"Lo Stato ha sulla coscienza la morte di Ermes Mattielli"

Monta lo sdegno dopo la morte di Mattielli, condannato per essersi difeso da due ladri rom. La condanna di Salvini: "Questo Stato è amico dei delinquenti". La Meloni: "La sua morte è sulla coscienza dello Stato". Oggi i funerali

"Ermes è una vittima dello Stato, uno Stato amico dei delinquenti. Una preghiera e tanta rabbia: Ermes uno di noi". Le parole di Matteo Salvini riecheggiano nel giorno del funerale dell'ex rigattiere vicentino che era stato condannato per avere sparato 14 colpi di pistola, il 13 giugno 2006, ferendo gravemente due nomadi che si erano intrufolati nel suo deposito di robivecchi a Scalini di Arsiero. Ermes Mattielli è stato stroncato da un infarto dopo la clamorosa condanna che aveva scatenato una polemica politica per diversi giorni.

Mattielli viene condannato a cinque anni e quattro mesi di reclusione dal Tribunale di Vicenza per aver sparato a due rom che si erano introdotte in piena notte nel suo deposito di ferri vecchi per rubare. La morte l'ha preso all'indomani dell'infarto che lo aveva costretto in ospedale. Prima del malore era stato condannato anche a risarcire i due nomadi con una provvisionale di 135mila euro. "Era una persona perbene - tuona Maurizio Gasparri - ha avuto il solo torto di difendersi da due delinquenti che lo stavano derubando". Lo Stato non lo ha defeso. Anzi, si è accanito contro di lui. "Oggi è evidente a chiunque quanto la sofferenza e il dolore possa aver inciso - conclude Gasparri - l’Italia migliore è indignata e sconvolta". Nel centrodestra lo sdegno è totale. "È la morte di una persona che ha lavorato una vita - dice Salvini - e fa incazzare. Se non è una morte di Stato questa?". Il leader della Lega Nord ha cenato con Ermes pochi giorni fa, in una serata organizzata per raccogliere fondi per le sue spese legali. Adesso non serviranno più. "E magari qualcuno adesso sarà anche contento - continua il leader del Carroccio - dirà che aveva esagerato, qualcuno dirà pure che era cattivo, un pistolero".

Salvini racconta particolari della vita di Mattielli, che aveva anche una disabilità importante. "Aveva una gamba di legno. Eppure per questo non aveva una pensione, ma solo 120 euro al mese". Poi lo Stato te ne chiede oltre 135mila perché due rapinatori entrano nel tuo magazzino per derubarto. "Ermes se ne doveva andare più tardi, in un modo più degno, e ricordato dallo Stato italiano non come un pregiudicato e un delinquente - conclude Salvini - ma come una persona che voleva solo lavorare e stare tranquilla a casa sua". Anche al quartier generale di Fratelli d'Italia il dolore è molto forte. Nel ricordare che "la difesa è sempre legittima", Giorgia Meloni accusa lo Stato di "avere sulla coscienza la morte di Ermes".

Annunci
Commenti
Ritratto di gianky53

gianky53

Ven, 06/11/2015 - 12:36

Certo che è così. Uno stato vigliacco che riserva sempre un occhio di riguardo per lazzaroni e delinquenti incalliti, bastonando sempre gli onesti. Bisognerebbe smontare il Palazzo e rincorrere certi magistrati fino alla fine del mondo.

triestino

Ven, 06/11/2015 - 12:42

Basta trincerarsi dietro lo "Stato", la responsabilità è di poche persone giudicanti......Sono atti pubblici quindi lo sono anche i nomi e cognomi....SCRIVETELI !

pagu

Ven, 06/11/2015 - 12:43

NO!!! non è lo stato, ma un maledetto giudice, fate il nome di questo disgraziato.

Raoul Pontalti

Ven, 06/11/2015 - 12:43

"Ermes uno di noi" dice il barbuto di padania confondendo stracciaro (professione di Ermes) con straccione (condizione politica dei legaioli).

vraie55

Ven, 06/11/2015 - 12:44

lo "Stato" .. "allo stato" ... non ha ALCUNA coscienza in quuanto la maggior parte delle persone che ricoprono incarichi importanti sono del tutto privi di coscienza .. costiuiscono la feccia di questa penisola calpestata ancora da alcuni milioni di persone perbene .. del tutto disorganizzati

erie51

Ven, 06/11/2015 - 12:46

Chi deve pagare per la morte di questo povero uomo, diventato da vittima colpevole, con quella condanno e come averlo dato la sedia eletrica il suo povero cuore non ha retto la ingiustizia.

Ritratto di Loudness

Loudness

Ven, 06/11/2015 - 12:46

Oggi festeggeranno i Raul Pontalti, i liberopensiero77, i misterblond... insomma tutti i diversamente e non italiani, tutti coloro che stanno sempre e comunque dalla parte dello straniero, qualsiasi cosa dica e qualsiasi cosa faccia. Godetevela finchè durerà "amici" miei...

kayak65

Ven, 06/11/2015 - 12:46

no. non e' stato lostato cioe' gli italiani a provocarne la morte. e' quell figlio di p...di magistrate che lo ha condannato e che spero sia ripagato 1000 volte del torto fatto. altro che responsabilita' civile dei giudici!

tormalinaner

Ven, 06/11/2015 - 12:49

Lo ha ucciso la magistratura, e non pagano per quello che fanno per garantire ai delinquenti l'impunità

amledi

Ven, 06/11/2015 - 12:49

Vogliamo i nomi e i cognomi di chi ha di fatto commesso questo omicidio...e non ci vengano a dire che la morte di questo uomo, INVALIDO, è una pura coincidenza. I magistrati si devono VER-GO-GNA-RE.

rossini

Ven, 06/11/2015 - 12:49

Lo Stato, questo Stato, è colpevole tre volte. La prima perché consente che miserabili, che vivono abitualmente di furti, rapine e borseggi come i ROM, continuino a stare in Italia. La seconda perché non fa nulla per difendere i cittadini che vengono aggrediti da questa masnada di delinquenti ed, anzi, con la magistratura perdonista che ci ritroviamo, dà loro la sensazione che in Italia i criminali cosiddetti “poveri” possono fare quello che vogliono. La terza perché, invece di chiedergli scusa, ha avuto il coraggio di perseguire penalmente e condannare un cittadino lasciato in balia di se stesso che ha avuto soltanto il torto di aver difeso i suoi beni da questi miserabili.

Marcolux

Ven, 06/11/2015 - 12:51

Vergogna senza fine! Uno Stato e una Magistratura asserviti, simpatizzanti e collusi con la delinquenza, e sempre e comunque contro i cittadini onesti, che non hanno più neanche il diritto elementare e fondamentale alla propria difesa! siate per sempre maledetti!

wotan58

Ven, 06/11/2015 - 12:52

Certo che è stato ammazzato dallo stato, è la scoperta dell'acqua calda. LA LEGGE PROTEGGE I CRIMINALI. E chi fa le leggi in Italia????? VOI,VOI, VOI POLITICI. La colpa è vostra e solo vostra. Non della magistratura, non dei giudici che sono costretti ad applicare le immonde leggi del nostro ordinamento, che vanno contro alle persone per bene, e che voi non vi sognate neanche minimamente di modificare. Ne traete vantaggio, voti, facendo finta di indignarvi. Smettiamola di fare demagogia di infima lega, caro sinistrame camuffato da centro destra.

roberto zanella

Ven, 06/11/2015 - 12:52

fossi un parente quel giudice lo minaccerei fin o a farlo cacare addosso

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 06/11/2015 - 12:53

lo Stato conta i milioni che ha incassato a fare arrivare i clandestini fuorilegge altro che morto..Ma in Italia chi è al governo?

Zizzigo

Ven, 06/11/2015 - 12:53

Il peggiore nemico degli italiani è lo stato... ci portano via tutto e, in cambio, ci condannano a morte. Siamo derubati ogni giorno, o dai malfattori dichiarati e/o dallo stato. E, lo stato, si è messo anche a fabbricare martiri della "giustizia"! ERMES riposi in Pace, e non si rivolti nella tomba!

