Sos Mediterranée, che cos'è e chi l'ha fondata

Ecco quello che c'è da sapere sulla Ong Sos Mediterranée, impegnata assieme a Medici Senza Frontiere nel Mediterraneo e soprattutto lungo la rotta libica dell'immigrazione

La Sos Mediterranée è un’organizzazione non governativa con sede a Marsiglia che collabora con un'altra ong: "Medici Senza Frontiere". La sua attività è incentrata soprattutto sul recupero di migranti nel Mediterraneo.

La fondazione di Sos Mediterranée

L’organizzazione viene fondata nel 2015, in uno degli anni di maggiore emergenza sul fronte degli sbarchi lungo le rotte del Mediterraneo. A preoccupare maggiormente i governi in quei mesi è soprattutto il Mediterraneo orientale, visto che la gran parte dei migranti sopraggiunti in Europa nel 2015 lo fa tramite la cosiddetta "rotta balcanica", ossia la rotta che parte dalla Grecia e tramite la quale i migranti risalgono per intero la penisola balcanica fino ad arrivare in nord Europa.

Per questo motivo, sono diversi i barconi che partono dalla Turchia con l'obiettivo di approdare nella penisola ellenica. È questo anche il periodo in cui, in generale, partono le varie attività delle ong impegnate nel soccorso in mare. Sos Mediterranée nasce con l’intento di operare assieme a Medici senza frontiere e stabilisce la sua sede a Marsiglia. A fondare l’organizzazione, sono l'ex capitano tedesco Klaus Vogel e la francese Sophie Beau.

Le attività nel Mediterraneo centrale

La vera svolta per Sos Mediterranée si ha nel febbraio 2016, quando l’organizzazione noleggia con i fondi raccolti grazie a diverse iniziative private sia in Francia che in Germania, oltre che in Svizzera ed in altri Paesi europei, la nave Aquarius.

Si tratta di un’ex nave oceanografica, varata nel 1976 con il nome di Meerkatze. Con la Aquarius i membri dell’associazione iniziano ad operare soprattutto nel Mediterraneo centrale, intercettando numerosi barconi a largo della Libia.

È lungo la rotta libica che Sos Mediterranée, sempre grazie al supporto di Medici Senza Frontiere, opera maggiormente portando buona parte dei migranti soccorsi verso l’Italia. Una circostanza questa che attira ire e prime polemiche di natura politica in seno al panorama italiano.

Il codice delle Ong del 2017

Nell’estate del 2017, quando al ministero dell’interno siede Marco Minniti, l’allora governo di Paolo Gentiloni decide di varare un codice di comportamento per tutte le organizzazioni non governative che operano nel Mediterraneo centrale e che trasportano migranti soccorsi in alto mare verso l’Italia. Si tratta di una serie di norme volte a limitare non tanti i salvataggi, quanto quei comportamenti in cui le stesse ong sembrano più volte voler forzare la mano e portare a tutti i costi i migranti nel nostro Paese, scaricando sull’Italia buona parte del peso del flusso migratorio di quei mesi lungo la sempre più trafficata rotta libica. Anche Sos Mediterranée deve sottostare a questo codice, aspramente criticato dalla stessa organizzazione al pari delle altre Ong che operano lungo le rotte del Mediterraneo.

Gli attriti con il governo italiano ed il caso della nave Aquarius

Ma i veri scontri con l’esecutivo di Roma si hanno a partire dal mese di giugno 2018, da quando cioè a Palazzo Chigi si insedia Giuseppe Conte e viene varato l’esecutivo cosiddetto “gialloverde”. Al ministero dell’interno siede adesso il leader leghista Matteo Salvini, il quale introduce il principio del non ingresso nei porti italiani delle navi delle organizzazioni non governative. Secondo Salvini, i soccorsi a largo della Libia ed il successivo trasporto in Italia costituiscono nella migliore delle ipotesi un indiretto aiuto agli scafisti ed a coloro che organizzano i viaggi della speranza.

Il primo braccio di ferro tra una ong ed il nuovo governo italiano, riguarda proprio il caso della nave Aquarius, quella cioè noleggiata da Sos Mediterranée. Il mezzo, nel giugno del 2018, soccorre almeno sei gommoni in difficoltà caricando a bordo complessivamente 628 migranti. Un numero molto elevato, dovuto al fatto che in quel momento la Aquarius è l’unica nave di una Ong operante nel Mediterraneo. Il ministero dell’interno italiano nega l’accesso nei porti del nostro Paese e inizia dunque un lungo tira e molla tra autorità di Roma ed Sos Mediterranée. La nave Aquarius rimane fuori dai porti per diversi giorni ed è al centro delle polemiche politiche. La situazione si risolve solo con il via libera allo sbarco da parte del governo spagnolo, con la nave che quindi vira verso il porti di Valencia.

