Con il velo integrale in Municipio, il sindaco caccia l'islamica

A San Vito il primo cittadino del Pd ha cacciato dal Consiglio dei ragazzi una donna albanese con il velo integrale che non voleva farsi identificare

Si sono vissuti momenti di tensioni ieri pomeriggio a San Vito, in provincia di Pordenone, dopo che una donna è entrata in consiglio comunale con il velo islamico integrale e si è rifiutata di farsi identificare.

Poco dopo le 18, racconta il Messaggero Veneto, nell'aula consiliare di Palazzo Rota ha fatto il proprio ingresso una donna che indossava il niqab, velo tipico delle donne musulmane che lascia scoperti solo gli occhi. In aula erano presenti un centinaio di persone fra studenti di elementari e medie, genitori e insegnanti. L'occasione era la prima seduta del "consiglio comunale dei ragazzi".

Il sindaco Antonio Di Bisceglie, del Pd, ha chiesto alla donna - che indossava anche lunghi guanti neri a coprire le mani - di mostrare il volto: "Queste sono le regole, o si identifica o esce, altrimenti sarò costretto a chiamare la forza pubblica". Uscita dall'aula la signora si è lasciata identificare, risultando una donna albanese residente in città e arrivata in aula poiché uno dei suoi figli era risultato eletto nel consiglio dei ragazzi. Tuttavia dopo questa procedura è riuscita a rientrare nella stanza, sempre a volto coperto.

E questa volta ha insistito per rimanere, nonostante i ripetuti inviti del sindaco. Che a un certo punto ha così deciso di sospendere la seduta definitivament, sia pure senza ricorrere all'allontanamento di forza della donna. "Non mi sembrava il caso - ha dichiarato il primo cittadino - di proseguire con quel tipo di tensione di fronte ai ragazzi. Ho cercato ripetutamente di utilizzare toni concilianti, ma la signora non ha voluto sentire ragioni."

Il gesto del sindaco, com'era prevedibile, ha raccolto anche il plauso dell'opposizione di centroedestra. Anche i carabinieri sono stati informati dell'episodio ed ora decideranno se adottare sanzioni nei confronti della donna albanese.

Commenti
Ritratto di italiota

italiota

Gio, 20/10/2016 - 11:49

qualcuno dovrebbe spiegare alla befana... che Carnevale viene a marzo

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Gio, 20/10/2016 - 11:51

Bravo Sindaco. Facciamoci rispettare almeno a casa nostra. E' opportuno farsi riconoscere. Se a questa gente non sta bene questo sistema, alzassero i tacchi e se ne andassero. Non li trattiene nessuno. ONORE.

moshe

Gio, 20/10/2016 - 11:52

... se il fatto è vero, complimenti al sindaco PD !

routier

Gio, 20/10/2016 - 11:58

Da un sindaco targato PD non se lo aspettava nessuno. Speriamo non gli arrivi una mozione di censura da parte dei "compagnucci".

blackindustry

Gio, 20/10/2016 - 12:04

Sempre concilianti e perbene... DOVEVANO BUTTARLA FUORI DI PESO E SCRAVENTARLA A TIPO MISSILE! Lo vogliamo capire o no che quella gente funziona cosi??? Hanno bisogno di segnali fortiiiiiii

michele lascaro

Gio, 20/10/2016 - 12:18

Felicitazioni vivissime al sindaco!

zadina

Gio, 20/10/2016 - 12:29

Il sindaco ha fatto benissimo questi di religione mussulmana sono dei fanatici che pretendono di imporre le loro assurde e retrograde regole religiose,a persone che anno altri culti religiosi diversi dal LORO credo, se non le piace il modo di vivere e comportarsi di noi cattolici possono tornare nei loro paesi di origine che nessuno li ha cercati e a nessuno dispiace per la LORO assenza, grazie e buon VIAGGIO

agosvac

Gio, 20/10/2016 - 12:43

Una volta tanto, un sindaco del Pd ha seguito le leggi italiane: nessuno si può recare in un luogo pubblico col viso coperto. Il fatto che, successivamente, la signora abbia insistito per restare col volto completo è indice del non interesse nell'integrarsi, pertanto andrebbe espulsa immediatamente.

ziobeppe1951

Gio, 20/10/2016 - 12:48

La sottomessa non può permettersi di spaventare i bambini

Ritratto di ezekiel

ezekiel

Gio, 20/10/2016 - 12:48

Attenzione, questa notizia potrebbe mandare in corto circuito elkid!

