Treviso, muore dopo il parto al terzo arresto cardiaco

Il fatto è accaduto nell'ospedale di Oderzo. Francesca Schirinzi era originaria del Leccese. Sopravvissuto il neonato

Ha avuto tre arresti cardiaci dopo il parto. Per questo una giovane donna di 34 anni è morta dopo aver dato alla luce il suo secondo figlio. Una tragedia. Non ci sono altri modi, infatti, per definire un episodio del genere. Da un lato il miracolo della vita che inizia, dall'altro il dramma di chi non ce la fa. È accaduto nell'ospedale di Oderzo, un Comune in provincia di Treviso. Lei era Francesca Schirinzi di Castrignano del Capo, un Comune in provincia di Lecce, residente ad Annone Veneto, in provincia di Venezia. A dare notizia del decesso della donna una nota dell'azienda sanitaria della Marca Trevigiana.

La donna ha subìto un primo arresto cardiaco due minuti dopo aver partorito alle 1,41 di notte. La situazione sembrava tornata nella norma dopo il massaggio cardiaco. È stata portata in sala operatoria per un sanguinamento vaginale, alle 5 del mattino è avvenuto un secondo arresto cardiaco, con altro sanguinamento. È stata necessaria una nuova trasfusione di sangue. Alle 5.55, il terzo arresto cardiaco, quello fatale. Dopo circa un’ora di manovre rianimatorie il decesso. Francesca Schirinzi, estetista di professione, lascia il marito, il piccolo appena nato e una bambina di 4 anni.

Si sta cercando di far luce sulle dinamiche dei fatti. La donna aveva portato regolarmente a termine la gravidanza e solo poco prima del parto aveva la pressione alta, ma nulla che sembrasse preoccupante e per questo le era stata somministrata una terapia anti-ipertensiva leggera poco prima di partorire. Il corpo della donna è ora a disposizione dell’autorità giudiziaria. Si cercherà di accertare attraverso gli esami del caso cosa sia accaduto.