Strage nel tribunale di Milano: "Un clandestino tra le guardie"

Giardiello entrò armato. Ai metal detector tra i vigilanti pure uomini con precedenti penali per stupro e omicidio

Sembra impossibile, ma ai varchi del Palazzo di giustizia quel giorno c'era pure un clandestino. Una guardia giurata con una sfilza di precedenti: per questo il serbo Riza Zivanovic era stato espulso dall'Italia ma, tanto per cambiare, era rimasto nel nostro Paese. Di più, prestava servizio nella cittadella giudiziaria di Porta Vittoria, insieme a un manipolo di pregiudicati, accusati di reati gravissimi - furto, rapina, traffico di stupefacenti - ma tutti con la divisa della legge. Il sistema di sicurezza era un colabrodo e così la mattina del 9 aprile 2015 Claudio Giardiello portò a termine il suo disegno criminale, seminando la morte nelle aule e nei corridoi famosi in tutto il mondo per la rivoluzione di Mani pulite. Oggi Giardiello è all'ergastolo per quella strage senza precedenti, ma certe ferite non si rimarginano.

«Lo Stato ci ha completamente abbandonato, si è dimenticato di noi, non ha tenuto in minimo conto il nostro dolore e nemmeno le critiche che in questi anni abbiamo avanzato nel tentativo di dare il nostro piccolo contributo e far sì che una mattanza del genere non si ripeta più». A parlare sono Aldo Claris Appiani e Alberta Brambilla Pisoni, i genitori di Lorenzo, avvocato, una delle tre vittime del killer. Marito e moglie sono insieme a Ilaria Amè, amica di Lorenzo dagli anni Novanta, quando i due militavano fra i giovani di Forza Italia, poi assessore a San Donato Milanese e oggi candidata alla Regione Lombardia nella lista Fontana, con la sicurezza in cima alla sua agenda. «Il giorno della tragedia tutta l'Italia si è stretta intorno a noi - prosegue Aldo, per una vita pediatra alla De Marchi, lo sguardo sofferto ma non indurito dal dramma - il presidente della repubblica Sergio Mattarella ci ha stretto la mano e Matteo Renzi ci ha abbracciato nella camera ardente, ma poi il pellegrinaggio delle autorità è finito. A darci una mano e a chiedere la verità è rimasta solo Ilaria, gli altri si sono defilati fra silenzi, scaricabarile, indagini frettolose e processi superficiali».

Le omissioni, le carenze, le mancanze che hanno favorito il disegno sanguinario di Giardiello non sono state affrontate con metodo, le responsabilità sono evaporate, alla fine la giustizia se l'è presa solo con un vigilantes, Roberto Piazza, senza risalire la complessa scala gerarchica che arrivava al Comune di Milano, alla Procura generale, alle società incaricate di vigilare sulla sicurezza in quel delicatissimo perimetro. L'organigramma dei vigilantes è solo uno degli aspetti sconcertanti di una vicenda dai tratti imbarazzanti, umilianti per chi ha perso una persona cara. «Come emerso in parte nei mesi successivi al disastro- aggiunge Alberta, avvocato come il figlio - le guardie con precedenti penali importanti erano quattro, altre tre avevano frequentazioni poco raccomandabili». «Ma tutte - riprende il marito - non avevano la minima preparazione, non avevano seguito alcun corso, erano state semplicemente piazzate davanti agli ingressi, presi d'assalto ogni giorno da migliaia di persone». Prevenire rischi e garantire la tranquillità del Palazzo: un compito difficilissimo, quasi impossibile in quelle condizioni. Per questo alla fine del dibattimento Piazza e' stato assolto e la requisitoria del pm ha puntato il dito contro le inefficienze e la sciatteria della macchina giudiziaria, probabilmente inadeguata anche oggi a fronteggiare momenti drammatici.

Certo, si resta senza parole nel constatare che chi doveva controllare i flussi agli accessi dell'edificio piacentiniano aveva collezionato segnalazioni per guida senza patente, tentato omicidio, ricettazione, lesioni personali. E in un caso era scattata, naturalmente solo sulla carta, l'espulsione. «Dopo tre anni di sofferenze e incomprensioni - spiega Claris Appiani - abbiamo deciso di fare causa civile al Comune, al ministero della Giustizia, ad All system, uno dei gestori della security nel palazzo». Non è una vendetta, ma per rispetto verso Lorenzo e tutte le vittime innocenti di un sistema che non funziona. E che cancella anche la dignità di chi non è stato protetto.

