Terremoto, i messaggi dei cantanti: "Italia mia perché tremi ancora?"

Il terremoto che ha colpito il Centro Italia ha portato una scia di morte. Così molti cantanti sui social network condividono informazioni utili e qualche messaggio di conforto

Il terremoto di questa notte sta seminando morte in tutto il Centro Italia, così sui social network cantanti e personaggi del mondo dello spettacolo condividono imperterriti informazioni utili per i cittadini dei luoghi colpiti e messaggi di solidarietà.

"Italia, terra mia... Perchè tremi ancora? Perchè così forte? Vorrei essere lì e lo sono davvero con tutto il mio cuore e le mie preghiere": così scrive Laura Pausini dal Centro America dove sta tenendo una serie di concerti. Ma non è l'unica a condividere messaggi di solidarietà e informazioni utili per i terremotati.

Anche altri cantanti hanno voluto fare sapere ai cittadini del Centro di essere lì con loro, nella preghiera e nella sofferenza. "Vicino con tutto il cuore alle persone colpite dal terremoto di questa notte. Sono ore difficili e le parole non servono a niente adesso. Grazie a chi sta dando una mano. Un abbraccio forte da fratello" - scrive Jovanotti su Facebook.

Anche Gianluca Grignani ha voluto spendere qualche parola su quello che ha accaduto e sul suo profilo ufficiale di Facebook ha scritto: "Proprio ieri ero in concerto nel centro Italia, appena finito sono subito ripartito per casa e mentre ero in viaggio sono stato avvertito dal mio staff che era ancora lì di questa ennesima tragedia maledetta...sono con voi con tutto il cuore, il mio pensiero va a chi ci ha lasciato la vita!".

La lista degli artisti che ha voluto spendere una parola per le vittime di questa tragedia è ancora molto lunga. Con le loro parole vogliono mostrare la loro vicinanza e con la condivisione delle informazioni utili stanno cercando di costruire una rete sociale per permettere a tutti di sapere come comprotarsi e cosa fare nel caso di bisogno.

Ricordiamo ancora una volta i numeri della protezione civile 840840 e 803555. E l'Avis di Rieti invita apertamento a donare sangue all'Ospedale San Camillo De Lellis tutti coloro che possono farlo. Si cercano tutti i gruppi sanguigni.

Commenti

dakia

Mer, 24/08/2016 - 13:31

Con voi figli, all'Italia non resta che piagne!