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 20/10/2016 - 12:49

E con la libertà della persona e la democrazia della presidenta,come la mettiamo??

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 20/10/2016 - 12:50

Leggo che chi ha commentato prima di me,la pensa allo stesso modo!!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 20/10/2016 - 12:55

La legge mi sembra chiara, e deve essere rispettata da tutti, dicesi TUTTI.

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 20/10/2016 - 12:58

Il sindaco e' un diessino anomalo, forse era un leghista spacciatosi per diessino.....

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Gio, 20/10/2016 - 13:05

A voi sfuggono sempre i dettagli importanti. Per legge è previsto il volto SCOPERTO per le esigenze di identificazione. Ad esempio un motociclista alla guida con tanto di casco integrale, viene fermato dalla Polizia DEVE scoprirsi il viso e farsi identificare. La signora, uscita dall'aula SI É FATTA IDENTIFICARE. Ovviamente scoprendosi il volto sia pure davanti a una poliziottA o altra funzionariA proposta! 2) La legge, una volta ssolto quanto al punto 1, prevede deroghe per coloro che si coprono il viso anche per motivi religiosi; 3) Il Sindaco, ben cosciente di questo, si è ben guardato dall'espellere la signora (dopo l'identificazione) e ha sospeso (definitivamente) la seduta!

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 20/10/2016 - 13:06

Doppi complimenti al sindaco,visto che è del PD. Ogni tanto,in casa dei sinistrati,c'è qualche neurone che funziona.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 20/10/2016 - 13:07

Può accadere anche questo. Quando il buon senso prevale sulla disciplina di partito.

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 20/10/2016 - 13:08

Risulta CHIARISSIMO a questo punto che l'unica arma che funziona con questi beduini è il BASTONE....la carota diamola ai CONIGLI italiani del governo che abbassano la testa di fronte ai musulmani.

Garganella

Gio, 20/10/2016 - 13:09

Conviene, dove cavolo sei?

Ritratto di Svevus

Svevus

Gio, 20/10/2016 - 13:14

Se non accetta le leggi, le tradizioni, le usanze italiane buttatela fuori dall' Italia con la forza e inviatela su un barcone in aRabbia Saudita !

Ritratto di Svevus

Svevus

Gio, 20/10/2016 - 13:20

duemila anni non serviranno per integrare questi....

petra

Gio, 20/10/2016 - 13:28

Bravo solo a metà, il sindaco. Infatti la donna è rientrata a volto coperto, come voleva lei. Mi chiedo come mai in Francia, a Nizza, due vigili hanno fatto spogliare in spiaggia una donna che indossava il burkini, lasciandola in reggiseno e noi non riusciamo a nemmeno a farle "denudare" il viso? Perchè a noi non ci fila nessuno? Il sindaco, invece di sospendere l'assemblea, avrebbe dovuto pretendere che la donna rimanesse a volto scoperto durante la riunione oppure farla uscire dalla stanza.

petra

Gio, 20/10/2016 - 13:32

Se la legge non è chiara sul punto, modifichiamola!

Iacobellig

Gio, 20/10/2016 - 13:36

HA FATTO BENE IL SINDACO. QUESTA GENTAGLIA VADA VESTITA COME VUOLE A CASA PROPRIA. IN ITALIA SI FACCIA RISPETTARE LE LEGGI.

steacanessa

Gio, 20/10/2016 - 13:37

Fora dai ball!

Malacappa

Gio, 20/10/2016 - 13:46

Un bravissimo al sindaco adesso pero' dovra' cambiare partito perche' una persona con cervello e patriotismo nel PD non puo' stare.

elalca

Gio, 20/10/2016 - 13:56

omar el somar: a cuccia!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 20/10/2016 - 13:58

@petra:...CONCORDO!

scorpione2

Gio, 20/10/2016 - 14:15

due settimane fa',alla esselunga cassala entra una donna coperta fino agli occhi in compagnia di una donna un po' anziana milanese e standole un po' vicino ho sentito che la chiamava mamma,morale anche le italiane si convertono in quella religione.