Commenti

ammazzalupi

Lun, 05/02/2018 - 14:20

Dove a governare sono i KOMUNISTI.... non bisogna meravigliarsi di queste "meravigliose creature"! Similis cum similibus...!!! DELINQUENTI!!!

bernaisi

Lun, 05/02/2018 - 14:22

pazzesco povera Italia

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 05/02/2018 - 14:22

incredibile! nonostante i contribuenti pagano e dispongono che il procuratore capo riceva i fondi per mantenere efficiente la sicurezza del tribunale, ecco che succedono queste cose! ma come mai la sinistra se ne sta zitta? :-) mattarella che dice? niente: si vergogna! il CSM che dice? :-) paghiamo soltanto noi italiani? ma chi sbaglia paga, questo semplice concetto non lo applicano i procuratori, i giudici, i magistrati e pure la sinistra??????? :-)

ciruzzu

Lun, 05/02/2018 - 14:24

è un film?????????

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Lun, 05/02/2018 - 14:26

Cose padane : ssstttt .... lasciamo che se la sbrighino i padani . Yeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

sale.nero

Lun, 05/02/2018 - 14:28

Chi da questi appalti?

Massimo Bocci

Lun, 05/02/2018 - 14:29

Cosera una rimpatriata tra compari (cani)!!! Tutta gentaglia anti Italiana e anti democratica, in somma della solita indole.... LADRA,e li visto il luogo,si sentivano al sicuro a casa propria,spesati e a sbafo di qualsiasi legalità BANDITA, forti del proverbio che non si sarebbero mai azzannati tra cani!!!

Ritratto di nordest

nordest

Lun, 05/02/2018 - 14:29

La nostra sicurezza è un colabrodo,00000 ognuno si arrangi .

Tuthankamon

Lun, 05/02/2018 - 14:29

Questo è n mio cruccio. I controlli sulle persone che devono (dovrebbero?) provvedere alla nostra sicurezza, in che modo vengono eseguiti? Mi spiego meglio, se c'erano pregiudicati tra coloro che controllavano i varchi di un tribunale, quelli (tra cui anche stranieri) che controllano i varchi doganali come sono stati controllati per poter accedere a quell'occupazione? Aspetto risposte.

veromario

Lun, 05/02/2018 - 14:31

in italia il 90% di quelli che lavorano in istituti di vigilanza privati sono di dubbia provenienza

Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Lun, 05/02/2018 - 14:33

Allucinante, non mi stupirei se questi geni domani indicessero un concorso per insegnanti alle scuole materne assumendo dei pedofili. Abbiamo dei politici lungimiranti, questi se fossero mandati a dirigere la Apple, la farebbero fallire nell'arco di una settimana, buon Dio ma che incapaci.

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 05/02/2018 - 14:37

Cose da film horror! Possibili solo nell'itaglia komunista dove tutto gira all'incontrario. Ce n'è di lavoro da fare per il cdx dopo il 4 marzo.

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Lun, 05/02/2018 - 14:38

cioè : a leggerlo quasi non ci si crede... non riesco ancora a crederci : tutto questo avvenuto nella nostra civilissima e progredita Italia, come il pd illustra il ns paese ???

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 05/02/2018 - 14:39

"Un clandestino tra le guardie" uuhhhuahhhuahhhh non ci posso credere..come la notizia dell'ultima ora che hanno arrestato un rapinatore che aveva una mitraglietta..sembra che sia il figlio del procuratore capo di brescia..

rossini

Lun, 05/02/2018 - 14:42

E il Presidente della Corte d'Appello e il Presidente del Tribunale e il Procuratore Generale e il Procuratore della Repubblica di Milano che facevano? Riscaldavano le loro poltrone? Perché non hanno preteso dal Comune di Milano e dalla società fornitrice del servizio l'elenco nominativo degli addetti alla vigilanza del palazzo di giustizia con tanto di certificato penale allegato? Possibile che le responsabilità debbano essere sempre altrove? Ma la loro funzione di Capi degli Uffici in che consiste? Nel farsi chiamare Eccellenza?

david71

Lun, 05/02/2018 - 14:43

L'imprenditore è affamato di queste risorse... costano meno, e non si lamentano mai....

