Tasse, sì alle manette

Pd e M5s d'accordo solo sul carcere agli evasori. Parte la gogna

L'accordo nel governo è stato trovato: aumentano le tasse e aumenta il carcere per gli evasori. Non sono un esperto, ma a occhio questa è la strada maestra per diminuire le entrate fiscali e frenare la crescita. Anche perché l'aumento delle tasse, che porta a una maggiore evasione, è certo, mentre la maggiore punibilità è teorica, stante l'incapacità del sistema giudiziario di muoversi con velocità ed efficienza. In altre parole, si vanno a punire ancora una volta i contribuenti, i pensionati e le aziende oneste, per i quali anche un solo euro in più è una condanna ingiusta.

Processi a vita e manette, manette e sentenze politiche. Questo succede se al governo ci stanno comunisti e giustizialisti, in questo caso sostenuti dai finti liberali renziani che viceversa quando si tratta di affari loro - come dimostrano le cronache di questi giorni - adottano comportamenti spregiudicati e tecniche fiscali discutibili.

Chi pensa che i problemi del Paese si risolvano introducendo uno Stato di polizia, di mestiere dovrebbe fare il questurino, non il ministro. Gli italiani hanno bisogno di essere liberati, non arrestati. E giudicati da persone che ne abbiano i titoli, non da politici inesperti e improvvisati.

La verità è che le famiglie italiane sono molto più virtuose del governo che le bacchetta. Lo Stato ha settanta miliardi di debiti con imprese e privati. Una cifra enorme, circa il 6 per cento del Pil, e se fosse costretto a pagarli con gli stessi metodi coercitivi e tempi che lui impone ai suoi debitori, fallirebbe all'istante. Che facciamo, mettiamo le manette anche al ministro dell'Economia e al premier che evadono i loro debiti? E perché non consentire almeno una piena compensazione? Chi ha crediti con enti pubblici li scala dalle tasse e la cosa finisce lì.

Parole al vento di fronte a un governo sanguisuga, capace di prendere con la forza e incapace di dare. E per di più moralista. È noto che Beppe Grillo, ideatore e padre padrone di questo governo tutto tasse, aderì al condono fiscale promosso nel 2003 dall'esecutivo Berlusconi. Ed è altrettanto probabile che se le norme contro gli evasori proposte oggi dai Cinque Stelle fossero state in vigore negli anni Ottanta, Grillo sarebbe stato ad alto rischio di arresto. Per lui, star dello spettacolo, le tasse erano un optional.

Ma solo per lui.

Commenti
Ritratto di adl

adl

Lun, 02/12/2019 - 17:27

NON TUTTI I MALI VENGONO PER NUOCERE: le allegre confederazioni del nulla, dimostrando tempra e coraggio inauditi e palle d'acciaio in difesa dei loro associati, hanno finalmente BALBETTATO !!!!!!!!

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Lun, 02/12/2019 - 17:51

Il nostro "centro di amministrazione" è diventato un organismo bulimico che si preoccupa solamente della propria insaziabile fame... è un cancro che sta distruggendo (l'ha già fatto) il Paese, e chi dovrebbe operare per estirparlo è stato ineluttabilmente contaminato.

rrobytopyy

Lun, 02/12/2019 - 18:40

Evviva lo stato di polizia in un paese in cui l' onestà è un optional. Evviva lo stato di polizia per gli onesti che non hanno nulla da temere. Evviva lo stato di polizia per i furbetti Evviva lo stato di polizia per i politici corrotti. Ma che sia veramente di polizia o di pulizia ma per tutti.

lavitaebreve

Lun, 02/12/2019 - 19:39

SE LA LEGGE È UGUALE PER TUTTI, VADANO IN GALERA ANCHE IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E IL PREMIER. RICORDO SEMPRE CHE IL REATO PIÙ GRANDE E PIÙ GRAVE CHE SI PUO' COMMETTERE NELLA VITA, È UCCIDERE.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Lun, 02/12/2019 - 19:49

Ogni epoca ha il suo fascismo. Ed ogni fascismo ha un suo colore e identità. Ieri erano camicie nere, faccetta nera, olio di ricino e manganello, oggi camicie rosse, centri sociali, bellaciao, tasse e manette per chi, come lo Stato, non paga. Le galere sono le stesse i magistrati sono i figli di quelli di allora. Poi dicono che in Italia manca la coerenza.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 02/12/2019 - 20:50

le mie idee sono perfettamente in linea con sallusti! non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire ragioni, e i comunisti sono i peggiori sordi.... ma veramente di brutto!!! altro che sardine! siete solamente .... vabbè, inutile riempirvi di insulti, tanto avete capito lo stesso :-)

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 02/12/2019 - 21:39

Volevano vedere se aumentarle fino al 90 % del reddito suscitasse qualche reazione del paese.

ex d.c.

Lun, 02/12/2019 - 22:22

La situazioni in Italia è davvero preoccupante. Chi può fa bene ad andarsene ed investire altrove

Rossana Rossi

Mar, 03/12/2019 - 11:43

Semplicemente pazzesco.......e il colle cosa fa? Tace.....non vuole accorgersi che questa porcheria da lui sponsorizzata ci sta portando alla rovina garantita......

Altoviti

Mar, 03/12/2019 - 12:15

L'italia è a pieno titolo una dittatura fiscale sotto il governo di giudici comunisti.

rino biricchino

Mar, 03/12/2019 - 18:25

Il sistema della compensazione fiscale tra crediti con la pubblica amministrazione e tasse, mio caro Sallusti, esiste già! Solo che le aziende che vantano crediti con le pubbliche amministrazioni non evadono il fisco, o difficilmente lo evadono, perché in sede di gare di appalto gli viene fatto pelo e contropelo. Chi evade non ha nulla a che fare con le pubbliche amministrazioni, perché sono le libere professioni, i piccoli professionisti, meccanici, idraulici, consulenti, dottori, estetisti, venditori, parrucchieri, tatuatori, dentisti, muratori, gestori di bistrot e pub che risultano come associazioni culturali... Tutti che imbertano alla grande!!! Devo continuare con l'elenco???

demokratos

Mar, 03/12/2019 - 21:07

Prevedo che pian pianino molte aziende italiane si trasferiranno in altri paesi UE, specialmente nei paesi dell'est.

rrobytopyy

Mer, 04/12/2019 - 10:00

grande Rino, la più grane verità che nessuno,nè giornalisti, nè politici, nè filosofi, nè tutti i magnati del Verbo, ha il coraggio di dire. La disonestà che fa cifre importanti è quella piccola ma diffusa, quella piccola che in fondo è insita in ognuno di noi in quanto italiani. Siccome siamo tutti furbetti ma parecchio conigli, basterebbe poco (solo un briciolo di paura) per metterci tutti un pò più in riga e risolvere in gran parte il problema

peter46

Mer, 04/12/2019 - 11:16

mauriziogiuntoli...ieri...oggi...camicienere...camicierosse...ma fra ieri ed oggi le 'sottane' nere che hanno governato insieme ai suoi partiti di riferimento per tanto tempo perchè non ce li 'presenta'?