Ritratto di giangol

giangol

Ven, 06/11/2015 - 12:54

a questo stato e chiesa interessa solo i nefri clandestini e zingari. x il funerale obbligate a pagare coi propri risparmi la sboldrina e pontalti ! noi paghiamo anche i funerali dei negri loro pagano questo

roberto zanella

Ven, 06/11/2015 - 12:54

accusiamo quel giudice VOGLIAMO CONOSCERE QUEL NOME E COGNOME...

Ritratto di michageo

michageo

Ven, 06/11/2015 - 12:55

Pubblicate la foto dei 2 nomadi e del collegio giudicante e del PM che ha rappresentato l'accusa nel processo ad Ermes Mattielli in modo che questi zelanti difensori di non si sa quale giustizia possano essere esposti al pubblico ludibrio: essendo personaggi pubblici non ci dovrebbe essere alcun problema . Non ci vengano a parlare di lex dura sed semper lex e di privacy.....

Marcolux

Ven, 06/11/2015 - 12:55

Giusto! mi unisco al coro di quanti chiedono il nome dell'assassino! L'assassino è il giudice o il gruppo di magistrati che l'hanno condannato. Siano maledetti! CHE VENGA RESO PUBBLICO! Che l'Italia sappia chi è l'assassino di questo onest'uomo.

Ritratto di Gios'',,40.

Gios'',,40.

Ven, 06/11/2015 - 12:56

Questo stato e come una organizazione criminale qualunque , é usa tutte le forze dell'ordine in generale come suoi gorilla, é fa quello che vuole é sé qualcuno vuole fare qualcosa per la Republica, ti attaccano ho con uomini armati ex nostri polizziotti e carabinieri, ho anarchisti, no global, centri social ect ect, non so se mi sono spiegato spero bene, devo pensare anche alla censura voi sapete. Possiamo parlare all'infine questi ci hanno golpato vero e proprio solo con una rivoluzione''',, tipo Garibaldi ci possiamo sbarazzare di questi infermi e perversi questi sono credetemi. Salute ha tutti

Massimo25

Ven, 06/11/2015 - 12:56

Lo sto é vigliaccamente assente,Il presidente della repubblica in quanto supervisore della giustizia in Italia,silenzio...sono conniventi. Ieri si era pregato Sallusti e questo giornale di fare i nomi dei giustizieri di questa persona,invalida,assuefatto alle angherie di gente miserabile,e condannato da una giustizia criminale che difende i ladri e assassini e condanna i cittadini che tutelano la propria persona e proprietà fatta di sacrifici e rinunce.In particolare per Ermes,che rimanga come esempio di uomo assassinato dallo Stato perché si é difeso difendendo le sue poche cose e la sua stessa vita.I nomi in modo che si guardino in faccia questa gente e voltarsi da un'altra parte se si ha il disonore di incontrarli...

Mr Blonde

Ven, 06/11/2015 - 12:56

Il giudice applica leggi che QUESTI POLITICI COMPRESI SALVINI hanno lasciato intatte da anni ed anni. Anzi, pur di allungare processi assolvere ostacolare amnistiare amici degli amici e parenti degli amici a noi ci lasciano in mano ai delinquenti da decenni, salvo poi venire a cercare voti sblaterando su ruspe e pistole varie.

squalotigre

Ven, 06/11/2015 - 12:56

La colpa non è solo del magistrato, ma di tutta una congrega di persone che in nome di un finto buonismo difende il delinquente e condanna il cittadino onesto. Una legge dovrebbe essere di una chiarezza diamantina e non dovrebbe poter essere interpretata vista la sua chiarezza. E' quando essa manca che ci sono i magistrati che interpretano la legge a seconda delle loro convinzioni dettate dalla loro ideologia sessantottina per la quale è sempre colpa della società e la colpa è del cittadino che con il suo lavoro e studio si è creato un certo grado di benessere. Basta un solo articolo non interpretabile: la legittima difesa è sempre consentita con qualsiasi mezzo. Stop.

agosvac

Ven, 06/11/2015 - 12:57

Egregio pagu, lei ha ragione: non è lo Stato colpevole ma solo ed esclusivamente una certa parte della magistratura. Lo Stato è colpevole solo perché non è, finora, riuscito a fare rientrare la magistratura entro i limiti suoi propri che sono quelli di "servitori dello Stato" e non di padroni dello Stato. Questa sì che è una colpa!!!!!

woofer65

Ven, 06/11/2015 - 12:57

Perché ogni volta che scrivete del caso Mattielli vi dimenticate di dire che non si è trattato di legittima difesa? Il vostro eroe ha scaricato un intero caricatore nella schiena dei ladri che avevano già abbandonato la refurtiva e se ne stavano andando.

Mano-gialla

Ven, 06/11/2015 - 12:58

AVEVO SCRITTO CHE I ROM DEVONO MORIRE TUTTI CON IL CANCRO E QUESTI GIUDICI MAGISTRATI E AVVOCATI DEI ROM DEVONO MORIRE LENTAMENE E SOFFRIRE !!!!

Massimo25

Ven, 06/11/2015 - 12:58

Via le scorte a queste persone che si difendano da sole come ha fatto Ermes...

Giovanmario

Ven, 06/11/2015 - 13:00

poveracci.. in fin dei conti anche loro hanno diritto di poter uscire con i figli, giocare a tennis, andare al cinema o al ristorante o al mercato a far la spesa senza guardare al centesimo.. anche se ci vanno con la pistola in tasca perchè -loro- sì che la possono portare in giro per difesa personale.. ma che andassero..

tofani.graziano

Ven, 06/11/2015 - 13:02

Da nazionalista convinto e orgoglioso di esserlo,oggi,sento salire dentro di me una rabbia che aumenta sempre piu' nel vedere questa nostra NAZIONE in mano a gentaglia di uno squallore indescrivibile ad un marciume nauseabondo, incalanata aime'verso il baratro del non ritorno.Riposi in pace Sig.ERMES,sicuramente LEI e' dalla parte dei giusti.Graziano Tofani

Ritratto di sitten

sitten

Ven, 06/11/2015 - 13:04

I nuovi partigiani sinistrati sono i responsabili!

meverix

Ven, 06/11/2015 - 13:07

Lo stato ha sulla coscienza...una frase generica. Diamo nome, cognome e indirizzo dei colpevoli, a partire dal pm che ha somministrato la pena e poi di tutti gli altri, politici compresi.

pincopallino28

Ven, 06/11/2015 - 13:07

Questo è il paese del contrario, dove il giusto è sbagliato, dove l'onesto è disonesto, ma soprattutto dove non puoi difenderti in casa tua perchè non è tua competenza ma di uno stato latitante che invece di tutelare i propri cittadini è garante dei delinquenti.Addio Ermes.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 06/11/2015 - 13:11

sitten i responsabili siete voi cittadini italiani che li avete votati

Ritratto di welschtirol

welschtirol

Ven, 06/11/2015 - 13:12

Nei tribunali campeggia questa scritta: "La legge è Uguale per tutti". Purtroppo viene applicata in maniera diversa, in Italia capita spesso.

Mechwarrior

Ven, 06/11/2015 - 13:12

Presto lo stato toglierà tutte le armi ai privati cittadini con la scusa che è "per il vostro bene" così non accadranno più di questi casi. Questo per la felicità dei pecoroni incapaci ma soppratutto "che non vogliono " difendere loro stessi e i loro cari ma che sono solo in grado di delegari altri a questo. (stato, polizia, allarmi, grate, porte blindate, cani etc etc)

Massimom

Ven, 06/11/2015 - 13:13

Oggi non bisognerebbe parlare, lasciando spazio a dolore e cordoglio, eppure c'è sempre qualche pappone comunista che non riesce a stare zitto. Sono come quegli organismi che si cibano di morte, divorando con gusto carcasse e cadaveri abbandonati. La terra ti sia lieve, onore a te Ermes.

