Telefonata choc dopo lo stupro. Il rom: "Ora esco con tua figlia"

I rom conosciuti su Facebook, poi lo stupro. "Disse che ci avrebbe ucciso se avessimo parlato". Così le due sono cadute nella trappola

"Se avessimo raccontato a qualcuno quello che ci aveva fatto, ci avrebbe ucciso e avrebbe fatto del male alle nostre famiglie". E così per mesi l'incubo è rimasto nascosto. Soltanto ieri, infatti, i carabinieri della Stazione di Roma Tor Sapienza hanno arrestato Mario Seferovic (21 anni) e Maikon Bilomante Halilovic (20 anni), entrambi residenti nel campo nomadi di via di Salone. L'accusa è di violenza sessuale di gruppo continuata e sequestro di persona continuato in concorso. Le vittime sono due 14enni che le due belve hanno stuprato in via Birolli, un vicolo cieco che parte da via Collatina, alla periferia est di Roma. "Ci minacciava - racconta una delle due ragazzine al Messaggero - per questo non abbiamo detto nulla".

Dalle indagini dei carabinieri è emerso che solo Mario Seferovic ha avuto un rapporto sessuale con le vittime, due ragazzine quattordicenni romane. Ha abusato di loro, dopo averle minacciate di morte e averle legate in una zona boschiva della Collatina. Maikon Bilomante Halilovic, intanto, faceva da palo. Sebbene i fatti siano avvenuti il 10 maggio, le due giovani non hanno denunciato immediatamente lo stupro e non sono nemmeno ricorse a cure mediche. "Mario ha chiamato anche a casa - racconta ancora la vittima - e ha parlato con mia madre fingendosi un ragazzo qualunque per convincerla a farmi uscire con lui".

Dopo un mese, venuti a conoscenza dell'episodio, i genitori di una delle due vittime si sono rivolti ai carabinieri della stazione di Roma Tor Sapienza facendo partire le indagini. Ascoltate con le cautele di legge in quanto minori, i racconti delle ragazzine coincidono: una delle due aveva conosciuto il 21enne su Facebook e dopo una corrispondenza telematica aveva accettato di incontrarlo. "Volevo conoscerlo di persona dopo che per giorni ci eravamo scambiati messaggi su Facebook- spiega la ragazza al Messaggero - mi aveva dato appuntamento in chat e ci sono andata con la mia amica, non pensavo potesse succederci questo". A quel maledetto incontro, Mario Seferovic si è presentato con un paio di manette. Le ha costrette a seguirlo in un terreno nascosto alla vista dei passanti e, dopo averle legate per impedire loro di allontanarsi, ha abusato sessualmente di entrambe, mentre Maikon Bilomante Halilovic faceva, appunto, da palo. Secondo il gip Costantino De Robbio, i due hanno agito "con estrema freddezza e determinazione, assoluta mancanza di scrupoli e non comune ferocia verso le vittime".

Sui Facebook Mario Seferovic non usava il suo vero nome. "Si faceva chiamare Alessio il Sinto", ha detto una delle vittime ai carabinieri. "La scelta del luogo, irraggiungibile, dimostra la premeditazione - spiega il gip - così come l' utilizzo delle manette". Dopo lo stupro, iniziano le minacce. "Se raccontate qualcosa - aveva intimato il nomade - vi ammazzo". Ed è per questo che le due giovani romane non hanno immediaramente denunciato le due belve. Per mesi, secondo quanto ricostruito dal Messaggero, Mario Seferovic ha controllato gli spostamenti di entrambe le vittime ed è persino arrivato a chiamare a casa di una delle due. "Ora esco con tua figlia", le ha detto. L'incubo è andato avanti finché le due minorenni non hanno trovato il coraggio di raccontare quanto accaduto ai genitori. E la loro denuncia ha apertio le porte del carcere di Regina Coeli ai due nomadi.

