La sinistra e la folle politica dell'anti tutto

Il quadro politico resta estremamente incerto. Non sappiamo se e come il governo andrà avanti, non è chiaro cosa potrebbe accadere se si arrivasse a una crisi, la manovra economica è una lotteria che ogni giorno offre numeri diversi ma una cosa è chiara: il Pd è di nuovo nel pantano, diviso e dilaniato da lotte interne, come e forse più che ai tempi di Prodi e D'Alema e più di recente di Renzi e Bersani. Chi si era illuso che la batosta elettorale prima e l'arrivo di Zingaretti poi avrebbero potuto compattare il partito, oggi deve prendere atto che così non è. La tregua è finita e le varie fazioni sono all'opera una contro l'altra. C'è chi vuole vendicarsi dei torti subiti (i renziani), chi andare a destra (Calenda) e chi a sinistra (Franceschini), chi minaccia scissioni (Calenda) e chi, considerando Zingaretti un incidente della storia, è al lavoro per prenderne un giorno il posto (Sala).

Per un attimo avevamo temuto che la sinistra fosse guarita dal cancro (della divisione) di cui soffre dalla chiusura del Pci. Temuto perché con la crisi del centrodestra la sinistra avrebbe potuto costituire l'unica alternativa al manicomio in corso. Tiriamo un sospiro di sollievo, da lì non può nascere nulla di buono, non solo per noi - e questo va da sé - ma neppure per chi ci aveva sperato e creduto.

La cosa incomprensibile è come loro stessi non si rendano conto che stanno buttando alle ortiche una occasione straordinaria, forse l'ultima che il destino gli aveva concesso. Possibile non capire che la politica dell'anti - ieri anti Berlusconi oggi anti Salvini - non ha mai pagato è mai pagherà? Incredibile vedere persone tra loro diverse ma comunque appartenenti alla classe dirigente del Paese come lo sono Franceschini e Sala strizzare l'occhio ai grillini, cioè all'antisistema. Incomprensibile che una persona intelligente con Calenda pensi di poter combinare qualcosa di utile stando dentro un partito sostanzialmente ancora comunista. Deludente vedere Renzi che non ha il coraggio di sparigliare e tentare una nuova avventura.

Tanti mezzi capi non faranno mai un leader, né un partito. Tante sinistre non faranno mai una sinistra, tantomeno una sinistra moderna e quindi competitiva. Meglio così. Ma a maggior ragione aspettiamo che ciò che è stato il centrodestra ci dica che cosa vuole fare da grande.

Commenti
Ritratto di dlux

dlux

Dom, 28/07/2019 - 16:55

"Tiriamo un sospiro di sollievo, da lì non può nascere nulla di buono, non solo per noi ma neppure per chi ci aveva sperato e creduto". In realtà il sospiro di sollievo lo tiriamo noi lettori del nostro Giornale, in quanto in più di un'occasione avevamo pensato che anche Lei, oltre ai più di Forza Italia, aveste "sperato e creduto". Riguardo poi al dopo l'ipotetica crisi, voglio sperare che la Sua posizione, oltre a quella di Forza Italia, sia ragionevolmente e decisamente PER le urne prima possibile e CONTRO intrallazzi ed imbrogli che con la DEMOCRAZIA hanno poco da spartire.

Alfa2020

Dom, 28/07/2019 - 17:28

Ame basta che sconpaiono

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 28/07/2019 - 17:42

la verità è che finchè la sinistra mantiene ancora l'ideologia, che caratterizza la tipicità della stupidità del partito e dei suoi babbei comunisti e grulli, non ci sarà molto da restar tranquilli! per fare un paragone con la sinistra spagnola, noterete che la sinistra spagnola non è cosi basta.rda fino in fondo: a livello locale collabora con la destra nell'ottica di far funzionare la città! qui è sufficiente vedere una città come roma governata da una cre.tina e incapace, che non accetta la collaborazione se non è allineata al pensiero di sinistra! e vengono fuori i guasti: discariche fuori controllo, buche mortali, autobus in fiamme, ecc....