Mechwarrior

Lun, 05/02/2018 - 14:47

ah ah ah io con il TAV se guardo storto uno mi protano via le armi, questi sono pluripregiudicati e fanno sicurezza armata

amicomuffo

Lun, 05/02/2018 - 14:47

ma possiamo ritenerci una nazione, dopo che passati 70 anni stiamo a discutere tra fascismo ed antifascismo? E la magistratura applica le leggi "nel nome del popolo italiano"? Questo per dire che dopo la guerra civile siamo una nazione solo di facciata.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 05/02/2018 - 14:48

BASSFOX chissà cosa ci dirà in proposito... :-) lui che dà per scontato che tutti i calabresi siano 'ndragheta.... porca miseria, lui che è fuuuuuuurbiiiiiiiissimo!!!!!!! ce lo dica pure, che ci facciamo quattro sberleffi alla faccia sua :-)

Ritratto di malatesta

malatesta

Lun, 05/02/2018 - 14:50

ZOGNO Rapina con mitraglietta al Conad In cella il figlio del procuratore di Brescia

michettone

Lun, 05/02/2018 - 14:55

Queste indagini conoscitive,ci portano a comprendere come e dove non esiste Giustizia. Un Grazie grosso così,perciò,agli Autori di tale investigazione commemorativa. A questo punto,però,è obbligatorio conoscere CHI e PERCHE' abbia permesso tali scempi! I capi istituzionali,che si inalberano,se qualcuno,li addita,quali incapaci, inutili e servi del partito,DEVONO INDAGARE,SCOPRIRE,ELIMINARE, CONDANNARE,PUNIRE. Capisco che i tempi,in cui i SOLDATI e le FF.OO. erano degne di tale nome,sono praticamente spariti,per l'inettitudine di politici che hanno sfasciato l'Italia e le sue leggi, ma, ci debbono dire anche loro,come sia possibile UBBIDIRE AD ORDINI SBAGLIATI oggi, A.D. 2018! Una volta,GLI ORDINI SBAGLIATI,NON SI ESEGUIVANO,anche se i responsabili di tali nefandezze, ti sbattevano dentro! Alla fine, la VERITA' sarebbe venuta a galla forzatamente....

oracolodidelfo

Lun, 05/02/2018 - 14:57

Spero che non sia vero. Se così non fosse, impeachment immediato per il Presidente Mattarella in quanto capo della Magistratura che ha permesso questi fatti!

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Lun, 05/02/2018 - 15:01

E' inutile a questo punto fare polemiche verbali, passiamo ai fatti. qualcuno avrà pure proceduto all'assunzione di queste persone. Possibile che nessuno si è accorto di nulla? Eppure ci si trovava nel posto giusto, per fare un certificato al casellario giudiziario. Si entra per concorso o per "concorso a delinquere"?

Guido_

Lun, 05/02/2018 - 15:09

Non ho capito, possiamo votare un premier condannato per una gigantesca truffa ai danni dello Stato e c'indigniamo se una persona con precedenti penali viene assunta come guardia giurata? Siamo proprio una repubblica delle banane...

moshe

Lun, 05/02/2018 - 15:17

Vedete, questa sì' che è integrazione, inseriamo i delinquenti nei posti dove si dovrebbe governare la giustizia! Una volta scrivevo che la giustizia difende i delinquenti, adesso devo scrivere che ne è complice !!!!!!!!!!!!!!!! NATURALMENTE, NON CI SARA' NESSUN RESPONSABILE DI QUESTA VERGOGNA !

moshe

Lun, 05/02/2018 - 15:20

"ABBIATE FIDUCIA NELLA GIUSTIZIA!" No, no voglio azzardarmi ad affermare una cosa simile, ho solo citato il titolo di una barzelletta !

settemillo

Lun, 05/02/2018 - 15:27

In un PAESE dove NON si vota pur avendo avuto TRE /quattro governicchi senza interpellare il POPOLO (SOVRANO?) di cosa ci si può aspettare? I risultati sono sotto gli occhi di tutti, ma nessuno ci fa caso. Ormai la nostra italietta è invasa da patentati delinquenti e nessuno ci fa caso. Poveri noi!

Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Lun, 05/02/2018 - 15:28

Salterà fuori un nome di colui che ha commesso questa idiozia? E si parla di gente con precedenti penali, non oso immaginare se qualcuno dell'ISIS fosse riuscito ad infiltrarsi, probabilmente non hanno pensato di poter osare tanto o ci sarebbero riusciti senza problemi.

g-perri

Lun, 05/02/2018 - 15:32

Tanto per ricordare come è stata ridotta l'Italia; Se a fare vigilanza all'ingresso di un palazzo di giustizia come quello di Milano c'erano soggetti così poco raccomandabili, per carenza di controlli e lassismo generalizzato, possiamo solo immaginare quanti personaggi anonimi si aggirano liberamente i tutta Italia.

Giolo

Lun, 05/02/2018 - 15:34

aorlansky60 - 14:38 Forse é il caso di cominciare a rendersi conto, e non solo i sinistri, che, al di fuori del paesaggio (ma ancora per quanto?) di civiltà e progresso l'Italia non ha più granchè!

mister_B

Lun, 05/02/2018 - 15:39

a leggere l'articolessa non si capisce bene dove si vuole andare a parare. Sembra quasi che i vigilantes abbiano sparato all'avvocato. A leggere bene poi la vigilanza è stata assolta probabilmente perché l'omidicio commesso dal Giardiello non è stato in alcun modo favorito dalla condotta colpevole dei vigilantes. Zurlo che casino che hai fatto, tutto solo per distrarre i bananas dalla strage del nazista in quota lega.

settemillo

Lun, 05/02/2018 - 15:47

In un paese dove i governi si sostituiscono senza interpellare il popolo (SOVRANO?) cosa ci possiamo aspettare ? Dopo TRE o QUATTRO governicchi ABUSIVI, ora ci faranno votare; ALLA FACCIA DELLA DEMOCRAZIA. Italioti, NON facciamoci IMBROGLIARE da questi MANIGOLDI che ne hanno fatte di cotte e di crude. ITALIANI...SVEGLIA!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 05/02/2018 - 15:50

sinceramente non avrei mai pensato che saremmo arrivati a questo,ma visto la grande volontà per dare un seggio sicuro ad una persona che ha gabbato tanti italiani,i kompagni non mi stupiscono più.

fifaus

Lun, 05/02/2018 - 15:57

Siamo ormai talmente abituati a fatti di violenza che subito ce ne dimentichiamo. E fa bene IlGiornale ha ricordarceli. Sono curioso di sapere qualcosa circa la proprietà di All systemsu chi ha modificato il sistema di sicurezza privata. ho un vago ricordo..

lomi

Lun, 05/02/2018 - 16:01

quindi parafrasando l'articolo:la strage al tribunale di Milano non e' a causa di un fuori di testa autoctono ma bensi' la responsabilita' cade ancora una volta su un immigrato clandestino.Bravi bravi...quindi le stragi di mafia o le baby gang di Napoli sono frutto della responsabilita' di polizia e carabinieri. Stupefacente!!

Raoul Pontalti

Lun, 05/02/2018 - 16:05

@Paolo_Trevi hanno sbaglaito nell'ordine: lo straniero che nella domanda di porto d'armi non ha indicato correttamente la propria situazione in merito a permesso di soggiorno (inesistente in quanto espuslo), precedenti penali e carichi pendenti, idem nella domanda di rilascio della qualifica di guardia giurata; il datore di lavoro nell'inoltrare la domanda alla prefettura per il rilascio del certificato di cui sopra; il prefetto che ha fatto le verifiche alla pene di segugio e ha rilasciato la qalifica di guardia giurata a quel "clandestino".

BALDONIUS

Lun, 05/02/2018 - 16:06

Siccome c'è sempre qualcuno che deve mungere danaro pubblico e, ovviamente, passare la mazzetta al partito o al politico di turno ecco che si esternalizza un servizio che, da quando è mondo, hanno sempre svolto le forze dell'ordine. Rimetteteci i Carabinieri e state sicuri che simili fatti non succedono.

DRAGONI

Lun, 05/02/2018 - 16:10

Il tribunale è il luogo per eccellenza in cui si dovrebbe avere giustizia nella massima sicurezza. Sarebbe interessante conoscere "chi e come" ha indetto la gara per appaltare la sicurezza ovvero si ritiene opportuno fare esaminare il relativo faldone alla © Autorità Nazionale Anticorruzione!!

steacanessa

Lun, 05/02/2018 - 16:12

Belin che sicurezza!

