La Francia fa muro contro l'Italia: non ci ridanno il black block

I giudici francesi tentennano sull'estradizione del black bloc Vincenzo Vecchi, arrestato l'8 agosto scorso in Bretagna: deve scontare 11 anni di carcere in Italia per i fatti relativi al G8 di Genova

Al G8 di Genova è stato uno dei principali protagonisti tra chi, in quelle calde giornate di luglio di oramai 18 anni fa, ha messo a ferro e fuoco un’intera città. Condannato per quei fatti ad 11 anni di carcere, Vincenzo Vecchi solo da pochi giorni è nelle mani della autorità anche se non italiane, bensì francesi.

Dopo la condanna infatti, arrivata nel 2012, uno dei black bloc più ricercati dagli inquirenti è andato a vivere in Francia dove lavorava come imbianchino e si faceva chiamare Vincent. Una latitanza terminata a seguito di un’azione della Polizia transalpina, la quale ha individuato Vecchi un paesino della Bretagna ad inizio di agosto grazie alle indicazioni arrivate dall'Italia.

Tutto risolto e condannato assicurato adesso alla giustizia? Non proprio. Pare infatti che le autorità francesi tentennino sull’estradizione in Italia.

Le indagini successive al G8 di Genova, hanno dimostrato che Vecchi è stato tra quelli che non solo ha colpito, ma ha incitato gli altri a colpire: tra i black bloc che hanno causato devastazione nel capoluogo ligure durante la riunione delle otto potenze nel 2011, è uno dei leader più carismatici e forse per questo maggiormente temibili.

Anche perché le sue “gesta” si sono ripetute pochi anni dopo nel 2006, quando in corso Buenos Aires a Milano è nuovamente tra i protagonisti dei disordini che sono scoppiati nel capoluogo lombardo durante una manifestazione antifascista. Ecco perchè la sua condanna ed il suo mandato di cattura internazionale, si basano sull’accusa di devastazione e saccheggio.

Dopo il suo arresto in Francia, l’Italia ha quindi chiesto l’estradizione per far scontare nel nostro paese la condanna inflitta a Vecchi. Ma al momento da Parigi non arrivano segnali in questa direzione.

Al contrario, la Corte francese ha ritenuto lacunosa la documentazione presentata da Roma per la richiesta di estradizione, chiedendo un supplemento di informazioni relative soprattutto ai processi subiti da Vecchi sia per il G8 di Genova che per i disordini di Milano del 2006.

Secondo i giudici francesi, occorre ancora chiarire il discorso relativo ai diritti della difesa nel corso del processo sulle devastazioni del G8, oltre che ai termini di prescrizione della pena. Secondo la difesa di Vecchi inoltre, nel mandato di cattura sarebbe stato erroneamente inserito il riferimento alla pena sui fatti di Milano, che il black bloc avrebbe invece già scontato.

Dunque i tempi per l’estradizione potrebbero non essere così brevi, anzi per l’Italia il percorso sembra adesso ad ostacoli, mentre per Vecchi si profila inoltre la possibilità di essere posto fuori dal carcere in libertà vigilata.

Tempistiche che riguardano la giustizia e le richieste dei giudici francesi, ma che inevitabilmente rischiano di avere anche conseguenze politiche visti gli attuali rapporti tra Roma e Parigi ed in considerazione della tradizione francese di ospitare molti degli attuali latitanti italiani, specie quelli legati agli anni di piombo.

Il caso riguardante Vecchi potrebbe essere la prima spina nel fianco nel rapporto tra il presidente francese Emmanuel Macron ed il futuro governo italiano.

Commenti

leopard73

Sab, 24/08/2019 - 14:41

Basta vedere Battisti comè andata

baronemanfredri...

Sab, 24/08/2019 - 17:18

HO FATTO MOLTI INTERVENTI CONTRO LA FRANCIA RELATIVO A QUESTO PROBLEMA DELLA COMPLICITA' DEI GALLETTI CAPPONI, MA SONO SEMPRE STATO CENSURATO DALLA REDAZIONE SI SPERA CHE OGGI VENGA PUBBLICATO QUESTO INTERVENTO. DOBBIAMO RICORDARCI CHE KHOMEINI E' STATO PROTETTO DAI CAPPONI, ED ORA VEDIAMO L'IRAN CHE SFIDA TUTTO IL MONDO. STAVA PER ESSERE LIQUIDATO DAL MOSSAD A PARIGI, PARIGI HA AIUTATO IL SANGUINARIO CAMMELLIERE KHOMEINI. QUINDI NON C'E' DA MERAVIGLIARSI SE DIFENDONO LURIDI ASSASSINI DI SINISTRA ITALIANI, MAGARI SPERANO CHE ENTRA IN ITALIA CON IL GOVERNO ILLEGITTIMO PRO CLANDESTINI PREGIUDICATI E MAGARI LO VEDRANNO IN QUALCHE CATTEDRA DI UNIVERSITA' DI BARONI ROSSI. SEMPRE COMPLICI DI ASSASSINI SONO I FRANCESI. BATTISTI E' STATO ARRESTATO PERCHE' E' ANDATO IN BRASILE QUANDO C'ERA IL SUO COMPAGNO COMPLICE DI SINISTRA, ORA IN ITALIA BOLDRINI E L'ITALIANO EX LETTORE DEL TG NON LO VORRANNO ANCHE LORO PER NON FARLO ARRESTARE.