Cheyenne

Ven, 06/11/2015 - 13:18

lo stato in talia non esiste esiste una CASTA DI MAGISTRATI STRAPAGATI CHE NON FANNO IL LORO DOVERE ESSENDO ANCHE LORO DEI DELINQUENTI COMUNISTI (v. SAGUTO e Co). E A PROPOSITO DI PASOLINI ORA LO HANNO COME UNA ICONA DIMENTICANDOSI CHE NEL 1949 IL PCI ESPULSE PASOLINI PER INDEGNITA' MORALE ESSENDO FROCIO

florio

Ven, 06/11/2015 - 13:18

Certo è che c'è gente che non ha rispetto della morte e la butta in caciara politica, offendendo chi difende i cittadini e la pensa in maniera opposta! Mi riferisco ovviamente a un noto personaggio presente nel blog, convinti della loro sporca ideologia, vanno sempre contro a prescindere. Sputi pure sentenze e odio, minuscolo e inutile essere, presto molto presto, coloro che lei insulta con livore, le toglieranno le scorie dal quel cervelletto incrostato dalla polvere delle sue miserie.

27Adriano

Ven, 06/11/2015 - 13:18

,,Si può dire Stato assassino o è meglio dire quel giudice (nome e cognome)assassino!

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Ven, 06/11/2015 - 13:19

Lo hanno ucciso certi giornali di sinistra che hanno più a cuore i delinquenti,purchè zingari o clandestini; lo hanno ucciso i politici nazionali e locali che sebrano essere lì,sul seggiolone,non a rappresentari gli onesti ma i disonesti,purchè zingari,neri e clandestini; lo ha ucciso la gogna mediatica e tanti fighettoni dei salotti buoni della politica e dell'economia sociale che sembrano interessarsi a zingari,clandestini che definiscono migranti,e tutti quelli che fanno parte del commercio delle onlus. Svegliatevi italiani o sarete ospiti a casa vostra.

Un idealista

Ven, 06/11/2015 - 13:19

Ermes, un uomo onesto, povero, viene derubato più volte di notte, infine spara e ferisce i rapinatori, persone non nuove a quesri atti delinquenziali. La cosiddetta giustizia italiana si accanisce contro la vittima e lo condanna al carcere e ad un'ammenda inverosimile a favore dei delinquenti. Ermes è l'emblema dell'Italia che soffre, perché la giustizia non opera più ciecamente ma valuta le persone in accordo con le simpatie e le antipatie personali. Chi giudica spesso considera i ROM persone oppresse che vanno salvaguardate. Chi giudica in questa maniera non ha il diritto di farlo, perché la giustizia dev'essere cieca e deve punire i trasgressori a protezione delle persone oneste, e deve agire pure da deterrente affinché le persone malintenzionate abbiano un freno. Che il sacrificio di Ermes possa servire a riformare la giustizia.

Gianni000

Ven, 06/11/2015 - 13:20

E' molto importante ora pretendere e conoscere le reazioni e i commenti della sinistra, è l'unica arma per le prossime elezioni, possibile che le pecore della sinistra li voteranno ancora ?

Ritratto di IRNERIO1968

IRNERIO1968

Ven, 06/11/2015 - 13:21

Figuramose...è dar '63 che 'sto Stato c'ha su la coscienza i cittadini...è dar disastro der Vajont...uno più uno meno...toccherà a tutti...

mar75

Ven, 06/11/2015 - 13:22

Fanno schifo i politici come Salvini che strumentalizzano episodi di questo tipo solo per avere un tornaconto elettorale e instigare all'odio. Nel caso in questione dispiace che sia morto ma dire che è un omicidio colpa dello Stato è una stupidità immensa. Il signore ha sparato a due ladri che avevano mollato la refurtiva e stavano scappando, non era in pericolo di vita, e lui li ha rincorsi e gli ha sparato alle spalle con ben 14 colpi di pistola. Invocare la legittima difesa in questo caso è impossibile. Siccome i giudici non devono applicare le pene in base alla loro coscienza ma in base a quello che c'è scritto nella legge, non hanno potuto far altro che condannarlo, senza nessuna attenuante. Tipi come Salvini fomentano solo l'odio sociale e sono molto pericolosi. Se volete il far west, ritornate in America nel 1800, non qui.

FRANZJOSEFVONOS...

Ven, 06/11/2015 - 13:24

NON MI PARE CHE TUTTI I TELEGIORNALI PRIVATI RAI E REGIONALI HANNO DETTO UNA PAROLA VRESO QUESTO EROICO ITALIANO CHE NON HA ESISTATO A DIFENDERE LA SUA FAMIGLIA E L'ONORE DEI VERI ITALIANI

electric

Ven, 06/11/2015 - 13:26

Raoul Pontalti, imbecilli come te si incontrano una sola volta nella vita. Fortunatamente.

ORCHIDEABLU

Ven, 06/11/2015 - 13:27

CANCELLI E ALLARMI.BISOGNA PROTEGGERSI IN CASA PROPRIA.E' RESPONSABILE LUI STESSO DELLA SUA CONDANNA,POTEVA FARE MENO INTERVISTE COME TUTTI,E' GIUSTO DIFENDERSI IN CASA PROPRIA UN ATTO INNATURALE DOVERSI DIFENDERE DAGLI ALTRI DENTRO LA CASA APPUNTO,DOVREBBE ESSERE INVIOLATA LA CASA DI OGNUNO NON BASTANO ALLARMI MA ANCHE CANCELLI PROTEGGETEVI IN QUESTO MODO PERCHE' LE CRITICHE NON SERVONO.POTEVA ANCHE CHIEDERE SCUSA PER IL GESTO IL GIORNO DOPO, ALMENO DOPO DAVANTI ALLE TELECAMERE.QUESTO GLI E' VALSA LA CONDANNA PURTROPPO.

electric

Ven, 06/11/2015 - 13:27

Rossini (12:49): concordo in pieno.

fisis

Ven, 06/11/2015 - 13:29

Certo, fare nomi e cognomi è pericoloso, in questo stato sotto golpe cattocomunista a tutela giudiziaria...

electric

Ven, 06/11/2015 - 13:30

Mr Blonde (12:56): dici solo stupidaggini. I giudici interpretano le leggi, che giustamente sono fatte per contemplare tutta la casistica

aldoroma

Ven, 06/11/2015 - 13:32

Questo paese ormai non tutela più gli Italiani, noi siamo solo il bancomat di questo Stato e nessun diritto a noi . Se qualche signore della politico legge il mio commento mi contatti io non voglio essere più cittadino italiano.

MEFEL68

Ven, 06/11/2015 - 13:32

Ora, chi è il vero assassino? Il Signor Ermes Mattielli o il balordo che si introdusse in casa per rapina? Sicuramente il balordo perchè una persona si può uccidere anche senza armi. Chi ha sofferto di più? Sicuramente il Signor Ermes Mattielli che ha portato con grandissima dignità il travaglio che, sia il balordo, sia lo stato gli hanno causato. Se lo stato e una certa parte politica non lo avessero attaccato e processato in TV, se gli avessero fatto sentire la loro partecipazione, comprensione e protezione, oggi il Signor Ermes Mattielli sarebbe ancora vivo. V E R G O G N A

squalotigre

Ven, 06/11/2015 - 13:34

woofer65 - anche se fosse vero che i delinquenti penetrati nella proprietà di Mattielli sono stati colpiti alle spalle, perché un cittadino non dovrebbe poter difendere le sue proprietà che rappresentano il frutto del suo lavoro sul quale paga le tasse? Per lei il delinquente è chi si difende e non chi offende, ruba, violenta ed anche per pochi spiccioli è capace di compiere qualsiasi nefandezza. La legittima difesa nei confronti di coloro che penetrano non invitati nella tua abitazione o proprietà dovrebbe essere sempre consentita e con qualunque mezzo. Se venissero in casa mia persone con cattive intenzioni io sparerei subito, senza considerare che siano armati o meno perché per uccidermi non necessariamente occorrono armi, bastano le mani o qualsiasi oggetto reperito in casa come è avvenuto in centinaia di casi.

MEFEL68

Ven, 06/11/2015 - 13:35

RAOUL PONTALTI oggi hai toccato il fondo. Non ho mai leto niente di più turpe del tuo post. Ringrazio Dio che non siamo parenti perchè ne avrei avuto una vergogna indescrivibile.

Tuthankamon

Ven, 06/11/2015 - 13:38

Uno Stato forte con i deboli e debole con i forti. Dobbiamo cambiarlo e mandare a casa un po' di marmaglia. Il mio disprezzo a chi ha permesso questo, mi auguro siano ripagati con la stessa moneta!!!