Mappa

Commenti
Ritratto di fraTacchioDaVelletri

fraTacchioDaVelletri

Sab, 04/11/2017 - 10:29

la creme de la creme DELLA FECCIA dell'est, tutti qui sono venuti

macommmestiamo

Sab, 04/11/2017 - 10:44

che dire.. a questo punto mi sa che non sono loro in torto. questi agganciano con facilita'... le ragazzine corrono.. i genitori latitano. io farei causa a quei deficienti .. leggi SALA che manifestano per avere piu' immigrati. ma quando lo violentano questo.. ammesso che non sia questo che cerca ? piu' immigrati piu' possibilita' sala... e dillo.. facciamo tutto in casa ma in italia con italiani.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 04/11/2017 - 11:15

C'è stato, soltanto, un saggio della "grande cultura Rom". Ne sarà contenta la terza carica dello stato...

ilbelga

Sab, 04/11/2017 - 11:20

pena di morte e basta con questo buonismo in nome della democrazia. una vera democrazia è tale quando ci sono pene severe e ordine, disciplina e rispetto...

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

GiovannixGiornale

Sab, 04/11/2017 - 11:27

Italia, faro di civiltà, la cui luce deriva dal fuoco ardente del regime di sinistra che vi impera incontrastato.

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 04/11/2017 - 11:32

---reato tutto da dimostrare ---la parola delle ragazze contro la parola dei due ragazzi---in mezzo 5 mesi di ritardo nella denuncia e le prove che sono belle che andate----

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Sab, 04/11/2017 - 11:33

Ha rovinato la vita a due ragazze. Vivrei solo per rovinare la sua fossi uno dei padri.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 04/11/2017 - 11:39

Pena? Nulla? Neppure l'espatrio forzato? Ma che ne facciamo di simili risorse?

Oraculus

Sab, 04/11/2017 - 11:51

Molti sono i risvolti terribili che questa emancipazione ci porta a sopportare , uno dei piu' orribili??...la multietnicita' , un popolo incapace di autogestire il proprio presente per un futuro migliore...merita solo la sua estinzione!!. Un tempo non molto lontano si vincevano guerre e territori con lance e fucili , oggi invece con invasioni migratorie...chi piu' crea vita , piu' migliora il suo futuro...e noi?? , stiamo praticando l'estto contrario...io?? senza figli o nipoti me ne sbatto i cosidetti...casi vostri!!.

giannide

Sab, 04/11/2017 - 11:51

Metteteli, assieme agli altri detenuti...per vedere di nascosto, l'effetto che fa...

jaguar

Sab, 04/11/2017 - 11:53

Questi due troveranno il giudice buonista e accogliente di turno, e al massimo faranno qualche giorno di carcere. Anzi, la colpa ricadrà sui cittadini italiani che non hanno permesso l'integrazione di queste risorse.

Ritratto di luogotenente

luogotenente

Sab, 04/11/2017 - 11:55

Gentile Macommestiamo, il fatto che le ragazzine corrano, sono fatti loro i motivi che le muove, non autorizza nessuno a violentarle, mancano di accortezza è vero, i genitori possono avvisare e monitorare i figli, non rinchiuderli in casa. Mi domando come si possa minimamente "giustificare" due delinquenti violentatori di minorenni.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Sab, 04/11/2017 - 12:02

Adesso ci sarà CERTAMENTE UN GRANDE IxxxxxxxE DI GIORNALISTA o POLITICO CHE DIRA:"VIOLENTATE DA DUE ITALIANI". Mandateli in Romania che per un piccolo furto si prendono anni di galera, ma dimenticavo che, SIAMO IL PAESE DI PULCINELLA.

maximilian66

Sab, 04/11/2017 - 12:02

elkid sei un coglione gigantesco !!!

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Sab, 04/11/2017 - 12:09

ELIMINEREMO QUESTA IMMONDA RAZZA DI PARASSITI DALLA FACCIA DELLA TERRA

Cappio

Sab, 04/11/2017 - 12:11

Per gli zingari servono le fiamme del forno crematorio

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Sab, 04/11/2017 - 12:11

@ elkid BEOTA CI SONO ANCHE LE PERIZIE MEDICHE CxxxxxxE. INOLTRE SONO MINORENNI PER CUI IL CONSENSO NON VARREBBE NULLA. TACI. SAPPIAMO CHE TI PIACCIONO I MASKIONI FATTI SCOPARE TU

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 04/11/2017 - 12:12

Cosa si vuole commentare. Un popolo imbelle, una nazione da barzelletta governata da farabutti. Tutto quello che subiamo ce lo meritiamo, perlomeno chi vota pd e chi non vota.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Sab, 04/11/2017 - 12:12

@ elkid SEI IL SOLITO TROLL DEL CxxxO CULATTUN

macommmestiamo

Sab, 04/11/2017 - 12:15

luogotenente.. non hai afferrato che era una provocazione a chi vuole piu' immmigrati. ovvio che io li metterei al rogo tutti questi animali.. sicuramente non li giustifico.. avrei gia' risolto il problema del riscaldamento... stando attento a levare le scarpe da tennis che fanno molto fumo.

maurizio50

Sab, 04/11/2017 - 12:36

Tutti "Doni del Padre Eterno" secondo il Parroco di Buenos Ayres!!!!!

