Varese, grida "vi ammazzo" e accoltella quindicenne

Uno sconosciuto avrebbe assalito la ragazzina brandendo un coltello. Fortunatamente colpita di striscio

Uno sconosciuto sulla cinquantina avrebbe aggredito con un coltello una 15enne in pieno centro a Varese. L’amica che era con lei si è allontanata per chiamare i soccorsi. La giovane è stata fortunatamente colpita di striscio. Secondo quanto emerso il fatto sarebbe avvenuto sabato sera, dopo mezzanotte, in via del Cairo a Varese, vicino alla Posta, poco fuori dalla zona pedonale. La vittima era in compagnia di una sua amica di 14 anni e insieme stavano aspettando la madre di quest’ultima che doveva arrivare a prenderle, dopo una serata passata in centro.

Durante l’attesa, come raccontato dalla 14enne alla Polizia, uno sconosciuto si sarebbe avvicinato alle ragazze e, impugnando un coltello seghettato, avrebbe urlato “Vi ammazzo”. Subito dopo l’uomo, probabilmente italiano, avrebbe accoltellato la ragazzina al viso, sotto l’occhio, e al braccio. L’amica invece è riuscita a scappare e a raggiungere un bar dove ha chiesto aiuto e chiamato le Forze dell’ordine. Una volante della Polizia e gli operatori del 118 a bordo di un’ambulanza hanno raggiunto il luogo dell’aggressione.

La vittima è stata soccorsa, medicata e accompagnata in ospedale, dove le sarebbero stati messi dei punti di sutura. Fortunatamente la giovane era stata colpita solo di striscio ed era anche lei riuscita a scappare all’assalitore. I poliziotti sono ora sulle tracce dell’uomo. Importante sarà la descrizione dell’aggressore che la 14enne riuscirà a fornire agli agenti.

Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Dom, 13/10/2019 - 17:07

Grazie ai buonisti e al boldrinpensiero stiamo progredendo....alla grande.

Ritratto di elkld

elkld

Dom, 13/10/2019 - 17:26

SICURAMENTE SARA’ UN ITALIANO IMPAZZITO E MALATO MENTALE!

Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Lun, 14/10/2019 - 01:30

Di notte tutti i gatti sono grigi, vedrete che si tratta di un pagatore di pensioni colorato...

Ritratto di giordano

giordano

Lun, 14/10/2019 - 09:08

Basterebbe una legge che abolisse l'infermità mentale, se fai del male da sano o da malato il male fatto non cambia, ergo, sei un criminale.

titina

Lun, 14/10/2019 - 10:27

Un malato mentale deve stare in manicomio: che differenza fa fra uno che ammazza per pazzia e un altro che lo fa con lucidità? Il risultato è sempre quello, dunque o galera o manicomio per proteggere i cittadini.