Tribunale di sorveglianza respinge la richiesta: Dell'Utri resta in carcere

Il tribunale di sorveglianza di Roma ha respinto la richiesta di scarcerazione per motivi di salute inoltrata da Marcello Dell'Utri. L’ex senatore, cardiopatico e affetto da un tumore alla prostata, sta scontando 7 anni di reclusione nel carcere di Rebibbia

Niente da fare per Marcello Dell'Utri: resterà in carcere, nonostante le gravi condizioni di salute in cui versa. Lo ha deciso il Tribunale di Sorveglianza di Roma, che ha respinto la richiesta di sospensione della pena presentata dai legali dell'ex senatore di Forza Italia. Dell'Utri si trova nel carcere romano di Rebibbia, dove sta scontando la pena di sette anni per concorso esterno in associazione mafiosa. Soffre di ipertensione e diabete, è cardiopatico e lo scorso mese di luglio gli è stato diagnosticato un tumore alla prostata.

La richiesta di scarcerazione presentata dai suoi avvocati prevedeva la sospensione della pena per effettuare un ciclo di cure necessarie presso la struttura ospedaliera Humanitas di Milano. Il 7 dicembre scorso lo stesso tribunale aveva respinto l'uscita dal carcere, nonostante gli stessi consulenti della procura si fossero espressi per l'incompatibilità tra le condizioni di salute di Dell'Utri e il suo stato di detenuto. Ora arriva l'ennesima doccia fredda.

"Il diritto alla salute dovrebbe essere al di sopra della pena", aveva detto nei giorni scorsi Miranda Ratti, moglie di Dell'Utri. "Quando una persona è detenuta, lo Stato dovrebbe farsi garante della sua salute. Questo non avviene nel caso di mio marito e tanti altri detenuti. Lui è cardiopatico e diabetico, già da prima della condanna...nulla è stato montato per evitare la pena. Oltre a ciò gli è stato diagnosticato un tumore alla prostata. Non può farsi operare perché è cardiopatico e diabetico, quindi gli è stato consigliato di fare la radioterapia che però non può fare in carcere. E un cardiopatico, che deve stare all'aria aperta, non può curarsi in strutture ospedaliere per detenuti perché sono chiusi. Può essere rieducativa una pena che va contro il senso di umanità? Mio marito non vuole essere graziato, vuole solo giustizia".

Commenti
Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Mar, 06/02/2018 - 14:38

Ha detto bene Silvio..è un prigioniero politico!

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 06/02/2018 - 14:39

Meno male...

paolo1944

Mar, 06/02/2018 - 14:41

Ormai è una persecuzione che si era vista solo nelle dittature naziste e comuniste. Anche lo stile (giudiziario) è identico. Ci manca ancora la confessione e il "j'accuse" estorti a moglie e figli sotto tortura, ma ci stanno lavorando Mi vergogno sempre più di essere italiano e partecipe (pur se per un miliardesimo) di questo paese ormai infame.

cgf

Mar, 06/02/2018 - 14:46

Senza Dell'Utri, soprattutto con Publitalia, Mediaset non sarebbe quello che è e Berlusconi sarebbe molto meno ricco. Ma da chi, NB ARRICCHENDOSI!! inculca alle masse la lotta di classe convincendola che è sufficiente produrre senza nessuno che si assuma rischi e vada fuori a vendere...

Garombo

Mar, 06/02/2018 - 14:46

"concorso esterno in associazione mafiosa" questa è la sentenza. La persona è malata seriamente e questo non fa piacere a chi ha un minimo di pietà, ma molti altri carcerati sono stati curati in carcere e li sono morti, bisognava pensarci prima di delinquere in modo recidivante. E che vuole dire è cardiopatico non può stare al chiuso ma deve stare all'aria aperta? Lo vorrebbero mandare all'isola dei famosi?

Giorgio Colomba

Mar, 06/02/2018 - 14:53

Colpiscine - uccidine - uno per educarne cento. Dai maoisti e brigatisti rossi lo slogan è trasmigrato alle toghe.

Libertà75

Mar, 06/02/2018 - 15:05

@garombo, condannato per un reato non previsto dal nostro ordinamento giuridico... e poi vi definite antifascisti, magari lo foste veramente!

BALDONIUS

Mar, 06/02/2018 - 15:06

Garombo fai pena.