chebarba

Gio, 20/10/2016 - 14:23

io continuo, inutilmente, a chiedere come un paese civile possa aver tollerato e tollerare un simile abominio contro l'essere umano, donne in particolare. Non è un simbolo religioso, questo si è chiarito ma culturale che nulla ha a che vedere con la modestia ma rappresenta il potere del maschio sulla femmina, viola le norme dello stato sulla sicurezza pubblica e quelle morali sul rispetto all'essere umano.

chebarba

Gio, 20/10/2016 - 14:26

Omar El Mukhtar il motociclista a viso coperto non può circolare se non in moto,quando scende e soprattutto quando cammina in strada entre in ufficio pubblico o anche privato lo fa senza casco, non solo perchè lo chiede la legge ma per banale educazione.....

chebarba

Gio, 20/10/2016 - 14:34

a me le convertite fanno ancora più pena, sai un conto è che ci sei nata in quella cultura, un conto che ti converti, avendo a disposizione credi più elevanti per lo spirito, magari bigiando da piccola il catechismo e insultando i religiosi, poi per colmare il vuoto esistenziali prendi la prima cosa che capita, (islam, scietology, droga)o peggio ancora ti converti per "amore" per non rimaner sola, altro vuoto esistenziale da riempire, sono infinitamente triste

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 20/10/2016 - 14:41

penso che quella donna, come molte altre, sia montata da gente come Omar che conoscono a menadito le leggi ed allora se ne approfittano cercando di forzare con la loro arroganza. Qui mi sa che si sono presentati stranieri che per lavoro sono tutti i santi giorni davanti un libro di codice penale e civile, sapendo che la maggioranza di noi non ci capiamo nulla di codici e codicilli e quindi pretendono quello che per noi non è normale, ma è difeso dalla legge. Hanno sempre un paragone, come il caso esposto da Omar del motociclista col casco, la scusa che anche le suore cristiane vestono coperte (non in questo caso perchè copriva anche il viso) e via così. Basta vedere in tv dei loro esponenti. Ci combattono prima con le nostre leggi e poi con l'aggiunta delle loro leggi che piano piano noi concediamo.

Ritratto di nando49

nando49

Gio, 20/10/2016 - 14:51

Un esempio per tutti gli altri amministratori. Se non c'è "integrazione" questa gente va rimpatriata.

vottorio

Gio, 20/10/2016 - 15:07

il "buonismo diffuso" consente a questa "gentaglia" di mettere in atto continue provocazioni.

chebarba

Gio, 20/10/2016 - 15:12

sempre per omar, indossare il casco quando si guida un motociclo lo impone la legge di questo stato a tutela della vita del conducente, come i seggiolini per bambini, cinture di sicurezza eccecc ha presente la stessa legge che in questo stato riconosce pari dignità e diritti a chi è nato maschio e a chi è nato femmina.

chebarba

Gio, 20/10/2016 - 15:15

do-ut-des, non conoscono la legge a menadito girano le cose come gli fa comodo confidando nell'ignoranza altrui che credono pari alla propria, come quell'imam che postò la foto di suore al mare fuori contesto senza sapere che le religiose, che comunque non sono donne "comuni" ma hanno intrapreso uno speciale cammino di fede, quando vanno al mare indossano il costume, intero.

chebarba

Gio, 20/10/2016 - 15:18

per do-ut-des, non conoscono la legge a menadito girano le cose come gli fa comodo confidando nell'ignoranza altrui che credono pari alla propria, come quell'imam che postò la foto di suore a passeggio al mare fuori contesto senza sapere che le religiose, che comunque non sono donne "comuni" ma hanno intrapreso uno speciale cammino di fede, quando vanno al mare indossano il costume, intero.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 20/10/2016 - 15:22

@do-ut-des:...concordo!

buri

Gio, 20/10/2016 - 15:27

l'arroganza dei musulmani è senza limiti, vengono qui senza essere stati invitati e pretendono di imporci le loro regole. leggi, costumi e usanze

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 20/10/2016 - 15:31

@chebarba 14:23....Questo "abbigliamento" per loro è un simbolo religioso,che ostentano!!La sbandierata "laicità"(su cui sono d'accordo) dello Stato Italiano,non esclude, per ragioni "politicamente corrette",tutti i portatori di simboli religiosi,come copricapi di varia natura,o usanze(alimentari e non),non conformi alla nostra cultura millenaria.Questi continuano indisturbati,a muoversi all'interno delle nostre scuole,della società(con tutte le pretese del caso),e in nome della "laicità", consentiamo"teorie"/sperimentazioni aberranti come il "gender",l'omosessualità,lo sfascio della famiglia,aborto,uteri in affitto o comodato,con il placet della maggioranza degli italiani,viste come la massima espressione di laicità consentita a noi Italiani DOC!!

