Tutte le "balle" delle Ong sul gommone con i 100 migranti

Dal natante che "imbarca acqua" alle comunicazioni con Roma: quello che non quadra sull'operato di Allarm Phone

La situazione è terribile e “il gommone imbarca acqua”, ma non era vero, come dimostra una foto in possesso de il Giornale. “Non collaboriamo con i trafficanti” anche se a bordo c’è uno scafista che aveva il satellitare per chiamare le Ong. Le autorità di Malta, Italia e Libia sono state subito informate del natante in difficoltà, ma a Roma la comunicazione arriva oltre due ore dopo. “Tripoli non risponde” anche se in realtà non solo assume la responsabilità dell’operazione, ma dirotterà un mercantile per soccorrere i migranti. Queste sono alcune “balle” raccontate dalle Ong nella giornata di domenica sulla vicenda del gommone con 100 migranti a bordo, che sembrava dovesse affondare da un momento all’altro. L’informazione “umanitaria” via social è stata manipolata e drammatizzata ad arte per provocare l’indignazione contro l’Italia, Malta e l’Europa che se ne fregano dei migranti in mare. Per non parlare della Libia che non li soccorre e quando lo fa li deporta illegalmente facendoli tornare nei “lager”.

L’ultimo allarme è delle 16.20 di ieri. Alcuni sopravissuti del mancato naufragio dei 100 sul gommone hanno richiamato Alarm phone, il centralino dei migranti: “Si sono resi conto che stanno tornando in Libia e dicono che preferirebbero uccidersi piuttosto che sbarcare”. La situazione di stallo e l’amplificazione delle minacce di suicidio convincerà, la prossima volta, qualsiasi mercantile ad evitare di soccorrere i migranti rischiando di rimanere bloccati con un aggravio non indifferente di costi.

Alle 12.20 di domenica, sempre Alarm phone, twittava che “il natante imbarca acqua” annunciando pure che un bambino stava morendo. Poi c’è stata un’escalation di notizie drammatiche sui migranti congelati, che starebbero per morie e per affondare. Nella foto scattata verso le 17 da un velivolo probabilmente spagnolo della missione europea Sophia, che il Giornale.it pubblica, si vede chiaramente il gommone stracarico, che non imbarca acqua e naviga seppure lentamente. A bordo non deve fare caldo, ma qualcuno è pure scalzo con i piedi in acqua. I migranti non sarebbero arrivati neppure nelle acque di soccorso maltesi, ma non stavano affondando.

A poppa si nota un africano con un giubbotto rosso, che manovra il gommone. Il “migrante”, in realtà, è il sospetto scafista, che probabilmente aveva il satellitare Thuraya utilizzato per avvisare le Ong. “Non collaboriamo con i trafficanti” ribadisce Maurice Stierl, dalla Germania, a nome di Alarm phone. “Dal gommone non abbiamo parlato sempre con lo stesso uomo, ma pure con una donna e altre persone” spiega il ricercatore dell’università di Warwick.

Il centralino dei migranti risponde, guarda caso, ad un numero con il prefisso francese. Stierl sostiene che il numero viene “distribuito a tutti attraverso campagne on line ed i nostri contatti in Africa”. La Guardia costiera italiana, in passato, ha individuato più volte chiamate di soccorso da satellitari o cellulari libici arrivate anche da terra dai trafficanti, che si spacciavano per familiari dei migranti imbarcati sui gommoni.

Domenica l’Ong sosteneva di “essere stata allertata alle 10” del gommone con i 100 a bordo e poi di avere ricevuto “la prima posizione alle 11”. Alarm phone ha specificato di avere informato subito l’Italia, Malta e la Libia. Però la Guardia costiera italiana ha rivelato che è stata avvisata oltre due ore dopo “verso le 13.15 senza denunciare particolari drammaticità a bordo” del gommone. Forse l’Ong tedesca con la nave Sea watch 3, che da quattro giorni si trova al largo della Libia, sperava di recuperare i migranti, ma era troppo lontana.

Per tutta la giornata di domenica le Organizzazioni non governative coinvolte hanno sparato a zero contro i libici che “non rispondono al telefono” o rimandano indietro le mail accusando Tripoli di lasciare affogare i migranti. In realtà la Guardia costiera libica ha assunto il coordinamento del soccorso verso le 15, ma era già impegnata in due salvataggi e non aveva mezzi a disposizione. A questo punto ha allertato i mercantili della zona e dirottato la Lady Sham con bandiera della Sierra Leone che metterà in salvo tutti i migranti durante la notte riportandoli a Misurata.

Quando è chiaro che i libici sono intervenuti le Ong cambiano musica. Le accuse di mancato intervento si trasformano in una denuncia “di violazione della legge internazionale” per avere riportato “nell’inferno libico le persone da 24 ore in mare”. Ancora ieri alle 18.15 Alarm phone informava di “avere parlato” con diversi migranti a bordo del mercantile di fronte a Misurata “che pensavano di venire sbarcati in Italia. Il respingimento in Libia è stato uno schock”.

Un altro aspetto poco chiaro delle operazioni delle Ong negli ultimi giorni riguarda il loro velivolo di ricognizione, Moonbird dei “Piloti umanitari svizzeri”. Lo scorso luglio le autorità maltesi lo avevano bloccato, ma in ottobre i tedeschi di Sea watch annunciavano che avrebbe ripreso i voli da una nuova base, che non volevano indicare per evitare altri divieti. Il Giornale ha scoperto con una app per tracciare le rotte dei velivoli, che Moonbird continua a fare base nell’aeroporto internazionale di Malta. Le destinazioni non sono note e la tracciatura della rotta ad un certo punto si interrompe. Secondo un pilota militare italiano di lunga esperienza “spengono il transponder per non fare vedere dove vanno alla ricerca dei barconi”. Il 18 gennaio quando si è verificata la tragedia del gommone affondato con un centinaio di persone Alarm phone aveva ricevuto la telefonata da un altro natante attivando Moonbird. Il velivolo ha individuato il nuovo gommone. Poi Sea watch 3 ha recuperato 47 migranti, che sono sempre a bordo al largo della Libia. Moonbird era a Malta il 17 gennaio ed è rientrato alla base il 19. Probabilmente il 18 si è fermato in Tunisia o chissà dove. Il problema è che i 47 migranti “salvati” scateneranno il nuovo braccio di ferro su dove sbarcarli con Malta, l’Italia e l’Europa.

