Trapani, l'accusa choc: "Mattarella ospite del circolo della loggia massonica deviata"

Il suo nome spunta fuori al termine di un processo. Il Quirinale precisa: "Non ha mai tenuto alcuna conferenza al circolo “Scontrino”, di cui non è stato affatto “frequentatore” delle iniziative"

Spunta il nome di Sergio Mattarella tra quelli dei frequentatori delle iniziative pubbliche del circolo "Scontrino", il centro culturale che negli anni '80 rappresentava un vero e proprio tempio massonico.

E che ora la Corte d'Assise di Trapani definisce un paravento di Logge infestate da elementi mafiosi. E lo fa nell'ambito della sentenza Rostagno in cui, dopo 26 anni di indagine, i giudici ammettono che ad uccidere il giornalista Mauro Rostagno, il 26 settembre del 1988, fu Cosa Nostra, per tappargli la bocca.

A riportare la notizia è Il Fatto Quotidiano.

Quando la polizia perquisì il circolo, nel centro storico trapanese, scoprì l'esistenza di 6 diverse logge. E agende e rubriche piene zeppe di numeri di telefono di politici locali e nazionali. E ora sono elencati nelle motivazioni della sentenza con cui la Corte d'Assise il 16 maggio 2014 ha condannato il boss Vincenzo Virga e il killer Vito Mazzara, in quanto rispettivamente mandante ed esecutore dell'omicidio del giornalista.

In quell'elenco compaiono i nomi di Calogero Mannino e Carlo Vizzini, ma anche l'attuale presidente della Repubblica Sergio Mattarella, all'epoca deputato della Dc.

Poco prima di essere ucciso Rostagno indagava proprio sulle logge. Il suo assassino, per mano mafiosa, è maturato nell'ambito di"trame collusive delle cosche con altri ambienti di potere" trapanese.

Dal Quirinale arriva la precisazione: "Sergio Mattarella non ha mai tenuto alcuna conferenza al circolo “Scontrino”, di cui non è stato affatto “frequentatore” delle iniziative. La sola volta in cui è venuto a conoscenza dell’esistenza di questo circolo è stata, nei primi anni Ottanta, in occasione della conferenza, sulla giustizia tributaria, di un suo collega professore della Facoltà di Giurisprudenza di Palermo che lo ha invitato ad assistervi. Sergio Mattarella si è recato ad ascoltarlo, apprendendo in quella sede che la conferenza era promossa da un circolo denominato “Scontrino”, a lui del tutto sconosciuto e con il quale non ha mai avuto, né prima né dopo, alcuna relazione o contatto di qualsivoglia genere".

Commenti
Ritratto di Loudness

Loudness

Mer, 29/07/2015 - 10:39

Sarebbe anche bello ricordare che, l'attuale PdR ha dichiarato da magistrato, incostituzionale la legge elettorale e, di conseguenza, illegittimi tutti coloro eletti con tale legge. E poi si è fatto nominare PdR dagli stessi che aveva dichiarato illeggittimi a stare dove stavano.

Aristofane etneo

Mer, 29/07/2015 - 10:57

"Sicilia bedda mia terra d'amuri, terra di sogni e di biddizzi rari". Eh! non c'è più la Sicilia di una volta che è morta e sepolta. E non aiuta l'attuale PdR, persona senz'altro perbene ma troppo timido da sembrare funereo.

Atlantico

Mer, 29/07/2015 - 11:05

Accidenti, una rubrica telefonica piena zeppa di nomi e numeri ( telefonici, ne sono arciconvinto ) ! E' davvero un fatto inquietante !

maurizio50

Mer, 29/07/2015 - 11:06

L'attuale PdR non è che un grigio personaggio nelle mani di Renzie-Alfano: la sua autonomia è pari a quella di un'auto che ha percorso 80 Km. in riserva!!!

beale

Mer, 29/07/2015 - 11:09

La commissione Anselmi sembra sia arrivata a conclusioni catartiche verso la loggia P2: nomi, numero di tessera, sputtanamenti e prese di distanza poi....il silenzio come se in Italia l'unico massone organizzatore di logge sia stato Licio Gelli. Sarebbe interessante sfruttando anche la scia della sentenza reclamare un censimento di logge ed associazioni affini che, come la sentenza dimostra, possono fare da paravento ad attività miranti alla conquista di potere senza badare ai mezzi impiegati.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Mer, 29/07/2015 - 11:17

Loudness adesso non più:lui garantisce per il governo,il governo garantisce che non vi saranno procedure per rimuoverlo.Altrimenti chi manderebbero in giro per Firenze su di un tram,e per questo praticamente bloccando il trasporto pubblico e lasciando i pendolari a piedi?

Linucs

Mer, 29/07/2015 - 11:51

Non capisco lo stupore. Qualcuno di questi personaggi *non* è passato per qualche loggia? Leggete Erasmo qualche volta, è molto educativo.

Ritratto di marystip

marystip

Mer, 29/07/2015 - 12:06

E allora? Il Fango quotidiano non sa più che raccontare.

giovauriem

Mer, 29/07/2015 - 12:55

la magistratura italiana è grande ! niente meno , hanno scoperto che rostagno venne ucciso dalla mafia , ma che draghi , che Petrosino , sono i magistrati, nessun italiano avrebbe mai pensato una cosa del genere , a catania , sicilia ,italia , un giornalista come rostagno potesse essere ucciso dalla mafia (non capisco per che i magistrati ci hanno secretato il nome il cognome l'indirizzo e il numero telefonico dell'assassino)menomale che in italia abbiamo i super magistrati . mattarella non mi è simpatico , ma certamente questa pseudo sentenza è un avviso/minaccia della procura siciliana al pdr .

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mer, 29/07/2015 - 13:01

AVETE SCOPERTO L'ACQUA CALDA !!! TUTTI I POLITICI CHE VI COMANDANO SONO BURATTINI DEL NUOVO ORDINE MONDIALE, VI FANNO CREDERE CHE LI ELEGGETE MA POI INVECE DI BERSANI VIA HANNO MESSO LETTA E POI UN SINDACO RENZI NON VOTATI E VOLUTI DAL POPOLO. NON LAMENTATEVI QUANDO VI ACCORGERETE DELLE PESANTI CATENE CHE VI SIETE FATTI METTERE DAI LUCIFERINI.