"Sea Watch, fuck Salvini" Gli insulti al ministro ​da chi difende la Rackete

Scritte piene di insulti contro Salvini e pro-Rackete sono spuntate sui muri della Rappresentanza italiana a Bruxelles

Ancora polemiche per il caso Sea Watch. Mentre i magistrati dovranno decidere sulla convalida del fermo di Carola Rackete, il braccio di ferro tra Italia e Germania sul destino giudziario della capitana potrebbe avere anche conseguenze sui rapporti tra i due Paesi. E la tensione si fa sentire dalle parti di Bruxelles. A segnalarlo è stato il ministro degli Interni, Matteo Salvini. Sul suo profilo Facebook ha infatti mostrato le foto delle scritte apparse sui muri della Raprresentanza italiana. Si tratta di insulti al titolare del Viminale e di slogan che chiedono la liberazione della capitana della nave dell'ong tedesca. Le scritte sono abbastanza chiare: "Sea Watch 4ever", "Fuck Salvini". Pronta la replica del ministro degli Interni che ha commentato così le scritte apparse a Bruxelles: "Fuck Salvini" sui muri della Rappresentanza italiana. Anche da Bruxelles, tanta “democrazia e tolleranza...".

Insomma il clima attorno alla vicenda che riguarda la capitana della Sea Watch si fa sempre più pesante. La sinistra si è schierata dlala parte della Rcakete e ne chied ela liberazione. Dalle parti di berlino poi sono scesi in campo diversi politici di spicco. Tra questi anche il presidente Steinmeier che non accetta l'etichetta di "criminale" per Carola. Eppure la capitana con la sua nave ha forzato il blocco imposto dalle autorità italiane per ben due volte. Ma a inguaiare di più la Rackete è stata ma manovra nel porto di Lampedusa con cui ha rischiato di "schiacciare" una motovedetta della Guardia di Finanza. Un gesto che le è costato l'accus adi "tentato naufragio", reato per cui è prevista una pena massima fino a 12 anni. I "compagni" che sostengono la Rackete ora hanno messo nel mirino Salvini e a quanto pare il braccio di ferro tra il ministro e i fan della capitana potrebbe durare a lungo.

Commenti

barnaby

Lun, 01/07/2019 - 11:39

Mi ripeto ancora. Nella fiction cinematografica la "Spectre" è impegnata a destabilizzare l'ordine mondiale in qualità di agente del caos. La Spectre lavora con altri ma persegue solo i propri fini. Non è formalmente legata a nessuna ideologia ma approfitta di queste per condizionare l'andamento della storia mondiale attraverso atti di subdola influenza e esibizionistiche dimostrazioni di forza.Stabiliti gli obiettivi, chi non li rispetta o disobbedisce o fallisce viene "estromesso" a volte anche fisicamente.Tale organizzazione infatti non tollera il fallimento.La Spectre ha un capo e numerosi subalterni con sedi sparse in tutto il mondo e organizza azioni criminali premeditate, anche al sabotaggio politico. Vedete qualche analogia con quanto succede in Italia, in Europa e nel mondo? Io credo che si voglia eliminare Salvini e la Lega per installare un "governo fantoccio" che distrugga l'Italia.

DonCamillo50

Lun, 01/07/2019 - 11:49

Ma chiedo se l'Italia ha un presidente della repubblica o no. Di fronte ad attacchi dei governi europei dovrebbe essere il primo a difendere la Nazione contro questi IPOCRITI E FALSI POLITICI il cui scopo è solo quello di affondarci. Invece silenzio assoluto.....

frapito

Lun, 01/07/2019 - 11:50

SOLO I VERI ITALIANI POSSONO SALVARE L'ITALIA!!!

Adespota

Lun, 01/07/2019 - 12:08

@barnaby: credi a me, ho riconosciuto la grafia: trattasi dei temutissimi S.S.S.S. ( servizi speciali segreti salviniani) che discreditano ad arte il Ministro, al fine che questi possa reagire legittimamente, ovviamente per mezzo di una dura repressione anche in Stati esteri, instaurando così una dittatura sovranista populista paneuropea...

Alfa2020

Lun, 01/07/2019 - 12:11

Ma se parte del pd cosa ti aspetti che intervenga

acquazzurra

Lun, 01/07/2019 - 12:28

Se c'è un graffittaro che va in giro a sporcare i muri non ne farei un caso di stato...

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Lun, 01/07/2019 - 12:38

@ DonCamillo50 : risposta alla sua domanda : 1mo il pres.d.repubblica in Italia, per Costituzione, conta come il due di coppe; 2ndo l'attuale pres. d.repubblica (come il suo predecessore napolitano) è fortemente pro europa pro UE, quindi darà sempre ragione a questi, anche se questo significa andar contro gli interessi e i diritti dei cittadini ITALIANI...

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Lun, 01/07/2019 - 12:46

Concordo con la preclare descrizione di @barnaby Complimenti.

Divoll

Lun, 01/07/2019 - 12:46

@ barnaby - E' esattamente come dici tu. Intanto, hanno gia' ottenuto di spaccare tutti i paesi eruopei in due, tra chi e' pro-qualcosa e chi e' contro. La coesione sociale rende un paese forte. Una societa' divisa lo indebolisce e lo rende facile preda di chi lo vuole piegare, conquistare e sfruttare.

agosvac

Lun, 01/07/2019 - 12:48

Francamente di quel che pensa la sinistra pro invasione( ma sono in grado di "pensare"?) oppure i burocrati tedescofili dell'UE oppure gli stessi tedeschi che hanno con grande magnanimità ucciso 6 milioni di ebrei, a suo tempo, non me ne frega un bel niente. L'unico problema è la magistratura italiana che ha più volte dimostrato di non essere più italiana ma anti italiana. E' questo che è preoccupante, non lo sarebbe se, finalmente, si ridimensionasse il suo potere. Succederà, ma dubito che lo potrà fare questo Governo. Forse il prossimo se solo Mattarella ci facesse votare.

FlorianGayer

Lun, 01/07/2019 - 15:05

I muri non vanno imbrattati. Non è bello dire parolacce. Ma poi: hanno insultato il piccolo Matteo? Povero caro, lui che è così buono!