Ritratto di perigo

perigo

Mar, 06/02/2018 - 15:12

Con un PdR VERO non sarebbe accaduto.La “grazia” serve a questo.Impensabile riprendersi per un uomo nelle condizioni di Dell'Utri, dunque un gesto umanitario, prima che umano.Qui da noi i bei gesti si fanno con tutti,ma non certo con gli amici del Cav!La giustizia italiana negli ultimi anni ha concesso permessi ad assassini incalliti,stupratori seriali,pedofili sistemici,mariuoli di ogni ordine e grado,ma per l'amico personale di Silvio,ammalato di cancro alla prostata e sofferente di una grave patologia al cuore,niente! Eh no proprio no!Probabile che non abbia potuto contribuire con qualche bufala colossale sull’amico (tipo bacio sulla bocca ai boss mafiosi che si sono succeduti),per farlo finalmente sbattere in galera dopo che una magistratura,con falce e martello al posto del martelletto di default,per 24 anni gli continua a dare la caccia, manco fosse Satana. Dell'Utri, niente collaborazione niente pentimento? E allora marcisci in carcere! Sic transit justitia mundi!

ilbarzo

Mar, 06/02/2018 - 15:20

De'Utri resta un carcere.I giudici lo vogliono morto.Forse qualcuno aveva ancora qualche dubbio?

gian paolo cardelli

Mar, 06/02/2018 - 15:27

Garombo, il reato con cui si riempie la bocca NON ESISTE: Dell'Utri sta dentro NON perché colpevole, ma perché a qualcuno che lei sicuramente adora FA COMODO COSI'...

Guido_

Mar, 06/02/2018 - 15:27

La linea de Il Giornale effettivamente ha un senso: tutti liberi i furfanti in doppiopetto e carcere a vita per i ladri di polli.

isaisa

Mar, 06/02/2018 - 15:31

Il reato di concorso esterno in associazione mafiosa è una INVENZIONE dei giudicastri che amministrano la (in)giustizia con i piedi per non dire altro. Sono stati scarcerati assassini e delinquenti, ma Dell'Utri ha la sola colpa di essere dalla parte sbagliata della barricata. Il giudice del tribunale di sorveglianza si picca di saperne più dei medici incaricati dallo stesso tribunale di esprimere un parere in merito alla situazione. Se dovesse succedere l'irreparabile spero che la famiglia denunci per assassinio tale giudicastro ( pagato profumatamente da tutti noi) .

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 06/02/2018 - 15:35

Meno male, voleva anche avere un premio?

cameo44

Mar, 06/02/2018 - 15:36

E' ora di togliere dai Tribunali la scritta:"LA LEGGE E' UGUALE PER TUTTI" occorre mettere non tutti sono uguali per la legge abbiamo magistrati che mettono fuori chi ha ucciso e commesso gravi reati e giudici che si ostinano a lasciare marcire in carcere gente malata e che ha urgente bisogno di cure e assistenza che non si possono avene nelle carceri il grave reato commesso da Dell'Utri è quello di essere di F.I. e amico di Berlusconi mentre Marazzo del PD è stato promosso come inviato della RAI

Rossana Rossi

Mar, 06/02/2018 - 15:36

Garombo, da capra rossa quale sei evidentemente non sai che il reato creato ad hoc di 'concorso esterno in associazione mafiosa' NON ESISTE nel codice penale ma è usato dalle toghe rosse per screditare gli avversari politici e questo ne è un esempio lampante. Mi auguro che il prossimo governo di centro destra per prima cosa metta mano alla riforma di questa giustizia che non lo è nemmeno davanti ad un uomo malato. Voglio proprio vedere se il macellaio di Macerata avrà analogo trattamento...........

ESILIATO

Mar, 06/02/2018 - 15:39

Assassinio di stato

titina

Mar, 06/02/2018 - 15:56

dell'utri vorrebbe curarsi a Milano? possono trasferirlo nel carcere di Milano. o temono che possa scappare all'estero?

