Sesso con due ragazzini. In carcere la volontaria di una comunità per giovani

Una 44enne che lavorava in una comunità per giovani disagiati è accusata di aver fatto sesso con due minorenni ospitati dentro quella struttura

La volontaria di una comunità per giovani in difficoltà è finita in carcere con l'accusa di aver fatto sesso con due minorenni. La donna di 44 anni lavorava in provincia di Pavia e, ora, si trova a giudizio con rito ordinario al tribunale del capoluogo lombardo per fatti che risalgono al 2011.

Durante l’udienza di ieri mattina, si legge su Il Giorno, la difesa dell’imputata ha chiesto una perizia neurologica e la corte sta valutando anche l’eventualità di effettuare una perizia su alcuni diari dei ragazzi coinvolti dove si troverebbero passaggi utili al proseguo del processo. I ragazzini, che avevano raccontato le molestie sessuali subite agli adulti, all’epoca dei fatti avevano età comprese tra i dieci e i tredici anni ed erano ospiti della comunità dove la volontaria avrebbe abusato più volte di loro, soprattutto di notte. In un’occasione, secondo le accuse, avrebbe consumato con uno dei due un rapporto sessuale completo e sembra che le molestie siano iniziate molto prima della denuncia presentata dalle presunte vittime che, nel processo, sono parti civili. Come responsabile civile è stata chiamata anche la struttura, i cui gestori secondo le accuse avrebbero dovuto tutelare i ragazzi ma non si sono accorti di quel che stava accadendo e ieri mattina diversi educatori e responsabili della comunità sono stati sentiti come testimoni. L’udienza è stata rinviata al 17 maggio per l’esame dell’imputata.

Commenti
Ritratto di Gigliese

Gigliese

Gio, 20/04/2017 - 12:33

Hai capito la signora??????

Ritratto di gammasan

gammasan

Gio, 20/04/2017 - 12:37

Roba da non credere!!! Ai miei tempi sarebbe stata considerata una benedizione celeste...

grazia2202

Gio, 20/04/2017 - 13:00

CHE SCHIFO. però 120 euro al gg non fanno schifo vero zecche ? con la scusa del sociale vivete sulle nostra spalle e li violentate pure. chidete sta struttura altrimenti sareste anche voi complici. amen

claudio faleri

Gio, 20/04/2017 - 13:31

gammasan....dici il vero, dovrebbe essere una benedizione, invece viviamo in piene ipocrisia, non vogliono ammettere che se un ragazzino di 13 scopa, vuol dire che gli fa piacere e che ha gli ormoni funzionanti

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Gio, 20/04/2017 - 14:12

Molestie ??? Magari avesse molestato me, a 13 anni, la mia prof di italiano ! Me la sogno ancora !!!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 20/04/2017 - 14:15

ho degli amici che non trovano nessuna da passare qualche ora e devono dirottare sulle prostitute e questi beduini arrivano belli freschi e trovano pure le "gioie". Io ho avuto una occasione con una provocante, ma se avvessi fatto un approccio avrei rimediato un bel ceffone, altro che darmela a 13 anni.

tosco1

Gio, 20/04/2017 - 14:24

anche gli animi nobili hanno istinti animaleschi.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Gio, 20/04/2017 - 15:08

@do-ut-des Mi spieghi la questione dei "beduini" che non l'ho capita?

fabioerre64

Gio, 20/04/2017 - 15:26

Una donna non può molestare un uomo e soprattutto non può avere con lui un rapparto sessuale completo, l'uomo, al contrario della donna, per avere un rapporto sessuale completo deve necessariamente avere un'erezione, pertanto se ha un'erezione vuol dire che è consenziente.

vince50

Gio, 20/04/2017 - 16:39

Devo dire che mi è accaduto personalmente(ai miei tempi),ero scioccato e a distanza di anni non ho ancora superato il trauma.Si perchè purtroppo è accaduto una sola volta,anche i ragazzini di questi tempi sono rinco.....

Una-mattina-mi-...

Gio, 20/04/2017 - 16:52

CHI VA CON I CAMMELLIERI SI FA CAMMELLA

Giorgio Rubiu

Gio, 20/04/2017 - 17:02

fabioerre64 - Logica irrefutabile. Non fa una piega. L'avessi avuta io, da adolescente perennemente arrapato, una manna del genere!

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Gio, 20/04/2017 - 17:13

La volontaria merita un plauso per avere degnamente svolto il suo ruolo di educatrice. Dopotutto si trattava di giovani disagiati e proprio per questo meritevoli di maggiori attenzioni.

Ritratto di Nubaoro

Nubaoro

Ven, 21/04/2017 - 07:27

una non può neanche fare un po' di sacrosanta educazione sessuale socializzante ...

Ritratto di Sarudy

Sarudy

Ven, 21/04/2017 - 07:35

Quanta IPOCRISIA. Ai miei tempi si sarebbe invidiato il ragazzino. Si sarebbe chiamato inizializzazione al sesso. Una pacchia. Tutti noi ragazzini si desiderava andare a letto con la proprio prof. e l'erezione era sempre pronta. Povero Occidente come si è ridotto a furia di criminalizzare tutto.

lento

Ven, 21/04/2017 - 08:11

Fan tutte cosi !