Commenti

mifra77

Mar, 22/01/2019 - 08:23

Non in ITALIA. Basta fare finta di credere alla Cassandra di turno che cerca solo quattrini.

Dordolio

Mar, 22/01/2019 - 08:48

Questi delle ONG oltre che criminali sono pure ignoranti. Se conoscessero l'antica storia di "Al lupo al lupo" saprebbero come queste faccende vanno poi a finire. Sulla base di quanto ci documenta il sempre ottimo Biloslavo (che pure ho avuto modo di conoscere di persona) questi personaggi provano ad imbrogliare la gente. E spesso ci riescono. E ci sarà chi ne pagherà il pesante prezzo. Prima o poi un'emergenza vera ci sarà... e con questi precedenti non ci crederà nessuno. Il resto lo lascio all'immaginazione di chi mi legge. E la colpa sarà solo e assolutamente loro....

alfonso cucitro

Mar, 22/01/2019 - 08:54

Le bugie prima o dopo vengono a galla. Le ONG avendo perso il foraggiamento peculiare si inventano le tragedie e gli affogamenti di sana pianta,appoggiati dai sinistroidi accaparristi di ogni sorta di benefici.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 22/01/2019 - 09:03

E questi sarebbero quelli che scappano dalle guerre?????????????????Kompagni aiutateli portateli a casa vostra.

cgf

Mar, 22/01/2019 - 09:10

non voglio disquisire sul possesso ed uso di telefono satellitari, costi proibitivi anche per il sottoscritto che al momento non se la passa male, MA... questa POVERA GENTE CHE NON HA NULLA, a parte il telefono satellitare come possono dire di NON ESSERE ORGANIZZATI? Collusi con i trafficanti, o per lo meno Alarm phone NON essere collusa? È più che evidente che esiste un legame tra le partenze ed i 'recuperi' in mare.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Mar, 22/01/2019 - 09:12

SENTIAMO UN'ALTRA CAMPANA...«Salvati dalla guardia costiera libica, sono sani e salvi in Libia… la collaborazione funziona». Sani e salvi? Ma è proprio dalla Libia che fuggivano, fuggono e vorranno fuggire i migranti, gli stessi recuperati all’ultimo momento da un inadatta nave della Sierra Leone inviata con fastidio dalle improbabili «autorità di Tripoli». Sono loro che gridano: «Meglio morti che in Libia». Che è l’inferno, con i suoi lager e le sue torture e stupri, le sue uccisioni nascoste che configurano una condizione «inenarrabile», come l’Agenzia Onu per i rifugiati (Unhcr), in un ultimio rapporto, ha denunciato. La Libia è il problema non la soluzione, la Libia è l’inferno non la salvezza. E averli riportati lì nei lager da dove sono fuggiti, è violazione del diritto internazionale – ***Libia porto sicuro***Salvini/Minniti han detto...ah ah ah infatti lì sono andati in ferie entrambi.

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 22/01/2019 - 09:13

“Si sono resi conto che stanno tornando in Libia e dicono che preferirebbero uccidersi piuttosto che sbarcare”....E CHI SIAMO NOI,PER VOLER IMPEDIRE LA LORO LIBERA SCELTA???

Happy1937

Mar, 22/01/2019 - 09:16

Finché i buonisti d'accatto o negrieri continueranno su questa via i disgraziati continueranno sciaguratamente a partire e morire in mare.

lappola

Mar, 22/01/2019 - 09:23

Ma Salvini non aveva intenzione di dichiarare non sicuri i porti italiani? Sarebbe la soluzione ottimale che obbligherebbe chiunque li abbia imbarcati a portarli altrove.

Ritratto di TheBoss1969

TheBoss1969

Mar, 22/01/2019 - 09:31

due considerazioni : - l'aereo Moonbird che si muove illegalmente tra Europa e Africa perchè non viene bloccato? l'attività paravento di osservazione dei natanti potrebbe coprire la movimentazione criminale di droga,armi e terroristi. - Una volta che gli scafisti segnalano la posizione dei natanti in difficoltà, non si riesce via satellite a fare un paio di foto per chiarire la situazione? Oppure non si possono lasciare in volo un paio di droni tipo quelli americani usati in Iraq dai quali si puo' monitorare la situazione in maniera dettagliata? I droni hanno un campo visivo ed una precisione eccezionale. -

DRAGONI

Mar, 22/01/2019 - 09:32

EVIDENTEMENTE SONO PARTE INTEGRANTE DI UNA ORGANIZZAZIONE A DELINQUERE CON FINALITà SOVVERSIVE ,IN PARTICOLARE DELLO STATO ITALIANO ,TRAMITE L'INVASIONE INCONTROLLATA DELL'EUROPA CON CLANDESTINI MULTIRAZIALI E PROVENIRNTI DA VARI PAESI POVERI E SOTTOSVILUPPATI.E' UNA ATTIVITA' CHE INOLTRE E REDDITIZIA E QUINDI SI AUTOFINANZIA . BLOCCO NAVALE CON ABBORDAGGIO DELLE NAVI DEI TRAFFICANTI, SEQUESTRO DELLE STESSE ED ARRESTO E PROCESSO DI TUTTI I COMPONENTI DEGLI EQUIPAGGI!!IL BLOCCO LO SI DEVE A QUANTI SONO AFFOGATI FINO AD ORA PER COLPA DEI TRAFFICANTI CHE USANO LE NAVI ONG COME CAVALLI DI TxxxA PER PENETRARE IN EUROPA!!