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 28/07/2019 - 18:08

Le faide interne alla sinistra sono il risultato dello sfascio sociale nel Bel Paese, vedi la miseria indotta con l'avvento dell'€uro dove famiglie intere sono insicure del loro futuro, non hanno più i mezzi economici, schei, per programmare il futuro dei figli e tutto quello che fanno lo vivono come una perenne spada di Damocle che deciderà l'ultimo istante della loro vita tutto questo per la parte del popolo bue o plebeo mentre la nomenclatura, il moderno patriziato arricchitosi sulla pelle della massa pagante, si azzuffa come dei capo branco per il predominio della mandria.

nopolcorrect

Dom, 28/07/2019 - 18:18

Questa sinistra ha portato al potere i grillini ed ha permesso a Salvini di arrivare al 38% nei sondaggi. Oggi con l'inutile e stupida mozione di sfiducia contro Salvini, con la sciocca ricerca degli inesistenti dollari del Russiagate quando Putin medesimo ha detto a Berlusconi che la Russia non ha dato soldi alla Lega, quando un esperto di Russia come l'ambasciatore Sergio Romano afferma che la Russia tratta solo da stato a stato, quando il procuratore Greco ha detto che è inutile convocare Salvini...i pidioti insistono senza rendersi conto di perdere credibilità.

alox

Dom, 28/07/2019 - 19:10

.."Ma a maggior ragione aspettiamo che ciò che è stato il centrodestra ci dica che cosa vuole fare da grande". Purtroppo mentre si affonda stiamo girando in tondo : purtroppo l'Itali ha fatto fuggire e non da' speranza a chi produce: ha sistematicamente eliminato la piccola e media impresa. Per avere una leadership di centrodestra occorre avere un elettorato...ed Il futuro (per modo dire "la spartizione della miseria ") in Italia ce l'hanno gli impiegati statali.

Ritratto di Mona

Mona

Dom, 28/07/2019 - 20:24

La verità ? La sinistra in Italia NON ESISTE. La vecchia sinistra italiana badava al lavoratore italiano, potete ora trovare tra queste correnti di "sinistra" una che bada al lavoratore italiano, all'interesse finaziario del semplice lavoratore? Io non lo vedo in alcuna corrente PD, la si trova piuttosto nei partiti di destra. La sinistra italiana ha tradito se stessa e non ha più anima, le resta solo in desiderio del potere per, dopo avere anniliato se stessa, estirpare pure l'anima del paese ( quel poco che ne resta)per renderlo schiavo della nullità nazionale.

Renadan

Dom, 28/07/2019 - 20:36

Zingaretti hai una faccia di m....a che neanche la m....a ha la faccia cosi. Falso antidemocratico. Vattene non sei credibile

carlottacharlie

Dom, 28/07/2019 - 20:37

Francamente e senza peli sulla lingua? : Chissenefrega della sinistra, dopo che l'hanno messa nel governo niente è più stato normale; bande armate, uccisioni anche morali delle persone, insensatezze legiferate, idiozie a tutto spiano, paese a ramengo ecc.. - Sono stupidi stupidi stupidi, non riescono capire nulla, loro vedono un solo film ideologico che ha perso su tutta la linea italiana e mondiale. Sono morti che camminano, morti nelle menti, degli stupidi tout-court. Peccato che gli paghiamo lo stipendio per far danni. Che scompaiano a me non fa ne' caldo ne' freddo, conosco troppo bene la loro storia, la storia di tutti i comunisti.

Ritratto di Walhall

Walhall

Dom, 28/07/2019 - 20:48

Carissimo Direttore, come ben sappiamo, i neurotrasmettitori nei cervelli della sinistra sono collassati sistematicamente da tempo a causa l'accidia e dell'avarizia, quest'ultima per ottenere denaro facile, proveniente da ogni dove. Perfino l'istinto di autoconservazione è ormai sparito nei fumi di una accoglienza indiscriminata ma molto remunerativa, capace di mettere davanti ad ogni priorità nazionale, quelle degli allogeni, senza citare le infinite follie ideologiche, descritte a loro dire come progressiste, degne di un infelice romanzo futuristico new age a non lieto fine. Il PD è questo: un Processo Distruttivo.