Le navi usate da Sos Mediterranée

La Aquarius, come detto, è la prima nave che si imbatte nella nuova politica del governo italiano inaugurata dal ministro dell’interno Matteo Salvini. Per questo la nave di Sos Mediterranée diventa subito molto nota nel panorama dei messi usati dalle ong, ma attualmente essa risulta inattiva. Anche perché nei mesi successivi al braccio di ferro con il governo italiano, sulla ong di appartenenza arrivano diverse inchieste che pongono per mesi la Aquarius sotto sequestro.

L’inchiesta più importante riguarda un presunto illecito smaltimento dei rifiuti dalla Aquarius operato da Sos Mediterranée, che porta ad un sequestro molto lungo del mezzo. Oggi però l’Ong, sempre assieme a Medici Senza Frontiere, punta su un’altra nave: la Ocean Viking. Salpata nel luglio 2019 per una nuova missione nel Mediterraneo, è con questo mezzo che l’organizzazione punta a diventare nuovamente riferimento per il soccorso in mare.

Commenti

g.l

Lun, 05/08/2019 - 14:21

Finalmente abbiamo scoperto i colpevoli del disastro italiano.Questo è il vero problema delle nostre difficoltà.Fate ridere tutti i giorni solo le ong.Siete degli istigatori ipocriti.Gli altri problemi non esistano?

laval

Lun, 05/08/2019 - 14:38

Il vero responsabile è il precedente governo di sinistra che ha venduto il territorio Italiano in cambio dello sforamento del pil. Che lungimiranza, che idea, da una parte versiamo denari e risorse in un pozzo senza fine, dall'altra aumentiamo la spesa pubblica. Fatevi una canna e andate a pescare.

Gughy

Lun, 05/08/2019 - 14:42

L'Ocean Viking ha spento il sistema di rilevamento satellitare quando si trovava a circa 70 Nm a W della Sardegna, all'altezza di Sassari.

baio57

Lun, 05/08/2019 - 14:45

@ g.l Il nostro paese è in difficoltà anche perchè negli ultimi OTTO anni si sono spesi oltre 20 VENTI MILIARDI !!!! per l'accoglienza ,dove sedicenti organizzazioni ed imprenditori senza scrupoli ne hanno fatto un business che rendeva più della droga...SE NON TI VA BENE CIO' CHE SI SCRIVE SU QUESTO GIORNALE ,SPARISCI,CE NE FAREMO UNA RAGIONE .

giangar

Lun, 05/08/2019 - 14:47

Non capisco perché il Giornale non abbia dato notizia dello sbarco a Malta dei 40 migranti della Alan Kurdi.

Una-mattina-mi-...

Lun, 05/08/2019 - 14:48

g.l Lun, 05/08/2019 - 14:21... QUANDO IL BICCHIERE DEI PROBLEMI E' COLMO, BASTA UNA GOCCIA DI ONG PER FARLO DEBORDARE...

agosvac

Lun, 05/08/2019 - 14:59

Se soccorso in mare significa trasbordare i fasulli dai barconi alle navi ong allora sarebbe più lecito considerarlo non soccorso ma aiuto agli scafisti. Tra l'altro non si capisce l'intervento di medici senza frontiere i cui scopo era sempre stato quello di aiutare chi non era in grado di avere medici nel proprio Paese in grado di prestare aiuto. Cosa possa avere stravolto i fini di questa organizzazione di medici non è spiegabile tranne che non si tratti di tantissimi soldi.

Foci

Lun, 05/08/2019 - 15:02

L'Ocean Viking partita da Marsiglia è all'altezza della Sardegna e ha la prua diretta verso la zona dei naufragi a ovest di Tripoli. Nell'area è già presente l' Alan Kurdi, arrivata in queste ore dopo la missione compiuta con il trasbordo autorizzato da Malta. Open Arms continua a zigzagare al largo di Lampedusa in attesa di istruzioni dall' Unione Europea per un porto sicuro. Movimenti seguiti su vesselfinder.com

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Lun, 05/08/2019 - 15:07

Non ritengo importante chi sia ad attentare alle leggi ed all'integrita' del nostro Stato, quanto piuttosto IL MODO, possibilmente DEFINITIVO, di CONTRASTARLO. Leggi, regolamenti, azioni di commando, QUALSIASI COSA TOLGA DAI PIEDI QUESTA GUERRA ASIMMETRICA CONTRO L'ITALIA.

