Torino, concerto Vasco: biglietti fasulli venduti a un prezzo triplicato

Numerosissimi fan di Vaco, provenienti da tutta Italia, si sono presentati alle biglietterie ufficiali, in possesso di un accredito acquistato on line che si è rivelato fasullo

Biglietti falsi per i due due delle date del concertodi Vasco Rossi a Torino venduti a peso d'oro. E' la scoperta effettuata dalla guardia di finanza. A rendere credibili i ticket, l'idea dei truffatori di effettuare le vendite utilizzando siti web del tipo vivatickets.eu che, richiamando il nome del sito ufficiale vivaticket.it (unica piattaforma autorizzata alla vendita dei biglietti per questo concerto), hanno attratto gli acquirenti.

Lo stupore dei fan

Numerosissimi fan di Vaco, provenienti da tutta Italia, si sono presentati alle biglietterie ufficiali, in possesso di un accredito acquistato on line che si è rivelato fasullo. Per dare ancora più credibilità alla truffa, al consumatore veniva addirittura inviata una e-mail confermativa dell'acquisto, riportante un codice ottico QR, elemento necessario per ritirare il biglietto cartaceo presso biglietterie 'Privateticket', presenti sul luogo del concerto. In molti avevano pagato fino a tre volte il prezzo ufficiale del biglietto.

I finanzieri hanno anche fermato 7 bagarini sorpresi a vendere biglietti a prezzi folli; a uno di questi è stato anche notificato un foglio di via della Questura di Verona, per simili episodi. Durante i due concerti torinesi del cantante, la guardia di finanza ha inoltre sequestrato circa 800 grammi tra marijuana, hashish, cocaina, eroina e ketamina, 300 spinelli già confezionati e segnalato più di 500 soggetti alla Prefettura quali assuntori di sostanze stupefacenti. Sono stati infine denunciati una quarantina di soggetti per contraffazione e ricettazione nonché sequestrati più 520 capi ed accessori di abbigliamento contraffatti