La Statua del figlio del Ducespaventa Forte dei Marmi:"Pericolo di atti di violenza"

Il comune non esporrà la statua dedicata a Bruno Mussolini. Il sindaco Buratti in retromarcia: "C'è il rischio di episodi di violenza, alcuni me li hanno annunciati direttamente al telefono"

A Forte dei Marmi il Duce (anzi suo figlio Bruno) fa ancora paura. In una delle mete più chic del Paese l'esposizione di una statua dedicata a Bruno Mussolini può ancora suscitare violenza. Meglio non metterla, così ha deciso il sindaco di centrosinistra Umberto Buratti con una repentina retromarcia.

Il 25 marzo, in occasione dell’ottantanovesimo anniversario dell’Associazione Arma Aeronautica la statua ’L’Aviatorè, che raffigura Bruno Mussolini, figlio del Duce scomparso nel 1941 a causa di un incidnete aereo.

A far desistere il primo cittadino, si legge in una nota del comune, per l’allerta "i rischi di episodi di violenza, in alcuni casi annunciati. "Alcuni me li hanno annunciati direttamente per telefono" aggiunge a voce Buratti.

Era stata la stessa giunta di Forte dei Marmi a decidere, tra le polemiche, di esporre la statua, commissionata ad Arturo Dazi nel 1943 dallo stesso Mussolini.

"Il sindaco di Forte dei Marmi - si legge ora nella nota -, allertato sui rischi di episodi di violenza, in alcuni casi annunciati, nella consapevolezza del proprio ruolo e della responsabilità che ne deriva, in quanto rappresentante delle Istituzioni, comunica, d’intesa con l’Associazione Arma Aeronautica, che alla cerimonia prevista per domenica 25 marzo 2012 non verrà esposta la statua ’L’Aviatorè di Arturo Dazzi". "Avevo informazioni ben precise - spiega poi Buratti - dell’organizzazione di episodi violenti. Alcuni me li hanno annunciati direttamente per telefono. La mia intenzione non è mai stata quella di omaggiare il Duce e la sua famiglia".

Una scelta temporanea, perché Buratti non intende mollare: "È mia intenzione - spiega il sindaco - andare avanti nel progetto del museo dedicato ad Arturo Dazzi. Lì saranno conservate diverse sue opere, compresa quella dell’aviatore Bruno".

Commenti

giuseppe.galiano

Sab, 17/03/2012 - 15:56

Vogliamo dirla tutta? A Forte dei Marmi c'è qualche cacasotto...ed anche dei buffoni che fanno finta di minacciare. La paura, come al solito, fa novanta. Viva la democrazia!

Ritratto di semovente

semovente

Sab, 17/03/2012 - 15:57

Rappresenta l'Avizione e pertanto DEVE essere esposta. Per quanto riguarda gli eventuali atti di violenza questi sarebbero la chiara manifestazione della libertà di coloro che si riempiono la bocca di resistenza, libertà e quant'altro. Ma l'Italia è anche questa, purtroppo.

lot

Sab, 17/03/2012 - 15:59

Bene! Un sindaco che cede ai mafiosi e ai violenti. Un "ottimo" comportamento civico da mettere in risalto!

marari

Sab, 17/03/2012 - 16:09

Questo significa che la partigianeria che regna da quelle parti è endemica e sintomo di paure ingiustificate, giacché la storia rimetterà ordine a tutto e la verità non sarà più di parte, come accaduto finora. Chi ci ha lasciati non può far paura, ma evidentemente i "duri" sono fifoni, hanno paura delle ombre sul loro passato, quelle si, non si possono cancellare. Questa statua può, per il momento, stare nello spazio dedicato allo scultore.

Ritratto di marforio

marforio

Sab, 17/03/2012 - 16:51

Si sa nella rossa toscana, anche le statue fanno paura. Che civilta becera regna in quel che era il regno etrusco , da una societa elitaria come i tusci , ad uno squallore di rossi comunisti maremmani.