Ritratto di welschtirol

welschtirol

Ven, 06/11/2015 - 13:39

@mar75 - STRUMENTALIZZANO?.....ma dove vivi? Forse se proprio tu che "spari" troppe.....cxxxxxe.

Nonlisopporto

Ven, 06/11/2015 - 13:40

magistrati indegni privi di qualsiadu coscienza civica

Malacappa

Ven, 06/11/2015 - 13:41

Le mie condoglianze alla famiglia Mattielli,e una maledizione alle leggi che proteggono i delinquenti,a questo governo che ci sta mandando in malora,idioti smettete di odiare la vostra patria che e' quella che vi mantiene,ma verra'la resa dei conti.

Tipperary

Ven, 06/11/2015 - 13:42

Verra' un giorno ... St sta avvicinando la data .

marygio

Ven, 06/11/2015 - 13:43

NON è IL PRIMO. HANNO FATTO MORIRE DI CANCRO TORTORA

Fjr

Ven, 06/11/2015 - 13:46

Molto più semplice intitolare un'aula a uno morto perché' lanciava estintori

sorciverdi

Ven, 06/11/2015 - 13:48

Una domanda per il giornalista Sergio Rame: perché ha scritto "stato" con la maiuscola? Le sembra forse che quella strana cosa ormai di proprietà delle sinistre e che ci usa come vuole possa definirsi stato? Ma per favore!

Fjr

Ven, 06/11/2015 - 13:49

Fossi quel giudice mi comprerei delle belle scarpe da corsa e inizierei ad allenarmi ,perché' quando verra'il momento dovrà' correre molto più' della gazzella

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Ven, 06/11/2015 - 13:51

Il grande cattivo è sempre lo stesso: la sinitra con tutte le sue odiose ideologie e tutte le facce sotto le quali si presenta.

Ritratto di marmolada

marmolada

Ven, 06/11/2015 - 13:57

Episodi di questo tipo si prestano a dibattiti politici, mentre la strumentalizzazione è sempre fatta sistematicamente dalla "feccia" komunista!! Fanno schifo coloro che ritengono i magistrati superuomini che non sbaglino mai. Purtroppo vicino a tantissimi magistrati onesti che applicano le leggi in maniera "super partes" abbiamo una accozzaglia di imbecilli mafiosi di sinistra che usano la legge per loro tornaconto politico e economico. QUESTI sì che fanno SCHIFOOOO!!!!

Massimo25

Ven, 06/11/2015 - 13:57

Blonde la Pira ci diceva che con il buon senso il codice penale non servirebbe..dunque in questo caso I suoi giustizieri non hanno applicato ne l'uno nel'altro...guardi che i casi ove la giustizia sbaglia e punisce chi é innocente é sempre piu alta.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Ven, 06/11/2015 - 13:59

@mar75 (13:22) Benché sia nota la difficoltà delle zecche rosse a capire ciò che è ovvio vorrei farti riflettere ponendoti alcune domande. Non credi che il Far West già sia un dato di fatto? Secondo te il Far West è rappresentato dai dì ladri o da chi da questi si vuol difendere? Quale "cultura" (di fa per dire) se non quella delle zecche rosse ha portato a questa deriva civile?

maricap

Ven, 06/11/2015 - 13:59

Quest'uomo onesto, solo al mondo, già in tarda età, pur con una gamba di legno,ed anche con l'altra compromessa, non andava in giro a delinquere, ma a raccattar rottame, dato che lo stato gli riconosceva solo una pensione di 120 euro mensili. Continuamente derubato, per l'incapacità di uno stato mer daiolo, che non punisce i ladri, è stato costretto a difendere quel po' che riusciva a racimolare, per non morire di fame. Sparare sugli zingari, giovani e forti (24 e 26 anni)che gli stavano ancora una volta, portando via il " Pane dalla bocca" fu solo cosa giusta, dato che i due mer dosi, se non fosse stato armato, lo avrebbero, oltre che derubato ancora una volta, anche massacrato di botte. Ma tu vallo a spiegare a chi giudica, comodamente seduto in un ufficio, riscaldato d'inverno e con aria condizionata in estate , protetto a vista dalle forze dell'ordine, e con uno stipendio da fare invidia all'80% degli italiani. Se questa è la democrazia, allora s'incominci a sparare.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Ven, 06/11/2015 - 13:59

LAW & ORDER.

Ritratto di a-tifoso

a-tifoso

Ven, 06/11/2015 - 14:03

Il filmato presente in questa nota mostra http://www.nextquotidiano.it/ermes-mattielli-la-storia-delluomo-ucciso-dallo-stato/ 1) Ermes camminado zoppo (aveva una gamba di legno) e 2) il "gentilissimo" e ben vestito avvocato difensore degli zingari Andrea Massalin. Si legge pure il nome del giudice, Cristina Bertotti (forse Boldrini la chiamerebbe giudichessa). Ermes dice: "se anche mio figlio andasse a rubare e lo facessero fuori sta bene, se l'e' cercata". Coerente fino in fondo. Non come tanti altri che ideologicamente parlano bene ma razzolano male. Ermes ha piu' onore dei vari Pannella che hanno contribuito a mettere i ladri fuori dal carcere, mentre fumavano marihuana davanti a Montecittorio.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Ven, 06/11/2015 - 14:04

Chi ha un giardino tenga un doberman, il quale attende in silenzio l'intruso e poi scatta azzannandolo alla gola. In questo modo non si corre il rischio di incriminazione.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Ven, 06/11/2015 - 14:07

@sorciverdi (13:48) concordo che Sergio Rame ha sbagliato ad usare la maiuscola. Noi non abbiamo uno Stato, ma uno stato ne senso di participio passato del verbo essere. Nel senso che lo Stato è stato, c'era e non c'è più.

stefanopiero

Ven, 06/11/2015 - 14:12

C'è poco da commentare, qui la logica si blocca. Non c è un terreno dove poterla applicare. Va tutto talmente al contrario, fuori da ogni logica, che sembra un film fantapolitico. La tragedia è che è tutto vero, surreale. Mi viene a mente Gino Bartali, è tutto sbagliato è tutto da rifare.

luigi.muzzi

Ven, 06/11/2015 - 14:12

meglio straccioni che pidocchi...

Ritratto di a-tifoso

a-tifoso

Ven, 06/11/2015 - 14:15

@Pontalti ore 12:43. Il lavoro di Ermes è più degno di quello di Nichi Vendola, che ha sempre parlato del diritto all'UGUAGLIANZA dei lavoratori e altre balle, ma che adesso usufruisce (a 57 anni!) di 5600 euro mensili di pensione più 200.000 euro di fuoriuscita, per avere "lavorato" 10 ANNI come Governatore della Puglia, alla faccia di quelli che lo hanno votato e dell'UGUAGLIANZA!! Lui che governava la Puglia non ha protetto i morti di cancro dell'ILVA, piccoli dettagli sulla coerenza del sinistrume nostrano di cui Pontalti è un degno passaparola.

woofer65

Ven, 06/11/2015 - 14:16

Squalotigre 13.34: quindi secondo Lei la fucilazione senza processo è una pena adeguata per un tentativo fallito di rapina. E io che consideravo retrograde le società che tagliano la mano ai ladri dopo il processo.

alkt90

Ven, 06/11/2015 - 14:17

Ermes sarai per sempre nel cuore degli italiani giusti..

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Ven, 06/11/2015 - 14:18

@sorciverdi (13:48) Concordo che Sergio Rame abbia sbagliato ad usare la maiuscola. Lo Stato che noi abbiamo è da intendersi come il participio passato del verbo essere. Nel senso che c'era e non c'è più.

Ritratto di a-tifoso

a-tifoso

Ven, 06/11/2015 - 14:18

@rossini, ore 12:49. Sottoscrivo in pieno le sue parole.

ziobeppe1951

Ven, 06/11/2015 - 14:22

@mr Blonde....hai l'orologio fermo, il centrodestra non governa più da 5 anni, tanto meno la Lega.In questi 5 anni i razzisti di sinistra perchè non hanno abolito tutte le porcate che tu hai elencato? A pensar male si fa peccato.....

