Slitta il processo a Lilli Gruber per abusi edilizi

La giornalista e i suoi parenti devono rispondere per la costruzione di uno scivolo a mare

È passato un anno da quando è iniziato il processo a Lilli Gruber e ad alcuni suoi parenti per presunti abusi edilizi in Sardegna.

La giornalista deve rispondere di uno scivolo a mare, una scalinata in cemento e una rimessa per imbarcazioni che sarebbero stati costruiti abusivamente nella villa di famiglia, a Torre delle Stelle (Cagliari). Nei mesi scorsi è stata depositata la richiesta di oblazione, ma una serie di difficoltà burocratiche sorte per il ripristino dei luoghi ha fatto slittare il processo, che riprenderà il 15 dicembre prossimo.

Commenti

cgf

Mar, 26/05/2015 - 11:02

niente paura, in italia si processano le persone, non i fatti/reati. Se la prescrizione per alcuni è sinonimo di colpevolezza, per altri è certificata innocenza.