moichiodi

Lun, 05/08/2019 - 15:11

Davvero? E quindi fino ad ora il giornale ci ha depistato? Poveri noi che leggiamo. Eppure quante volte ha ritirato salvini smaschera, inchioda, zittisce ecc...mah!

ginobernard

Lun, 05/08/2019 - 15:18

quando il partito secessionista diventa un baluardo del nazionalismo è chiaro che c'è qualcosa che non va nel sistema. Non capisco perchè il PD odi così il paese ... giuro che non capisco. Potrei anche capire accogliere i neri ... ma almeno farli lavorare come schiavi come hanno fatto gli americani. Anche se non sono certo i neri che hanno reso grande la america ma gli europei migrati laggiù.

kennedy99

Lun, 05/08/2019 - 15:22

dite a questi cari signori che al governo non cè piu il caro signore che fece un accordo sciagurato con la ue per prendersi tutti i clandestini africani. ora la musica è cambiata.

Ritratto di tomari

tomari

Lun, 05/08/2019 - 15:30

@moichiodi: Arrampicamento sugli specchi...

DRAGONI

Lun, 05/08/2019 - 15:42

IL BLOCCO NAVALE E' L'UNICA MISURA ATTA A FARE CESSARRE LE AZIONI DEI PREZZOLATI MODERNI DELINQUENTI CHE LUCRANO SOLDI TRASPORTANDO SCHIAVI E C ONTE,MPORANEAMENTE COMPIONO ATTI OSTILI CONTRO L'ITALIA PER CONTO DEI GOVERNI DI CUI ESPONGONO LA BANDIERA SULLE LORO NAVI NEGRIERE ,

contravento

Lun, 05/08/2019 - 15:43

I CERVELLI VANNO VIA E CI MANDANO LE TESTE DI RAPA.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Lun, 05/08/2019 - 15:46

A mio avviso, dietro il "paravento" dei salvataggi (le ong ne fanno in percentuale minima rispetto al totale), c'è un motivo prettamente politico: esercitare pressione sul governo italiano ad aprire i porti a tutti, quando invece la Ue dovrebbe intervenire in Libia per ridurre questo scempio di tratta di carne umana. I passaggi avvengono esclusivamente dal Niger che non si oppone a questa "transumanza" in parte forzata da organizzazioni malavitose che vogliono lucrarci. Il Niger, come noto, è "amministrato" dalla Francia.. Se è vero che l'Italia è il confine sud della Ue, chiunque voglia accedere in Ue deve essere controllato a monte e portato con aerei, non deve pagare il pizzo ai delinquenti. La Libia è 2 mln di kmq: si può fare lì! Comprenderà mai questo leit motiv certa sinistra buonista? Dubito, fortemente.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Lun, 05/08/2019 - 15:47

Non avevo dubbi sull'uso spropositato delle ONG ,da parte dei finti filantropi,che navigano in lungo e in largo nel Mediterraneo,alla ricerca di disperati e finti naufraghi:RIPETO DISPERATI E FINTI NAUFRAGHI!

bellotti

Lun, 05/08/2019 - 15:55

Basta fare una legge, come in pochi paesi, che aboliscono le associazioni che ricevono soldi dall'estero e operano contro il paese. Purtroppo molti politici italiani , che ricevono soldi dagli U.S.A. , da Soros vedi Bonino, o PD, o U E,voterebbero contro tale proposta.

baio57

Lun, 05/08/2019 - 15:58

@ giangar a parte che è notizia di ieri ,ma se veniva messa in prima pagina pure oggi ,scommetto che ti saresti lamentato per l'enfatizzazione dell'ennesimo successo di Salvini,infatti i migranti verranno redistribuiti in Germania,Francia,Portogallo e Lusseburgo.

barnaby

Lun, 05/08/2019 - 15:58

La responsabilità è tutta dei nostri sinistri e della chiesa bergogliana. Vogliono l'invasione selvaggia per sconvolgere la società e l'identità culturale dell'Italia e dell'Europa ed hanno il coraggio di dire come fa Zingaretti che Salvini non rispetta la patria e il tricolore. Loro che hanno sempre parlato di "paese" e mostrato in tutte le piazze bandiere rosse.