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 06/11/2015 - 14:24

non solo sullo stato, ma la coscienza peserà anche sui cre.tini di sinistra che hanno votato per il PD! in quanto il PD è attualmente il partito al governo (senza il voto!!) dovrebbero vergognarsi di sentirsi complici di questo sistema mafioso! e questi complici li ritroviamo anche qui e si chiamano: XGERICO, TOTONNO58, GIORGIO1952, DREAMER_66, FAB73, ANTONIOBALL73, PINUX3, GZORZI, NERIANERI, ERSOLA, LUIGITIPISCIO, ZUCCA100, ANDREA SEGAIOLO, LORENZAVANLOLOLOLOLOLLO LA PORTOGHESUCCIA, UBIDOC, TZIGHELTA, PONTALTI, MRBLONDE, CARLITO BRIGANTE, YULLBRYNNER, WOOFER65, ed altri idioti di sinistra

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 06/11/2015 - 14:24

SCRIVERE; UN COMMENTO SU QUESTA PERSONA CHE É SOLO COLPEVOLE DI AVER DIFESO LA SUA FAMIGLIA PER ME É UNA VERGOGNA; MA É ANCORA PIU VERGOGNOSO LEGGERE COMMENTI COME QUELLI DI PONTALTI! ORCHIDEA BLU!MR BLONDE!É MAR 75 CHE CERCANO DI DARE LA COLPA DI QUESTA PORCHERIE A SALVINI É AL CENTRODESTRA; MENTRE TUTTI LO SANNO CHE CHI COMANDA IN ITALIA SONO I GIUDICI É MAGISTRATI CHE FANNO QUELLO CHE VOGLIONO;É IO NON POSSO MANGIARE TUTTO QUELLO CHE VOGLIO VOMITARE QUANDO LEGGO I COMMENTI DI GENTAGLIA COME QUELLA DA ME NOMINATA; ED É PER QUESTO CHE IO MI LIMITO A DIRE R.I.P ERMES MATTIELLI!.

tuttoilmondo

Ven, 06/11/2015 - 14:27

*** La legittima difesa putativa si verifica allorché l'autore del fatto ponga in essere una reazione nella supposizione erronea della sussistenza di un pericolo d'offesa ingiusta per un bene proprio o altrui. In tal caso, la giurisprudenza ha precisato che, ai fini dell'operatività della scriminante putativa, è necessario che la convinzione in ordine alla sua ricorrenza sia giustificata da fatti materiali e non origini da una mera percezione soggettiva disancorata da presupposti concreti. *** La ripetitività del fatto: il furto o la rapina con la probabilità di una degenerazione dell'evento, dà diritto alla difesa preventiva, ovvero alla legittima difesa putativa.

Joe Larius

Ven, 06/11/2015 - 14:31

Sig. mar75 - Le auguro di trovarsi un paio di gentiluomini del rango che lei sostiene in casa sua di notte occupati a mettere insieme un bottino che si rispetti e chissà anche armati. Nel caso, attenderemmo con curiosità la descrizione delle sue reazioni da trasmettere ai posteri come esempio. Comunque non si allarmi, oramai l'italico patrimonio intellettivo richiede che che la nazione sia governata dalle eccelse nullità che il sinistrume nostrano ci ha all'uopo affibbiato e che il popolo rieleggerà fedelmente. Sig. Pontalti,non si spinga troppo a nord con le sue elucubrazioni. Se ci sono ancora quelli veri di una volta come li ho conosciuti, "magdalener" a parte, ne torna da "straccione" vero.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Ven, 06/11/2015 - 14:44

mar75, si ricordi che viviamo in uno stato libero nel quale un leader politico ha il diritto di esprimere la propria opinione sui fatti di cronaca che in un modo o nell'altro richiamano al nostro diritto, scritto in linguaggio arcaico che genera mille sfumature interpretative nel quale si arroccano i giudici ma anche certi avvocati al fine di far assolvere un delinquente anche di fronte all'evidenza del reato. Salvini fa solo il suo lavoro e per carità lasci perdere le teorie di strumentalizzazione in quanto i suoi amici compagni strumentalizzando ogni fatto degli avversari politici si sono appropriati del potere e si sono istituzionalizzati in ogni fare o malaffare dello stato sociale, finanziario e politico. Tutelare la propria vita, quella dei famigliari e la propria proprietà privata non è da Far West. La morte di Ermes pesa sullo Stato ma soprattutto sulle spalle di chi l'ha condannato.

paolonardi

Ven, 06/11/2015 - 14:46

Una vittima soprattutto di una magistratura malata di delirio d'onnipotenza coltivato ad arte da una precisa parte politica per consentire alla sinistra l'accesso ed il mantenimento di un potere che altrimenti mai avrebbe raggiunto. Tutto questo dovrebbe far pensare ai moderati, che si sentono orfani di una destra che sarebbe maggioranza, la folle idea dell'astensione motivata dal battage delle false accuse a Berlusconi.

nunavut

Ven, 06/11/2015 - 14:53

@Raoul Pontalti quando l'odio politico ti annebbia il cervello spari la tua me@@ a profusione 1) non era uno stracciaro? forse stracciaioulo "peggiorativo" (forse perché lo consideravi uno della Lega?) ma un rigattiere. 2) ti comporti da vero komunista, quelli che non hanno le tue idee politiche sono nemici da offendere ed abbattere. Bravo va in chiesa come fa tutta la tua famiglia

Ritratto di Lupodellealpi

Lupodellealpi

Ven, 06/11/2015 - 14:54

Avanza a passi da gigante l'opera di dissoluzione delle strutture spirituali e temporali della società ad opera degli infiltrati del giudaismo, nemico mortale della Civiltà cristiana.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Ven, 06/11/2015 - 14:55

Un idealista, maricap, condivido i vostri commenti.

Trentinowalsche

Ven, 06/11/2015 - 14:55

Che volete, abbiamo un'amministrazione giudiziaria borbonica, amministrata da legulei e parolai indolenti.Un veneto, naturaliter onesto e retto, anche a fronte di un atto di ordinaria autodifesa, non poteva che soccombere.

pedro10

Ven, 06/11/2015 - 14:57

Caro mar75, Ermes ti ha fregato. Si è colpevoli dopo e sottolineo DOPO 3 gradi di giudizio. Ermes se nè è andato prima quindi non è colpevole fino a prova contraria. I prossimi 2 gradi di giudizio ad un morto??? chissa in italia anche questo è possibile.

ziobeppe1951

Ven, 06/11/2015 - 14:58

@woofer65..14.16....a volte i retrogadi fanno anche leggi giuste

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 06/11/2015 - 14:58

Domanda ai magistrati: se il Sig. Mattielli anziano e invalido fosse stato colpito da infarto nel corso della rapina (ipotesi tutt'altro che fantasiosa) come sarebbero oggi le cose? Sicuramente il rapinato si troverebbe sotto terra come oggi, i due rom non sarebbero stati feriti MA nei loro confronti sarebbe stata emessa sentenza di colpevolezza (come per Mattielli) oltreché per rapina ANCHE di omicidio preterintenzionale (ne sono stati la causa anche se indiretta) con conseguente condanna diciamo paritaria di 5 anni e 4 mesi e, soprattutto SAREBBERO in galera a scontarla o ancora liberi di fare i loro comodi? La parola giustizia suggerirebbe risposta affermativa ma.....

maricap

Ven, 06/11/2015 - 15:02

@tempus_fugit_888 Sono un uomo povero, quindi senza villa, ma se l'avessi avuta, i doberman sarebbero stati due, e la notte li avrei tenuti in casa, pronti all'azione, (In giardino me li potrebbero addormentare con una salsiccia al sonnifero) Certo poi, alla lotta avrei partecipato anch'io, spranga di ferro in una mano, e pistola nell'altra. Gli amici non si abbandonano mai nel momento del bisogno. Ahahahah. Nella mia condizione di povero cristo, mi sono dovuto accontentare di una pistoletta di seconda mano, una beretta FS 98. 15 colpi nel caricatore, più uno in canna, e doppio caricatore di dotazione. Però come dicevo, essendo povero, per non rovinare con il lungo andare le molle dei caricatori, vi ho messo solo 8 cartucce cadauno. Mannaggia la povertà! Ihihihih. A proposito, se vedete il cavron delle dolomiten, tal Pontalti, ditegli di venire a casa mia, possibilmente di notte, anche per lui il “ Caffè” è sempre pronto. Ihihih.

claudio63

Ven, 06/11/2015 - 15:07

RP, meglio stracciaro che pontificatore, meglio straccione e legaiolo che snob egoista sempre (furbescamente e convenientemente) dalla parte di chi e' protetto o protegge.