Celcap

Sab, 04/11/2017 - 12:42

Ripeto. Mettere il loro membrosu un ceppo e zac con l’accetta. I giudici li manderanno fuori in un minuto all’udienza preliminare. E questa é la vergogna di avere tribunali che devono giustificare con frasi tipo “ma noi seguiamo la legge” . La legge prevede anche sanzioni massime é più importanti dipendenti da come il giudice stabilisce la gravità del reato. Solo che loro (i giudici) hanno dei sensi unici per leggere il codice penale.

Massimom

Sab, 04/11/2017 - 12:45

Non sarebbe ora che i comunisti pro pedofilia la smettessero di solidarizzare con le risorse pedofile?

alkhuwarizmi

Sab, 04/11/2017 - 12:50

Ragazzine di 14 anni. Facebook (questa è una costante). "mi aveva dato appuntamento in chat e ci sono andata con la mia amica, non pensavo potesse succederci questo". Stante la carogna che è lo zingaro autore della violenza, occorre tuttavia constatare l'ingenuità, la faciloneria delle vittime. Minorenni, e di molto, che si recano ad un appuntamento con uno sconosciuto in un luogo di periferia che avrebbero dovuto conoscere come potenzialmente pericoloso. Ma non serve recriminare, perché Facebook, unito all'uso irresponsabile dei giovanissimi, è il veicolo di infinite storie di questo tipo. Che addirittura la madre ne fosse a conoscenza, questo proprio è incredibile.

Rossignol

Sab, 04/11/2017 - 12:52

Stupro o rozzo e violento tentativo di integrazione ? Va a finire che, in pochi giorni, saranno liberi di nuovo Va a finire che questi sono papabili per lo ius soli . Va a finire che la svolta politica dovuta al buonismo puó persino premiarli. Va a finire che vanno tutelati . Va a finire ... il nostro mondo , per sempre....

Ritratto di sempreforzasilvio#

sempreforzasilvio#

Sab, 04/11/2017 - 12:55

Denunciare dopo tutto questo tempo? Troppo tardi! Come facciamo a sapere che questa denuncia a scoppio ritardato non sia un tentativo di tornare alla ribalta, magari ottenendo qualche parte in films o serie televisive? Oggigiorno va di moda denunciare dei poveri gentiluomini, dopo mesi o anni dall'accaduto, non mi sembra giusto!

Silvio B Parodi

Sab, 04/11/2017 - 13:04

luogotenente??? le ragazzine 14 anni corrono??? e la madre le lascia uscire con un presunto Alessio il Sinti??? io se avessi una figlia di 14 anni NON esce con un ragazzo di 20... capito??? fino a 18 anni sono io il responsabile, poi con uno che si fa chiamare **il sinti**cioe' zingaro??? ma andiamo, lui un delinquente, la madre cretina, e la figlia piu' cretina della madre.

RAFFA59

Sab, 04/11/2017 - 13:15

Io non capisco come, in nome del perbenismo ipocrita, non solo il popolo italiano, bensì tutta la popolazione mondiale ad esclusione dei rom stessi, possa accettare per l'appunto della gente che radica nella propria cultura il disprezzo per il lavoro e elogia la sopraffazione di quelli diversi da loro. Perchè questa è la cultura Rom, da secoli. Con tutto quello che ne consegue. Qualcuno ... con le fette di salame sugli occhi potrebbe obiettare che il mio pensiero condurrebbe inevitabilmente alla loro persecuzione, come successo in passato. Ma se dovesse di nuovo accadere, e sono certo che prima o poi accadrà, ciò sarebbe il male minore.

edo1969

Sab, 04/11/2017 - 13:19

Fateci caso, per la storia degli adesivi stupidi degli ultrà laziali hanno lanciato allarmi Gentiloni, Mattarella e tanti eminenti giornalistoni, tutti a gridare al lupo, ma perfettamente coscienti che il nazismo in realtà è un pericolo inesistente, ma furbamente tesi a nascondere problemi molto più gravi come il fatto che questa società non sa più difendere le proprie donne. Solidarietà a queste due ragazze, chi rimprovera loro di essere state imprudenti si deve vergognare.