luigirossi

Lun, 05/08/2019 - 16:07

SOS MEDITARRANEE e la sorella di MEDICI SENZA FRONTIERE,fondata da ALAIN KOUCHNER ex ministro degli esteri di Sarkozy e sincero nemico dell'Italia.Vedete voi

VittorioMar

Lun, 05/08/2019 - 16:26

.....credo che qualcuno dovrebbe INDAGARE SUI FINANZIATORI!!! ...i veri COLPEVOLI sono i FINANZIATORI ..loro fanno i BUONI ma i SOLDI LI SPENDONO I CATTIVI !!..DOVREBBERO PRETENDERE DI SAPERE l'UTILIZZO DELLE DONAZIONI...se li IMPEGNASSERO IN AFRICA SI SPENDEREBBERO MEGLIO E BENE !!

Manlio

Lun, 05/08/2019 - 16:28

comincio a pensare che la Meloni abbia ragione.

ESILIATO

Lun, 05/08/2019 - 16:44

Basta....se entra nelle acque italiane deve essere messa fuori uso a qualsiasi costo.

Manux

Lun, 05/08/2019 - 17:24

Nessun giornale ne parla, ma vorrei evidenziare come la Alan Kurdi e' stata fatta attendere per ben 3 giorni davanti a Malta prima di acconsentire a sbarcare i finti naufraghi. Se la nave la fa aspettare Salvini, scoppia un putiferio e richiesta di indagini (contro Salvini). Se lo fa un altro capo di stato per la propria nazione….. silenzio. Intanto la Alan Kurdi e' di nuovo davanti le coste libiche

Amazzone999

Lun, 05/08/2019 - 18:14

Alle origini i Vichinghi erano pirati e predatori che saccheggiavano le coste e percorrevano i fiumi navigabili. I Vichinghi depredavano a Nord, i Saraceni terrorizzavano a Sud. Ora le navi ONG ne sono le eredi,alimentando traffici negrieri e imponendo i carichi ai porti mediterranei. Preferisco definirle navi corsare perché appoggiate dalla Francia e dalla Germania, dalla Chiesa cattolica di Bergoglio e dalle Chiese protestanti tedesche. L'assalto è multiplo e concentrico, ma l'Ocean Viking si distingue per stazza, potenza e portata: un mostro attrezzato per traghettare oltre 300 clandestini. Finanziata dalle istituzioni francesi, foraggiata con 100.000 euro dal Comune di Parigi, sostenuta da multinazionali e ricchi privati, concorre all'attacco dell'Italia predisposto da Macron: dopo la destabilizzazione della Libia, vuole quella dell'Italia.Vikings si chiama anche una delle più efferate confraternite della mafia nigeriana, importata dalle ONG.

moichiodi

Lun, 05/08/2019 - 18:32

@tomari. Nessuna arrampicata. Non mi piace essere portato in giro dal giornale. Nel merito della immigrazione non ho soluzioni da proporre. La migliore mi sembra aiutiamoli a casa loro. Per il resto l'acqua non si può fermare con le mani. Si bloccano le ong e i disperati sbarcano con barche in Calabria in Spagna dentro tir, a piedi.....mentre il giornale ci intrattiene con parole vuote, decine sono sbarcati oggi.

giangar

Lun, 05/08/2019 - 18:40

@baio57 15:58 - Egregio, la penso diversamente. Innanzitutto la notizia non è stata proprio data, né ieri né oggi, né in prima pagina né con un trafiletto. Lei dice per non enfatizzare un alro successo di Salvini, io penso per non evidenziarne una sconfitta. Perché dico questo? Perché il fatto ha dimostrato che lo sbarco di migranti da nave ONG può avvenire senza tante sceneggiate, clamori, navi lasciate in mare per giorni ecc. ma sulla base di accordi seri, fatti con congruo anticipo, dove lo stato rivierasco mette a disposizione il porto per lo sbarco e le nazioni continentali si fanno carico dell'accoglienza. Insomma una cosa semplice e ovvia. La Alan Kurdi ha girato la prua verso Malta la mattina del 2 agosto (fatto prontamente segnalato in prima pagina)e ampiamente commentato da tanti come finta o alibi per venire comunque in Italia ed i migranti sono sbarcati il 4 agosto, come deve avvenire tra persone civili. La saluto.

