Tangentopoli e altre ghigliottine di Stato

L'Italia è l'unica democrazia il cui capo del governo ricopre l'ufficio per grazia ricevuta e non per voto popolare

I redattori di Blob trasmettono un'antologia su quel che accadde con Tangentopoli e la fine della prima Repubblica. Hanno invitato anche me, ma mi corre l'obbligo di insistere. Quando nel 1980 m'imbattei in un ministro che svelò il sistema del finanziamento illegale della politica, l'intervista fece scalpore solo perché l'intervistato si era espresso in volgare romanesco. Quanto alla sostanza, democristiani e comunisti restarono uniti in una pratica che includeva persino il vitalizio parlamentare per mettere a carico del contribuente i funzionari di partito. Quando finì la guerra fredda, l'Italia si ritrovò in braghe di tela con gli ex alleati furiosi per i rospi che gli erano stati fatti inghiottire da una classe politica sclerotica e avida. L'operazione Tangentopoli fu lanciata come castigo di Dio dal Fbi, così com'è raccontato in The Italian Guillotine (La ghigliottina italiana) autori Stanton H. Burnett e Luca Mantovani. Il libro non è stato mai tradotto, chissà perché. Ma chi lo ha letto sa perché sia stato incenerito il principio di una democrazia liberale non eterodiretta, vietata col pretesto che alcuni politici rubano. Neanche gli amici di Blob hanno avuto il fegato di raccontare il primo vero colpo di Stato contro la Repubblica. La cacciata del leader Berlusconi per via giudiziaria fu il secondo. Da allora l'Italia è l'unica democrazia il cui capo del governo ricopre l'ufficio per grazia ricevuta e non per voto popolare. L'ultimo eletto fu proprio Berlusconi.

Commenti

gianrico45

Sab, 01/07/2017 - 21:50

e il popolo cxxxxxxe abboccò.COME SEMPRE.

vince50

Sab, 01/07/2017 - 21:57

Le ghigliottine si ma non quelle di stato,anzi esattamente l'opposto.

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Sab, 01/07/2017 - 22:04

BALLE, BALLE, BALLE. Non esiste nessuna legge che dica che il premier deve essere eletto dal popolo. D'altronde sarebbe anticostituzionale. Per la nostra Costituzione il Capo del Governo deve avere la fiducia del Parlamento. Questo perché la nostra è una REPUBBLICA PARLAMENTARE. Ditela la verità una volta per tutte, cribbio .....

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 01/07/2017 - 22:11

Con un popolo colluso, ignorante o con senso civico negligente come può progredire una comunità statale.

Ritratto di Pesto

Pesto

Sab, 01/07/2017 - 22:12

Tutto perfetto tranne un particolare: nessun Presidente del Consiglio italiano è mai stato eletto dal popolo. Il nostro ordinamento non lo prevede quindi, per favore, cerchiamo di essere corretti.

swiller

Sab, 01/07/2017 - 22:31

Chiamare democrazia questo paese è da pazzi e un regime pieno di dittatori "vedi foto" un paese diretto da ladroni incompetenti parassiti hanno rovinato questo paese la democrazia è un'altra cosa.

Ritratto di Giano

Giano

Sab, 01/07/2017 - 22:32

Bravo Guzzanti. Adesso ci racconti cosa ha fatto la classe politica che rappresenta i cittadini e gli elettori di centrodestra per evitare questo golpe. E visto che questi rappresentanti hanno lauti compensi per rappresentare e difendere i diritti degli italiani, ed hanno nomi e cognomi, provi a citarne alcuni. E ci dica anche quali concrete iniziative hanno messo in atto per evitare il golpe. Lei, per esempio, cosa ha fatto?

giovanni PERINCIOLO

Sab, 01/07/2017 - 22:46

...L'Italia è l'unica democrazia".... Sicuri che sia sempre una "democrazia"???