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 04/11/2017 - 13:25

---robocop2000---le perizie mediche?--dopo 5 mesi dai fatti?---ma gli ignoranti come te nascono da soli o ci vuole l'impegno dei genitori?---

Ritratto di sempreforzasilvio#

sempreforzasilvio#

Sab, 04/11/2017 - 13:44

Denunciare dopo tutto questo tempo? Troppo tardi! Come facciamo a sapere che questa denuncia a scoppio ritardato non sia un tentativo di tornare alla ribalta, magari ottenendo qualche parte in films o serie televisive? Oggigiorno va di moda denunciare dei poveri gentiluomini, dopo mesi o anni dall'accaduto, non mi sembra giusto.

altanam48

Sab, 04/11/2017 - 13:50

Tutti aspiriamo ad una soluzione del problema rom, chi in un modo e chi in un altro. Ma intanto perchè non incominciamo a farci qualche domanda ad esempio, quanti nomadi dobbiamo ospitare nel territorio nazionale? Quali sono le condizioni per abitare nei famigerati campi ove si patica solo l'illegalità iniziando dalla violazione degli obblighi scolastici e lo sfruttamento dei minori? Quali sono i mezzi (legali) di sussistenza?

Manlio

Sab, 04/11/2017 - 13:59

continuo a sostenere una tesi che non ha niente a che vedere, in modo diretto, con il fatto della violenza e si riferisce alle cause che vi sono a monte di questa situazione italiana, che ha dell'assurdo. La mia tesi è che dovrebbero dare il diritto di voto solo dopo un esame che accerti il possesso di un minimo di discernimento. Se quando votiamo lo continuiamo a fare per ideologia il Paese avrà sempre governanti senza cervello.

Lapecheronza

Sab, 04/11/2017 - 14:50

@elkid, la settimana scorsa ha commentato a favore delle attrici nella vicenda con Weinstein che hanno parlato dopo oltre 20 anni e qui deride due ragazzine che parlano dopo 5 mesi. E' proprio diversamente serio.

Pisslam

Sab, 04/11/2017 - 15:00

@Elkid: sei sempre il solito pagliaccio. Quando si tratta dei tuoi amici zingari li difendi quando capita ai carabinieri erano sicuramente colpevoli. Per quanto riguarda le prove ci sono già quelle telematiche e considerato che i tuoi amici rom sono pregiudicati non se la cavano facilamente...se come dici tu non ci sono prove come hanno sono in custodia cautelare in carcere?!?! Pagliaccio rosso....

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 04/11/2017 - 15:01

---Lapecheronza--io ho commentato a favore delle attrici?---mangi più pesce amico friz----i miei commenti hanno sempre un denominatore comune ---il rispetto dei codici --qualunque essi siano e coi loro difetti----le attrici americane se ne escono in tempi di ultraprescrizione --quindi nell'inutilità più assoluta---ste ragazze romane invece devono essere credute sulla parola perchè gli esami medici ora sono inutili---aspettiamo il processo --per ora lo stupro è solo presunto--

Pisslam

Sab, 04/11/2017 - 15:03

@Elikd: non stupisce nessuno che voi zecche difendiate gli zingari piuttoste che le donne....pagliaccio

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Sab, 04/11/2017 - 15:25

Spazzare via i rom dalla faccia della Terra..unica soluzione. Non devono esistere né i rom né i campi rom.

edo1969

Sab, 04/11/2017 - 16:13

elkid è vero, i tuoi commenti hanno sempre un denominatore comune... ma non quello che hai scritto, è un altro che non posso dire. “per ora lo stupro è solo presunto”? peccato che sarai smentito dai fatti che già stanno emergendo a valanga, è questione di giorni poi i puntigliosi odiosi come te - forse perchè fanno fatica ad ammettere che un rom possa aver stuprato, o forse solo per fare i bastian contrari ad ogni costo - spariranno come neve al sole anche stavolta. Come sempre: sei poca roba.

Ritratto di cicciomessere

cicciomessere

Sab, 04/11/2017 - 16:15

Sono appassionato dalla cosmologia , e cercare di capire le dimensioni e le distanze cosmiche e' roba da far girare la testa . Oggi mi rendo conto che l'imbecillita' di Elkid e' infinitamente piu' grande .