buonaparte

Lun, 05/08/2019 - 18:42

la soluzione è semplice ,ma credo che salvini non ha idea di risolverlo completamente perchè queste ong li fanno aumentare i voti. -bloccare tutti i transfer money subito il denaro si trasferisce solo tramite banca .le nazioni in questo modo si riprenderanno i suoi furbetti -togliere i 35 e 22 euro .chi li vuole tenere se li mantiene e non possono iscriversi alle anagrafi dei comuni. -tirare fuori la legge fatta da prodi-napolitano nel 98 e fare il blocco navale . -fare un elenco ,come ce in altri stati, che dice chi puo chiedere l'asilo e basta e vengono subito rispediti indietro come fa il canada , australia ,spagna e ecc. -che la marina militare faccia il suo dovere controllando che nessuno arrivi indisturbato . lo fanno in spagna e qui entra chiunque a lampedusa .VERGOGNA

Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Lun, 05/08/2019 - 18:48

Ho sentito dire che questa organizzazione viene usata da molti medici specialisti per ripulire i cospicui incassi delle visite in nero. Una specie di riciclaggio a fin di bene (delle loro tasche).

Ritratto di alejob

alejob

Lun, 05/08/2019 - 18:51

Ma perché si deve dire e scrivere sempre le stesse cose. Una volta per tutte, bisogna parlare chiaro a questi personaggi che spadroneggiano sul Mediterraneo a loro piacere. Per gli IMMIGRATI, non regolari i porti sono chiusi. Non lo volete capire? Dal giorno xy un Sommergibile pattuglierà il mare, quando volete entrare nella acque Italiane sarete affondati. Da quel momento tutti coloro che portate a spasso saranno VERAMENTE Salvati, per essere riportati da dove sono partiti.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Lun, 05/08/2019 - 18:53

Si spera che col decreto bis ,che verrà approvato prossimamente alle camere,ci sia solo la confisca dei natanti e relativa multa da commissionare,che escluda il sequestro,perché i magistrati possono si sequestrare il natante ,momentaneamente,per poi rilasciarlo ai legittimi proprietari come è gia successo in tempi successivi.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 05/08/2019 - 19:01

Chi c'è dietro? La sinistra intera, locale, statale, estera, dell'Ue, trafficanti di esseri umani, gente senza scrupoli che vuole guadagnare più che con la droga, coop nostrane che si sono arricchite all'inverosimile, costosissime navi a cui falsi volontari hanno preso ottimi stipendi,ecc, ecc.

killkoms

Lun, 05/08/2019 - 19:21

sono tutti degli accoglioni coi soldi e il territorio degli altri!

Ritratto di gianky53

gianky53

Lun, 05/08/2019 - 19:23

Prima dei bombardamenti sulla Libia da parte dei francesi, che partiti in pole position arrivarono per primi avendo molta fretta, la Libia godeva di un benessere impensabile per gli altri Paesi africani. L'azione destabilizzante della Francia prosegue ora con l'appoggio al generale haftar e il sostegno alle varie ONG che traghettano i clandestini in Italia. Finora l'avevano fatto con la complicità del PD, i colpevoli materiali dell'invasione che abbiamo subito. Il 20% che continuerà a votare il PD sono lo zoccolo duro di coloro che traggono profitto dal traffico dei clandestini e dei dipendenti pubblici posti nei gangli vitali della pubblica amministrazione, inamovibili e disposti a sabotare qualsiasi altro governo democraticamente eletto.

Reip

Lun, 05/08/2019 - 19:36

Molto interessante! Tuttavia non e’ una novita’. La cosa piu’ grave e’ che ben sapendo da anni tutte queste cose, in Italia non interessa a nessuno. Nessuno protesta, reagisce contro gli sbarchi illegali! Non ci sono state manifestazioni accese contro questa invasione! La verita’ e che fino a che le centinaia di migliaia di finti profughi clandestini disperati e senza nulla da perdere, fatti entrare dal PD e dalla sinistra, non inizieranno una sanguinosa guerra civile, una sorta di rivoluzione, ammazzando un po’ di gente, magari col machete, di questa invasione non interessera’ a nessuno! Sono i Popoli a cambiare la storia non i politici! Sono i cittadini per le strade a fare le rivoluzioni e non chi sta al Governo chiuso nei palazzi del potere! Se il Popolo italiano non si sveglia e non reagisce, presto saremo invasi da milioni di virulenti africani, parecchi dei quali stupartori, terroristi, mercenari e tagliagole!

giancristi

Lun, 05/08/2019 - 19:59

Renzi ha venduto l'Italia, accettando tutti i clandestini in attesa di una improbabile ridistribuzione. Il tutto per avere il consenso a sforare il Pil. Solo un grandissimo incapace come Renzi poteva accettare un patto del genere. Minniti ha frenato. Solo Salvini ci ha messo una pezza!

nova

Lun, 05/08/2019 - 20:02

Kuchner è correligionario di Sarkozy e della di lui moglie Carla Bruni Tedeschi. Benché da sempre inquadrato nel partito socialista, Sarkozy lo nominò ministro degli esteri. Kuchner fu anche commissario plenipotenziario del protettorato Kosovo dopo l'aggressione della Nato nel 1999. >>> Da notare che il genere di Trump che sposò Ivanka (previa conversione alla loro religione) si chiama pure lui Kushner.