Blueray

Gio, 20/10/2016 - 16:22

A mio parere sono tutte cose orchestrate a scopo puramente ed esclusivamente provocatorio da frange islamiche integraliste. Bene ha fatto il sindaco a sospendere la riunione data l'insistenza della donna a parteciparvi con il velo integrale, perché così non ha raggiunto il suo scopo.

titina

Gio, 20/10/2016 - 16:44

la sanzione giusta sarebbe: se non ti sta bene la nostra legge ritorna in albania, dove sarai a tuo agio. Un applauso al sindaco.

dakia

Gio, 20/10/2016 - 16:47

Decideranno? Ma signori carabinieri neppure voi fate rispettare la legge italiana? Essa recita che non si può circolare a viso coperto, allora che facciamo, figli e, figliastri che saremmo sempre noi?

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Gio, 20/10/2016 - 17:00

Certo che i Carabinieri DEVONO adottare delle sanzioni, altrimenti si configura il reato di "Omissione di atti d'Ufficio. Art. 328 c.p." Forza Carabinieri, fate il vostro dovere e che sia da esempio a questi arroganti di musulmani!

alpeso

Gio, 20/10/2016 - 17:39

Il PD sta comprendendo che con le politiche di integrazione forzata adottate dal suo partito, e con l'aria che tira in questo momento, si perdono le elezioni, e addio...poltrona!!!

Piut

Gio, 20/10/2016 - 17:41

Ne ho vista una integrale anche l'altro giorno a Milano...l'ho fulminata con gli occhi...le avrei anche detto di scoprirsi ma non e' compito mio farlo, anche perché molto probabilmente mi sarei beccato una denuncia in questo paese di buonisti e imbecilli! comunque andava espulsa a mio avviso e la sospensione della seduta e' stato l'ennesimo cedimento nei confronti di una cultura e di una religione becere e retrograde...

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 20/10/2016 - 18:11

@Piut:...anche io ,recentemente,in un NOTO supermercato,svoltando una corsia(ero in compagnia di mia figlia),mi sono trovato davanti,con un certo spavento(sopratutto mia figlia...),due TIPE,bardate in questo stesso modo...Mi sono recato al "punto assistenza",ho reclamato,...:"abbiamo chiamato i Carabinieri",....Sono rimasto in attesa,il personale del supermercato,addetto alla "sicurezza",passeggiava come al solito(vedendole e facendo finta di NIENTE....),Carabinieri?...Nisba!,.....e quelle con il loro seguito,se ne sono andate da sole.....!!!E' inutile,se non ci saranno delle SOMMOSSE pesanti,la musica non cambierà!!!

fifaus

Gio, 20/10/2016 - 18:11

E' chiaro l'intento provocatorio della maomettana. E non è che l'inizio..il sindaco ha agito correttamente, senza trascendere

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 20/10/2016 - 18:22

qualche rarità nel PD si trova...

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 20/10/2016 - 18:25

italiota per me sei proprio un idi.ota, sei mai stato in un paese del sud come la Sicilia? vedrai donne anziane coperte dalla testa ai piedi come questa musulmana , poi guarda un film anni 50 girato in Sicilia e ti renderai conto che hai scritto una kazzata, poi basta vedere le suore dimmi se riesci a vedere i capelli alle suore, perchè se li coprono? Lo disse Gesù? dove?

MEFEL68

Gio, 20/10/2016 - 18:26

@@@Omar El Katarr- Devi capire due cose: 1) Se una donna occidentale vuole andare in un paese islamico deve le donne DEVONO andare(alla faccia della libertà)con il velo, deve coprirsi anche lei. Non le basta farsi identificare mostrando i documenti. 2) Se io voglio andare in un posto dove è d'obbligo l'abito da sera mi devo mettere un abito di questo tipo. Non posso andarci con il maglione perchè sono un tipo sportivo e se non voglio adeguarmi, non ci vado. E' giusto?