NickByte

Mar, 22/01/2019 - 09:35

migranti con il Thuraya .... mi piacerebbe sapere quanti cittadini italiani che starnazzano di accoglienza ce l'hanno e lo usano ...

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 22/01/2019 - 09:40

@TheBoss1969 09:31 certamente!I mezzi ci sono,ma non li si vuole usare,perchè il 60% di "italiani" è favorevole all'"invasione accolta"!Questo è il problema!Il problema sono questi "italiani"!

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 22/01/2019 - 09:43

In effetti non si comprendono le ragioni di cotanto allarme. Si vede benissimo che il gommone, probabilmente acquistato per ben 3-400 USD su Alibabà, è solidissimo e di pregevole fattura (dovrebbe essere dello stesso tipo di quello che s'è sgonfiato l'altro giorno mandandone 120 scarsi in fondo al mare ma quella è stata una rarissima eccezione), fornito di tutte le dotazioni di sicurezza del caso e con un bel motore potente che consente di completare la traversata in pochissime ore. Eppoi non è per nulla stracarico, anzi, i migranti sono belli comodi e ci sarebbe stato posto per qualcun'altro se avessero voluto. Inoltre sono tutti muniti di salvagente, dotazione peraltro inutile dato che, notoriamente, i centrafricani sono abilissimi nuotatori. E non è che ci sia tutto questo freddo, a tutti è capitato di restare per ore con i piedi a mollo con 10 gradi o poco più fuori e nessuno s'è mai lamentato. Davvero queste ONG andrebbero denunciate per procurato allarme!

Drprocton

Mar, 22/01/2019 - 09:45

Sequestratele tutte e affondatele queste navi di negrieri e arrestate tutti questi pseudo volontari in cerca di pseudo profughi per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. L'Africa liberata dai predatori e sfruttatori europei, cinesi e delinquenti africani. E lasciamoli vivere tranquilli nelle loro terre.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 22/01/2019 - 09:49

Ormai gli africani li conosciamo bene come sono falsi, ma dalle bugie così infantili che nemmeno un bambino di 4 anni ci cascherebbe, mi meraviglia che persone dotate di tanta intelligenza ci caschino. O qui fanno finta di crederci, come dire , basta che mi pagano bene e che facciano quello che vogliono, o perchè hanno paura delle conseguenze, visto la paura di essere precessati per mancata accoglienza, oppure sono pappa e ciccia. Ma non venitemi a dire che credono a tutte le fandonie che dicono questi delinquenti (delinquenti visto che sanno di andare contro la legge).

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 22/01/2019 - 09:50

@TheBoss1969 Sulla base di cosa l'attività del velivolo Moonbird sarebbe "illegale"? Quale legge impedisce il libero sorvolo del Mediterraneo ad un privato? Anche a me viene una considerazione ... Ci hanno sempre raccontato che le ONG sono in combutta con i trafficanti i quali, via satellitare, forniscono le esatte coordinate dei rendez-vous ... allora a che cavolo serve un aereo da ricognizione?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 22/01/2019 - 09:53

Allora vi do un suggerimento, voi navigate fino oltre il confine libico, poi iniziate a chiamare i soccorsi, quando siete sicuri che la prima nave sta arrivando apposta per voi, iniziate a sgonfiare il gommone così pensano che state affondando veramente. Capito? Non prima di essere certi che arrivino in tempo per raccogliervi, altrimenti affogate.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 22/01/2019 - 09:57

Nel frattempo la "Sea Watch 3",con 47 "finti naufraghi" a bordo,si trova a 47 miglia a Sud-Est di Lampedusa...direzione:Nord!....La "Lady Sham" è ancora all'ancora nella baia di Misurata....( i 100 "salvati" sono ancora a bordo?...)

Dordolio

Mar, 22/01/2019 - 10:21

El Presidente: se io con un mio aereo andassi a spasso per il Mediterraneo (cosa lecitissima del resto) ma poi utilizzassi questi miei "voli turistici" per dare dritte a operatori illegali o presunti tali di qualsiasi tipo troverei presto chi mi fa delle domande scomode e presumibilmente mi farebbe vedere il sole a scacchi. Ai soggetti di cui oggi si discetta invece no. Chissà perchè....

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 22/01/2019 - 10:39

Nel frattempo la "Sea Watch 3",con 47 "finti naufraghi" a bordo,si trova a 41 miglia a Sud-Est di Lampedusa...direzione:Nord!.....Vuoi vedere che...!

antonioarezzo

Mar, 22/01/2019 - 10:40

DemetraAtenaAngerona Mar, 22/01/2019 - 09:12 genio..non ce n'è uno che fugge dalla Libia.

steluc

Mar, 22/01/2019 - 10:41

È evidente a chiunque che c’ è una vera e propria filiera , con un alto numero di protagonisti con scopi diversi ma mezzi coincidenti , e tanti santi in paradiso. Da noi terminale principe resta il pd con le associazioni collegate. Purtroppo hanno invaso i gangli dello stato comprese le Ff.Aa., e impediscono una vera reazione all’invasione, Salvini fa quello che può, ma è l’unico.

cgf

Mar, 22/01/2019 - 10:46

@DemetraAtenaAngerona NON è dalla Libia che fuggivano, anzi in Libia ci sono andati proprio. Nessuno dei 'fuggitivi' è libico. Non trova contraddizioni?

isaisa

Mar, 22/01/2019 - 10:47

Il velivolo moonbird non è obbligato a comunicare un piano di volo alle autorità competenti ? Come fa a decollare senza un piano di volo. Se effettua un volo cieco diventa un pericolo per altri velivoli. Io sono distante da Fiumicino circa 100 km ,e per avere l'autorizzazione per una manifestazione di palloni aerostatici ho dovuto chiedere l'autorizzazione che mi è stata negata perchè avrebbe disturbato le rotte sulla zona. Ho fatto una ricerca per identificare la mia casa a mezzo mappe satellitari e posso garantire che si riesce a vedere il percorso sull'erba del giardino fatto dai miei cani. Come mai non viene usato il satellite per monitorare quella zona del Mediterraneo?

