Stazioni, tornano i facchini. Verranno chiamati con una app

Una società del gruppo Poste Italiane lancia un'app per prenotare i portantini: "Sempre più passeggeri richiedono questo servizio"

Sembravano spariti, retaggio di un passato elegante che ormai non esiste più, e invece stanno tornando: sono i facchini, sempre più richiesti dai viaggiatori delle stazioni ferroviarie italiane.

La necessità di un adeguato servizio di portabagagli è sottolineata da un numero crescente di passeggeri: arrivano in stazioni ipertecnologiche, scaricano il biglietto elettronico sul cellulare mentre viaggiano in treni dotati di wifi e cinema di bordo, ma una volta sul binario non c'è app che possa aiutarli con il bagaglio. E continuerà a non esserci, ma solo fino a domani: qualcuno infatti ha fiutato l'affare e ha riportato in auge un servizio di facchinaggio nelle tre stazioni di Firenze Santa Maria Novella, Milano Centrale e Roma Termini.

La società Ki Point del gruppo Poste Italiane mette a disposizione dei viaggiatori cinque "porter" per ogni scalo, distribuiti tra il servizio sul binario e quello nelle aree di sosta dei taxi antistanti le stazioni. Per aggiungere al tutto un tocco vintage, i facchini presteranno servizio con un'elegante divisa blu dai risvolti verdi corredata di guanti e cappello. Le tariffe andranno dai 6 euro richiesti per il tragitto dal treno al taxi, fino agli 8 euro per un percorso superiore ai due chilometri.

Il nuovo ad di Grandi Stazioni, Paolo Gallo, assicura, parlando con La Repubblica, che si tratta di un servizio "sempre più richiesto dagli utenti, che ci chiedono servizi simili a quelli degli aeroporti". Oltretutto il nuovo servizio dovrebbe contribuire, nelle intenzioni dei suoi ideatori, a contrastare il fenomeno del facchinaggio abusivo, che sempre più spesso viene imposto come uno sgradito balzello a ignari turisti e viaggiatori stranieri.

Da domani quindi i viaggiatori potranno cercare i nuovi facchini, che per i primi dieci giorni avranno divise provvisorie: giacca e gilet giallo con tanto di targhetta "portabagagli autorizzati". Poi dovrebbero subentrare le livree definitive, che ricorderanno, con le debite proporzioni, le atmosfere dell'Orient Express. Nonostante le reminiscenze del secolo scorso, però, il servizio sarà supertecnologico: per prenotare il proprio facchino sarà necessario scaricare l'apposita app.

Commenti
Ritratto di giangol

giangol

Dom, 05/10/2014 - 14:02

Ma non diciamo cazzate! Per portare un trolley ci vuole il facchino!?!? Scommetto che saranno tutti immigrati del cavolo. Siccome ogni giorno ne vanno a prendere a migliaia devono inventarsi qualcosa. Povera italia

linoalo1

Dom, 05/10/2014 - 17:28

Effettivamente,a volte,servono!Però solo a volte!L'importante è che ci sia un listino prezzi fisso ed in bella evidenza!Che poi,il facchino,sia bianco o nero,non ha più nessuna importanza!L'importante è attivare anche,contemporaneamente, un sistema antifurto!Lino.

Ritratto di laghee100

laghee100

Dom, 05/10/2014 - 18:34

saranno tutti rom che prima ci riconsegnare i bagagli, ci frugheraano dentro con calma e li allegeriranno!