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Sab, 17/03/2012 - 17:03

Esponiamo invece la Statua di Lenin o quella di Mao e saranno tutti contenti. A volte le soluzioni sono più semplici di quel che sembrano.

Ritratto di alenovelli

alenovelli

Sab, 17/03/2012 - 17:33

Statua del figlio del duce? Scelta inopportuna e fuori luogo. Scusate cosa avrebbe fatto il figlio del duce per meritarsi una statua a Forte dei Marmi? Perche' e' un caduto di guerra? Di caduti ce ne sono a migliaia, non capisco perche' si sia proprio scelto il figlio del duce. Se poi si vuole celebrare l'aviazione lo si faccia con un monumento che celebri l'aviazione, non il figlio del duce.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Sab, 17/03/2012 - 17:38

io infatti a forte dei marmi non ci vado...anche perché non parlo il russo

Ettore41

Sab, 17/03/2012 - 17:40

Fulgido esempio di coraggio leonino il sindaco Buratti cedeva, senza battere ciglio, alle minacce di pochi violentando il consenso di molti. Vorrei inoltre sapere quale sia, in questo caso, l'autorita' dell'Assaciazione Arma Aeronautica e cosa ne pensa il Ministero della Difesa ed in particolare quello dell'Aeronauitica.

tucidite1

Sab, 17/03/2012 - 17:39

Al di la del soggetto: Era proprio necessario spendere soldi pubblici per una statua?

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 17/03/2012 - 18:04

Spero solo che non tolgano la targa del lanciatore di estintore.Quella si che va bene,quella ci rende più buoni!!

Amedeo Nazzari

Sab, 17/03/2012 - 18:04

mi sembra giustissimo non mettere la statua! come ci sono sindaci di destra che tolgono le bacheche dell'unita, e' giusto che ci siano sindaci di sinistra che non espongono statue mussoliniane. PAR CONDICIO !

Ettore41

Sab, 17/03/2012 - 18:26

Fulgido esempio di coraggio leonino il sindaco Buratti cedeva, senza battere ciglio, alle minacce di pochi violentando il consenso di molti. Vorrei inoltre sapere quale sia, in questo caso, l'autorita' dell'Assaciazione Arma Aeronautica e cosa ne pensa il Ministero della Difesa ed in particolare quello dell'Aeronauitica.

Ritratto di asarum

asarum

Sab, 17/03/2012 - 18:39

Avevano ragione i tedeschi quando hanno scritto ( FAZ ) .....in Italia per molti la guerra non è mai finita.......strano paese il nostro!!!!!!!!

eglanthyne

Sab, 17/03/2012 - 18:47

" Pericolo . . " ? , perchè non sistemarlo nel mausoleo in Via Caduti di Kindu ?

uggla2011

Sab, 17/03/2012 - 20:14

Che curioso Paese,si discute di una statua del figlio del Duce e poi si intitola una sala della Camera ad un delinquente che voleva uccidere un carabiniere.Vergogna,vergogna ed ancora vergogna,é una nazione di m...a e l'affermazione vale oggi più che mai.

tofani.graziano

Sab, 17/03/2012 - 20:16

7 alenovelli-lo sa lei cosa ha fatto di diverso:essendo figlio di....avrebbe potuto dire armiamoci e partite, non lo ha fatto, pagando un costo altissimo quello della vita.Io la leggo spesso su questo forum e la ritengo solo un piccolo uomo fazioso anti Italiano e spesso volgare.Lei difenda i sindaci che intestano vie a mao,lenin ho ci min fulgidi esempi rispettosi della vita e della liberta' di ogni essere umano se essi sono la luce che illumina la sua mente, immagino a che livello deleterio sia arrivato il suo cervello

Just69

Sab, 17/03/2012 - 21:07

egregio signor Tucidite (ma il vero nome non era Tucidide?), il comune non ha commissionato alcuna statua ed i cittadini non hanno sborsato alcuna cifra per la scultura in questione: la statua venne commissionata e pagata, a quanto pare, da Benito Mussolini per il figlio Bruno e venne scolpita da Arturo Dazzi nel 1943.

