Torino, morsi e calci ad agenti che lo liberano, in carcere nigeriano

I poliziotti stavano restituendo all’africano gli effetti personali dopo la sentenza del giudice che determinava la sua scarcerazione: l’idea di dover attendere per riavere indietro lo smartphone ha scatenato le sue ire

Aggressione ai danni di alcuni poliziotti da parte di uno straniero, poco dopo il processo per direttissima che lo vedeva imputato presso il tribunale di Torino.

Ebodor Godtime, nigeriano di 22 anni, era stato arrestato con l’accusa di spaccio, ma il giudice di turno ha determinato la sua scarcerazione nel pomeriggio dello scorso giovedì. Mentre gli agenti di polizia si stavano occupando di restituirgli documenti ed oggetti personali, lo straniero ha dato in escandescenze. Il motivo della follìa, che da quel momento in avanti si è venuta a scatenare, è stata la scoperta del fatto che avrebbe dovuto attendere per poter riavere indietro anche il proprio cellulare. Il telefono, come da prassi, non era sparito nel nulla, ma si trovava ancora sotto sequestro. Pertanto sarebbe stato sufficiente attendere che la procura emettesse l’apposito provvedimento. Una cosa, questa, che ha mandato su tutte le furie l’africano il quale, senza pensarci due volte, si è scagliato contro i poliziotti, aggredendoli con calci e morsi.

Dopo una mattina trascorsa in cella di sicurezza, quindi, il nigeriano è finito direttamente in carcere, nonostante la benevola sentenza poco prima ricevuta. Per lui l’accusa è quella di resistenza, minacce e lesioni a pubblico ufficiale.

Commenti
Ritratto di ichhatteinenKam.

ichhatteinenKam.

Dom, 20/01/2019 - 20:59

magia nera detta Juju (giugiu'o satanismo)cannibalisbo, piu' giu' di cosi non si puo'

killkoms

Dom, 20/01/2019 - 21:09

ora cosa dice il togato che lo ha liberato?cosa dicono i radicali indignati solo quando si fanno male costoro?

seccatissimo

Dom, 20/01/2019 - 21:12

Questo delinquente nigeriano va cacciato immediatamente dall'Italia, a calci nel sedere! Meglio ancora buttarlo a mare con una bella pietra pesante al collo; così almeno non gli viene in mente di tornare nel nostro Paese !

Giorgio5819

Dom, 20/01/2019 - 21:29

Complimenti a chi lo ha fatto uscire... ora che dice? ... ma certa gente riesce a guardarsi allo specchio senza vomitare ?...

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 20/01/2019 - 21:31

Se in Italia spacciare non e piu reato da galera,siete PERSIII ORMAI!!! Buenas noches Italianos!!!

Robdx

Dom, 20/01/2019 - 21:44

Tranquilli il giudice di turno lo metterà immediatamente in libertà

Ritratto di Daniele Milan

Daniele Milan

Dom, 20/01/2019 - 21:51

In galera e nella stessa cella, ci deve finire anche il giudice che lo ha scarcerato!

Ritratto di Evam

Evam

Dom, 20/01/2019 - 22:05

Poveri noi, come ci siamo ridotti.

Divoll

Dom, 20/01/2019 - 22:35

Visto che razza di gente abbiamo ora sul nostro territorio? Non li cambiera' mai nulla, questi. L'espulsione e' la sola medicina.

venco

Dom, 20/01/2019 - 22:55

Va cambiata la magistratura in Italia, e al più presto

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 20/01/2019 - 22:55

Raddoppiate la pena. Recidivo.

ziobeppe1951

Dom, 20/01/2019 - 23:53

Come dice l’idiota?..una sola terra una sola umanità

Ritratto di a-tifoso

a-tifoso

Lun, 21/01/2019 - 00:33

Il guiudice che lo ha liberato dovrebbe essere radiato dalla Magistratura. I morsi se li beccano i poliziotti. Ormai Italia è un manicomio

Ritratto di abj14

abj14

Lun, 21/01/2019 - 01:07

Lo scurotto in questione se faceva un tanto a Lagos si ritrovava a Kiri-Kiri (nota prigione di massima sicurezza e massimo "confort") con qualche dente in meno e qualche bernoccolo in più.

CidCampeador

Lun, 21/01/2019 - 01:20

schifo

pastello

Lun, 21/01/2019 - 01:28

Chissà perché nei loro Paesi hanno un grande rispetto della polizia. Chi sa parli

01Claude45

Lun, 21/01/2019 - 09:47

Mettetegli insieme anche il magistrato che l'ha liberato. Condanna: 30 mesi di cella condivisa.

wombat

Lun, 21/01/2019 - 10:43

che paese di shit in carcere ci dovrebbe andare il pretorino scommetto che ha fatto il corso con Bellomo sic.e meridionale e nipote di Spataro.

Bocca della Verità

Lun, 21/01/2019 - 20:25

Solita bestia nera (negher di m...) dai nomi/cognomi DELIRANTI. Per non parlare dei loro comportamenti, BESTIALI APPUNTO! QUADRUMANE KING-KONG-KYENGE: RIPRENDITI 'STA ROBA TUAAA!!!