Macrone

Dom, 28/07/2019 - 23:59

Direttore, da ex elettore di FI, penso che FI sia completamente da rifondare come asserisce Toti. Il futuro governo del cdx dovrà essere omogeneo. Non possiamo più permetterci i personaggi che hanno imperversato nella seconda repubblica, alla Casini per intendersi, oggi sostituiti da Carfagna, Miccichè, Prestigiacomo, Tajani, ecc. Abbiamo già dato. Che vadano per la loro strada, ovvero con Casini ed il PD.

Ritratto di Pilsudski

Pilsudski

Lun, 29/07/2019 - 00:25

Sinistra finita? Non e' mica detto. Conservo come una reliquia una copia del CORRIERE risalente ai primi anni '90 in cui Paolo Mieli, con un celebre editoriale, indico' al PCI la via da seguire per sopravvivere dopo il crollo dell'URSS: cambiare nome, simbolo ma soprattutto missione e diventare il punto di riferimento del mondo finanziario italiano ed il fedele esecutore dei dettami europei. Il PCI di Occhetto capi' subito l'antifona ed obbedi' in modo ammirevole, guadagnandosi da allora il sostegno assoluto del suddetto quotidiano e degli altri giornaloni. Ora, come gia' fu per Renzi, l'astro nascente e' l'ancora semisconosciuto Calenda: basta sentire ogni mattina la radio del Sole24Ore che gia' nei suoi confronti si scioglie in retorici e profetici epinici. Un altro governo fantoccio asservito alla Merkel potrebbe essere dietro l'angolo.

antipifferaio

Lun, 29/07/2019 - 08:37

Egr. Direttore Lei dimentica, o fa finta, che la liquefazione di Forza Italia ha coinvolto anche il Pd, partito contrapposto ma parte dello stesso sistema. L'unica "fortuna" che stanno avendo i due, per non essere ancora spariti definitivamente, è la totale incapacità dei grillini. Si nutrono in sostanza della loro inettitudine a governare, ma sopratutto a produrre qualcosa di buono per il paese, e ancor più per il moribondo meridione. La gente comune ha capito che abbiamo al governo dei solo cercatori di posti (e soldi) facili. L'unico baluardo rimasto in piedi è la Lega che, diciamolo, sotto mentite spoglie fa il gioco di FI e PD nel facile compito di smantellare i suddetti cercatori d'oro giallo. L'unica alternativa a questo scempio giallo ormai è un nuovo Movimento di Centro che comprenda, si spera, il meglio dei due vecchi nemici/amici, FI e Pd. Amen.

Papilla47

Lun, 29/07/2019 - 08:48

Il vero problema è che ognuno di loro pensa di essere il miglio di tutti e il litigio continua nella presunzione che il popolo ignorante penda dalle loro labbra colte.

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Lun, 29/07/2019 - 09:33

Il carcinoma italiano con metastasi nella giustizia, nella scuola, nella cultura, nella televisione, nel cinema, nell'associazionismo, nella chiesa, nel sindacato, nell'esercito, nella polizia, è il Partito Democratico. Gli Italiani dovrebbero svegliarsi dal torpore con un moto d'orgoglio e prendere finalmente atto dell'antitalianità di questo partito filoimmigrazionista, dedito alla sostituzione etnica della popololazione.

sparviero51

Lun, 29/07/2019 - 11:08

LENTO MA INESORABILE SUICIDIO DEI "00" !!!!!!!!!!!!

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Lun, 29/07/2019 - 11:30

Le teste sono tante e le idee altrettante; fare una sintesi è da persone intelligenti e volenterose non da scansafatiche. Shalòm e sempre Forza Italia.

GUGLIELMO.DONATONE

Lun, 29/07/2019 - 11:42

"antipifferaio" "...FI e Pd…" Che Iddio ce ne scampi e liberi!

Ritratto di adl

adl

Lun, 29/07/2019 - 12:12

Direttore, condivido, ma a pensarci bene la situazione a mio avviso è la seguente: UFO PD è messo male, il governo ROSSO VERDE E GIALLO, pure, ed il Centro Destra non deve sentirsi poi così bene !!!!

