Vaccini, si finge medico e crea fake news: "È un esperimento sociale"

"Non mi sento responsabile. È la gente che deve essere educata a distinguere le notizie vere da quelle false"

Mentre nel nostro Paese calano le vaccinazioni e in Parlamento si cerca di correre disperatamente ai ripari, sul web c'è chi diffonde bufale e se vanta pure. "Mi fingo medico e creo fake news contro i vaccini", così Gian Marco Saolini, in arte Dottor Marco Staone, al Corriere della Sera.

"Il mio è un esperimento sociale: le sparo grosse per rendere le persone coscienti della loro superficialità". Questo è l'obiettivo dichiarato da Saolini i cui video su YouTube contano migliaia di visualizzazioni. La ricerca che sta conducendo gli servirà per la tesi di laurea in Scienze della comunicazione. A tale scopo dichiara pubblicamente di aver scoperto l'inutilità dei vaccini, sostiene di aver provato a portare le prove in tribunale ma di essere stato messo a tacere e altre bufale simili, se non più gravi. Il problema è che alcuni utenti credono alle bugie messe in rete tanto da postare commenti di questo calibro: "Mi sa che ti censureranno perché girano troppi soldi".

Il 29enne romano finge di essere un medico per far circolare fake news sui vaccini. Il problema è che sembra non rendersi conto della gravità delle sue affermazioni e non ci sta a essere messo sotto accusa. Quando il giornalista del Corriere gli domanda se si sente preso di mira dalle recenti parole del ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, risponde: "Purtroppo no, vorrei che lei e la presidente Laura Boldrini che organizza convegni sulle fake news m'invitassero a parlare, invece di chiamare solo giornalisti e professori. È come se, discutendo di rapine in banca sentissimo solo il commissario Zenigata e non Lupin". Ribadisce poi che il suo obiettivo è quello di condurre un esperimento sociale per studiare la reazione degli utenti i quali, sostiene, devono essere educati a distinguere il vero dal falso. Si giustifica inoltre dicendo che nei suoi video inserisce degli elementi che, a suo parere, fanno capire chiaramente che sta divulgando delle notizie false.

Quando poi gli viene chiesto se non si senta in parte responsabile nel caso in cui, dopo averlo ascoltato, una madre decida di non vaccinare il figlio, risponde sicuro: "No, perché non ci guadagno niente. Facebook non mi dà una lira e su Youtube quel video non l'ho caricato io. Io lo faccio perché voglio vaccinare l'utente da quelli che sparano notizie false. Perciò, ultimamente, semino sempre più indizi per far capire che sono un fake. Voglio che la gente che mi ha creduto impari a riconoscere l'inganno. Così la prossima volta stanno più attenti a dar retta e guru e santoni". Il finto medico non sembra intimorito neanche dalla possibilità di essere condannato a un anno di galera per sostituzione di persona. "Ne ho parlato con degli avvocati - dichiara - mi hanno detto che, siccome non ne ricavo vantaggi economici, posso stare tranquillo. E in ogni caso nessuno mi ha denunciato".

Commenti

cgf

Sab, 13/05/2017 - 15:50

ok l'esperimento, ma se sulla soglia degl'enta non è ancora laureato dovrebbe riflettere su ben altri parametri.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 13/05/2017 - 16:35

A che pro? Costui dice di mentire, giusto? Bene, per quanto mi riguarda potrebbe farlo proprio a libro paga della lobby farmaceutica della cui natura truffaldina abbiano chiara esperienza.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 13/05/2017 - 16:44

Tesi di laurea in Scienze della comunicazione. Deve essere un corso di laurea ben difficile se a 29 anni è costretto a farsi simili pippe. Quando i suoi coetanei, già iscritti a Medicina, da almeno 4 hanno smesso di farsele.

Lapecheronza

Sab, 13/05/2017 - 16:45

Art. 658 Cod.Pen. - "Pubblicazione o diffusione di notizie false, esagerate o tendenziose, atte a turbare l'ordine pubblico". Chiunque pubblica o diffonde notizie (1) false, esagerate o tendenziose, per le quali possa essere turbato l'ordine pubblico, è punito, se il fatto non costituisce un più grave reato [265, 269, 501, 658] (2), con l'arresto fino a tre mesi o con l'ammenda fino a trecentonove euro.

Ritratto di Svevus

Svevus

Sab, 13/05/2017 - 16:48

Fingersi medico è da codice penale . Invito gli ordini dei medici a denunciarlo e a richiedere danni.

eras

Sab, 13/05/2017 - 17:21

Cancellate questo articolo vergognoso. Grazie.

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Sab, 13/05/2017 - 17:26

Gli avvocati gli hanno detto che può stare tranquillo... ma questo sembra abbia delle rotelle fuori posto!

eras

Sab, 13/05/2017 - 17:33

Se l'autore non è medico neppure lui sa cosa ha scritto!!!

johre

Dom, 14/05/2017 - 04:43

Ma siete tutti impazziti? Che c'è di male se uno si laurea a 30 o 40 anni? Le vostre preclusioni mentali danno veramente il voltastomaco. L'esperimento è invece ottimo ed ha tutto il mio apprezzamento

precisino54

Dom, 14/05/2017 - 08:41

Questo novello futuro divulgatore, avendo trascorso molto del suo tempo a "cazzeggiare" vista l'età ed il corso di laurea di certo non improbo, non si rende conto di quanto il suo tentativo di "mitridatizzare" il popolo del web, sempre pronto a bere qualunque stro..ata sia stato pericoloso; una volta si diceva: " ... l'ha detto al televisione" oggi vale "... l'ho letto in internet!" e giù a riportare le più assurde frescacce. È comunque una cosa per lo meno "originale" che per portare a termine il suo "esperimento" si cimenti con le cose serie e non con qualcosa di meno pericoloso per il prossimo; se pagherà il fio per questa sua "bravata" didascalica ragioni che avrebbe potuto scegliere infiniti altri settori per propalare le sue presunte "evidenti" fake news. Indubbiamente è cosa molto originale che per parlare di esplosivi si faccia esplodere una atomica. La prossima volta magari ci dica che ha 3 mani, 7 dita per piede, o ci parli della cattura di Nessie!

precisino54

Dom, 14/05/2017 - 08:45

È comunque certamente auspicabile che le procure si diano una mossa per far capire ad eventuali futuri seguaci imitatori di questo stolto che non è certamente un comportamento da lodare, ma solo da censurare senza alcun dubbio né scusante; nel passato alla bravata di tanti sconsiderati ha spesso fatto seguito una imitazione che ha creato notevoli danni, spesso solo materiali ma non di rado alla incolumità altrui.

lucia11

Dom, 14/05/2017 - 17:37

é lampante che questo è un meta-fake, un fake creato ad hoc per l'attualità del tema, per smontare il potere della rete che non è proprio filo-governativo. Mi dispiace che qualcuno ci caschi. I video sui danni da vaccino ci sono da anni, C' un Report del 1999, tempo in cui c'era ancora libertà di fare inchiesta. Quest'anno Report ha fatto una inchiesta obbiettiva e il giorno dopo fanno 10 15 trasmissioni senza contraddittorio per dire che Report è caduto in basso! Da che pulpito!

lucia11

Dom, 14/05/2017 - 17:40

:D ma dai non ci crede nessuno a queste notizie create ad hoc, come quella che fingeva di infilare vaccini. si si 20mila finte inoculazioni con nessuno che si accorge. Surreale, ma quanto le studiano