Libertà75

Mar, 06/02/2018 - 15:58

@garombo, speriamo che un giorno anche lei sia chiamato a rispondere di un reato inesistente sia al momento in cui (si ritiene) sia stato commesso, sia non descritto dal nostro codice penale. Naturalmente, sarai colpevole, perché è giusto così. Ciaone

frabelli1

Mar, 06/02/2018 - 16:02

Dell'Utri non è stato condannato all'ergastolo, neppure ai 25 anni o Venti Neppure dieci. Sette anni per "Concorso esterno" e qui ci sarebbe da discutere sul significato, associazione mafiosa. Non ricordo da quanti anni è incarcerato, ma l'età avanzata, ed i gravi problemi di salute farebbero pensare ad una certa, chiamiamola, clemenza. Invece no! Un fortissimo accanimento contro l'uomo. Mi chiedo se il presidente della Repubblica non possa e debba intervenire, quantomeno per permettergli le cure del caso. Questa è una (in)giustizia. Poi in altra parte del giornale si legge che chi ha ucciso, smembrato un essere umano, non viene giudicato per questo atto. Non ho parole da aggiungere

Ritratto di Pettir45

Pettir45

Mar, 06/02/2018 - 16:04

Che altro ancora dobbiamo aspettarci da questi pazzi furiosi terroristi della giustizia? Auguriamoci che il nostro Presidente Mattarella veda, senta e parli. Ma soprattutto intervenga, e alla svelta.

gian paolo cardelli

Mar, 06/02/2018 - 16:09

gzorzi, mi definisce il "reato" di "concorso esterno in associazione mafioso"?

Scirocco

Mar, 06/02/2018 - 16:09

Indipendentemente dall'idea politica vedere che un giudice lascia un Dell'Utri vecchio e malato in carcere mentre nello stesso tempo un altro giudice non accusa di omicidio quel maledetto spacciatore africano che ha sicuramente ucciso e dilaniato il corpo di una povera ragazza mi fa vergognare di essere Italiano e quando una persona si vergogna della propria nazionalità vuol dire che abbiamo veramente toccato il fondo.

VittorioMar

Mar, 06/02/2018 - 16:10

..NON POSSONO LIBERALO....LIBERANO SOLO VERI ASSASSINI O CRIMINALI IN GENERE !!!

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Mar, 06/02/2018 - 16:11

Effetto Magistratura Democratica....

xgerico

Mar, 06/02/2018 - 16:17

Vuole curarsi dove vuole lui? Non in regime carcerario? Strano!

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Mar, 06/02/2018 - 16:18

Bernard Madoff,79 anni,cancro della prostata,diabete,cardiopatia post-infartuale . 150 anni di galera. Ma siamo in America mica nell'Italia dei politicanti graziati.

Ritratto di italiain

italiain

Mar, 06/02/2018 - 16:19

Chi è condannato per fatti di mafia deve perdere ogni diritto, anche quello di incontrare gente esterna,avvocati e familiari compresi.

Ritratto di italiain

italiain

Mar, 06/02/2018 - 16:23

Signora Dell'Utri capisco che lei difende suo marito, ma mi fa specie che lei chieda giustizia, per lei giustizia vuol dire fare uscire dal carcere una persona condannata per fatti di mafia? Indipendentemente da suo marito, credo che lei converrà che chi viene condannato per fatti di mafia, non deve avere nessun diritto ne di curarsi ne di vedere gente. Troppo comodo chiedere la giustizia che ci fa comodo, dimenticando il passato.

david71

Mar, 06/02/2018 - 16:26

C'ha provato il delinquente...comunque deve essere contento se la commissione medica (e non i magistrati) lo hanno dichiarato compatibile con il carcere, altrimenti voleva dire gli restava poco da vivere. Sconta la tua pena con dignità và.

audace

Mar, 06/02/2018 - 16:26

Qui, il buonismo umanitario si ferma.

LucaSchiavoni

Mar, 06/02/2018 - 16:28

quanti malati ci sono nelle carceri? se è malato e non puo permettersi la galera poteva pensarci prima di frequentare E favorire certi personaggi.

g-perri

Mar, 06/02/2018 - 16:30

Non si può certo dire che al PD ed alla sinistra vada tutto male. Questa era una notizia che si aspettavano ed a loro molto gradita.

Ritratto di nestore55

nestore55

Mar, 06/02/2018 - 16:31

xgerico Mar, 06/02/2018 - 16:17...Pensa di essere normale? Certo che si, vero? Napoleone, si tolga il colapasta dalla testa,prima di fare il solletico ai pidocchi...E.A.

gian paolo cardelli

Mar, 06/02/2018 - 16:39

Italiain, "concorso ESTERNO", non "mafia"...