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 22/01/2019 - 10:59

@isaisa 10:47...non si vuole farlo semplicemente perchè il 60% degli "italiani",è favorevole a questa "invasione-accolta",e tutto lo "stato profondo",all'80% è altrettanto favorevole!

buri

Mar, 22/01/2019 - 11:04

anche le menzogne si usano per difendere la propria esistenza

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 22/01/2019 - 11:09

Chiaro come il sole che sono tutti d'accordo, governo libico, isis, scafisti senza scrupoli, gli stessi migranti, ong, e falso buonisti italici che ci lucrano sopra nel caso arrivassero. Ma ora sono arrabbiati perchè non ne arrivano più. Non mi pare plausibile che i migranti subiscano torture di ogni tipo in Libia, altrimenti partirebbero con piaghe e vestiti stracciati e sarebbero in condizioni fisiche non idonee per una traversata. Non vedo, se non raramente e poche, donne e bambini, ma tutti giovanottoni già con telefonino in mano (in Libia non lo avevano sequestrato?). Secondo stranezza, appena partono dalla costa il barcone imbarca acqua e casualmente proprio in tale punto c'è già da tempo una nave ong che a detta loro li salva. Ma il verbo è forse improprio. Mah, tutto questo lo possono raccontare ai polli, perchè pare tutto inverosimile, se non bugiardo e con tutti i soggetti già d'accordo.

SAMING

Mar, 22/01/2019 - 11:14

@DEMETRA ATENA ANGERONA. Non fare la lazzarona. 1°domanda: come sono arrivati in Libia? 2° domanda:se fossero in campi di concentramento orribili, come fanno così in tanti a scappare? Vuol dire che qualcuno li va a prelevare. 3° domanda: con quale scopo? E quì, carissima Demetra Atena Angerona, casca l'asino.

claudioarmc

Mar, 22/01/2019 - 11:15

Il diavolo fa pentole ma non coperchi ma anche davanti ad evidenze i buffoni delle ong e la sinistra si comportano come sempre

Ritratto di abj14

abj14

Mar, 22/01/2019 - 11:25

DemetraEtcEtc 09:12 scrive : "Ma è proprio dalla Libia che fuggivano . . . Meglio morti che in Libia . . . la Libia è l’inferno non la salvezza . . . Libia porto sicuro . . . ah ah ah" - - - Esimia :1) Non fuggivano dalla Libia ma dal loro rispettivo paese d'origine dove avrebbero dovuto lavorare per mangiare e divertirsi. In Libia ci sono andati sponte loro in piena scienza e coscienza (ergo, incoscienza). – - - 2) Vada ad intervistarne alcuni di questi pronti a morire e chieda se è stato il loro medico o il loro marabou/sorcier o chi altro ad obbligarli ad andare in Libia" - - - 3) Quanto ai porti da lei sottilmente classificati insicuri in Libia, il 20/01 19:19 scrivevo su altro articolo : "Tripoli non è porto sicuro; infatti in questo momento ci sono 23 navi, tra cui 2 di bandiera maltese, 1 bandiera italiana e una bandiera panamense (ma società italiana [MSC Elena] - portacontenitori bella grossa). - - - Vada a confessarsi e non pecchi mai più.

Rossana Rossi

Mar, 22/01/2019 - 11:29

Ma se son poveri chi dà loro tutti i soldi per gli scafisti? Chi paga quei megagommoni su cui si imbarcano? Chi paga loro il trasferimento dal paese fino alla costa? Nessuno si pone queste domande?..........

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 22/01/2019 - 11:35

Ma le "esclusive" di Fausto Biloslavo sono affidabili? Ricordiamoci del suo scoop sulla fuga di Gheddafi dalla Libia (eh si... in una registrazione del Rais si sentiva il rumore del treno sullo sfondo!). Poi tutto può essere, persino che fosse effettivamente una balla la storia del gommone che imbarcava acqua... ma come fa il buon Fausto a stabilirlo da una foto dove gli occupanti sono stipati come sardine in scatola? "...si vede chiaramente il gommone stracarico, che non imbarca acqua..."; ma si vede dove???

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 22/01/2019 - 11:50

@abj14 11:25...lasci perdere la "fanfarona"....

Ritratto di venividi

venividi

Mar, 22/01/2019 - 11:50

Cosa non combinano queste Ong e i loro sodali, ma basta, blocchiamo tutti i gommoni che si trovano in Nord Africa, bruciamoli, brucciamo tutte le carrette, arrestiamo tutti questa gentaglia bugiarda, chiediamo i danni, Devono sparire dalla faccia della Terra, basta

timba

Mar, 22/01/2019 - 11:52

DemetraAtenaAngerona. Come tutti loro sanno (o meglio sapevano perchè la musica è cambiata) che se arrivano in Italia vengono mantenuti, sanno anche benissimo che in Libia si sta malissimo. Mi spieghi in quali condizioni inumane vivano i Nigeriani, i Pakistani, i Tunisini per andare a stare così male in Libia? Che non ci sia altro dietro? I siriani che invece veramente stanno male, guarda caso sono gli ultimi come numero di sbarchi.. mah... El Presidente. Nessuno dice che il gommone sia uno Yacht, ma da lì a dire che sta affondando, ci sono bimbi morti, mentire su ora, posizione etc... è chiaramente segno che lo fanno solo per i soldi e per continuare con i loro intrallazzi. E ricorda che secondo le nuove leggi antiterroristiche un aereo che disattiva il transporder e non si fa identificare può/deve essere abbattuto.

Una-mattina-mi-...