Blueray

Sab, 24/08/2019 - 17:26

Si può dire che è covo di delinquenti specie di sx o censurate?

agosvac

Sab, 24/08/2019 - 17:45

Non mi pare ci sia niente di nuovo: i francesi amano molto i delinquenti e gli assassini. Non è la prima volta che li proteggono.

Sessantottino

Sab, 24/08/2019 - 17:59

E questa sarebbe l'Europa tanto agognata e decantata? Usciamone, io non mi posso fidare di chi, nel momento stesso in cui gli volto le spalle, tenta di accoltellarmi (per non usare una espressione più volgare). Nella attuale Europa,composta di 28 Stati, 27 non fanno altro che "fare le pulci" all'Italia. Qualcuno dirà che forse ce lo meritiamo? Appunto!

Cheyenne

Sab, 24/08/2019 - 18:25

E meno male che siamo nella ue e alleati nella NATO. Se no i francesi ci farebbero la guerra guerreggiata. Tanto poi i nostri PM condannerebbero i nostri soldati.

giosafat

Sab, 24/08/2019 - 18:56

Basta rimandargli il loro ambasciatore e attendere tranquilli l'evolversi degli aventi.

carlottacharlie

Sab, 24/08/2019 - 19:05

Ci sono tanti giovani senza lavoro, che si mettano a far gli investigatori, vadano in Francia scovino le bestie e......pam.

carlottacharlie

Sab, 24/08/2019 - 19:06

...forse una manina arriverà in Francia e.......... pam.

Italianocattolico2

Sab, 24/08/2019 - 19:32

Che strano !!! Era in Francia, ospite di Macron, ma in quel paese nessuno ne sapeva nulla.... E' arcinoto che tutti i criminali di sinistra sono ospiti graditi Oltralpe.

effecal

Sab, 24/08/2019 - 19:42

Al gregge rosso non importa, vuole solo pascolare tranquillo.

uberalles

Sab, 24/08/2019 - 20:50

I francesi, con la panzana che hanno vinta la guerra contro i tedeschi, da 70 e più anni se la tirano a dismisura. Hanno intitolato un sacco di cose a Roland Garros che, mi sembra, abbia abbattuti si e no 3 aerei nemici. Il barone Von Richtofen, nel solito periodo, abbatté più di 80 aerei nemici...Tanto per ricordarlo ai "cugini francesi"...

Ritratto di OdioITedeschi

OdioITedeschi

Sab, 24/08/2019 - 21:51

I black block sono loschi individui ingaggiati dai servizi segreti di varie nazioni (fra cui appunto Francia e pure Germania) che hanno il compito di mettersi in mezzo (o infiltrarsi) a chi protesta pacificamente contro l'Élite Globalista in modo da fare apparire i pacifisti come dei violenti, mentre invece i violenti sono esclusivamente i vari delinquenti appartanenti ai black blocks e spronati da quegli stessi governi al servizio del criminale Governo Ombra Mondiale: è giusto che il black block si faccia tutti gli 11 anni in prigione!

steacanessa

Sab, 24/08/2019 - 22:41

Riprovo. I francesi hanno fatto, e stanno facendo, più danni della gramigna. Hanno dato rifugio a innumerevoli delinquenti italici e di altre parti del mondo (compreso khomeini). Maledetti “cugini”.

Ritratto di tomari

tomari

Dom, 25/08/2019 - 07:28

@uberalles: Hai detto bene, i Francesi NON hanno vinto la guerra. La guerra l'hanno vinta gli alleati, la Francia dimentica che in 40 giorni le truppe di Adolfo erano a Parigi!

Ritratto di venanziolupo

venanziolupo

Dom, 25/08/2019 - 09:33

visto come stanno le cose in Italia forse in Francia si fa più giorni al gabbio che non in Italia ...

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 25/08/2019 - 09:37

Manco quello di scovarli sappiamo fare. Se fosse stato a parti invertite, un reparto speciale francese con foto seganletica ed indirizzo, sarebbero venuti in Italia a prelevarli senza tanti complimenti. Dove sta il nostro intelligence, a stanare chi manda commenti offensivi nei siti?