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 06/02/2018 - 16:41

Chi é colpevole deve stare in galera. Però è strano che la pietà esista per tanti, sotto "quasi" tutte le bandiere, ma non possa esistere solo per Dell'Utri. Mi pare di ricordare un componente delle Brigate Rosse, che certamente ne hanno fatte più di Dell'Utri, che usciva dal carcere per andare ad insegnare all'Università. Probabilmente In carcere andava solo per dormire. SE RICORDO MALE SARO' LIETO DI ESSERE CORRETTO.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mar, 06/02/2018 - 16:45

"nonostante gli stessi consulenti della procura si fossero espressi per l'incompatibilità tra le condizioni di salute di Dell'Utri e il suo stato di detenuto." Stante così i fatti, qualcosa non quadra: evidentemente c'è chi lo vuole sul serio morto. Ognuno si assumerà le proprie responsabilità di fronte alla propria coscienza. Questo lo affermo al di là di antipatie o simpatie personali che a volte prevalgono in casi come questi.

sfn65

Mar, 06/02/2018 - 16:47

Complimenti!!!! E tutti gli irregolari che commettono crimini vengono subito rilasciati! Ottimo sistema... la giustizia italiana ed europea é il risultato dell indottrinamento „Soros“

Ritratto di bassfox

bassfox

Mar, 06/02/2018 - 16:55

@audace: non è buonismo, si chiama stato di diritto

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Mar, 06/02/2018 - 16:56

APPELLO URGENTE AL CAPO DELLO STATO -- IN DIFESA DELL'UOMO --- SIANO SOTTOPOSTI A SEVERISSIMO ESAME PSICHIATRICO I GIUDICI CHE DETENGONO INGIUSTAMENTE DELL'UTRI IN CARCERE, PER STABILIRE SE SONO AFFETTI DA DISTURBI DEONTOLOGICI CHE CAUSANO IL GODIMENTO SADICO DELLA SOFFERENZA DEL CONDANNATO. COME OGNI ESSERE UMANO ANCHE LORO SONO SOGGETTI ALLE PIU' LARGHE FORME PATOLOGICHE, A MENO CHE NON SIANO DI CARNE E OSSA. -16,27 - 6.2.2018

Garombo

Mar, 06/02/2018 - 17:04

Non esiste il reato di favoreggiamento sterno di un organizzazione mafiosa? Attaccatevi ai cavilli da azzaccagarbugli e per chi? Per una persona che ha favorito della gentaglia mafiosa, ma andate a scopare il mare!

ex d.c.

Mar, 06/02/2018 - 17:16

Continua la vergogna!

Ritratto di navajo

navajo

Mar, 06/02/2018 - 17:17

"Nessuno meglio di Sofri, che dei 22 anni di pena è riuscito a scontarne a malapena 7, peraltro seguitando a scrivere per vari giornali di destra e di sinistra e a pontificare con interviste a destra e a manca dalla cella di Pisa, e uscendo poi per gravissimi problemi di salute da cui si è prontamente e fortunatamente ripreso, potrebbe illustrare all’inclita e al colto il concetto tutto italiano di “certezza della pena”. Marco Travaglio.

apostata

Mar, 06/02/2018 - 17:42

è tortura che ci vede impotenti

giovanni PERINCIOLO

Mar, 06/02/2018 - 17:55

Ma madama sboldrina e soci non erano contro la pena di morte? E questo accanimento come lo definiscono? Branco di vedette da quattro soldi e buffoni incalliti e bugiardi!

franfran

Mar, 06/02/2018 - 20:13

La sinistra giustizia dei sinistri!

soldellavvenire

Mar, 06/02/2018 - 20:13

eh le galere italiane sono un paradiso per i delinquenti, e lui vuole uscire?

soldellavvenire

Mar, 06/02/2018 - 20:27

non preoccupatevi appena possibile lo convertiremo nel più facile da capire “associazione a delinquere di stampo mafioso” così sarete più contenti: in effetti il reato creato da falcone pecca di buonismo

soldellavvenire

Mar, 06/02/2018 - 20:27

ah ovviamente fanno altri dieci anni

Cheyenne

Mar, 06/02/2018 - 20:38

Concordo con RaddrizzoLeBanane. Oltre tutto non c'è nessuna prova della sua colpevolezza.