Mar, 22/01/2019 - 11:57

BASTA TRUFFE, BASTA RICATTI, BASTA ONG!

cecco61

Mar, 22/01/2019 - 11:58

@ El Presidente: l'attività del velivolo è illegale allorché non fornisce un piano di volo completo e quando spegne il trasponder per non essere tracciato. Che abbia legami con chi di dovere è sicuro in quanto, un velivolo non identificato che viola lo spazio aereo di una nazione, può essere abbattuto senza se e senza ma, cosa mai avvenuta. L'aereo da ricognizione serve poi per identificare le nuove posizioni (per deriva e/o scarroccio vista la ridotta velocità causa sovraccarico) non potendo continuare a comunicarla via satellitare che confermerebbe la collusione tra scafisti e ONG.

onurb

Mar, 22/01/2019 - 12:00

DemetraAtenaAngerona. Ragionamento sbagliato. I 100 migranti sono stati riportati in Libia, ma non scappavano da lì. La riprova? Semplice: si erano recati di loro iniziativa in Libia, provenendo da altri stati africani, per potersi imbarcare per l'Europa.

Una-mattina-mi-...

Mar, 22/01/2019 - 12:00

LE ONG CI HANNO DICHIARATO GUERRA: SI APPLICOHINO PERTANTO LE NORME ADEGUATE

il nazionalista

Mar, 22/01/2019 - 12:03

Ma tutti i sedicenti profughi, ad esclusione dei bambini, sanno benissimo che andare per mare, in pieno inverno, su quelle bare galleggianti che sono i gommoni e pretendere pure di farvi decine se non centinaia di miglia è un SUICIDIO GARANTITO!! E ALLORA PERCHE' SI IMBARCANO ?? Chi si espone VOLONTARIAMENTE ad un rischio gravissimo della propria vita, se la perde, NON può imputare ad altri la propria morte, se non a QUELLI che lo hanno spinto od assecondato nella sua azione dissennata: SCAFISTI libici, SCAFISTI delle ong e SOPRATTUTTO: i pescecani della finanza usuraia mondiale(per annientare i Popoli Europei) e i nababbi della penisola arabica(per colonizzare ed islamizzare l’ Europa)!!!

Manlio

Mar, 22/01/2019 - 12:17

Il problema è sempre lo stesso: la rivalità politica di chi è stato sconfitto alle elezioni per proprie colpe. Le persone che oggi credono alle verità raccontate dalle ONG ed affiliati sono pochissime. Tutti sanno che è un mercato, sporco e falso. Ma la quantità di ipocriti politici (una nuova categoria)cresce ogni giorno. Fatevene una ragione o perdete gli elettori rimasti.

agosvac

Mar, 22/01/2019 - 12:32

Congelati??? Con temperature di 12/13 gradi????? Ma a chi vogliono prendere in giro???

roberto zanella

Mar, 22/01/2019 - 12:41

E SIAMO SICURI FOSSERO 120 ? GLI SCOMPARSI, 117, NON VENGANO A GALLA I CORPI..? LE ONG VANNO BANDITE COME SE FOSSERO SCAFISTI . FOSSIMO COME ISRAELE IL MOSSAD AVREBBE GIà DANNEGGIATO PERMANENTEMENTE LE NAVI E RESA IMPRATICABILE L'ALARM PHONE....SONO SCAFISTI E VANNO FERMATI.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 22/01/2019 - 12:43

@cecco61 Sei libero di consultare il regolamento della navigazione aerea dove scoprirai che il piano di volo non è un documento sempre obbligatorio, dipende dal tipo di volo di viaggio che devi fare e dal contesto in cui ti muovi, quanto alle motivazioni del perché serve effettivamente un aereo ... il rumore delle unghie sui vetri si sente da qua ...

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 22/01/2019 - 13:07

In pratica c'è un "esercito" che si incarica di fornirgli TELEFONI SATELLITARI e NUMERI. Che s'incarica di andare a cercarli con aereoplani,navi e quant'altro possibile, per portarli in Italia!!! CUI PRODEST!!! Buenos dìas dal Nicaragua.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 22/01/2019 - 13:12

Pero che strano!! Quando in Libia ci sono anadati per conto proprio, nessuno neanche la DEA ANGERONA ha fatto niente per fermarli e dirgli, non andateci perche vi tratteranno DISUMANAMENTE!! Quando poi in Libia ci devono ritornare COATTAMENTE, e uno scandalo!!! Vero Angeronaaaa 09e12!! AMEN

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 22/01/2019 - 13:12

La "Sea Watch 3" sta puntando su Lampedusa....

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 22/01/2019 - 13:16

Bisogna fare un VERO accordo con la Libia. Non quello finto fatto da Minniti. Che preveda che nostre navi militari vengano schierate al limite della loro zona SAR e chi ci arriva venga caricato e riportato immediatamente il Libia. Dopo qualche VIAGGIO del genere non solo non partono piu, ma NON partono piu neanche dai loro paesi per la Libia!!! AMEN.

Mauritzss

Mar, 22/01/2019 - 13:19

Arrestateliiiiiiiiii !!!! . . . .

Mauritzss

Mar, 22/01/2019 - 13:24

DRAGONI- Perfetto, 10 like

stopbuonismopeloso

Mar, 22/01/2019 - 13:32

basta ONG e clandestini, è ora di passare alle maniere forti

silvano.donati@...

Mar, 22/01/2019 - 13:37

trafficanti di uomini = DELINQUENTI !! sequestriamogli le imbarcazioni e mettiamoli in galera !

Malacappa

Mar, 22/01/2019 - 13:40

Una ragione in piu' per lasciarli andare a fondo

blu_ing

Mar, 22/01/2019 - 14:32

imbarchi acqua? sta a terra li al limite ti entra un sassolino nei sandali, c'era un tipo tempo fa che avrebbe detto : me ne frego!

