Sorpreso con la droga in strada: si nasconde tra le auto

Il giovane 28enne, già noto alle Forze dell'Ordine per reati di varia natura, è stato condotto presso il carcere di Foggia

Prosegue senza sosta l'attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti in tutta la provincia di Barletta, Andria e Trani. Nella serata di martedì 9 luglio un giovane di Manfredonia, sorpreso con la droga, ha tentato di eludere i controlli della Polizia nascondendosi tra le auto in sosta. Ma gli agenti del Reparto Prevenzione Crimine di San Severo (in collaborazione con i colleghi del commissariato sipontino) hanno arrestato il 28enne poiché in possesso, al fine di spaccio, di 33 grammi di stupefacente di vario tipo e taglio: marijuana, hashish e cocaina. A ciò si aggiunge anche il materiale adibito al confezionamento delle dosi. Gli agenti, dopo aver ricevuto diverse segnalazioni, si sono appostati per osservare attentamente i movimenti del giovane che appariva agitato e che spesso si accovacciava tra le automobili parcheggiate. Insospettiti, gli operatori hanno deciso di procedere all'accertamento e di avvicinare il ragazzo. Da un primo controllo è emerso che quest'ultimo risultava già iscritto negli archivi elettronici delle Forze dell'Ordine per reati di varia natura.

La perquisizione specifica, effettuata non senza difficoltà per l'evidente stato di angoscia del 28enne, ha portato al ritrovamento di droga per un peso complessivo di 14,3 grammi. Nello specifico l'hashish e la marijuana erano confezionate in 3 involucri di cellophane. Considerando i precedenti e la flagranza di reato, i poliziotti hanno deciso di procedere con un secondo controllo effettuato presso l'abitazione del responsabile già sorpreso con la droga. Qui sono stati recuperati 18,8 grammi tra cocaina, hashish e marijuana confezionati in 11 involucri di cellophane e custoditi accuratamente nel cassetto del comodino della camera da letto. Sono stati rinvenuti altresì diversi tagli di cellophane della stessa tipologia già usata, materiale questo destinato al confezionamento delle dosi. In attesa del rito per direttissima, il pm di turno ha disposto di trasferire l'arrestato presso il carcere di Foggia.