Ritratto di marforio

marforio

Sab, 17/03/2012 - 21:13

17tofanigraziano- un cretino tipo alenovelli che ogni commento dice una ******ata non puo incolparlo di avere un cervello. Sia buono non lo costringa a riempire la massa di acqua che ha nel cranio con una massa cerebrale.Galleggerebbe con pericolo di avere vertigini.

Albi

Sab, 17/03/2012 - 21:15

Beh, è tipico degli omuncoli aver paura dei grandi uomini. Anche se questi ultimi sono morti da 70 anni....

Albi

Sab, 17/03/2012 - 21:17

Se invece del figlio del Duce fosse stato un pregiudicato, tossicomane no-tav ucciso mentre cercava di spaccare il cranio ad un Carabiniere, gli avrebbero dedicato pure il Municipio.....

aspide007

Sab, 17/03/2012 - 22:05

@- Un Paese democratico non può e non deve temere i fantasmi.

Ritratto di alenovelli

alenovelli

Sab, 17/03/2012 - 22:13

@ #17 tofani graziano (125) - non ho mai difeso i sindaci che intestano vie a mao, lenin ho ci min. Quindi? Poi l'equivalenza antifascista o antiberlusconiano uguale anti-italiano fa capire quanto siate puerilmente sciocchi voi silvioti.

Ritratto di alenovelli

alenovelli

Sab, 17/03/2012 - 22:16

Vedete, cari babbei, sarebbe come se qualcuno avesse l'idea di mettere una statua di Stalin perche' rappresenta l'esercito russo. Oppure una di Castro perche' rappresenta l'esercito cubano. Cosa ne direste al riguardo?

Ritratto di alenovelli

alenovelli

Sab, 17/03/2012 - 22:17

@ #9 Ettore41 (504) – amico e’ proprio sicuro che ci sia consenso generalizzato nell’intitolare una statua al figlio del duce?

stevenson46

Sab, 17/03/2012 - 22:56

Non sono sorpreso. Da quelle parti si trovano ferventi ammiratori di feroci macellai (Lenin, Stalin, Mao, Pol Pot) che hanno fatto massacrare decine di milioni di persone di loro connazionali e decine di migliaia di nostri connazionali (Tito). Non possiamo pretendere un comportamento corretto da persone che per hanno hanno tentato di convincerci che l'Unione Sovietica e i Paesi satelliti erano esempi di libertà e benessere e non luoghi di terrore e miseria.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 18/03/2012 - 08:40

#7 ale novelli la targa a montecitorio per il lanciatore di estintore,quella si che è opportuna.Abitanti della Beozia postate sul Giornale !!

Mauri44

Dom, 18/03/2012 - 09:03

Forte Dei Marmi ,vi Commentati Da Soli

bruna.amorosi

Dom, 18/03/2012 - 09:06

Alenovelli io al contrario di altri non chiedo che tu venga censurato però mi aspetterei che da tanta intelligenza che dimostri ,ti asterresti almeno un pò di più nel commentare . lasciando spazio anche ad altri . per quello che riguarda l'articolo ma ..........non sono i kompagni quelli che dicono che la storia va ricordata ? ci ricordiamo dei partigiani che non tutti ma la magior parte era BESTIALE e perchè non si dovrebbe ricordare il figlio di uno statista ? In fondo L'ITALIA è piena di GARIBALDI . perciò questo è discorso di lana caprina ,.personalmente credo che se si vuole trovare serenità trà le varie fazioni O SI ANNULLA TUTTO O SI RICORDA TUTTO brutto e bello c'è da tutte e due le parti .