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 22/01/2019 - 14:56

---è finita la pacchia ripetono i pappagalli--queste sporche ong che vengono foraggiate--da chi? come?-boh --vallo a sapere--lo ha detto felpini su face --l'ho sentito---giuro---ma se sapete come funziona il meccanismo di arricchimento di queste ong perchè non andate ad aiutare i poveri pm anti ong italici che brancolano letteralmente nel buio più pesto?---solo qualche mese fa la procura di palermo ha archiviato due indagini distinte sulle Ong SeaWatch e Proactiva Open Arms-lasciando cadere l'inchiesta perché «non si ravvisano elementi concreti» per ipotizzare legami «tra i soggetti intervenuti nel corso delle operazioni di salvataggio a bordo delle navi delle Ong e i trafficanti operanti sul territorio libico»--questo è quanto -amen--ogni volta che una ong esce in mare spende denaro suo che gli deriva da donazioni libere--se una ong rimane in porto paradossalmente risparmia dindi--swag

Libertà75

Mar, 22/01/2019 - 16:09

@el presidente, tali gommoni sono sicuramente inadatti per fare la traversata, ergo se partono lo fanno esclusivamente perché sanno di poter passare il carico umano su un'altra struttura più affidabile. Allora, non si può parlare di responsabilità (in questi casi) di chi non accoglie, ma la responsabilità è tutta di chi vuole accogliere gente che viaggia sul gommone. Non stiamo parlando di pochi individui nascosti sui pescherecci (i quali continuano a sbarcare), ma stiamo parlando di gente in accordo per passare i migranti. Ergo, chi sostiene questa tratta è esso stesso un razzista che gioca con la vita di esseri umani.

mifra77

Mar, 22/01/2019 - 16:10

Mi scappa da ridere a pensare che il nostro amatissimo Papa Francesco, ha costruito buona parte del suo sermone domenicale su una serie di menzogne e prese per i fondelli. La verità è che ong e festosi migranti all'arrivo di soccorsi(sceneggiata), ne approfittano della dabbenaggine di pochi fessacchiotti che credono ancora che gli asini volano. Mi sganascio dalle risate ancor più quando leggo:"ogni volta che una ong esce in mare spende denaro suo che gli deriva da donazioni libere"; come a dire che elchid è un'altro di quelli che ci vuol far credere che gli asini volano.

Libertà75

Mar, 22/01/2019 - 16:12

@elkid, sono gli stessi che tu difendi che hanno affermato di ricevere contributi da fondazioni per ogni essere umano sbarcato, parecchi soldi... cmq, se proprio li vuoi perché tu non li ospiti gratis invece di esigere la pigione? Se tu fossi veramente di sinistra cederesti i tuoi immobili gratuitamente a chi bisognoso. Tu sei solo un capitalista, schiavista e classista, ne convieni? P.S: com'era quella storia che posso chiamarti per nome e cognome?

Ritratto di TheBoss1969

TheBoss1969

Mar, 22/01/2019 - 16:20

@EL PPRESIDENTE @cecco61 io sono d'accordo con Cecco, i velivoli per tutelarsi dovrebbero fornire il piano di volo. Se tu sei a conoscenza di regole diverse, va bene, potrebbe essere, ma il velivolo senza piano di volo e transponder SPENTO potrebbe anche essere scambiato per un attacco terroristico e potrebbe essere abbattuto. EVIDENTEMENTE I CACCIA EUROPEI SONO IMPEGNATI A FARE ALTRO....

Treg

Mar, 22/01/2019 - 16:21

Ha,ha ,ha elkidino, "una nave in porto paradossalmente risparmia" ? Non costa niente mantenerla e campano tutti di aria fritta? Lasciamo stare, sei troppo intelligente per dire queste cavolate. Comunque mettiamola così: questi "profughi" non li vuole nessuno, tanto meno noi italioti da te tanto disprezzati (ma pure tu ne fai parte, ti ricordo). Rassegnati.

Libertà75

Mar, 22/01/2019 - 16:40

@treg, ti sbagli, lui li vuole, infatti lui vuole affittare gli immobili di famiglia a costoro con garanzie sottoscritte dallo Stato al fine di garantirsi rendita ed eventuali danni. Lui vuole fare l'imprenditore con i soldi di tutti. Questo è quello che ha ribadito più volte!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 22/01/2019 - 16:58

TheBoss1969 16:20...Certamente!Semplicemente non lo si vuole fare,per non disturbare le "azioni umanitarie".Del resto,da come gli Italiani votano(e chi non vota "tace ed acconsente"),il 60% degli "italiani",è favorevole a questa "invasione-accolta",e tutto lo "stato profondo",all'80% è altrettanto favorevole!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 22/01/2019 - 17:00

Ora la "Sea Watch 3",con il suo carico di 47 "naufraghi volontari",si trova a 26 miglia a Sud Est di Lampedusa,che va avanti e indietro...in attesa di che?....La "Lady Sham",è sempre in rada davanti a Misurata....i 100 "naufraghi volontari" sono ancora a bordo?...Prelevati?...Chi lo sa?

Papilla47

Mar, 22/01/2019 - 17:10

La legge dei soldi non cambia mai: L'arricchimento di pochi anche se a rimetterci sono tanti; basta trovare il filone. E chi li ferma più gli scafisti e soci assetati di euri.