Ritratto di pediculus

pediculus

Ven, 06/11/2015 - 15:20

In Italia ci sono giudici degni di una giustizia indegna per un paese che a parole si dice libero e democratico. Giudici e giustizia per un Paese di ladri ! Questa non è l'Italia che sognavo da giovane e che contino a sognare invano.

morghj

Ven, 06/11/2015 - 15:27

Questa magistratura non la si può più accettare. Non solo in molti casi non applica correttamente le leggi ma con delle interpretazioni "creative" delle norme esistenti, pretende di esprimere anche il potere legislativo. Dovrebbe agire nel nome del popolo italiano, ma la stragrande maggioranza degli italiani non si sente certamente rappresentata da certi giudici.

19gig50

Ven, 06/11/2015 - 15:28

Questo Stato non merita certi giudici.

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 06/11/2015 - 15:28

Per i SOLITI noti che neanche sto a elencare per NON farli sentire importanti. Se non li "fermava" lui, questi delinquenti sarebbero oggi ancora in giro a continuare a fare quello che hanno sempre fatto RUBARE!!! Perche allo stato (minuscolo) inteso come chi fa le leggi e chi le amministra, NON GLIE NE FREGA NIENTE di lasciarli in giro a RUBARE tanto in casa LORO non ci vanno!!! Auguro a tutti quelli che NON ho menzionato che arrivi il giorno che toccera anche a loro di avere la casa svaligiata. Pace e bene dal Nicaragua.

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 06/11/2015 - 15:32

Omicidio di stato. Anzi di magistratura. Peghera' qualcuno? Sicuramente no. Avanti a votare pd.........

Ritratto di MetalMusic666

MetalMusic666

Ven, 06/11/2015 - 15:40

I SOLITI PERBENISTI A FAVORE DEI LADRI COSA HANNO DA DIRE ORA?!?!?!

zadina

Ven, 06/11/2015 - 15:45

A mio modesto parere di uomo della nazione Italiana, lo stato è il primo colpevole della morte di Ermes Mattielli per non avere ancora modificato la legge di legittima difesa , come è stata scritta solo per difendere la delinquenza e punire gli onesti e laboriosi cittadini Italiani che con grande sacrificio e molte rinunce sono riusciti a possedere qualcosa, secondo certa magistratura e giudici politicizzati lasciati liberi di interpretare la legge a loro discrezione mettono in atto un vero e proprio esproprio di capitale facendo giustizia sociale, per persone che nella loro vita non si sono mai impegnati a fare qualcosa di buono e concreto per loro, e pure per lo stato. Se è vero o quasi che siamo in democrazia esprimo il mio pensiero senza offesa per nessuno.

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Ven, 06/11/2015 - 15:52

La sinistra ed i giudici a lei collegati,fanno il seguente ragionamento: dobbiamo tutelare gli ultimi tra i quali gli immigrati .Questo concetto è espresso anche nello statuto di Magistratura Democratica. E' evidente che, in qualunque conflitto sociale o giudiziario essi stiano dalla parte di chi giudichino ,a loro esclusivo giudizio, l'ultimo o l'immigrato. Prove di questo comportamento ce ne sono state molte. Questi principi, in apparenza nobili, sono estremamente ingiusti, se subisco una violenza da un ultimo o da un immigrato la società civile di sinistra e la giustizia di sinistra colpiscono me e tutelano l'ultimo,come dettato dai loro principi. L' ingiustizia subita dal povero Ermes è compiuta da persone con relativo nome e cognome; leggete Raul Pontalti quali tristi cose scrive ... "Raul uno di loro"

rinaldo

Ven, 06/11/2015 - 15:54

Vergogna infinita!!!!! Pubblicate inomi di chi lo ha condannato. Almeno provassero un po' di vergogna e pena x la loro disgraziata sentenza. Lo hanno ucciso e lo sono i veri colpevoli

semelor

Ven, 06/11/2015 - 15:55

Stato vigliacco, giudici assassini, attenti che prima o poi arriva e àllora saranno dolori.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Ven, 06/11/2015 - 15:56

I cosiddetti "progressisti" (ieri si chiamavano comunisti e tali sono rimasti) sono a favore dei ladri e dei delinquenti perché essi stessi lo sono.

timba

Ven, 06/11/2015 - 15:59

Ai Vari Pontalti e Mr. Blonde che riescono a scrivere che un vecchio rigattiere invalido è un "pistolero" che brama dalla voglia di Far West, ricordo che il povero (pace all'anima sua) Mattielli non solo è stato fatto passare da vittima a carnefice, non solo si è beccato una condanna che neanche alla coppia dell'acido è stata data, non solo con 120 Euro al mese si è sentito dire che doveva risarcire i poveri cucciolotti resi invalidi, non solo è stato fatto morire di crepacuore... ma dulcis in fundo... l'immondizia (leggasi pregiudicati) di cui stiamo parlando non ha mai fatto un giorno di carcere!!! capito?? Loro fuori nonostante colti in flagranti e il Mattielli sotto terra. Vomito puro..

EFISIOPIRAS

Ven, 06/11/2015 - 16:06

Certo, lo Stato di politici incapaci, ma anche di un fetente magistrato!!!!

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 06/11/2015 - 16:30

DA; COME LEGGO 2 DONNE SONO STATE AGGREDITE DA LADRI CHE SONO ENTRATI IN CASA LORO FERENDOLE GRAVAMENTE!É IO PREGO IDDIO CHE QUESTE 2 DONNE SIANO PARENTI DI RAUL PONTALTI!.

Rossana Rossi

Ven, 06/11/2015 - 16:35

pontalti e compagnia cantante hanno ragliato, da asini rossi quali sono, le loro stron.zate solite.........questa è una vicenda invereconda dove questo pseudo-stato di usurpatori incapaci che pretende di governarci senza averne mandato, ha mostrato tutta la sua vergognosa incapacità sostenuta da pseudo-giudici incapaci e vergognosamente schierati a mo' di lecchini del potere. Una cosa davvero sconcertante. E Salvini HA PIENAMENTE RAGIONE. E se queste cose succedono è anche colpa nostra che sappiamo solo brontolare invece di andare a Roma e prenderli tutti letteralmente a calci nel cu.lo.....

zadina

Ven, 06/11/2015 - 16:36

Signor MAR75 se quei galantuomini non si erano recati a compiere quel tentato furto lasciando la refurtiva dopo gli spari, non le sarebbe successo nulla, ma dal momento che questi signori e galantuomini lo fanno di mestiere e professione non penso che meritano tanto rispetto, forse sarà anche lei uno di quelli che anno la scorta e polizia davanti alla casa propria, ed è facile parlare se è in tale protezione, come dice lei Ermes li ha rincorsi con una gamba di legno è difficile rincorrere persone, oppure lei è un avvocato e certe persone delinquenti fanno comodo pre incrementare il lavo, vorrei vedere lei dopo tanti furti come avrebbe reagito forse li avrebbe invitati a cena.......

cameo44

Ven, 06/11/2015 - 16:40

Mi vergogno di essere Italiano di tutte le Istituzioni e della sinistra intera nessun sdegno per la morte di questa persona che ha avuto il tor to di difendersi dal Capo dello Stato alla Presidente della Camera al Presidente del Senato al Presidente del Consiglio a tutti quei gior nalisti e alla sinistra tutta che dicono che la vita è sacra quella di questo uomo non lo era lo è solo quella dei criminali vergognatevi tut ti se avete dignità i cittadini onesti vanno difesi e non i criminali

Zanello Piero

Ven, 06/11/2015 - 16:41

Credo che ad alcuni magistrati andrebbe fatta una seria visita psicoattitudinale. Certamente non è piu' giustificabile la progressione di carriera per mera anzianità in questa categoria di (non sempre) servitori dello Stato. A partire dai tempi del processo Tortora, non si contano piu' le incredibili sentenze che appaiono sui mezzi di informazione. Accanto alla sentenza in oggetto, è di questi giorni il caso Mannino.

