Terremoto in Emilia,il Papa si commuove:"Gesù sotto le macerie"

In tutte le parrocchie italiane è in corso una colletta per raccogliere aiuti per le popolazioni colpite dal sisma

Papa Benedetto XVI si commuove. Dopo aver donato 500mila euro alle popolazioni colpite dal terremoto durante il VII Incontro modniale delle famiglie, il Pontefice ha ricordato "con commozione" le popolazioni del Nord Italia straziate nelle ultime settimane dal terremoto. Durante la recita dell'Angelus, il Santo Padre ha nuovamente rivolto un pensiero particolare "alle numerose chiese che sono state gravemente danneggiate" facendo loro presente che "anche il Corpo eucaristico di Cristo, nel tabernacolo, è rimasto in alcuni casi sotto le macerie".

Durante la preghiera dell’Angelus, che ha guidato per gli oltre 50 mila fedeli presenti oggi in piazza San Pietro, il Papa ha parlato alle comunità che con i loro sacerdoti devono riunirsi per la Santa Messa all’aperto o in grandi tende: "Le ringrazio per la loro testimonianza e per quanto stanno facendo a favore dell’intera popolazione". Secondo il Pontefice, "è una situazione che fa risaltare ancora di più l’importanza di essere uniti nel nome del Signore, e la forza che viene dal Pane eucaristico, chiamato anche 'pane dei pellegrini'". "Dalla condivisione di questo Pane - ha concluso il Santo Padre - nasce e si rinnova la capacità di condividere anche la vita e i beni, di portare i pesi gli uni degli altri, di essere ospitali e accoglienti".

Proprio oggi in tutte le parrocchie del Belpaese è in corso una colletta per raccogliere aiuti per le popolazioni colpite dal sisma, cui la Cei ha già contribuito con 3 milioni di euro dai fondi dell’8 per mille e il Papa con 100mila euro dalle offerte che gli pervengono e con i 500mila raccolti domenica scorsa a conclusione dell’Incontro Mondiale delle Famiglie all’aeroporto di Bresso, al Parco Nord di Milano, gremito da oltre un milione di persone.

Commenti

cgf

Dom, 10/06/2012 - 14:55

ha "stanziato" molto di più la Chiesa Cattolica che il Governo Italiano e la CEE messi insieme. Per le prossime elezioni vi saranno tannti seggi non più tanto "sicuri" da quelle parti.

fossog

Dom, 10/06/2012 - 14:59

Dà ormai i numeri, come sempre i burocrati di questo stato vaticano da burla.... mette gesù sotto le macerie, e LUI se ne stà tranquillo in mezzo alle opere d'arte ed ai giardini del vaticano pagati da NOI col nostro lavoro e sudore di secoli.... ma non si vegogna per le sue stupidaggini ed arroganza ? vada a farsi curare il cervello.

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Dom, 10/06/2012 - 15:22

E' tempo delle grandi cavolate ed anche il Papa si accoda a queste "Idiozie". Dice il PAPA , che dovrebbere rappresentarlo in TERRA, : ANCHE GESU' CRISTO E' FINITO SOTTO LE MACERIE....! Bene, caro PAPA non dire stupidaggini così gravi, GESU' CRISTO MAI e POI MAI PUO' FINIRE SOTTO LE MACERIE DI UN TERREMOTO !! Tutto al più potrà finire tra le mascerie una sua immagine di gesso, terra cotta o di legno che non hanno nulla a che vedere con Gesù Cristo VERO E PROPRIO. Impara caro Papa.... impara....!

Ritratto di xulxul

xulxul

Dom, 10/06/2012 - 15:23

Che uomini piccoli, gretti e meschini girano su questo blog. Si prova ribrezzo anche a nominarli . Chissà quanto hanno donato di tasca loro ai poveri terremotati, aldilà delle scemenze che sparano in libertà. Grazie a Dio (e alla Chiesa) si sta muovendo una meravigliosa catena di solidarietà a favore di questi fratelli. Resta ancora tanto da fare. Speriamo che lo Stato (impari dalla Chiesa) faccia alla svelta la sua parte, lasciando ai papaveri i discorsi di prammatica.

Ritratto di GMTubini

GMTubini

Dom, 10/06/2012 - 16:36

@xulxul Fai più che bene a non replicare ai mentecatti. Buona domenica.

cgf

Dom, 10/06/2012 - 16:56

Nulla al mondo è più pericoloso di un'ignoranza sincera ed una stupidità coscienziosa. [Martin Luther King] dedicato ai troppi "sapienti" del mondo che pur non conoscendo, offendono la Fede altrui..... non sanno nemmeno cosa si "festeggia" oggi.

Ritratto di xulxul

xulxul

Dom, 10/06/2012 - 17:28

Buona domenica a te, caro GMTubini.

Ritratto di xulxul

xulxul

Dom, 10/06/2012 - 17:36

Buona domenica a te, caro GMTubini.

PRIMO SPARVIERO

Dom, 10/06/2012 - 17:48

CHI RACCOGLIE LA PROPOSTA versiamo l'IMU direttamente ai Comuni colpiti dal terremoto. Se lo vogliamo non ci può essere impedito. Invece di attendere l'elemosina dallo Stato le imprese localizzate in quei territori, insostituibili per l'economia nazionale, potrebbero ricevere direttamente e subito una valanga di denaro che cambierebbe ogni aspettativa sulla produzione. Poi, tratteremmo, nelle competenti sedi, la legittimità dell'imposta. Sarebbe un dono che i contribuenti IMU farebbero ai fratelli terremotati, opponendosi al pagamento di una imposta ingiusta in quanto non collegata alla natura della fonte da cui viene attinta.

PRIMAVERA

Lun, 11/06/2012 - 10:34

COME MAI il PAPA non e' ancora andato nelle zone terremotate???