Ritratto di risorgimento2015

risorgimento2015

Sab, 04/11/2017 - 17:00

DO ragione @ MACOMMMESTIANO responsabilita/avvertimenti cade sopratutto con I genitori,una volta anche la scuola aiutava,(adesso fa l'incontrario portata alla politica delle "minkkiate della diversita) Chi ha una certa eta` ricorda quando sopratutto le nostri care madri ci dicevano ATTENZIOE a tutti e dove vai.....ancora mi rintronano nella testa quei saggi consigli.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Sab, 04/11/2017 - 17:02

Luridi porci schifosi e poi c'è gente (gente è un eufemismo) che li vorrebbe accogliere tutti. Maledetti!

un_infiltrato

Sab, 04/11/2017 - 17:28

Ma ha perfettamente ragione il rom. Questo galantuomo, infatti, è ben al corrente che in questo Paese gli è garantita l'impunità. E' quindi appena normale che egli, dopo essersi tolto di dosso qualche leggera noia burocratica, conseguente alla performance appena compiuta, torni daccapo, liberamente a stuprare.

Royfree

Sab, 04/11/2017 - 17:39

Se poi ad uno schifoso escremento di questo, lo prendi , lo fai a pezzi e lo usi come concime, un giudice può condannarti? Allora potrei andare in galera...

Ritratto di michageo

michageo

Sab, 04/11/2017 - 17:59

.....vedrete che a Regina Coeli, qualcuno di quei due, scivolerà sulla classica saponetta.....o magari incontrerà per caso un muro sbucato all'improvviso, come nei "migliori"film...con buona pace della Boldrini

baio57

Sab, 04/11/2017 - 18:31

Elpirl , la quintessenza del nulla assoluto .

DIAPASON

Sab, 04/11/2017 - 18:33

sig. Giovanni Neve chiami le persone con il nome giusto, sono zingari

efferaia

Sab, 04/11/2017 - 19:03

buonasera. Rom o non rom è mai possibile che nel nostro Paese non vi sia 1 genitore che rompa entrambe le gambe a questi delinquenti e li riduca su una sedia a rotelle per tutta la vita?

ultravox

Sab, 04/11/2017 - 19:11

Un ceffone terapeutico alle ragazzine ci sta tutto, la prossima volta imparano a essere più prudenti

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 04/11/2017 - 19:22

"Ora esco con tua figlia" Gli avrei risposto: non sta bene esco io al suo posto, vedi che ti rendo morbido morbido. Hai il coraggio di uscire? Oppure vuoi cominciare a salutare amici e parenti?

Ritratto di Blent

Blent

Sab, 04/11/2017 - 19:27

ce una sola risposta a tutto questo : LEGA NORD. se alla prossima tornata di elezioni non e' il partito di maggioranza allorA agli italiani meritano tutta questa feccia e basta LAMENTELE.

baronemanfredri...

Sab, 04/11/2017 - 19:38

DATEMELO NELLE MIE MANI E VEDETE SE NON GLI FACCIO MANGIARE QUELLE PAROLE CAPISTI AH?

lorenzovan

Sab, 04/11/2017 - 20:23

premetto...gli unici rom che sopporto sono quelli visti in fotografia dietro ai reticolati tedeschi...detto cio'...tanto per sgombrare il campo dagli insulti dei soliti minus habens che hanno problemi di comprendonio e raziocinio...non posso non riconoscere che il racconto delle due ragazze cosi' come riportato sui media fa acqua da tutte le parti...la verita' si sapra' soloalprocesso

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Sab, 04/11/2017 - 23:33

"Siate orgogliosi della vostra identità e appartenenza. Sempre nel rispetto della cultura degli altri, ma con la consapevolezza che avete un patrimonio da far conoscere e da tutelare". (Laura Boldrini, ricevendo a Montecitorio una delegazione di Rom e Sinti).

edo1969

Dom, 05/11/2017 - 12:35

lorenzovan, dovresti vergognarti. Queste ragazze, anzi bambine, hanno subito l’inferno, prpbabilmente hanno avuto paura di morire. Tu ed elkid state insinuando dubbi insulsi. Spero che avrete il coraggio di chiedere scusa.

m_a_x

Dom, 05/11/2017 - 18:48

Per questi individui la datenzione in carcere non è una punizione, ci vorrebbe una porcilaia progettata ad hoc.