Zanello Piero

Ven, 06/11/2015 - 16:46

Se per alcuni magistrati invoco una visita psicoattitudinale, a personaggi come Raoul Pontalti raccomanderei una visita psichiatrica

baio57

Ven, 06/11/2015 - 16:58

(p)ontalti Leggo solo ora il tuo post delirante. Pover'uomo ti compatisco .

paolo1944

Ven, 06/11/2015 - 16:58

Di poco fa la notizia di due donne, una 84 enne, massacrate a bastonate perché han trovato i ladri in casa. Ma a certi individui che bazzicano anche qui e ai nostri magistrati sinistrorsi (ma che maledizione è ?) non bastano questi esempi, è vietato difendersi, per magari poi morire soffocati dal nastro adesivo. E' già importante partecipare anche qui, però non basta più. Ci vuole una mobilitazione generale, bisogna coinvolgere le persone per bene, anche di sinistra, che non ne possono più di questo andazzo. Occorre più impegno diretto, o non ce la faremo mai.

claudio63

Ven, 06/11/2015 - 16:58

Sig.Rame, se e' un buon giornalista, indaghi e pubblichi sulle eventuali condanne inflitte ai due ladri,se hanno avuto un processo per furto, se sono stati in galera,quali e quante sono le loro condanne per fatti criminosi,chi ha comminato le condanne e quando , sempre che ci siano state, o siamo, come credo, ancora in attesa di giudizio???

baio57

Ven, 06/11/2015 - 17:00

A tutti i dementi sinistrati cocomeriotas dico che se le due donne di Cento avessero posseduto un "cannone" forse non sarebbero in fin di vita.....

Ritratto di nazionalista_sardo

nazionalista_sardo

Ven, 06/11/2015 - 17:06

spero che la famiglia chieda i danni a Cristina Bertotti il giudice che ha fatto condannare Ermes Mattielli, pubblicare grazie

Mano-gialla

Ven, 06/11/2015 - 17:10

AVREI IL PIACERE DI CONOSCERE QUESTO PONTALTI DI PERSONA M. G

Ritratto di nazionalista_sardo

nazionalista_sardo

Ven, 06/11/2015 - 17:17

la sinistra diceva di non volere il farwest diceva di non voler tornare al medio evo invece eccoci qua zingari del est europa = farwest clandestini musulmani = medioevo complimenti avremmo un futuro molto triste e quando si renderanno conto che la nostra costituzione più brutta del mondo agevola solo questa gentaglia sarà troppo tardi hà che tristezza

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Ven, 06/11/2015 - 17:33

Quando l'aria cambierà, presto, non vorrei trovarmi nei luridi panni di quei magistrati komunistoidi che applicano le Leggi a proprio piacimento. Il Popolo, quando non ne può più, spesso agisce anche con atti inconsulti!

Ritratto di semovente

semovente

Ven, 06/11/2015 - 17:41

Condivido in pieno il titolo dell'articolo. Siamo completamente nella kakka. VERGOGNATEVI FINO ALL'ESAURIMENTO NERVOSO.

Ritratto di IRON

IRON

Ven, 06/11/2015 - 17:41

Pontaldi e simili degni di questo stato! La polemica politica sopra la pieta', sopra il lutto, sopra il rispetto per i morti, sopra la decenza, sopra quanto c' e' di piu' sacro per ogni essere umano. Da Nostro Signore in persona e' garantita la medesima retribuzione. Auguri.

MEFEL68

Ven, 06/11/2015 - 17:43

Vedo che il "tuttologo" al secolo Pontalti, si è chiuso in un vergognoso riserbo.

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 06/11/2015 - 17:54

CONCLUDENDO per non volere il FAR WEST, siamo (iete) FINITI nel NEAR EAST nel senso del paese di provenienza degli ZINGARI!!!lol lol Buenas noches ITALIA!!! dal Nicaragua.

miu67

Ven, 06/11/2015 - 18:00

Ancora non sono riuscito a sapere che pena hanno avuto i rom che il Mattielli ha ferito. Lui è stato condannato a 5 anni e 4 mesi e ad un risarcimento di 135.000 euro, ma i rom che condanna hanno avuto per essere entrati in casa sua per rubare?? Ho il terribile sospetto che non siano stati condannati. RIPETO IL POPOLO HA DIRITTO DI SAPERE IL NOME E COGNOME DEL GIUDICE CHE EMESSO QUESTA CONDANNA, SONO ATTI PUBBLICI O NO?????? FORZA ITALIANI RIPRENDIAMOCI IL NOSTRO PAESE, QUELLO PER CUI I NOSTRI NONNI HANNO COMBATTUTO E SONO MORTIIIIII

billyserrano

Ven, 06/11/2015 - 18:13

Questo è stato un omicidio che peserà (o dovrebbe), sulla coscienza della magistratura, e su quella dei nostri politici che sono indifferenti a tutti ciò. Ma credo che dormiranno ugualmente sonni tranquilli, queste cose non li toccano.

billyserrano

Ven, 06/11/2015 - 18:18

i "nostri" politici sono troppo impegnati a diffondere la teoria gender, e con matrimoni gay, i problemi della sicurezza dei cittadini a loro non interessa. Tanto loro hanno la scorta.

Ritratto di stock47

stock47

Ven, 06/11/2015 - 18:38

Diciamola tutta, Il poveraccio è stato ucciso dal giudice che ha emesso quella sentenza balorda, anti italiana, anti sicurezza, addirittura chiedendo che la vittima pagasse i danni a chi l'aveva aggredito intrufolandosi nella sua azienda, nel suo piccolo mondo con cui viveva e tirava a campare lui e la sua famiglia. Adesso quel giudice ha il peso di questa colpa incancellabile, qualunque cosa faccia d'ora in poi, per tentare di rimediare, oppure ha tanto pelo sullo stomaco da negare perfino l'evidenza e infischiarsene della vita e dei dolori altrui. A gente del genere occorrerebbe togliergli non solo l'incarico ma anche la cittadinanza italiana e mandarlo via dall'Italia come apolide.

ilbarzo

Ven, 06/11/2015 - 19:14

A mio avviso più che lo Stato è la magistratura ad avere sulla coscienza la morte di Ermes Mattielli.Spero che il prossimo o la prossima vittima sia un famigliare di questi magistrati incoscienti.

ziobeppe1951

Ven, 06/11/2015 - 19:18

@Mano Gialla....ore17.10 come pubblicato dall'interessato: via della Cervara Trento

Moebius

Ven, 06/11/2015 - 19:21

Il magistrato emette la sentenza "Nel nome del Popolo Italiano" e quindi lo fa a nome dello stato. Lo stato è responsabile di questa morte due volte, una quando il magistrato ha emesso la sentenza ed una quando ha assunto il magistrato.

Linus66

Ven, 06/11/2015 - 19:27

Questo è l'ennesimo caso di uno Stato che NON E'NORMALE, forse non lo è mai stato e mai lo sarà... In questo Paese mi sento ospite, non ho nessuno con cui condividere i valori civili degni di una Nazione, mi sento svuotato...non parlo di questo nemmeno con i miei genitori (anziani), per non farli soffrire, loro che mi hanno insegnato l'onestà, il senso della giustizia... non aggiungo altro.

squalotigre

Ven, 06/11/2015 - 19:37

woofer65 14:16 - secondo lei difendersi anche con le armi di fronte a malintenzionati che non solo rubano ma violentano, stuprano ed talvolta uccidono (vedasi ad esempio le due povere donne mandate in ospedale con prognosi pare infausta) è infliggere la pena di morte senza processo? Perché chi viene a casa mia non ci viene con l'intento di togliermi le mie cose e forse la mia vita senza alcun processo, ma per portarmi un mazzo di fiori? Lei in caso di intrusi in casa sua offra loro pure un caffe e magari la disponibilità di qualche suo familiare, per conto mio sparo e a quelli che si comportassero come farei io, dovrebbero dare una medaglia al valore civile.

nunavut

Ven, 06/11/2015 - 20:00

@ Jusmel bravissimo bel intervento educato e molto educativo per quelli che la pensano diversamente e tutto senza offese ma con efficacia di ragionamento.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Ven, 06/11/2015 - 20:28

L'Italia è in ... stato interessante: tutti la trombano.