Ritratto di nuvmar

nuvmar

Dom, 18/03/2012 - 09:53

La cittè di Latina non esisteva da Nettuno fno a Terracina era palude maleodorante; bonificata e colonizzata da "veneti"(i locali non ne vollero sapere,data la pessima fama dei luoghi) è arrivata ad essere una delle più vivibili città Italiane! (tra le altre cose ci stà il Circeo) -Uno dei molti esempii da citare,che nessuno dice perché dà il giusto lustro a Benito Mussolini, e,questo,non si può:-quella gente che tiene tanto inviso quest'uomo da andare in vibrazione al solo sentirne il nome, ci vada a vederle le opere che ha fatto,non si fermi agli errori commessi,più dai suoi gerarchi che da lui!-Fa bene quel sindaco a negare la statua di un parente,ma solo perché non la meritano!!!

pasquino1

Dom, 18/03/2012 - 10:50

alenovelli, .............. Io non le permetto di dare del babbeo a nessuno e tanto meno a chi non la pensa come lei. I suoi kompagni di partito, che ne deduco sia quello di sinistra, hanno intitolato una stanza del Senato ad un personaggio, che impugnando un estintore attentava la vita ad un "servitore " dello Stato. Non ci sono statue di stalin e di castro, fortunatamente in piazze italiane, ma il Quirinale e' occupato da un vecchio komunista, che applaudì i carri armati sovietici che occuparono l'Ungheria e che non ha mai ritrattato e abiurato quel gesto. Mi ripeto, non so chi lei sia, ma da quello che si legge, deve essere veramente piccolo, piccolo.

Paul Vara

Dom, 18/03/2012 - 15:17

Polemiche da nostalgici... Che pena. Mussolini, Lenin, Wojtyla o Padre Pio se ci riflettete bene è sempre la stessa storia: una scusa per dar giù botte agli altri (e non solo in senso metaforico). Viva l'Italia unita !

tofani.graziano

Dom, 18/03/2012 - 15:39

19 MARFORIO-Alle volte, forse ogni mille anni anche una quercia fa' i limoni:Il cervello di alenovelli ha la spia dell'intelligenza che segna riserva fissa.In queste condizioni di degrado e' difficile riuscire a non fargli dire delle str....te.Credo sia irrecuperabile ma tentare non nuoce

Ritratto di alenovelli

alenovelli

Dom, 18/03/2012 - 17:48

@#29 bruna.amorosi (3334) – proposta irricevibile. La sua e’ la solita posizione revisionista da frustrata fascio-berlusconiana che riflette l’inferiorita’ tipica dei perdenti che erano in torto marcio (fascisti) e che pretendono di essere considerati al pari degli altri che hanno vinto e che erano dalla parte del giusto (gli antifascisti). Che ci siano stati dei soprusi (peraltro isolati) da parte dei partigiani di fronte alla sistematica barbarie fascista non da’ diritto a nessuno di rigirare la frittata e cambiare la storia.

Ritratto di alenovelli

alenovelli

Dom, 18/03/2012 - 17:51

@#30 nuvmar (501) – prendere la creazione di Latina come esempio per sostenere il fascismo mi pare totalmente fuori luogo e molto puerile. E poi a Latina c’e’ un parco dedicato ad Arlando Mussolini...mi pare gia’ abbastanza, anzi fin troppo.

Ritratto di alenovelli

alenovelli

Dom, 18/03/2012 - 17:55

Mussolini fece molte cose? Anche Gheddafi praticamente mise ordine in Libia. Cosi come Hitler in Germania, Stalin in Russia, e Mao in Cina. In Nord Corea non si muove una foglia se non lo vuole il caro leader. In Birmania grazie alla giunta militare e’ tutto ordine e disciplina. Avete proprio ragione, i regimi dittatoriali sono proprio vincenti. Sara merito dei metodi che adottano, che ne dite?