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Mar, 22/01/2019 - 17:13

FINO A QUANDO LE ONG PESCANO NEL MEDITERRANEO FINCHÉ QUALCUNO LE DIFENDE SARA' GUERRA TRA TRAFFICANTI E GOVERNI CHE CERCANO DI FARE IL LORO DOVERE

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Mar, 22/01/2019 - 18:36

@i miei vari contestatori la domanda giusta è perché partono e se voi sareste felici di essere salvati DSi libici...Non ti regalo il pesce, ma ti insegno come si costruisce una canna da pesca. E ti spiego come si usa. È il mantra di chi non vuole solo lavarsi la coscienza sfamando l’Africa. Ma impegnarsi a trasformarla. E se, però, non ci sono più pesci? Se gli africani imparano a costruirsi la canna, ma impigliato all’amo non resta nulla? È quello che accade, ad esempio, in Senegal, dove negli ultimi 10 anni le coste si sono svuotate. Hanno visto prosciu garsi dell’80% la quantità di pescato. Il milione e mezzo di senegalesi che vivono in mare tornano ogni sera con le barche più vuote, perché pescherecci europei, russi, cinesi fanno incetta di tutto il pesce al largo. Una situazione che sta impoveren do le famiglie, spingendo soprattutto i giovani a tentare la traversata del Mediterraneo.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Mar, 22/01/2019 - 18:38

@i miei vari contestatori perché partono e voi sareste felici di essere salvati dai libici... Carburanti fuori norma Petrolio e gas sono gli altri grandi bottini continentali ambiti dalle multinazionali di mezzo mondo. Il Delta del Niger (Nigeria) da decenni è sfruttato in modo indiscriminato. Tra gli altri, sono finiti sul banco degli imputati Royal Dutch Shell ed Eni, operatori principi in quell’area. Ciò che è meno noto è che non solo prosciughiamo coste ed entroterra africani degli idrocarburi presenti, ma rivendiamo, poi, a quei popoli i carburanti scartati dai mercati europei a causa dell’alta concentrazione di inquinanti. Si tratta dell’esportazione dei cosiddetti dirty fuels, prodotti vietati nei Paesi dell’Ue e negli Stati Uniti, ma che esportiamo in Africa, approfittando dei più bassi standard di sicurezza...A scoperchiare il vaso di pandora è stato un rapporto pubblicato nel 2016 dall’ong svizzera Public Eye....

Ritratto di gattomannaro

gattomannaro

Mar, 22/01/2019 - 18:40

@Zagovian - 10:59 "..non si vuole farlo semplicemente perchè il 60% degli italiani,è FAVOREVOLE a questa 'invasione-accolta',e tutto lo 'stato profondo',all'80% è altrettanto FAVOREVOLE!". Leggendo molti interventi, anche su altri quotidiani, mi ero formato un'opinione diversa e contraria. Potrebbe, cortesemente, citare le sue fonti? Grazie in anticipo.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Mar, 22/01/2019 - 18:41

@i miei vari contestatori...perché partono, sareste felici voi di essere salvati dai libici...Uno studio del 2018 (Honest Account 2017 dell’organizza zione britannica Global Justice Now mostra, in base ai dati del 2015, quanto siano zavorrate dagli interessi le economie africane: i governi avevano ricevuto prestiti per 32,8 miliardi di dollari, pagando interessi per 18 miliardi. Il report di Global Justice Now si spinge oltre, stimando il flusso complessivo di risorse finanziarie in entrata e in uscita dall’Africa e i costi di varia natura imposti al continente. Ed emerge che nel 2015 i Paesi africani avevano ricevuto 161,6 miliardi di dollari tra prestiti, rimesse e aiuti. Ma ne avevano persi 203 tra elusione fiscale, pagamento del debito ed estrazioni di risorse. L’Africa, impoverita, vantava quindi un credito nei confronti del resto del mondo di circa 41,3 miliardi di dollari. È come se al continente si imponesse un Piano Marshall al contrario.

Divoll

Mar, 22/01/2019 - 18:46

Le elite si sono messe in testa di trasformare l'Europa in terzo mondo e continuano in questo diabolico progetto. Le ONG sono loro creature. L'unico modo per combatterle e' dichiararle fuori legge, paese per paese. Cominciamo noi!

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Mar, 22/01/2019 - 19:08

@saming...basta andare a chiedere agli stessi migranti come fanno o andare a leggersi le loro testimonianze, racconti o usare un po la testa...arrivano pagando delle somme alle varie tappe ai vari "accompagnatori/ frontalieri". In contanti? Ovviamente no...hanno con sé il minimo indispensabile e il cellulare gli viene lasciato perché con esso comunicano alla famiglia/amici dove versare i soldi per fargli continuare il viaggio (carte di credito o carte prepagate o altre modalità oggi alla moda) il cell è un lasciapassare per i prossimi se viene lasciato ai primi arriveranno i secondi...per partire a...seguito...

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Mar, 22/01/2019 - 19:10

@saming Seguito@saming...per partire a prescindere dalle ragioni per cui partono si indebitato, che fuggano per guerre, carestie ecc o per il sogno di una vita migliore...in Senegal gli stipendi sono di 50 euro circa...non c'è nessuna ONG o entità a chiamarli...50 euro contro 1000/1500 euro...partono...e perché non in aereo con il Visto e tutto il testo in regola?...dal Senegal ecc per lo più lo fanno, ma loro stanno già bene...per gli altri la concessione del VISTO È IMPOSSIBILE VADA A VEDERSI LE REGOLE E LE NORME DI CONCESSIONE...e finché pagano vengono trattati """decentemente""" quando i soldi da casa finiscono c'è il peggio del peggio e la morte...per quello non vogliono tornare...FINE

killkoms

Mar, 22/01/2019 - 19:16

hanno paura che gli scappi il businnes di mano!

killkoms

Mar, 22/01/2019 - 19:18

@demetraecc.,ancora?quei signori nella "cattiva" Libia ci sono andati con le proprie gambe!e pagando anche bene per giunta!

killkoms

Mar, 22/01/2019 - 19:24

@elpirl,essendo cittadini stranieri con finanziamenti stranieri,la nostra magistratura ha evitato di impelagarsi in rogatorie internazionali,anche per le difficoltà di fare indagini in libia!il problema è che quei signori non solo non possono sostituirsi a chi è deutato a fare soccorso in mare,ma sopratutto,per fare quello vogliono fare,debbono essere coperti a 360 gradi!in che senso?che se raccattano in mare x persone,debbono sapere "prima" dove sbarcarli,e "non" limitarsi solo a caricarli!capito?troppo comodo fare i buoni samaritani a spese altrui!