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Sab, 01/07/2017 - 22:50

"DEMOCRAZIA ITALIA", maschera pietosa dell´autoritarismo di un paese vigliacco, stupido e prepotente che sguazza nella menzogna ... MA É L´ORA DELLA VERITÁ, che é quella della Intelligenza di capire, dire e fare quello che deve essere fatto ... Basta annaspare nel dogmatismo, nel conformismo e nella meschinitá ... É l´ora della Libertá da una angusta prigione che umilia la capacitá di comprenzione della realtá ... Sinistra, Destra e Grillo sono ugualmente alla conquista di un potere totalitario fondato sulla menzogna que non potrebbe esistere e quindi esprimersi nella assenza di disponibilitá di uno stato totalmente marcio ... C´é una fetida sovrastruttura sopra la vitalitá, la intelligenza, la libertá degli italiani che li rende schiavi della menzogna e della monnezza ... É questa sovrastruttura che deve essere abbattuta e sovvertita e il sudiciume della sua "cultura mafiosa" sradicato totalmente senza pietá.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Sab, 01/07/2017 - 22:59

"DEMOCRAZIA ITALIA", maschera pietosa dell´autoritarismo di un paese vigliacco, stupido e prepotente che sguazza nella menzogna ... MA É L´ORA DELLA VERITÁ, che é quella della Intelligenza di capire, dire e fare quello che deve essere fatto ... Basta annaspare nel dogmatismo, nel conformismo e nella meschinitá ... É l´ora della Libertá da una angusta prigione che umilia la capacitá di comprenzione della realtá ... Sinistra, Destra e Grillo sono ugualmente alla conquista di un potere totalitario fondato sulla menzogna che non potrebbe esistere e quindi esprimersi nella assenza di disponibilitá di uno stato totalmente marcio ... C´é una fetida sovrastruttura sopra la vitalitá, la intelligenza, la libertá degli italiani che li rende schiavi della menzogna e della monnezza, umilia e rende debosciate le loro esistenza ... É questa sovrastruttura che deve essere abbattuta e sovvertita e il sudiciume della sua "cultura mafiosa" sradicato totalmente senza pietá.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Sab, 01/07/2017 - 23:05

"DEMOCRAZIA ITALIA", maschera pietosa dell´autoritarismo di un paese vigliacco, stupido e prepotente che sguazza nella menzogna ... MA É L´ORA DELLA VERITÁ, che é quella della Intelligenza di capire, dire e fare quello che deve essere fatto ... Basta annaspare nel dogmatismo, nel conformismo e nella meschinitá ... É l´ora della Libertá da una angusta prigione che umilia la capacitá di comprenzione della realtá ... Sinistra, Destra e Grillo sono ugualmente alla conquista di un potere totalitario fondato sulla menzogna che non potrebbe esistere e quindi esprimersi nella assenza di disponibilitá di uno stato debosciato ... C´é una fetida sovrastruttura sopra la vitalitá, la intelligenza, la libertá degli italiani che li rende schiavi della menzogna e della monnezza, umilia e rende debosciate le loro esistenze ... É questa sovrastruttura che deve essere abbattuta e sovvertita e il sudiciume della sua "cultura mafiosa" sradicato totalmente senza pietá.

diegom13

Dom, 02/07/2017 - 00:17

Andrea626390: veramente il fatto che il capo del governo venga o meno eletto direttamente non c'entra niente con la definizione di regime parlamentare. Anche il premierato britannico è un regime parlamentare, così come il cancellierato tedesco. Elezione diretta e fiducia parlamentare coesistono. E l'elezione diretta di fatto è ormai la regola anche in Italia, cioè lo era fino all'inizio di questa lunga crisi. Da quando c'è l'indicazione del candidato premier sulla scheda elettorale, benché non inscritto nella Costituzione formale (ma funziona quella materiale), e quindi non vincolante per il Presidente della Repubblica, di fatto il premier lo scelgono (hanno scelto, sceglierebbero) direttamente gli elettori.

Duka

Dom, 02/07/2017 - 07:07

Non vale solo per il capo del governo. NON credo che il popolo avrebbe mai eletto alla presidenza della repubblica soggetti come Scalfaro o Napolitano e nemmeno l'attuale presidente.

Popi46

Dom, 02/07/2017 - 07:24

I cosiddetti padri costituenti hanno voluto la democrazia parlamentare, spogliando di qualsiasi potere il governo di volta in volta in carica, per timore di un ritorno dell'uomo forte tipo Mussolini.In un paese che,dalla caduta dell'impero romano,altro non ha conosciuto che scorribande straniere,dai barbari ai papi agli arabi e i normanni e quindi non è stato mai padrone del suo destino,è ovvio che classe dirigente e popolo siano quello che sono.Nullita'. In pratica sono d'accordo con CADAQUES

Duka

Dom, 02/07/2017 - 07:54

Il parlamento italiano sempre più simile ad un covo di truffatori e imbroglioni