". Insomma, un inno al libero aborto in risposta alla decisione di Trump di "tornare" alla cosiddetta politica di Città del Messico, ovvero la legislazione che impedisce alle Ong non Usa di ricevere denaro se diffondo informazioni sull'interruzione di gravidanza.

Ognuno combatte le proprie battaglie, per carità. Sorprende però, se confermato, che il Vaticano si prodighi a premiare chi si è spesa in favore dell'aborto. Per di più con un ordine equestre che viene conferito solo a persone che in qualche modo abbiano svolto un importante servizio per la Chiesa. La Ploumen non ha mai negato di apprezzare i programmi messi in campo da Unpfa, da International Planned Parenthood Federation e da Marie Stopes International definendole realtà "efficaci e di successo" nel "supporto diretto, nella distribuzione di preservativi e nell'assicurarsi che l'aborto sia sicuro se (e donne, Ndr) non hanno altra scelta". Non proprio in linea con il Magistero.

Non solo. Perché l'attivista olandese è stata anche direttrice dei programmi di Cordaid, l'agenzia cattolica accusata di aver fornito contraccettivi e di aver sostenuto le pratiche di Planned Parenthood in Sierra Leone. "Negare a una ragazza o una donna informazioni sulla pianificazione familiare - scriveva la Ploumen sul Financial Times - e sulla salute sessuale significa prendere decisioni per lei sul suo corpo e sulla sua vita, decisioni che dovrebbero essere soltanto sue". E ancora: nel settembre scorso l'ex ministro olandese ha anche partecipato - come oratore - al United Nation LGBTI Core Group, l'incontro internazionale per promuovere politiche in favore di omosessuali e transessuali. "I diritti LGBTI sono diritti umani - ha detto la Ploumen - Non possiamo essere compiacenti. In oltre 70 paesi l'omosessualità è ancora criminalizzata...la lotta contro le persone LGBT continua in tutto il mondo".

Commenti

killkoms

Dom, 14/01/2018 - 12:58

la Chiesa bergogliana mortifica i veri credenti e abbraccia atei e ipocriti!

manfredog

Dom, 14/01/2018 - 13:10

..bergoglio non è un cristiano, è solo un povero cristo, e sta distruggendo quel po' di grande che il cristianesimo era ancora riuscito a dimostrare e difendere. mg.

Cheyenne

Dom, 14/01/2018 - 13:26

ma che vogliamo da un papazzo ubriacone?

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Dom, 14/01/2018 - 13:26

evidentemente è iscritta alla massoneria, come parte della CEI e forse lo stesso "papa" abusivo

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 14/01/2018 - 13:46

La chiesa cattolica è impazzita. Finita.

Ritratto di TreeOfLife

TreeOfLife

Dom, 14/01/2018 - 14:57

Dimenticate che prima della Ploumen vi è passata la Bonino! Nessuna novità, solita accoglienza da pretacci.

Trinky

Dom, 14/01/2018 - 15:11

E' solo la scusa per appoggiare la Bonino......

Happy1937

Dom, 14/01/2018 - 16:06

Ormai nella Chiesa ex Cattolica regna l'eresia.

Totonno58

Dom, 14/01/2018 - 16:22

Anche se non sono favorevole all'aborto, se questa notizia è vera, MI ARRICREO!

PEPPA44

Dom, 14/01/2018 - 16:45

Cosa non si fa per la ribalta!

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Dom, 14/01/2018 - 17:06

BeRgoglio è l'Anticristo

perilanhalimi

Dom, 14/01/2018 - 17:08

Giusto premiare l` Olanda , ma bisogna onorare Geert Wilders, l` unico politico olandese con un po` di sale nella zucca , che ha compreso cosa sara` l` islam per l` Europa!!!!

Popi46

Dom, 14/01/2018 - 17:18

Grande è la confusione sotto il Cupolone....Ma lo Spirito Santo che fa? Si è distratto?

steacanessa

Dom, 14/01/2018 - 17:39

L’antipapa ha colpito ancora.

46gianni

Dom, 14/01/2018 - 17:40

satanasso di un satana tu non mi stupisci

agiuliani

Dom, 14/01/2018 - 17:54

La Chiesa è nelle mani di un gruppo di massoni che la vuole distruggere, è ovvio che costoro premino persone come questa. Guardate come questo coraggioso prete di Palermo difende la Chiesa di Gesù ( ha pagato la sua richiesta di chiarimenti a Bergoglio con una sostpensione..guardate il filmato e fate girare).. https://www.youtube.com/watch?v=iR8l0EEtwsc RESISTENZA! Questi fatti non li pubblica nessuno, non facciamoci fregare dal mainstream. Coraggio fratelli!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Dom, 14/01/2018 - 18:12

Il quinto Comandamento recita di non uccidere. Dunque il Vaticano sembra una gabbia di matti e Bergoglio appare come un assassino.

