Secondo il giudice il crocifisso si può togliere dal seggio elettorale

Nella sentenza del tribunale di Modena si spiega che rimuoverlo è un atto di coscienza per la laicità, a garanzia di tutti gli elettori

Il crocifisso viene rimosso dalle aule scolastiche. Ancora una volta. Ma stavolta non si tratta delle aule in quanto luogo di lezione, ma in quanto utilizzate come seggi elettorale. E secondo la magistratura è lecito farlo.

A sostenerlo è una sentenza emessa da un giudice di Modena, secondo cui il simbolo sacro vìola il principio della laicità dello Stato, rischiando di pregiudicare la libertà di scelta degli elettori, soprattutto se in uno dei simboli sulla scheda compare una croce. Secondo il magistrato emiliano, inoltre, è un diritto di coscienza di tutti i pubblici ufficiali presenti al seggio - come ad esempio gli scrutatori - chiedere al presidente di rimuovere il crocifisso dai muri delle aule durante le operazioni di voto.

Il pronunciamento del tribunale modenese, si legge nella stampa locale, arriva a conclusione di una vicenda giudiziaria iniziata nell'ormai lontano 2008, quando un esponente locale della Lega Nord denunciò ai carabinieri l'iniziativa di una scrutatrice atea, si disse, che avrebbe chiesto ed ottenuto dal presidente del seggio la rimozione del simbolo sacro. Secondo gli accertamenti poi eseguiti dal tribunale, però, il crocifisso non sarebbe mai stato rimosso: la scrutatrice e il presidente, pertanto, si erano lamentati dicendosi offesi per le accuse del leghista, presentando richiesta di risarcimento.

Di qui la risposta del giudice da cui origina l'interessante pronunciamento di giurisprudenza: anche se il simbolo sacro fosse stato effettivamente tolto, sostiene il tribunale, quel gesto non si sarebbe potuto qualificare come offensivo per la collettività.

Commenti

Libertà75

Mar, 07/03/2017 - 11:42

nel seggio elettorale ha piena potesta decisionale il Presidente, gli scrutatori possono soltanto effettuare rimostranze verbali e scritte... tutto il resto è nulla

VittorioMar

Mar, 07/03/2017 - 11:53

...INUTILE: E' IN CIELO...IN TERRA...E IN OGNI LUOGO !!

battintesta

Mar, 07/03/2017 - 11:55

Ma che si levasse la toga piuttosto !!!

Rainulfo

Mar, 07/03/2017 - 11:58

Un giudice di Modena... e figurati cosa poteva sentenziare... e cosa ci vuole mettere? falce e martello?

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 07/03/2017 - 12:16

Il crocifisso ricorda di non uccidere, non commettere adulterio, non rubare, non dire falsa testimonianza, non frodare, non insidiare le donne degli altri, il tutto in spirito d'amore. Invece per tutte queste esortazioni i "democratici" danno segno di insofferenza.

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 07/03/2017 - 12:29

Di sicuro il baffo di stalin l'avrebbe lasciato.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 07/03/2017 - 12:41

a noi quello che pensa il giudice poco ce ne fotte , lui pensa così,io penso il contrario :e uscito X.

routier

Mar, 07/03/2017 - 12:42

Vorrà dire che saremo moderatamente addolorati quando il Crocefisso, per la legge del contrappasso, "rimuoverà" certi giudici dalla faccia della terra!

Ritratto di MARKOSS

MARKOSS

Mar, 07/03/2017 - 12:47

Ha ragione, mettere in sostituzione la foto di BelloFigo..

david71

Mar, 07/03/2017 - 12:48

Bravo VittorioMar, oggetto inutile. Dio è ovunque. Hanno fatto bene a toglierlo.

ziobeppe1951

Mar, 07/03/2017 - 12:59

CHI SONO IO PER GIUDICARE

david71

Mar, 07/03/2017 - 13:26

a Robbè hai notato? A parte il primo e l'ultimo il tuo amico SB li ha tutti nel curriculum. Gli regaliamo un Crocefisso gigante da tenere al collo come promemoria?