Ritratto di alenovelli

alenovelli

Dom, 18/03/2012 - 18:07

Ci sono molti silvioti che riportano la "notizia" che a Montecitorio sarebbe stata dedicata una targa per un fantomatico lanciatore di estintore. Ho cercato la notizia su internet, e non l'ho trovata. Probabile che si tratti di una leggenda, ma se fosse vera, nessuno solidarizza con provocazioni di questo tipo, come sarebbe per l'intitolazione di una statua al figlio del duce. Chiaro?

pasquino1

Dom, 18/03/2012 - 18:48

alenovelli...da molto ho capito che lei deve essere un provocatore e un sobillatore delle masse pecorecce della sinistra, ma che lei negasse anche l'evidenza non lo ritenevo possibile. Povero il mio illetterato e incapace di usare internet, le riporto la frase che segue:"Nell'ottobre 2006 il gruppo di Rifondazione comunista al Senato della Repubblica ha deciso di intitolare a Carlo Giuliani la sede del proprio ufficio di presidenza" La stanza si trova all'interno del SENATO e ci staziona rifondazione comunista, anche se non lo ritengo utile come partito e come occupazione, ma questo e' solo il mio pensiero. Avrà notato che e' all'interno di una delle Camere della Repubblica. Fortunatamente ora e' stata cassata questa barbarie, anche se la sinistra oltranzista, si sta battendo per intitolare una piazza al personaggio.Si legga cio' che e' stato criticato dall'Europa sulle concessioni fatte dai komunisti del colle e del paese.

Ritratto di nuvmar

nuvmar

Dom, 18/03/2012 - 19:08

dato lo stato confusionale di questo quà,mi meraviglia vederlo capace di scrivere correttamente l'acronimo del mio nome utente,nondimeno devo rigettare i suoi inviti deliranti circa regimi comunisti avvicinati a memorie di statisti "costretti" a governare col bastone dai suoi stessi avversarii politici,ma questa è storia "nascosta",quello non può conoscerla!

bruna.amorosi

Dom, 18/03/2012 - 21:19

Eccolo di nuovo il maestrino Alenovelli . ha dato i voti a tutti gli scolari che non seguono la sua lezione . bene ,bene . però anche se non è riuscito a risalire sul nome del'attentatore con l'estintore l'unica cosa bella è che almeno quel tipo non si riprodurrà e non genererà più terroristi come lui .Però la differenza tra me e Alenovelli è che a me quela targa dove è è non mi interessa al contrario di lui che vive di odio e risentimenti . VA bene ci resti e ci viva a lungo con tutto il malessere che ha .

nigher

Dom, 18/03/2012 - 21:23

Di certo ,ci vorrebbe una statua di entrambi i Mussolini in tutte le piazze d'Italia

franky6464

Dom, 18/03/2012 - 22:36

pur trattandosi di un cognome cosi scottante non avrei nessun problema a issare una targa a favore, anche perchè se pensiamo che, in italia, ci imbattiamo in vie come , via maresciallo tito, via unione sovietica, via stalin (genocida per chi non lo sapesse) e altre vie che risaltano "l'eroismo rosso". Posso solo dire che ancora oggi abbiamo decreti e leggi che tutelano le categorie piu deboli made in duce, qualche esempio alenovelli? esenzioni tributarie famiglie numerose, assicurazione contro la disoccupazione, assistenza ospedaliera per i poveri...etc. vedi che anche tu alenovelli ne trai benefici dai fascisti? ahahahaha Ma no, intitoliamo una via a giuliani, lui si che era un esempio

Ritratto di wirtshaus-trier

wirtshaus-trier

Mer, 24/07/2013 - 10:18

certo è che se ci fosse stata la statua di Palmiro Togliatti il vostro Duce rosso avreste portato lì mazzi di fiori, comunistacci della malora, ma ci pensa la Merkel a purgarvi per bene.Eglathyne il Kindu dove divorarono i 13 piloti italiani abbattuti dai congolesi? Li? il paese della vostra ministro nera?Io mi ricordo benissimo quel giorno...il giorno dopo essere stati abbattuti i loro corpi furono portati al mercato per venderli come carne commestibile, e il vostro governo non fece una piega anzi dopo quasi 50 anni ne vediamo dei risultati...non so se mi spiego.