OttavioFinestra

Mar, 06/02/2018 - 20:52

"n motivazione, i giudici palermitani scrivono che l'istruttoria dibattimentale ha dimostrato che l'imputato ha intrattenuto, a partire dalla metà degli anni Settanta sino alla fine degli anni Novanta, rapporti diretti e personali con esponenti di spicco di Cosa Nostra e ha altresì svolto, nello stesso periodo, un'intensa e costante attività di mediazione tra questi e Silvio Berlusconi; attività di mediazione vòlta, in un primo momento, a garantire all'ex premier protezione per sé e per la propria famiglia, e, successivamente, a sostenerne l'attività imprenditoriale e politica, in cambio di cospicue somme di denaro, che lo stesso Dell'Utri provvedeva a versare nelle casse di Cosa Nostra, così contribuendo a consolidare il potere del sodalizio criminale." .....parlate sempre a sproposito come al solito,leggetevi l'estratto della sentenza va....poi continuate a vaneggiare con commenti senza senso. Rimanga in carcere caro il mio picciotto d onore

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Mar, 06/02/2018 - 20:52

Secondo invio – Dell’Utri è condannato a 7 anni per «concorso esterno in associazione mafiosa». Il reato più fumoso che la giustizia italiana si potesse inventare. Talmente indeterminato che lascia immensi spazi all’interpretazione dei giudici. Concorso esterno può comprendere tutto e il contrario di tutto, compreso l’essere nati nello stesso giorno. Associazione mafiosa è come Mechisedec: sine patre sune, matre, sine genealogia. Qualcuno ha interpretato: amico di Berlusconi e Publitalia. Con l’aggravante che non è n***o (tranquilli ho preveduto io ai mutandoni), non ha abusato di una in overdose e non l’ha fatta a pezzi invece di portarla all’ospedale. Giusto, degno della meglio giustizia del mondo, che lo FACCIANO NERO (qui i mutandoni non servono.

lavieenrose

Mar, 06/02/2018 - 21:27

italian ma la vuol capire o no che il reato di cui è accusato dell'utri NON ESISTE nel codice penale? Ma la vuol capire o no che la detenzione di dell'utri non esistendo il reato è illegale? Le faccio un esempio che lei può facilmente capire: una capra è nata da un cammello. Esiste? Se la capra fosse dell'utri si per lei.... Una giustizia del genere fa paura. Chi invoca il PdR si chieda seriamente perché non interviene: io una spiegazione ce l'ho, ma non la scrivo se no mi arrestano.

Ritratto di 51m0ne

51m0ne

Mar, 06/02/2018 - 21:38

E' giusto che resti in carcere

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Mar, 06/02/2018 - 22:06

Pignoli all'inverosimile e poi rilasciano pusher, rom, fecciosi e delinquenti vari dopo qualche giorno. Questa magistratura è artefice del degrado delle nostre città dove le persone oneste sono quotidianamente vittime di microdelinquenza.

beale

Mar, 06/02/2018 - 22:15

mi piacerebbe conoscere il fine giurista che ha ideato il "reato" di concorso esterno in associazione mafiosa. un assioma che in quanto tale non va messo in discussione. Assioma dopo assioma, nascono le dittature.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 06/02/2018 - 22:39

@Garombo - tu e komunisti vari siete quelli che imploravate la libertà per Cesare Battisti? CH epersone che siete! Non vi sputat in faccia allo specchio? No, è già tutto impestato.

mareblu

Mar, 06/02/2018 - 23:11

HAOOO. 7 ANNI DI CARCERE MICA SONO UN REGALO!!!! VUOL DIRE CHE LI AVRA' PURE CONQUISTATI E ALLORA? DEVE' IL PROBLEMA?

