Tutto quello che c'è da sapere sulle onde gravitazionali

Cosa sono, come si rilevano e perché sono importanti le onde gravitazionali teorizzate da Einstein e scoperte oggi

Einstein ne parlava già nel 1915. Ma soltanto oggi sono state scoperte le onde gravitazionali.

Secondo lo scienziato l'universo è attraversato da linee spazio-temporali che entrando in contatto con i corpi si deformano. Più la massa dei corpi è grande più le linee si allargano o restringono. Come facciamo a sapere questo? Perché la luce, come tutti gli altri corpi dell'universo, che attraversa lo spazio segue queste linee e quindi quando lo spazio-tempo si deforma, si creano gli archi di luce. Quando un corpo in movimento che ha una certa massa si muove nello spazio-tempo interferisce con lo spazio-tempo stesso ed emette le onde gravitazionali. Ad esempio le linee spazio-temporali intorno al Sole emettono onde gravitazionali che arrivano alla Terra.

Le onde gravitazionali sono molto deboli ed interferiscono poco con la materia, a differenza di quelle elettromagnetiche. Per questo motivo sono difficilmente rilevabili e sono misurabili con l'interferometro. L'effetto massimo delle onde gravitazionali si ha dove ci sono i buchi neri. I buchi neri sono una regione dello spazio-tempo con un campo gravitazionale così forte e intenso che nulla al suo interno può sfuggire all'esterno.

Le onde gravitazionali sono state scoperte con l'interferometro Ligo. Questo strumento è formato da due lunghi tunnel disposti a 90° e tra di loro c'è uno specchio. Dalla base viene sparato un laser di luce che viene riflesso dallo specchio e si divide nei due tunnel. La luce rimbalza più volte e poi torna nel punto di partenza. Se non ci sono onde gravitazionali, il laser di luce torna contemporaneamente dai due tunnel nel punto di partenza. Se invece il laser di luce è sfalsato significa che un'onda gravitazionale ha attraversato lo spazio-tempo ed è stato captata dallo strumento.

A cosa porta questa scoperta? A studiare nuovi fenomeni dell'astronomia, i più cataclismatici. Per la prima volta, ad esempio, avremmo la prova inconfutabile dell'esistenza dei buchi neri proprio perché le onde gravitazionali più forti sono generate da questi. La vera novità sta nel fatto che fino ad oggi, abbiamo osservato gli oggetti celesti tramite la luce che emettevano, o i raggi x o le onde radio. Ma queste onde elettromagnetiche non vengono emesse dai buchi neri perché restano intrappolate al loro interno. Le onde gravitazionali, invece, seguono le linee spazio-temporali e viaggiano indisturbate per tutta l'estensione dello spazio-tempo. In questo modo ci danno informazioni su quel che avviene nei buchi neri. Le onde gravitazionali sono un'ulteriore conferma della Teoria della relatività di Einstein.

Commenti

@ollel63

Gio, 11/02/2016 - 21:26

ma che razza di spiegazione è questa? In pratica le cose stanno così perché stanno così, e la teoria di Einstein lo dimostra. Punto. SIC! SIC!

eras

Gio, 11/02/2016 - 23:36

ollel concordo lei ha espresso ciò che credo: dogmatismo, presunzione intellettuale di una certa cultura....

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 11/02/2016 - 23:53

Dopo aver letto l'articolo ho capito solo una cosa: NON SO COSA SIANO LE LINEE SPAZIO-TEMPORALI.

il_viaggiatore

Ven, 12/02/2016 - 01:09

Ma perché non fate scrivere gli articoli a chi ha studiato? Io suppongo che le linee spazio-temporali evocate siano le geodetiche, ma anche così è chiaro che l'articolista ha capito fischi per fiaschi. Rimettetela a scrivere di Renzi e Cirinnà, oltre non può andare.

eras

Ven, 12/02/2016 - 01:55

Per questo motivo sono difficilmente rilevabili... o inesistenti?

scimmietta

Ven, 12/02/2016 - 07:54

... e poi faciamo una bella regione, a statuto speciale, tutta per loro ... le minoranze in Italia hanno sempre ragione. P.S.: però potremmo anche assegnare a loro una regione a statuto speciale che già c'è, bella e pronta, ma poi altro che ponti ...

scimmietta

Ven, 12/02/2016 - 07:58

... ops ...scusate, sbagiato a postare ...

robytopy

Ven, 12/02/2016 - 08:26

quando un' argomento non si conosce bene( o meglio per niente) lo si spiega anche male.

rolf.carlon

Ven, 12/02/2016 - 08:30

Carissimi del Giornale. Vi spiego con un esempio cosa sono le onde gravitazionali: un uomo predisposto, di sicuro esistono in natura, poniamo che si trovi in una piazza come quella del vaticano in Roma. Quest'uomo decide di essere nello stesso momento nella Piazza Rossa di Mosca in una ora di un giorno o di un anno qualsiasi: infatti dopo averlo pensato l'uomo si ritova nella Piazza Rossa di Mosca nel tempo e nell'ora che ha deciso, in forma di carne ed ossa. Tutto questo è spiegato in un mio romanzo in vendita su Amazon: L'uomo invisibile, con il nome di. Mac Tardinoh Frank. Facile no! Ciao.

Ritratto di nowhere71

nowhere71

Ven, 12/02/2016 - 08:46

Non ho compreso l'utilità di questa scoperta ma mi pare di capire che siano molto meno influenti sulla vita umana del virus Zyka.