Lo studente fa il ramadan, i compagni posticipano la cena di classe

Protagonista una sezione del liceo scientifico Einstein di Torino

R.H. è un ragazzo di 17 anni nato in Italia da genitori marocchini: rispetta il ramadan e può rompere il digiuno solo dopo il tramonto. E allora i suoi compagni di classe hanno posticipato la cena di classe affinché lui vi potesse partecipare.

Una storia di integrazione che viene da Torino e che ha come protagonista una sezione del liceo scientifico Albert Einstein. Il giovane è un musulmano e come tutti i praticanti deve rispettare i precetti del mese sacro, che prevede appunto un digiuno assoluto (quest'anno dal 16 maggio al 14 giugno) dal sorgere fino al tramonto del sole.

I compagni hanno appunto spostato più in là – alle 22:00 - l’inizio del ritrovo per permettere al compagno di banco musulmano di esserci e divertirsi insieme. "Mi hanno chiesto a che ora fosse il tramonto e hanno prenotato mezz'ora più tardi. Così ho potuto andare anche io. Non avevo chiesto nulla e non lo avrei mai immaginato, ma mi ha fatto davvero piacere quest'attenzione" ha raccontato il ragazzo a La Repubblica.

Commenti

autorotisserie@...

Mar, 12/06/2018 - 15:07

AVETE OFFERTO IL FIANCO...E DA LI CH COLPIRANNO...TUTTE CAPRE ...SEMMAI DOVEVATE CACCIARLO E IL RAMBAMBAM LO FACEVA A CASA SUA IN AFRICA.

veromario

Mar, 12/06/2018 - 17:53

sono stati molto bravi ed intelligenti,le religioni vanno rispettate tutte,evidentemente è un bravo ragazzo e si è meritato il rispetto dei compagni,bravi di nuovo.

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 12/06/2018 - 18:36

Ma quanto sono cariniiiiii ed innocenti...