Vandalizzata la statua del Cristo: caccia ai balordi

Nuovo attacco alle immagini sacre in provincia di Caserta: distrutto il braccio dell'effigie del Sacro Cuore, chiesti maggiori controlli

Nuovo attacco alla fede in provincia di Caserta: vandalizzata la statua del Cristo, caccia serrata ai balordi mentre i sacerdoti chiedono più sicurezza.

L’ultimo episodio di intolleranza s’è registrato a Casapesenna, nel Casertano, dove una mano blasfema – per ora ancora ignota – ha letteralmente “amputato” un braccio alla statua che rappresenta il Sacro Cuore di Gesù. L’opera, in vetroresina, alta due metri, è installata nei pressi di una piccola cappella che si trova lungo la trafficata strada che unisce il centro casertano alla vicina San Cipriano d’Aversa. La triste scoperta, come racconta Il Mattino, l’ha fatta il parroco del posto che ha subito riferito al vescovo dell’inquietante azione subita dall’immagine sacra. Compiuti tutti i sopralluoghi del caso, sul posto, per tentare di dare un volto ai misteriosi balordi, il sacerdote ha chiesto alle forze dell’ordine un presidio permanente per evitare nuovi attacchi. Infine è stata sporta formale denuncia per tentare di dare un volto a coloro che si sono divertiti a colpire un simbolo di devozione per i cittadini della zona.

Le reazioni, sui social, sono state di sdegno e di rammarico. Non è la prima volta che in provincia di Caserta si registrano attacchi alle immagini sacre. Solo qualche giorno fa un uomo di nazionalità indiana, probabilmente in preda a un raptus, aveva colpito a sprangate il crocifisso nella piazza di Carinaro per poi barricarsi all’interno del deposito di un bar. Prima ancora altri “blitz” blasfemi avevano interessato una statua raffigurante Giovanni Paolo II e, prima ancora, Padre Pio.

Commenti

blackindustry

Ven, 21/10/2016 - 16:56

Possibile che non ci sia nessun camorrista fedele a Cristo che la faccia pagare a tali infami?

ziobeppe1951

Ven, 21/10/2016 - 17:13

blackindustry ...16.56....business is business

Zizzigo

Ven, 21/10/2016 - 17:43

Troppe mele marce, nel cesto di mele marce. Bisogna vuotare il cesto!

routier

Ven, 21/10/2016 - 19:28

Gli iconoclasti sono sempre esistiti e lo scemo del villaggio è una figura insopprimibile e nefasta della società.

pier1960

Ven, 21/10/2016 - 20:00

se riuscite a liberarvi dai condizionamenti religiosi subiti da bambini e ragionate con mente sgombra, è evidente che ogni religione ha la presunzione di essere migliore delle altre, mentre siamo cattolici soltanto perchè nati in italia, ma sarebbe altrettanto normale essere musulmani se nati ad esempio al Cairo...

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Ven, 21/10/2016 - 21:17

...amputato un braccio alla statua che rappresenta il sacro cuore....Mxxxxxa un cuore (sacro o profano che sia) con un braccio? Ma è una cosa mostruosa!!! Povero Gesù a cosa lo avete ridotto!!!

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Ven, 21/10/2016 - 21:19

routier: anche i cristiani per i primi duecento anni furono iconoclasti. E anche i cristiani ortodossi lo furono nell'ottocento. E se sapessi in quante chiese furono distrutte statue ed effigi!

Martinico

Ven, 21/10/2016 - 23:07

Omar El Mukhtar non siamo più nel medio evo e neppure nell'ottocento. si presume che con gli anni si riesca ad essere anche più civili... ma questo non vale per tutti gli uomini disseminati nell'intero pianeta.

blackindustry

Sab, 22/10/2016 - 14:33

@MinchiarElCammellar Ti permetti di disquisire sul Sacro Cuore di Gesu', ma come ti azzardi cammelliere che non conosci sapone, pensa piuttosto al tuo Libraccio escreto dalla psicopatia del pedofilo che si violentava la sposa bambina di 6 anni acquistata al mercato, va'.