killkoms

Mar, 22/01/2019 - 19:25

@isaisa,un velivolo non potrebbe nemmeno spegnere il trasponder!

pasquinomaicontento

Mar, 22/01/2019 - 19:26

Me viè da ride quanno sento dì-Ch'er monno dovrebbèsse libberato-A chi straparla de ste cose quì-Un santo vaffa e un vammoriammazzato- Ogni tanto me sento come fossi er Belli, le quartine me vengono de getto...:-A no'(me fà l'urtimo della terza serie de nipoti) ma quale getto, avresti dovuto dì, de riggetto-

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 22/01/2019 - 19:48

@Dreamer_66 - dura per voi comunisti ingoiare la verità!

paomoto

Mar, 22/01/2019 - 19:50

Vediamo se stasera a Di Martedi e giovedi sera a Piazza Pulita avremo la stessa ricostruzione...

albyblack

Mar, 22/01/2019 - 20:19

senta Demetra, ma lo riesce a capire o no che un continente che "produce" 80.000 nati ogni giorno che scende su questa Terra è destinato ad esplodere? Anzi sta già esplodendo? Ma lo vuole capire che l'unica soluzione è l'utilizzo di massa di preservativi e pillole anticoncezionali? Lo vuole capire che se il continente africano vuole suicidarsi faccia pure e, se permette, la stragrande maggioranza degli Europei non ha alcuna intenzioni di immolarsi in nome di una pretesa di umanità, fraternità e amenità simili??? E basta con sta solfa del continente depredato dai cattivoni occidentali. I paesi africani sono governati (democrazie o pseudo tali o dittature) da africani. Non da Occidentali. E se i loro governanti fanno "business" con le corps occidentali e cinesi e arabe, facciano come credono. Punto.

ESILIATO

Mar, 22/01/2019 - 20:22

DemetraAtenaAngerona.....se si sta cosi male perche erano andati originariamente in Libia?

ESILIATO

Mar, 22/01/2019 - 20:25

DemetraAtenaAngerona....l'Africa si impoverisce grazie al tuo amico Soros che tuba anche la camicia a questa povera gente.

Ritratto di equitaly

equitaly

Mar, 22/01/2019 - 21:00

Demetra Ategerona Antena...e il preside del baffo.... possibile che, dicendo cxxxxxe a getto continuo, insistete a spiegarci in tutte le lingue il bene e il male della nostra nazione? Basta preside'!!!....Demetra!...finiscila di far rumore come una pentola di fagioli...Lasciateci al nostro destino, lo sappiamo che sietO superiori....basta il nome...e ch cazz!!!

killkoms

Mar, 22/01/2019 - 21:40

@demetraecc.,vada ad informarsi di quanti ricconi indigeni ci sono in africa!gente che detiene anche all'estero le proprie ricchezze!

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Mer, 23/01/2019 - 07:10

@esiliato...geograficamente tappa quasi obbligata.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Mer, 23/01/2019 - 07:11

@killkoms...sono informata...la resppnsabilita' e' anche loro.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Mer, 23/01/2019 - 10:49

Piccola precisazione per partire e pagaregli "accompagnatori" alle varie "frontiere"...non è detto che si indebitino...accade anche che vendono parte o tutti i lori averi...e i loro risparmi....se si allargassero le maglie dei VISTI TUTTO QUESTO NON ACCADREBBE E POTREBBERO ANZI SAREBBERO MEGLIO VISTI E CONTROLLATI UNA VOLTA QUI CON TUTTE LE CARTE IN REGOLA VISTO CHE SBARCHEREBBERO IN AEROPORTO/PORTO CON TUTTI I DOCUMENTI IN REGOLA

albyblack

Mer, 23/01/2019 - 17:17

ormai siamo al delirio

killkoms

Mer, 23/01/2019 - 18:38

@demetraecc.,brava!ma allora lo dica,poiché se anche un fulmine casca su un villaggio africano,è sempre colpa del cattivo occidente!

Ritratto di abj14

abj14

Mer, 23/01/2019 - 19:57

DemetraEtcEtc 18:36 – Ci aveva già dilettato con questo suo illuminato pensiero su precedente articolo STRAGE BUONISTA. – Lì avevo commentato come segue : ### DemetraEtcETc 09:42 scrive : " pescherecci europei, russi, cinesi fanno incetta di tutto il pesce" – - - Le licenze di pesca (che non sono gratuite ma dietro simpatico corrispettivo) sono rilasciate dal governo del Senegal, governo indipendente libero e sovrano da 60 anni, e non da Salvini; il quale governo è quindi libero di darle o non darle o quante/come darne nonché a chi ### - (4° invio)----

Ritratto di abj14

abj14

Mer, 23/01/2019 - 19:59

DemetraEtcEtc 19:10 scrive : "in Senegal gli stipendi sono di 50 euro circa" - - - Esimia, lo SMIG (Salaire Minimum Interprofessionnel Garanti) in Senegal : dal 01-06-18 : 80 €, dal 01-01-19 : 83 €, dal 01-12-19 : 90 € – Mi fermo qui perché il discorso dovrebbe ampliarsi in modo rilevante considerando anche il costo della vita (nonché la simpatica gestione della res-publica da parte dei dirigenti africani in favore di fratelli sorelle cugini/e amici amiche nonché costosi 2e Bureaux da mantenere (sì succede anche in Italia purtroppo, ma noi non invadiamo né il Senegal né l'Africa per di più facendoci mantenere). – (3° invio)---

Ritratto di TheBoss1969

TheBoss1969

Ven, 25/01/2019 - 15:28

Dall’aprile 2017, il velivolo dell’Ong tedesca Sea Watch e della svizzera Humanitarian Pilot Initiative (HPI), grazie al sostegno della Chiesa Evangelica tedesca, sorvola e monitora i soccorsi nel Mediterraneo per facilitare le operazioni di salvataggio, velocizzando le segnalazioni per aiutare dal cielo le navi di soccorso.