Ritratto di cape code

cape code

Mar, 06/02/2018 - 23:21

Italiain e David71 babbei sxxxxxxxxxi, l'avete capito o no che il reato di cui e' accusato e' inventato per tenerlo in galera? Volete un disegnino blatte rosse??

federik

Mer, 07/02/2018 - 00:11

In questa situazione ha la sfiga di non essere comunista.

seccatissimo

Mer, 07/02/2018 - 02:12

x Garombo Mar, 06/02/2018 - 14:46 "concorso esterno in associazione mafiosa" è un reato che non esiste, in Italia è stato inventato alcuni anni fa da dei criminali delle istituzioni per togliere di mezzo persone innocenti considerate di disturbo e verso le quali non c'è alcun reato del codice penale da poter contestar loro! Roba da GESTAPO, STASI e KGB ! E poi ci sono i delinquenti pubblici che si riempiono continuamente la bocca dicendo che l'Italia è uno stato di diritto !

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mer, 07/02/2018 - 08:01

IO NON VOGLIO SCRIVERE UN COMMENTO SU UNA PERSONA CHE HA FATTO UN REATO?!CHE NON CÉ SCRITTO IN NESSUN LIBRO PENALE ITALIANO!MA NEI PAESI DEMOCRATICI LE PERSONE VENGONO CONDANNATE PER I REATI COMMESSI É NON PER I REATI INVENTATI DA UNA MAGISTRATURA CHE USA LA GIUSTIZIA PER FINI POLITICI!É CHI APPROVA QUESTE PORCHERIE FÁ PIU SCHIFO DI QUESTI MAGISTRATI!.

kinoman

Mer, 07/02/2018 - 08:11

Tutte queste anime buone per Dell'Utri, uno condannato per mafia, che bravi, forse dipende dal fatto che se dovesse confessare molti vedrebbero il sole a scacchi col pigiamino a righe.

Happy1937

Mer, 07/02/2018 - 08:30

Sono mascalzonate dell'Ingiustizia del nostro paese, dove evidentemente è stata ripristinata la condanna a morte per chi non è di sinistra.

Iacobellig

Mer, 07/02/2018 - 08:31

È Mattarella dov’è quale presidente del Csm? Non vede come operano gli incapaci? Dell’Utri in galera per un reato contestatogli uguale a quello di Contrada !!! Questa magistratura è la vergogna del paese, oltre a pagare i risarcimenti per i loro errori, la dobbiamo anche pagare lautamente ogni mese! Che schifo!!!

tonipier

Mer, 07/02/2018 - 08:43

" SOLO ERGASTOLANI ESCONO" L'ITALIA DELLE BARZELLETTE. I veri ladri sappiamo chi sono.... si nascondono dietro le quinte.

Ritratto di centocinque

centocinque

Mer, 07/02/2018 - 09:13

Accanimento giudiziario.

Ritratto di navajo

navajo

Mer, 07/02/2018 - 09:19

E la grazia alla "contessina" Flora Pirri Ardizzone condannata a 16 anni di carcere per associazione sovversiva e per un attentato all’Università della Calabria? graziata da Sandro Pertini dopo soli 7 anni di carcere? Dell'Utri, malato grave, deve rimanere in carcere, la contessina , sanissima, invece fu graziata. E i trinariciuti dicono che non ci sono 2pesi e 2 misure.

xgerico

Mer, 07/02/2018 - 09:20

Il concorso esterno in associazione di tipo mafioso o concorso esterno in associazione mafiosa sono espressioni che indicano una forma di compartecipazione del reato di associazione di tipo mafioso, previsto e punito dall'art. 416-bis del codice penale italiano. Fu introdotto dalla legge n. 646 del 13 settembre 1982. Dal punto di vista formale, non è una autonoma fattispecie di reato, bensì rientrerebbe nell'ambito del concorso di persone nel reato

xgerico

Mer, 07/02/2018 - 09:34

Ma qualcuno si è mai degnato di leggere l'articolo 416-bis del Codice Penale? Ops dimenticavo, le moglie non dice che è innocente ma lo vuole far uscire di galera, con la scusa della "malattia" addirittura in clinica privata a Milano!

david71

Mer, 07/02/2018 - 09:35

E' interessante osservare come i sostenitori di Berlusconi si muovano a compassione e si prodighino per il benessere e la salute....solo delle persone intrecciate alla mafia. Ah, cape code, non mi ha convinto. magari con qualche argomento... che ne so.. una idea... con "babbei" non mi fa cambiare idea.... saluti.

Ritratto di enzo33

enzo33

Mer, 07/02/2018 - 09:40

"Cronaca nera giudiziaria" Quando i conti non tornano: Dell'Utri non può essere scarcerato, potrebbe...evadere!