299

Lun, 05/08/2019 - 20:48

Stami(n)cchiaaaaaa. Dove sei!!!!

Blueray

Lun, 05/08/2019 - 21:01

La Ocean viking alle 20.49 sta navigando in direzione di Minorca per 270.1°, avendo cambiato rotta per motivi ignoti. Quanto al recupero dei migranti della Alan Kurdi questo è avvenuto ad opera delle motovedette maltesi in acque internazionali, non essendo stato accordato il permesso di ingresso alla nave. Non si capisce che politica porti avanti Malta, ma evidentemente sono intercorse trattative sotterranee con la Germania di cui batte bandiera. Open arms invece segue il copione Rakete.

zen39

Lun, 05/08/2019 - 21:11

Non basta, dietro ci sono potenze straniere agli ordini del NWO che annovera collaboratori politici di ogni nazione. Queste Ong sono solo la facciata esterna. Anche se qualcuno l'ha capito e sull'argomento ha scritto anche dei libri la realtà è molto più inquietante ed e bene che la gente si informi per bene del pericolo che sta correndo.

Facciamofintache1

Lun, 05/08/2019 - 21:48

È un imbarcazione di trafficanti di esseri umani fondata fondata da trafficanti di esseri umani senza scrupoli che vogliono lucrare sui clandestini e destabilizzare il l'italia. Medici senza frontiere sono altri trafficanti di esseri umani, la maggior parte dei medici sono degli incompetenti, che pensassero a fare il loro lavoro come si deve dentro le frontiere e poi possono andare dove vogliono.

uberalles

Lun, 05/08/2019 - 23:02

ONG=Manica di cialtroni senza mestiere che, per sbarcare il lunario, sono in combutta con i negrieri africani. Nonostante ciò, i kompagni li aiutano a depredare gli Italiani che, a differenza di questi senza patria, lavorano e pagano le tasse.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Lun, 05/08/2019 - 23:02

Chi c'e' dietro? "FORSE" SEMPLICEMENTE UN MONDO MOLTO INGIUSTO E DISEGUALE CHE "DA" ALL'1% DEGLI ABITANTI del pianeta IL 99% DELLE RICCHEZZE di esso!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 05/08/2019 - 23:03

Ce ne sta di gente dietro, tutti rigorosamente di sinistra, favorevoli all'immigrazione di massa continua e perpetua. Degli italiani? A loro frega nulla.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Lun, 05/08/2019 - 23:07

NON SONO LE ONG...lo confesso li faccio emigrare tutti io. DATI ONU Circa 258 milioni di persone hanno lasciato i loro Paesi di nascita e ora vivono in altre nazioni con un aumento del 49 per cento rispetto al 2000, quando erano 173 milioni, e del 18 per cento rispetto al 2010, quando se ne contavano 220 milioni…..Dai dati emerge che oltre il 60 per cento di tutti i migranti internazionali vive in Asia (80 milioni) ed Europa (78 milioni). Nel Nord America se ne contano 58 milioni, in Africa 25. Significativo come due terzi di questi emigranti viva nel 2017 in appena venti Paesi: il numero più elevato (50 milioni) si trova negli Usa, poi Arabia Saudita, Germania e Russia ne ospitano ciascuno attorno ai dodici milioni. Segue la Gran Bretagna con 9 milioni. L'Italia è all'undicesimo posto (dietro anche a Emirati Arabi, Francia, Canada, Spagna) con 5,9 milioni di migranti che vivono stabilmente sul territorio nazionale. Erano 2,1 milioni nel 2000.

billyjane

Lun, 05/08/2019 - 23:11

Bajo non è al corrente dei costi di questi sgraditi individui che vengono qui campando pretese che una buona parte degli Italiani si sogna mai di avere. Il costo annuo di questa scellerata accoglienza è di 23,5 non milioni, ma miliardi di euri. Praticamente una buona percentuale delle annuali finanziarie. Che popolo stupido siamo diventati, raccattiamo queste genti, le manteniamo e poi ci facciamo offendere o altre spesse volte, accoppare. Ha ragione Feltri, allorché va sostenendo che ciò che accade negli USA dove si ammazzano ispanici perché troppi, Dio Signore non voglia, ma non mi meraviglierei se accadesse pure qui. La esasperazione degli Italiani è al limite consentito.

billyjane

Lun, 05/08/2019 - 23:13

Tutti maschioni, vedo nel gommone sopra in alto. Si vede che i baldi robustosi giovanotti, han lasciato a morire di fame, di malattia, o di guerra i componenti deboli delle loro famiglie, donne, bambini, nonni, zii, prozii, le capre del cortile......