aguaplano

Ven, 06/11/2015 - 20:35

lo stato uccide ed affama i cittadini onesti, perseguita le imprese, apre le porte agli invasori. ringraziamo Ermes e che riposi in pace.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Ven, 06/11/2015 - 20:45

L'ho visto in tv, persona seria schietta e diretta. Ha detto in venti secondi delle verità epocali. Non lo ha ucciso lo Stato, sarebbe troppo comodo e ipocrita. Lo hanno ucciso giudici e procuratori, magistrati di cui vorremmo sapere nomi cognomi e codice fiscale. A reti unificate. E' l'ora che in questo povero paese i responsabili siano additati e considerati per quel che sono. Mascalzoni. Sarebbe il minimo se qualche comune amministrato da gente perbene gli dedicasse una strada. Ciao amico e grazie.

giac2

Ven, 06/11/2015 - 20:51

Raul,sei unico. Con un cervello così deviato ci sarebbe bisogno di un aggettivo ma purtroppo non lo trovo nel vocabolario.

alias05

Ven, 06/11/2015 - 21:16

Non ho mai commentato prima d'ora.. Ma lo sconforto è tanto! Riposa in pace Ermes e che paghi chi ha emesso tale sentenza! Abbiamo il diritto di difenderci, abbiamo il diritto di sentirci sereni in casa nostra e abbiamo il diritto di difendere ciò che con il sudore della fronte (a differenza di altri) ci siamo guadagnati! Voglio tornare ad essere fiero e Italiano! Chi deve intervenire è già in ritardo..!

m.nanni

Ven, 06/11/2015 - 22:31

Vogliamo conoscere i nomi di quei magistrati responsabili di quella sentenza, fatale a Ermes. Non può finire così questa storia che ha dell'incredibile; quei magistrati vanno radiati dall'ordine giudiziario.

fenice56

Ven, 06/11/2015 - 22:34

A parte il dramma della vittima ... vogliamo parlare anche della durata della causa? 9 anni per una sentenza?? Ladri e rom liberi, italiani in carcere o morti

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Ven, 06/11/2015 - 23:19

ERMES, hai pagato UN ALTO PREZZO per difendere i tuoi pochi averi. Hai PAGATO psicologicamente, Legalmente e ora.....con la MORTE. Il tuo cuore NON HA RETTO a TANTA INGIUSTIZIA, a TANTO ACCANIMENTO da parte di questo STATO, GOVERNO, GIUSTIZIA che DOVEVA tutelarti. probabilmente c'è stato un errore da parte tua, dico probabilmente, ma CHI di fronte a delle BESTIE non difenderebbe i PROPRI AVERI, LA PROPRIETA' PRIVATA, la FAMIGLIA?? CHI tra tutti questi FALSI ideologici e POCO rappresentanti della LEGALITA' VIOLATA. CHI??? Che quel Dio a cui credevi, se credevi, ti accolga tra le braccia. Riposa ERMES, riposa, in questo PAESE TUTTO è difficile pure fare gli ONESTI che dovrebbe essere la BASE della CIVILTA'. R.I.P. caro ERMES!!

FraZa

Ven, 06/11/2015 - 23:24

Che pena questa vicenda. Che pena per Ermes Mattielli, per la sua famiglia, e per questa italietta dove la giustizia e' ridotta a pratica quotidiana contro le vittime. Che pena anche coloro i quali ne approfittano per vestire i panni deli "uomini di giustizia" spaccando il capello in quattro, e dicendo che la vittima (il Signor Ermes) aveva torto perche' ha sparato, e sparato in quel modo. Queste "suffragette della circostanza" fanno finta di non vedere la situazione disastrosa sella sicurezza pubblica in italia. Che pena anche per loro!.

Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Sab, 07/11/2015 - 06:06

Scorrendo la lettura dei commenti degli utenti,si nota un certo sentimento di antistato,dovuto ai fatti occorsi recentemente.CARI SIGNORI ANDATE A VOTARE IN MASSA.Ricordatevi che in Polonia hanno cancellato la sinistra nel giro di 24 ore.Fate altrettanto.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 07/11/2015 - 08:09

@Raoul Pontalti, i leghisti possono anche essere straccioni, perchè lavorono, ma terminato, si rivestono bene da persone per bene, mentre i centri sociali sono straccioni sia fuori che dentro all'anima.

giovanni951

Sab, 07/11/2015 - 08:46

ma questi PM che a giorni alterni fanno i giudici, un pó di vergogna non la provano? io mi nasconderei in qualche paesino sperduto e sconosciuto.

sorciverdi

Sab, 07/11/2015 - 09:13

@ tempus_fugit_888, la ringrazio del commento del quale approfitto per chiarire che io amo profondamente l'Italia, la sua Cultura, la sua Arte e la sua Civiltà, ma non riesco a convincermi che questo "stato" la rappresenti. Questo a cominciare dalla costituzione post-bellica che recita che è una repubblica fondata sul lavoro...insomma, lì si parla di tutto (anche della sovranità oggi rubataci) ma non si cita un valore fondante tipico dell'Italia e che vada oltre il lavoro. Insomma, pare proprio che siamo un popolo di galeotti al remo. Beh, non pare ma è... :-(

amledi

Sab, 07/11/2015 - 10:04

Ieri ho seguito tutti i TG della RAI e nessuno, dico nessuno e ripeto nessuno, ha parlato del pover'uomo morto per infarto, i cui funerali si sono svolti proprio ieri. I giornalisti, evidentemente ben ammaestrati dal potere, si fiondano come avvoltoi a intervistare i protagonisti di determinati fatti di cronaca come e quando fa comodo a loro e a chi li guida.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Sab, 07/11/2015 - 10:16

In Italia dobbiamo dichiarare fallimento della giustizia, con questa magistratura non siamo in grado di averla. Si chiami l'onu, i caschi blu, la nato, il gabibbo, mamma ebe, il mago otelma,insomma quello che volete perché cosi' non si può andare avanti. Si potrebbero chiamare giudici dal resto del mondo con relativo interprete, non ci costerebbe certo di più !!!! Oppala c'è n'è uno dal kazakistan ? va BENE, UNO DAL KIRGHIZISTAN ? VA BENE, TAGIKISTAN ? VA BENE, UN MONGOLO DALLA MONGOLIA ? VA BENE,DALLA PAPUA NUOVA GUINEA ? VA BENE, DAL GABON ? VA BENE,DALL'AMERICA? Fin troppo bene potremmo abituarci!!! ...

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 07/11/2015 - 10:18

Mi aspetto che i comuni del cdx intitolino vie a questo poveraccio, non perche' eroe, ma perche' vittima di uno stato infame. Questo e' il modo migliore per umiliare i pm. Alcuni si chiedono se i pm non provino vergogna. Chi, i comunisti provano vergogna? Perche' solo un comunista malato di ideologia emette una sentenza del genere. Ma non fatemi ridere.

Ritratto di -chelinse-

-chelinse-

Sab, 07/11/2015 - 10:30

Sto male dalla vergogna. Mi fa schifo sto paese. E pure sti politici che fanno gli indignati dovrebbero fare fuoco e fiamme in parlamento e organizzare manifestazioni, non se ne può più! Ieri a Roma un rifiuto che ha massacrato la compagna e ridotta un vegetale ha ricevuto uno sconto di pena per aver mostrato "pentimento". Da 20 anni a 16 perchè l'avvocato gli ha scritto una letterina. Risate e pacche sulle spalle in aula davanti al padre della poveretta svenuto per il dolore. Sto paese è una fogna!

Doc71

Dom, 08/11/2015 - 05:01

Ma si dai! bastano un buon allarme e soprattutto dei cani in giardino (cit). Se poi ti entrano in casa lo stesso ma mollano la refurtiva e scappano stai tranquillo, non reagire, hanno ragione loro (cit) .

ragionare1

Sab, 14/11/2015 - 21:21

Lo stato non vuole che ti difenda dagli aggressori;però per darti il porto d'armi vuole fior di quattrini.Per coerenza dovrebbe annullare il porto d'arma ,non prendere soldi e dire esplicitamente che gli anziani sono condannati a morte dai giovanottoni venuti in Italia.Inoltre sarebbe un bell'esperimento di comunismo applicato sui vecchi egoisti attaccati ai loro averi in favore dei non abbienti ed i nostri ideologi di sinistra sono affezionati al loro credo.