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 20/10/2016 - 18:28

italiota per me sei proprio un idi.ota, sei mai stato in un paese del sud come la Sicilia? vedrai donne anziane coperte dalla testa ai piedi come questa musulmana , poi guarda un film anni 50 girato in Sicilia e ti renderai conto che hai scritto una kazzata, poi basta vedere le suore dimmi se riesci a vedere i capelli alle suore, perchè se li coprono? Lo disse Gesù? dove??.

Ritratto di gino5730

gino5730

Gio, 20/10/2016 - 18:30

I miei vivi complimenti ad un sindaco che ha semplicemente applicato la legge italiana,cioè che tutti devono essere immediatamente identificati.Temo che qualche magistrato zelante lo indagherà per razzismo

PerQuelCheServe

Gio, 20/10/2016 - 19:06

Bene.

Daltronde

Gio, 20/10/2016 - 19:08

Grazie Sindaco ma andava portata in Questura! #IovotoNO

Ritratto di il navigante

il navigante

Gio, 20/10/2016 - 19:13

Queste donne sono solo delle povere ignoranti, ed è giusto dirglielo! Nessuna Religione invita la donna a nascondere il suo viso!

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Gio, 20/10/2016 - 19:13

Avete capito che pretende Somar il beduino? Che le donne possano andare vestite come delle povere mummie e possano essere identificate solo da un funzionario di polizia donna! Non dobbiamo permettere alla nostra società che si riduca così a causa di questi retrogradi e dei loro amichetti difensori d'ufficio di sinistra, costi quel che costi!

Ritratto di gloriabiondi

gloriabiondi

Gio, 20/10/2016 - 19:48

Un sindaco giusto, intelligente, un'anomalia nel PD, temo che gliela faranno pagare. I carabinieri decideranno inutilmente se applicare sanzioni, ci penserà il solito magistrato di parte a giustificare con la libertà di culto, il comportamento della mussulmana la cui presenza in burka offende le donne italiane che hanno lottato per la libertà e la parità di diritti. Sveglia!

diwa130

Gio, 20/10/2016 - 19:53

@Omar El Mukhtar - La legge deve leggerla bene. L'art. 5 della Legge Reale recita: È vietato prendere parte a pubbliche manifestazioni, svolgentisi in luogo pubblico o aperto al pubblico, facendo uso di caschi protettivi o con il volto in tutto o in parte coperto mediante l'impiego di qualunque mezzo atto a rendere difficoltoso il riconoscimento della persona. E' vietato prendere parte vuol dire una azione continuata. Il sindaco ha evitato di continuare polemiche di fronte ai ragazzi, ma c'erano tutti gli estremi del reato per cui la legge prevede anche pene detentive. La signora ha mostrato scarso rispetto per la collettiva' e rovinato un riunione di tante persone. Se si vuole rispetto bisogna come minimo dimostrare rispetto specialmente se si e' ospiti di un altro paese. Se non vuole rivelare il suo volto non vada a queste riunioni, non entri in un negozio o altro luogo pubblico.

unz

Gio, 20/10/2016 - 20:00

il fine ultimo è islamizzazione di tutti o tolleranza a pagamento: queato prescrive il corano

tRHC

Gio, 20/10/2016 - 20:04

Garganella:Conviene interviene con le sue minkiate solo durante l'ora di lavoro!!! Cordialita'

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 20/10/2016 - 20:09

@chebarba - E' inutile parlare con Omar, lui è un integralista, darà sempre torto a noi e giustificherà ogni atto dei suoi eroi, anche quelli che sgozzano gente innocente. Sono fatti così.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Gio, 20/10/2016 - 20:48

zanzaratigre + che barba: come ti sbagli!!! Dietro ogni legge c'è una ratio! Se io viaggio con un grosso martello in auto e mi ferma la polizia ho due possibilità: o dimostro che il martello mi serve per il lavoro, e allora è ammesso che me lo porti dietro oppure non lo dimostro e allora mi becco una denuncia per possesso di arma impropria! Ora la copertura del viso della signora o poteva essere dettata dalla volontà di non essere identificata oppure da motivi religiosi. Dal momento che si è fatta identificare cade la prima possibilità e rimane in piedi solo la seconda. Per cui la legge prevede una deroga.