Ritratto di Artù007

Artù007

Lun, 29/07/2019 - 12:48

Peccato però che continuino a dettar legge e fare danni.. bisognerebbe estrometterli dal Governo, altroché pagargli stipendi e vitalizi d'oro!!!

Ritratto di Gianluca_Pozzoli

Gianluca_Pozzoli

Lun, 29/07/2019 - 15:00

povera italia...maledetta sinistra

SpellStone

Lun, 29/07/2019 - 15:01

Non concordo per nulla... Purtroppo. Complici svariati filoeuropeisti sparsi come il prezzemolo... È ancora altamente probabile la elezione di un presidente in linea coi precedenti. Che manterrà continuità nella corte di cassazione ed in generale nei poteri indipendenti previsti dalla costituzione.

BRAMBOREF

Lun, 29/07/2019 - 15:16

GIGI90 Lasciamoli parlare, non fanno male a nessuno SE NON A LORO STESSI. Zingaretti mi fa pena!

Mesules

Lun, 29/07/2019 - 15:31

Direttore, in tutta sincerità, ha senso ancora parlare continuamente del nulla. Il Pd, con tutte le sue correnti e la sua storia recente, è finito. La sinistra è in camera di rianimazione. Ma anche le forze moderate non hanno più l'appeal degli anni '90, perchè hanno gestito malissimo l'unico bene comune : la democrazia. M5S è una bufala comica di Grillo, che pensava di gestire un paese come il nostro a suon di battute e di venditori di birra. Non resta niente altro che nuove elezioni. Dove finalmente si capirà che questo è un paese che non ha più in sè le condizioni per poter rimanere unito in una forma statalizzata. Confederazione subito, per salvare il salvabile, altrimenti faremo la fine della Yugoslavia.

antipifferaio

Lun, 29/07/2019 - 16:23

@GUGLIELMO.DONATONE Se rilegge ho detto il meglio dei due. Visto in che fogna siamo finiti bisogna tentare di tutto per di tirarcene fuori. Tutti sanno che ai grillini interessa rimanere incollati con l'attak alle poltrone. Il ministro dei beni culturali ha dichiarato senza peli che è imbullonato alla sua di poltrona. Evidentemente non se la sente così sicura... Alle prossime votazioni bisognerà scegliere tra la spazzatura grillina (e a Roma ne sanno qualcosa...), alimentate con le cavolate di un napoletano imbonitore da strada... e un Movimento/partito d'ispirazione laico-cattolica. Il Movimento di centro a cui accenno sta già prendendo forma e per giunta intorno a Conte. La Lega non ce la farà mai a governare da sola per cui urgono nuove elezioni, sia per ripulire... che ridare dignità al parlamento e al paese.

tappoblu

Lun, 29/07/2019 - 17:58

Caro Sallusti, mi sembra quasi dispiaciuto della situazione in cui versa la sinistra italiana, sostanzialmente il pd. La prego, mi controbatta! Guardi che la sinistra italiana TUTTA deve sparire!!! E speriamo che un giorno questa accadrà. Non dimentichiamo MAI: questi erano komunisti e tali rimarranno SEMPRE!!! Roba da paura!!!

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Lun, 29/07/2019 - 18:47

I democratici ormai sono come le tribù libiche. Tutti contro tutti ma con l'ossessione di sembrare persone perbene. I "governanti" l'hanno capito, in Europa pure e pare anche quelli dei gommoni. Della destra liberale meglio non parlare, siamo in quattro o cinque. Ed alcuni vogliono andare con Salvini! Il nuovo Garibaldi. Un ventennio di questa agonia? Non riesco a vedere qualcos'altro. Speriamo sia colpa mia, che sia miope.

ex d.c.

Gio, 01/08/2019 - 01:23

Peccato che ora, con la SN spaccata, potevamo avere un serio Governo di CD, Salvini solo per superare Berlusconi, ha fatto saltare tutto è sembra l'elettorato non se ne sia ancora resi conto

GUGLIELMO.DONATONE

Dom, 04/08/2019 - 11:44

"antipifferaio". Ha ragione, avevo letto male. Comunque anche soltanto con uno dei due - non me ne voglia - io non me lo auguro. Cordialmente.