Trinky

Dom, 14/01/2018 - 18:41

Chissà quante donne avranno dovuto abortire per colpa di qualche residente in vaticano...?

Tipperary

Dom, 14/01/2018 - 19:16

C’e ‘ il diavolo sotto quella cupola.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 14/01/2018 - 19:58

La chiesa si è sbagliata per 2000 anni o sbaglia ora? Perchè mi pare che dica tutto il contrario di quanto predicava prima.

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Dom, 14/01/2018 - 20:05

Una volta erano più riservati, adesso le stranezze vengono fatte alla luce del sole.

audace

Dom, 14/01/2018 - 20:12

Vaticano, il regno di Satana.

blu_ing

Dom, 14/01/2018 - 20:35

povera chiesa in mano ai satanisti finocchi

Luigi Farinelli

Dom, 14/01/2018 - 21:01

Io ormai non mi meraviglio più: la Ploumen e la Bonino osannate dal Vaticano! Come dire che il Vaticano sponsorizza l'aborto, ossia l'assassinio dei non nati ("solo grumi di sangue" ha detto la Bonino che si è fatta mettere in cinta per dimostrare come sia facile abortire). 2 miliardi di assassinii nei ventri materni nel mondo 800mila in Italia) per seguire i deliri radical-femministi sponsorizzati dall'ONU sulla "salute riproduttiva delle donne". Significativo che Bergoglio sia contro Trump, il quale ha rinnegato l'immonda IPPF dell'ONU e che la Clinton voleva sovvenzionare con le tasse (IPPF accusata di trafficare con gli organi dei feti) e ha difeso il cristianesimo cattolico vilipeso da Clinton e Obama. Ha inoltre sensibilizzato l'opinione pubblica per riconoscere la capacità di sofferenza dei feti, letteralmente smembrati vivi dalle sonde assassine o bruciati coi pesticidi umani e, se nati nonostante tutto, lasciati morire sui banchi delle cliniche della morte.

19gig50

Dom, 14/01/2018 - 23:22

Questa non è più la chiesa.

Ritratto di Nordici o Sudici

Nordici o Sudici

Lun, 15/01/2018 - 01:48

La Bonino ed i suoi omologhi, attraverso l'aborto, hanno preparato la distruzione dell'Europa, Bergoglio vuole portarla a compimento attraverso l'invasione islamica. Sono alleati.

umberto nordio

Lun, 15/01/2018 - 07:39

La confusione mentale ,in vaticano, é totale!

ben39

Lun, 15/01/2018 - 08:17

Ricordeo che l'Olanda è una monarchia costituzionale fondata sul protestantesimo. Il Re è da sempre il simbolo del regno protestante anche nell'attuale sistema democratico. Significa che tutto viene tollerato con la supervisione del monarca dietro le quinte. Esiste un partito meramente cristiano tradizionalista legato alla casa reale ed è il SGP, partito della chiesa protestante riformata.A loro questo pontefice non piace e da protestanti preferiscono i papi tradizionalisti del passato ma pur sempre cristiani.

Ritratto di Situation

Situation

Lun, 15/01/2018 - 09:20

...significa solo che il "sedicente santo " Padre altri non è che una schifosa blatta crociata dell'Opus Dei, senza onore e senza principi. Ed io godoooooooooo per i fessi crociati che lo sostengono.

Tobi

Lun, 15/01/2018 - 09:43

Paolo VI disse: "da qualche fessura sia entrato il fumo di Satana nel tempio di Dio»". Invece che prendersela con la Chiesa bisogna pregare ed aiutare quelli che combattono per il bene (perché nella Chiesa sono tanti quelli che si oppongono al male che tenta di pervadere tutto). Bisogna aiutare chi si oppone al male, e correggere quelli che sbagliano, senza fare di tutta l'erba un fascio. Sono tanti i sacerdoti perbene. I media corrotti invece danno più voce a quelli che sbagliano, e tacitano i giusti.

Tobi

Lun, 15/01/2018 - 09:47

E pochi mesi prima di morire, l'8 settembre 1977 confermò questo grave giudizio in un colloquio con Jean Guitton. Ecco le parole di Paolo VI riportate dal filosofo francese: "C'è un grande turbamento in questo momento nel mondo della Chiesa, e ciò che è in questione è la fede. Capita ora che mi ripeta la frase oscura di Gesù nel Vangelo di san Luca: quando il Figlio dell'Uomo ritornerà, troverà ancora la fede sulla Terra? [...] Ciò che mi colpisce, quando considero il mondo cattolico, è che all'interno del cattolicesimo sembra talvolta predominare un pensiero di tipo non cattolico, e può avvenire che questo pensiero non cattolico all'interno del cattolicesimo diventi domani il più forte. Ma esso non rappresenterà mai il pensiero della Chiesa. Bisogna che sussista un piccolo gregge, per quanto piccolo esso sia".