Stadio Roma, sindaco Raggi convocata in procura come testimone

Virginia Raggi dovrà testimoniare sull'inchiesta del nuovo stadio, che ha portato all'arresto di nove persone, tra cui il costruttore Luca Parnasi

La procura di Roma ha convocato il sindaco Virginia Raggi come testimone sull'inchiesta del nuovo stadio, che ha portato all'arresto di nove persone, tra cui il costruttore Luca Parnasi, e venti indagati. I pm cercano di fare luce sulle trattative che vi sono state per l'approvazione del progetto, verificando i rapporti tra il primo cittadino e Luca Lanzalone (ex presidente di Acea), che secondo gli inquirenti sarebbe stato il referente nella trattativa tra il Campidoglio e la società Eurnova, per arrivare alla definizione del progetto definitivo dell’impianto. A confermare questa tesi è stato l’ex assessore all’Urbanistica Paolo Berdini (urbanista ed assessore della giunta Raggi fino al 14 febbraio 2017), che nell'interrogatorio cui è stato sottoposto ha riferito ai magistrati che "il vero assessore allo stadio era Lanzalone".

"Andrò in procura come testimone per fare chiarezza su una vicenda che mi vede come parte lesa - dice la Raggi uscendo dal Campidoglio -. La procura ha già detto che non c’entro niente. Per favore non iniziamo con il solito fango".

Il dg della Roma, Mauro Baldissoni, stamani si è recato in Campidoglio per un incontro con il sindaco, proprio sulla questione dello stadio giallorosso. Il club è molto preoccupato per la realizzazione del progetto.

Ieri il vice premier Luigi Di Maio ha detto che "se è tutto a posto, il progetto andrà avanti, ma questo ce lo devono dire le autorità". Ed ha aggiunto: "Sono contento che la procura di Roma abbia detto chiaramente che la sindaca Raggi non c’entra niente. Quel che stiamo leggendo ci dispiace ma l’importante è come reagisce una forza politica in questi casi. Noi abbiamo dimostrato che chi sbaglia paga. Abbiamo chiesto le dimissioni del presidente dell’Acea, che sono arrivate e che sono il minimo sindacale, e abbiamo apprezzato che si sia autosospeso Paolo Ferrara (ex capogruppo M5S in Campidoglio).

Lo stesso concetto è stato espresso dalla Raggi, che ieri sera ha parlato nel salotto tv di Porta a Porta: "Che fine farà il progetto dello stadio della Roma? Non lo sappiamo. Se sarà tutto regolare, e a oggi la procura ci dice che gli atti della procedura sembrano regolari e validi, ci riserviamo un approfondimento ulteriore, poi se non ci sono irregolarità a mio avviso si potrà andare avanti".

Commenti

Rossana Rossi

Ven, 15/06/2018 - 12:32

Ma come, forse 'non sapeva'?........Era solo e sempre Berlusconi che 'non poteva non sapere'!................

Triatec

Ven, 15/06/2018 - 12:55

Convocata in procura, accanimento perché donna?

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 15/06/2018 - 13:01

La viva sensazione è che la magistratura politicizzata pretenda una bella fetta di torta, che secondo la legge di mercato, gli si potrebbe anche riconoscere, se solo non fosse composta da animali come quelli dell'Ilva di Taranto. Così gira l'Italia comunistizzata, visto che il recalcitrante Mattarella non punisce il conflitto d'interessi della politicizzata magistratura doppio-triplo-lavorista, e persevera nel celare i nomi dei debitori fraudolenti della bancherotte.

Albius50

Ven, 15/06/2018 - 13:40

Comunque sarebbe anche ora di indagare anche x quanto concerne lo STADIO MEAZZA, è da diversi anni che si tiene in STAND BY l'intero quartiere e a tutt'oggi mi domando con quanta celerità hanno chiuso la pista del trotto e l'hanno trasferita in zona BONOLA.

agosvac

Ven, 15/06/2018 - 14:29

Avrebbero dovuto convocare casaleggio non la signora Raggi! E' lui che comanda, mica la signora Raggi!!!!!