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 07/03/2017 - 13:27

bellissima emilia-romagna dove sono andati a dormire con la camicia nera e la mattina...tutti kompagni...dove a "squola" si vietano le canzoni di Natale,il presepe,il crocefisso ma viene ammesso l'hijab...dove si predica a le coop fanno il pieno di clandestini ma si lasciano crepare di stenti i vecchi..continuate pure..riderò quando vi sottometteranno.Salam allalium

rossini

Mar, 07/03/2017 - 13:41

Forse quel giudice è comunista e si è ricordato dello slogan usato dalla DC nei manifesti elettorali degli anni 50: "Nella cabina elettorale Dio ti vede, Stalin no". Sarà per questo che ha fatto togliere il Crocifisso.

Giorgio Colomba

Mar, 07/03/2017 - 14:25

Dopo l'ecatombe post bellica, l'emiliano Triangolo Rosso perpetua la barbarie con la complicità dell'ennesima toga dello stesso colore e cristofobica: per la nostra disastrata Giustizia, più che un riforma servirebbe una catarsi.

Ritratto di Cianna

Cianna

Mar, 07/03/2017 - 14:30

chi non crede non ha problemi a vedere un crocifisso, toglierlo è un atto vile per chi ci crede

vince50

Mar, 07/03/2017 - 14:36

Ma quale laicità e balle varie,si tratta di schifosi pretesti comunistoidi.La faccia tosta non gli manca,chi va a votare neppure ci fa caso se c'è oppure no.

i-taglianibravagente

Mar, 07/03/2017 - 14:58

A cercare di inventarsi di tutto per fare sparire Crocifissi e segni della presenza del Salvatore del mondo, non si fa un grande affare...perche' poi semplicemente succede che si rimani nudi nudi di fronte all'avversario vero...quello che questi "giudici" e i loro simili ignorano...TANTI CARI AUGURI. Voglio anche ricordare che storicamente il crollo dell' "audience" e del il gradimento dell'europa unita avvenne esattamente dopo che i FENOMENI (massoni) al comando in europa, si rifiutarono anche solo di menzionare nelle Costituzione europea, l'evidenza storica e oggettiva delle radici Cristiane dell'europa... mi ripeto...TANTI AUGURI e buon lavoro.

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Mar, 07/03/2017 - 15:02

@vince50. Come ben sanno coloro che leggono i miei post, sono tutt'altro che "comunistoide" eppure credo che nei luoghi pubblici non devono starci simboli religiosi.

INGVDI

Mar, 07/03/2017 - 15:08

Non si tratta di laicità ma di laicismo da parte di comunisti istituzionali. Il comunismo è scomparso in Russia ma è vivo in Italia, opera in tutti i settori con il risultato che è sotto gli occhi di tutti. Spesso si mimetizza con abiti e trucchi di scuola cattolica. Sono tanti quelli che ci cascano.

momomomo

Mar, 07/03/2017 - 15:44

..."... Secondo il giudice il crocifisso si può togliere dal seggio elettorale ..."... E così come sarà tolto, lo si potrà rimettere... O no!?

Ritratto di ohm

ohm

Mar, 07/03/2017 - 16:26

Sono presidente di seggio elettorale da parecchi anni e ci sono molti messulmani nelle liste di quel seggio. Nell'aula adibita a seggio c'è il crocifisso sul muro ma mai nessuno mi ha chiesto di toglierlo. In tutti i casi se il cittadino ha qualcosa da obiettare io, come presidente e quindi come massima autorità in quel momento, ho pronto la dichiarazione da far mettere a verbale su cui è specificato che la presenza del crocifisso turba la sua indole e quindi è da togliere secondo quanto specificato dalla Corte Costituzionale con sentenza n. 203/1989 e successive. Appena votato il crocifisso torna sul muro!

flip

Mar, 07/03/2017 - 16:28

straie2015. perché ti disturbano i simboli religiosi?? Cosa preferisci? la foto del presidente della repubblica? Quale delle due raffigurazioni è meglio?

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Mar, 07/03/2017 - 16:31

Un altro giudice dem che nelle sue sentenze guarda più alla politica che al diritto (di tutti) ...