Vaccini, bombe carta e chiodi contro Beatrice Lorenzin

La minaccia lasciata da ignoti davanti alle sedi territoriali dell'azienda sanitarie Bergamo Ovest (Ponte San Pietro) e Papa Giovanni XXIII di (Sant'Omobono Terme), entrambe nel Bergamasco

Bombe carta, chiodi e manifesti contro Beatrice Lorenzin. È la minaccia lasciata da ignoti davanti alle sedi territoriali dell'azienda sanitarie Bergamo Ovest (Ponte San Pietro) e Papa Giovanni XXIII di (Sant'Omobono Terme), entrambe nel Bergamasco.

A denunciare l'atto vandalico contro la decisione di rendere obbligatorie le vaccinazioni è stato l'assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, che ha espresso "solidarietà al ministro per i gravissimi atti intimidatori accaduti nella notte" e si è scagliato contro "chi su un argomento importante come i vaccini e la salute dei cittadini sta utilizzando la violenza, inasprendo i toni di un dibattito già di per sé incomprensibile perché mette in dubbio verità scientifiche".

Intanto anche l'Agenzia del Farmaco (Aifa) sta rendendo noti i dati su vaccini e presunte reazioni avverse. Nel biennio 2014-15 si parla di oltre 12mila segnalazioni di altrettante sospette reazioni avverse ai vaccini, con 78 decessi. Si tratta in ogni caso - specificano dall'Aifa - di sospetti "e non la certezza di una relazione causale tra prodotto medicinale (vaccino) ed evento avverso".

Soprattutto nel caso dei decessi, infatti la correlazione è solo temporale (il soggetto è morto poco dopo la somministrazione di un vaccino), ma in tutti i casi c'erano situazioni pregresse sufficienti a spiegare il decesso. Nel 2014 il vaccino con più segnalazioni è stato quello contro il morbillo (5.217 presunti eventi avversi), mentre l'anno dopo prevalgono i vaccini meningococcici (1.135 segnalazioni). Le reazioni considerate più gravi (decessi compresi) sono state in tutto 940 nel 2014 e 535 nel 2015. Quanto ai decessi, 67 dei 69 casi segnalati nel 2014 riguardano anziani, con età media 83 anni, vaccinati contro l'influenza (tranne uno vaccinato con antipmeumococco, a cui si aggiungono due bambini di 2 e tre mesi, entrambi vaccinati con esavalente e antipneumococco 13. In nessuno di questi casi è stato accertato un nesso causale con il vaccino. I due bimbi, in particolare, si sospetta siano stati colpiti dalla Sids, ossia la sindrome della morte in culla. Nel 2015 si sono registrati 6 decessi tra adulti (tutti vaccinati contro l'influenza, e tutti tra i 77 e i 92 anni) e tre tra i bambini (2 mesi, 2 mesi e 13 anni). Anche in questi casi i decessi vengono considerati non correlabili ai vaccini.

Commenti
Ritratto di semperfideis

semperfideis

Gio, 01/06/2017 - 18:22

Lorenzin quella che diceva chi può pagarsi l'antibiotico che lo faccia.....salvo poi sapere che i ministri della Repubblica hanno tutto spesato ..pagliaccia

Ritratto di semperfideis

semperfideis

Gio, 01/06/2017 - 18:25

xchè dovrei stara a sentire una che ha detto: chi ha i soldi per pagarsi l'antibiotico che lo faccia....Però omette di dire che Lei essendo Ministro non lo fa si fa pagare tutto dai Noi....buffoni

Ritratto di semperfideis

Anonimo (non verificato)

Ritratto di stufo

stufo

Gio, 01/06/2017 - 18:46

Ma e vero che è stata appena denunciata dalla Codacons ?

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 01/06/2017 - 20:07

si togliessere dalle ballle questi politici per me incompetenti.

CHEMONDO

Gio, 01/06/2017 - 20:19

In altro articolo occultato avete mischiato omeopatia con antivaccinismo ? Ma che ci azzecca questo abbinamento ? Avete letto i bugiardini di quello che iniettano a bimbetti di pochi mesi e gli effetti collaterali (lasciate perdere sto benedetto autismo) indicati ? Prima stanno bene e poi,meno di uno su dieci, meno di uno su 100 e così via accuseranno malesseri. Citata la debolezza. E che caOOO ne capisco se a 60 giorni il bebè è debole ? Sono abbastanza inserito nel mondo della primissima e prima infanzia, ma da alcuni anni aumentano intolleranze, diabete infantile (svegliarsi due/tre volte la notte, che pacchia !), ritardi mentali, iperattività e chi più ne ha più ne metta. Bimbetti che saranno per sempre rovinati con una vita infernale per i genitori, con lo stato che, spesso, ne è infastidito (vedasi i comportamenti di certi sanitari o strutture. Ho capito, milioni di cavie per malattie che magari non avrebbero mai contratto.

CHEMONDO

Ven, 02/06/2017 - 09:27

P.s. in una esavalente, in coda, ..."segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale." Traetene voi le conclusioni.

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Ven, 02/06/2017 - 09:31

Ciò che i sostenitori dei vaccini non vogliono capire è che esiste la Libertà dell'individuo di scegliere ciò che mangia, beve e, infine, si inietta...non può e non deve essere uno stato ad imporre. Dopotutto la Scienza e quindi la Medicina non ha certezze. Le certezze le hanno gli ignoranti, come il ministro Lorenzin, il quale, probabilmente, si è lasciato abbindolare dalle case farmaceutiche.

Duka

Ven, 02/06/2017 - 09:34

Lorenzin, Pinotti, la super laureata Fedeli, sono le OCHE in prima fila di questo governo. Nessuna ha uno straccio di titolo per il dicastero che occupa. Il ministero della sanità maneggia l'80% di tutta la spesa pubblica dello stato e noi chi ci mettiamo? la Lorenzin infatti la sanità italiana è semplicemente un COLABRODO nelle mani di una casalinga probabilmente incapace anche di farsi la spesa della settimana.

mezzalunapiena

Ven, 02/06/2017 - 09:54

forse avete dimenticato quando propose di bucare i preservativi per avere più figli sicuramente per lei non è un problema(lato economico)ma chi guadagna 1300,00€ al mese forse qualche problema ce l'ha ma purtroppo questo è il livello dei politici italiani