Cabron

Ven, 15/06/2018 - 14:48

Questa Raggi non sa mai niente di quello che fanno davanti a lei, è una barzelletta , povera roma città in quale mani sei andata a finire, gli altri fanno tutti gli affari e truffe e lei dorme dorme....è un incapace totale

OttavioM.

Ven, 15/06/2018 - 14:49

Non per difendere la Raggi che ieri l'ho vista da Vespa e si difende da sola, ma di tutte le persone coinvolte da destra a sinistra, lei è l'unica che non c'entra un tubo perchè non è indagata, però è l'unica che è finita sui giornali.

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 15/06/2018 - 14:56

vinrinia sembra una donnina fragile da proteggere ma io credo che ha due pale come un elicottero da combattimento apache!

titina

Ven, 15/06/2018 - 15:10

e per forza non sapeva: lei non conta un tubo.

tRHC

Ven, 15/06/2018 - 15:26

giovinap:io non penso che Virginia abbia le pale da apache come tu descrivi,penso semplicemente che la Virginia sia la classica figura della donna "chiagni e fotti"cioe' la peggior specie da inquadrare!!!Saluti

tonipier

Ven, 15/06/2018 - 17:28

" QUESTA PROVIENE DAL DECLINO DEI VALORI DELL'AVVOCATURA " L'avvocato è colui che si chiama in aiuto. Egli non è soltanto rivendicatore di diritti e difensore delle libertà umane, ma anche redentore di deviati, educatore di pervertiti. L'uomo, oppure donna, che è stato risucchiato nella spirale del male, come in questo caso, è stato travolto dal turbine del vizio o è sprofondato nell'illecito, può attenuare il divario con la società eretto dalla sua intemperanza soltanto per l'opera e la passione di colui che, schierandosi al suo fianco, può assecondarlo nel cammino di resipiscenza e di emenda.

Ritratto di Flex

Flex

Ven, 15/06/2018 - 18:35

Alla Raggi finora mancava esperienza, ora credo l'abbia maturata, ma e bene si svegli altrimenti sarà fagocitata e stritolata da chi su Roma ci campa da una vita. E' ora di fare sul serio e usare le maniere forti ove necessario, faccia il sindaco per quello che era stata eletta, senza tanti complimenti.

Ritratto di marystip

marystip

Ven, 15/06/2018 - 19:18

Pensatela come vi pare ma vi sembra possibile che appena in politica si tenta un cambiamento e una certo modo di pensare la politica viene osteggiato e diventa minoritario, puntuale come un orologio svizzero arriva l'indagine della procura su presunti sistemi corruttivi tutti da provare? A mia memoria negli ultimi 20 anni l'80% delle indagini delle procure si sono risolte in un buco nell'acqua. Ultima quella dell'ex governatore Chiodi (FI) assolto dopo 4 anni perchè nulla aveva commesso di illecito. Ma fino a che punto la Magistratura - quella si che fa i governi - pensa che siano gonzi gli italiani? Ma non è possibile che si ripeta questa commedia ogni volta che si vorrebbe voltare pagina. Quella dello stadio della Roma è una polpetta avvelenata per la Lega, sicuro come il sole. Sveglia italioti!!!

forzanoi

Ven, 15/06/2018 - 21:17

ma a che serve un sindaco che prende ordini dall'alto? I romani perchè hanno votato un sindaco che non sa nemmeno chi sono e cosa fanno i suoi più stretti collaboratori? Un sindaco che giustifica le sue mancate responsabilità politiche con l'accanimento nei suoi confronti perchè donna che appartiene a un movimento (ormai in caduta libera), un sindaco che risponde che i collaboratori gli sono stati imposti! Suvvia, non esiste se pensiamo che Marino è stato dimesso per molto ma molto meno..........