Ritratto di Azo

Azo

Mar, 06/08/2019 - 07:21

Possono mettere tutte le navi che vogliono, eventualmente, anche le navi da crocera,, purchè NON APPRODINO IN ITALIA, """CHI DEVE PRENDERSI LA RESPONSABILITÀ SONO I PAESI CHE HANNO COLONIZZATO E, LA CODARDIA DEL CLERO CHE NEL NOME DEL CRISTO HA FATTO LE AZIONI PIÙ ABOMINEVOLI VERSO LE POPOLAZIONI INDIGENE, (COME L`STINZIONE DI COMPLETE RAZZE)"""!!!

Antibuonisti

Mar, 06/08/2019 - 08:50

i governi di sinistra precedenti hanno permesso la discarica umana in Italia in cambio dello sforamento del pil per finanziare i famosi 80 euro e la mossa successiva era quella di permettere a milioni di neri di votare per loro in modo da poterci infinocchiare comodamente per i prossimi 20 anni.

giangar

Mar, 06/08/2019 - 09:11

@billyjane 05/08/2019 23:13 - Non la sfiora il dubbio che i più giovani tentino di venire in Europa per cercare di procurarsi i mezzi economici per sostenere proprio quelli che dice lei che hanno lasciato in Africa? E che questo stesso desiderio li ha portati prima in Libia? O vuole che siano le donne, i bambini, i nonni che si assumono questo compito?

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Mar, 06/08/2019 - 09:19

Chiamiamo le cose con il loro nome: si tratta di piateria negriera. Le ONG sono in stretto rapporto con i trafficanti di esseri umani e sono responsabili delle morti in mare delle migliaia di disperati che affrontano i flutti con il miraggio di essere "salvati" dalle nacvi negriere. Con il decreto sicurezza bis avranno vita dura.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Mar, 06/08/2019 - 09:54

@friuliandoc NON SONO LE ONG...lo confesso li faccio emigrare tutti io. DATI ONU Circa 258 milioni di persone hanno lasciato i loro Paesi di nascita e ora vivono in altre nazioni con un aumento del 49 per cento rispetto al 2000, quando erano 173 milioni, e del 18 per cento rispetto al 2010, quando se ne contavano 220 milioni…..Dai dati emerge che oltre il 60 per cento di tutti i migranti internazionali vive in Asia (80 milioni) ed Europa (78 milioni). Nel Nord America se ne contano 58 milioni, in Africa 25. Significativo come due terzi di questi emigranti viva nel 2017 in appena venti Paesi: il numero più elevato (50 milioni) si trova negli Usa, poi Arabia Saudita, Germania e Russia ne ospitano ciascuno attorno ai dodici milioni. Segue la Gran Bretagna con 9 milioni. L'Italia è all'undicesimo posto (dietro anche a Emirati Arabi, Francia, Canada, Spagna) con 5,9 milioni...*DISEGUAGLIANZA CARESTIE CLIMA GUERRE NON ESISTONO?

frapito

Mar, 06/08/2019 - 11:22

@demetra..- Che dubito sulla affidabilità dei numeri che dai, perché non dicono quali nazioni, dopo averli schiavizzati, hanno migranti acquisiti dalle loro colonie (es. Inghilterra. Francia, etc.), ma mi soffermo solo sui dati che mi interessano. Oltre alle carestie, guerre etc. esiste il Bengodi, conquistato (e non regalato) dalla popolazione storica. I 5.9 milioni in Italia sono circa il 10% della popolazione, quanto pensi che potremo "accogliere" per non considerare l'Italia una colonia africana invasa? I 5.9 milioni si riferiscono ai "regolarizzati", ma quanti sono gli irregolari clandestini che creano degrado, dissesto e destabilizzazione sociale? Senza esagerare penso che siano almeno altri 6 milioni circa e siamo al 20% della popolazione autoctona. Secondo te a quanto dovremmo arrivare per diventare una colonia afroitaliana? I numeri servono anche per ragionarci sopra, e non per fare della propaganda accattivante. A quanto pare tu ci fai solo propaganda.