Ritratto di comunistialmuro

comunistialmuro

Lun, 05/02/2018 - 16:17

I delinquenti sono sempre stati il braccio armato della cosidetta sinistra ed e' per questo che,sin dalla costituente,tutti i provvedimenti legislativi presi,hanno puntato alla loro assimilazione e integrazione nel sistema di potere uscito vincitore dal secondo conflitto mondiale. Basti pensare allo sbarco degli alleati in Sicilia,favorito appunto da delinquenti poi riabilitati,o al terrorismo "rosso" degli anni '70,tutti amnistiati o pentiti e liberi,oppure ancora alla cosidetta criminalita' organizzata,potentissima e ricchissima come non mai,meglio evitare altri esempi;lo Stato italiano e' corrotto fino al midollo,stupirsi che appalti ad altri delinquenti alcune funzioni,a me,non fa ne caldo ne freddo.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Lun, 05/02/2018 - 16:20

Erano in altre faccende affacendati e non potevano controllare. Erano affacendati per controllare le entrate e uscite della villa di Arcore.O fare le pulci ai conti di mediaset.

Ritratto di bassfox

bassfox

Lun, 05/02/2018 - 16:20

@mortimermouse: eccomi! cosa dire, in un paese dove il lavoro si trova solo grazie alle conoscenze.. inoltre è risaputo che le guardie giurate sono spesso personalità border line.. ovviamente tutto questo è sempre e comunque colpa dei comunisti.. con silvio al governo ci sarebbero stati solo super professionisti super preparati disposti a lavorare a 750 euro al mese per rischiare la vita...

Ritratto di bassfox

bassfox

Lun, 05/02/2018 - 16:22

è colpa dell'architetto del tribunale, con una costruzione diversa il killer si sarebbe perso e avrebbe rinunciato al suo piano criminale!

Pinozzo

Lun, 05/02/2018 - 16:31

Il pesce puzza dalla testa, finche' c'e' gente come l'ex cav che dice che non pagare le tasse e' giusto perche' e' autodifesa (e infatti lui e' il primo evasore d'italia) e' ovvio che il piccolo imprenditore che ha un'agenzia di vigilanza assumera' irregolari e criminali perche' "e' giusto e autodifesa".

Ritratto di FoxMulder

FoxMulder

Lun, 05/02/2018 - 16:34

Ma brutti webeti che incolpano "la sinistra" per questa cosa, ma veramente pensate che la selezione delle guardie de tribunale sia decisa dai governi? Ma come state? Oltretutto la Serbia alleata di ferro del vostro idolo Putin cosa c'entra col "komunista" col Kappa che sbraita il primo utente? Tso subito. Forza Silvio non ne possiamo più di questi tifosi fanatici di Salvini.

oracolodidelfo

Lun, 05/02/2018 - 16:59

Mister B 15,39 - per la "strage" (?) di uno in quota Lega, comunque da condannare, non è morto nessuno....per mano di un assassino delinquente clandestino nigeriano è stata macellata una sventurata diciottenne.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 05/02/2018 - 17:02

Ah... ora dà la colpa all'architetto :-) solita arrampicata sugli specchi!

cicerino

Lun, 05/02/2018 - 17:04

bassfox— che C…. c’entra Silvio? I vigilanti erano uomini con precedenti penali per stupro e omicidi. Assunti, senza un controllo del curriculum vitae -hahahaha che risate- da un manipolo di ignoranti e dulcis in fundo, pagati con 750€ mensili.

lento

Lun, 05/02/2018 - 17:11

Al governo ci sono politici che facevano parte delle br anni 70 80.... Nessuno tocchi caino e' un esempio di br nelle istituzioni.

Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Lun, 05/02/2018 - 17:17

@ Raul Pontalti, in definitiva troppa gente responsabile, in questi casi per non fare torti di solito non paga nessuno, stile Banca Etruria per intenderci.

tonipier

Lun, 05/02/2018 - 17:19

" BISOGNA INTERVENIRE ARRESTANDO I VERI COLPEVOLI CHE CI STANNO PORTANDO AL MACELLO.... ANCHE I GIUSTIZIALISTI CONSAPEVOLI"

michettone

Lun, 05/02/2018 - 17:47

....quanta ignoranza! Spalmata con una cazzuola, su ogni territorio di ogni regione e provincia Italiana, forma soggetti che poi, magari, oltre a compiere nefandezze di ogni tipo, vengono pure su questo forum a sproloquiare! Non se ne può più! Avete sempre votato i vostri datori rossi comunisti, pannellati, in odore pedo-boccacceschi e quant'altro di schifoso esista su questa Nazione ed ora venite a fare paragoni inesistenti! Ecco perchè ci fate schifo! Non siete degni neanche di tenere....la tastiera in mano!

Alessio2012

Lun, 05/02/2018 - 17:58

Tutte le guardie africane dei supermercati sono clandestini che spesso in Patria hanno fatto qualcosa di brutto. Questa è l'Italia...

Lexius

Lun, 05/02/2018 - 18:01

Per ottenere il decreto di Guardia Giurata è necessario avere requisiti predeterminati. L'autocertificazione vale unicamente per gli impieghi pubblici (con onere-facoltà di verifica) ma non è obbligo per i privati(tale è istituto di vigilanza). Qualcuno ci ha "marciato" e qualche altro è stato non sufficientemente accorto: mi auguro che ci siano state indagini su comportamenti dolosi e applicate sanzioni a chi è stato troppo superficiale.

Cheyenne

Lun, 05/02/2018 - 18:25

NON C'E' DA MERAVIGLIARSI NEL PAESE DEI BALOCCHI

Lexius

Lun, 05/02/2018 - 18:27

......oltretutto il decreto di guardia giurata ti autorizza a scorazzare armato, 24 ore su 24, su tutto il territorio della Repubblica, come se tu fossi un poliziotto o un carabiniere; limitazioni temporali e territoriali sono previste solo per i "vigili" (certamente + polizia dei vigilantes).

baronemanfredri...

Lun, 05/02/2018 - 18:40

PONTALTI CIRCA IL RILASCIO DI PORTO D'ARMI, VISITE MEDICHE, CERTIFICATI SANITARIA, CASELLARIO ED ALTRO NON CERCARE DI FARCI SCUOLA, TE LO POTREI INSEGNARE E MOLTO BENE, ANZI BENISSIMO. IL PROBLEMA STA NEL FATTO CHE CERTE MANSIONI, IMPIEGHI E' MEGLIO CHE CI SIANO ITALIANI, INDAGATI E CONOSCIUTI NON CERTO STRANIERI E CON FEDINA PENALE MACCHIATA. PONTALTI QUESTO VALE ANCHE PER LA TUA SICUREZZA E LA TUA FAMIGLIA. DICO E NON DICO ALTRO. MI FERMO. CHIARO?

Giampaolo Ferrari

Lun, 05/02/2018 - 18:51

per avere il porto d'armi devi avere la fedina penale immacolata questi delinquenti come fanno ad essere armati in un tribunale? qualche responsabile??? Peccato che a morire siano sempre i migliori.In quel tribunale ci sono delle inutili persone che ci sono costate valanghe di soldi per processi alle streghe .

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Lun, 05/02/2018 - 19:20

Come sono attenti tutti quando i comunisti sono al governo,se vedi un nero devi girarti dall'altra parte altrimenti sei razzista.

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 05/02/2018 - 19:42

Pinozzo,qunto paghi di tasse all'anno? sotto i 40.000??? allora mocchela!!

Anonimo (non verificato)

Lexius

Lun, 05/02/2018 - 20:21

I "sorveglianti" non sono implicitamente Guardie Particolari Giurate; queste hanno nomina con decreto del Prefetto e possono girare armate, sempre, in tutto il territorio nazionale.

Lexius

Lun, 05/02/2018 - 20:47

I "sorveglianti" non sono implicitamente Guardie Particolari Giurate; queste hanno nomina con decreto del Prefetto e possono anche girare armate.

Trinky

Lun, 05/02/2018 - 21:04

Chi glielo dice adesso ai 2 cxxxxxxi Saviano e Grasso?

Ritratto di Paola70

Paola70

Mar, 06/02/2018 - 00:58

Sicuramente ciò si sapeva anche allora...chi li ha messi lì sapeva... è vergognoso!!