Ritratto di abj14

abj14

Mar, 06/08/2019 - 11:28

DemetraEtcETc 09:54 scrive : "DATI ONU Circa 258 milioni di persone hanno lasciato i loro Paesi di nascita e ora vivono in altre nazioni . . . [e segue una sequela di cifre]" - - - Molto bene; ora mi dica : di quella vagonata di milioni di immigrati-migranti-clandestini-etc, quanti sono immigrati regolari e quanti clandestini fanca22isti nei singoli paesi da lei citati ? (veri rifugiati esclusi).

Nauseato60

Mar, 06/08/2019 - 11:37

la vedo male....purtroppo edo un'analogia, forse finirà come nel lungimirante film World War Z

giangar

Mar, 06/08/2019 - 11:42

@frapito 11:22 - 6 milioni di irregolari clandestini? Ma dove ha preso questo numero? Salvini, a chi gli consigliava di accelerare sui rimpatri, ha detto che sono 90.000 quelli per cui è ancora pendente la valutazione della domanda di asilo. E gli altri 5.900.000 dove sono nascosti, ma, soprattutto, da dove sono arrivati, visto che gli sbarchi negli ultimi dieci anni sono non più di 700.000?

Marguerite

Mar, 06/08/2019 - 12:23

Non dimenticate MAI che i Mecici senza frontiera sono sempre i primi sul posto a soccorrere i terremotati....E L’ITALIA È IL,PRIMO PAESE SOGGETTO AI TERREMOTI IN ITALIA!!! Tanti aiuti di MSF nel terremoto in Abruzzo...

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mar, 06/08/2019 - 12:23

billyjane Lun, 05/08/2019 - 23:13 sono d'accordissimo con te!

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mar, 06/08/2019 - 12:29

Sorge una domanda spontanea:"Si fanno delle stime approssimate di 600.000 profughi arrivati in Italia da una incontrastata invasione clandestina;dove sono ospitati tutti questi finti profughi,sono regolarmente censiti;per ognuno si pagano ancora i famosi 35,00 euro,oppure è una cifra fittizia gestita solo dalle cooperative rosse per prendere i soldi a sbafo?" Sarebbe il caso che si facessero dei controlli a tappeto.

giangar

Mar, 06/08/2019 - 14:12

@giùalnord 12:29 - Stia tranquillo, la maggior parte di questi 600.000 se ne sono già andati e risiedono felicemente in altre nazioni europee. Del resto l'equazione 600.000 sbarcati = 600.000 clandestini presenti stabilmente in Italia non l'hanno certo inventata le "cooperative rosse". Salvini ha chiarito che non sono più di 90.000.

frapito

Mar, 06/08/2019 - 14:49

@giangar: Solo gli sbarchi 700.000, ma in Italia non si entra solo con lo sbarco, si è entrato da tutti i lati, compresi quelli che ci rimandano indietro. Sei mai sceso in una piazza di stazione o in qualche rione periferico, è fare un breve censimento "ad occhio"? Sicuramente il risultato non sarà 5,9%.

giangar

Mar, 06/08/2019 - 17:06

@frapito 14:49 - La prego, per passare da 600.000 a 6.000.000 dovrebbe esserci una processione ininterrotta alla frontiera. Certo, qualcuno torna indietro, si entra via terra, ma siamo sempre nell'ordine delle migliaia, senza contare che la maggior parte dei seicentomila se ne è andata. Lei è in grado di censire "ad occhio" 12 milioni di persone? E poi perché Salvini dovrebbe minimizzare a 90.000 il numero di richiedenti asilo in Italia?

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mar, 06/08/2019 - 21:28

giangar Mar, 06/08/2019 - 17:06 Proprio oggi sulle spiagge di Agrigento,piena di gente che prendeva il sole sono sbarcati indisturbati dei clandestini e si sono dileguati nelle campagne vicine. Questi clandestini fantasma ,secondo lei non vanno ad essere accolti presso i più vicini centri di accoglienza? Io credo di si. Inoltre sono tutti pasciuti e maschi dai diciotto ai trent'anni. Se scappano dalle guerre i familiari indifesi,figli,mogli e anziani dove li hanno lasciati? Inoltre si sospetta che molti pescherecci siciliani, al largo ,fanno da rimorchiatori per questi natanti. I pescatori hanno capito che col pesce non si guadagna,con gli immigrati di sicuro si.