Nonmimandanessuno

Gio, 20/10/2016 - 20:48

Bravo. Prenda il posto di Alfano.

Ritratto di pravda99

pravda99

Gio, 20/10/2016 - 20:55

A coloro che si complimentano e si sorprendono del sindaco PD: Siete dei poveretti. Siete talmente poveretti da pensare che chi e` estraneo ai deliri del vostro manipolo caricatura del KKK, sia favorevole all'Islam e ai suoi deliri. Siete talmente ottusi e con la mente a senso unico da credere che un atteggiamento da KKK oltranzista alla Salvini (che Allah lo abbia in gloria) non puo` portare che all'esasperazione delle tensioni, e addirittura avvantaggiare chi si sente "vittima". Invece c'e` una sola guida: essa si chiama LEGGE. La LEGGE e` quella cosa che vige in uno Stato di Diritto. Certo, voi siete invece contro la LEGGE, contro la Magistratura, contro lo Stato, perche' vi impediscono di fare i vostri comodi negli altri campi, proprio come il vostro Idolo e Padrone, che sempre ha predicato contro "lacci e lacciuoli", e in favore di quello che lui chiama liberalismo, intendendo impunita`. Non avete la credibilita` ne' la dirittura morale per complimentarvi col sindaco PD.Amen.

mariolino50

Gio, 20/10/2016 - 21:00

Omar El Mukhtar Non mi pare sia così, per noi è vietato sempre, perchè devi essere identificabile anche a distanza, ovvero con telecamere o simili, e allora poichè la legge è uguale per tutti, deve valere anche per voi. Noi ci copriamo per forza dalle vostra parti, qui dovrebbe essere il contrario, il rispetto dovrebbe essere a 360 gradi, se poi cè qualcuna che di sua volontà , va in giro come uno zombie, vuol dire che si è bevuta il cervello, ma la cosa la allargherei di più.

AndyCorelli

Gio, 20/10/2016 - 21:37

@ Omar, a lei invece SFUGGE che la signora deve farsi identificare da un pubblico ufficiale, anche se MASCHIO sennò sono cavoli suoi...In Italia non può esistere la discriminazione fondata sul sesso!!STUDI!

Ritratto di il navigante

il navigante

Gio, 20/10/2016 - 21:40

2°invio) Questa donna è una ignorante, perché nessuna Religione obbliga la donna a coprisi il volto.

Ritratto di V_for_Vendetta

V_for_Vendetta

Gio, 20/10/2016 - 22:11

grande!!!! dovrebbero fare tutti cosi', rispediamo tutti sti beduini da dove sono venuti, NON LI VOGLIAMO!

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Gio, 20/10/2016 - 22:42

MEFEL. non è giusto affatto! Quando si va in una paese, un qualsiasi paese, si devo no rispettare le leggi dello Stato in cui è costituito. Tutto il resto è fuffa. Tant'è che ci sono paesi musulmani in cui le donne devono coprirsi e altre dove fanno tranquillamente il bagno in bikini! In Italia la legge di andare a viso scoperto è fatta per permettere l'identificazione (altrimente a cosa servirebbe). E fatto salvo tale fine poi ci sono tante deroghe. Tra cui quella religiosa.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Gio, 20/10/2016 - 22:45

AndyCorelli: e allora mi dica perché sua moglie o sua figlia non possano essere perquisite da un funzionario maschio ma solo da una funzionaria femmina. Inoltre qui parliamo di una persona che proprio in quel preciso luogo ERA COMUNQUE STATA IDENTIFICATA!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 20/10/2016 - 23:04

ve l'ho detto, Omar continua a citare leggi e leggi. Vogliono combatterci con le stesse nostre armi a disposizione, soltanto che noi non passiamo il tempo a leggerci il codice civile, loro sì. E' certo come fanno avere supremazia e se manca qualcosa l'aggiungono e se lo fanno votare. Andando avanti così, concederanno per legge che tutte le donne dovranno mostrarsi con un velo in testa prima di uscire di casa. Noi candidamente ce la prendiamo con nonchalance, ma questi fanno sul serio. Infatti il sindaco avrebbe dovuto saperlo e cacciarla se esiste un articolo che glielo avrebbe permesso. E qual è l'articolo? Hehe, Omar e quelli come lui, li sanno tutti, i nostri amministratori e la maggioranza degli italiani no.

il_viaggiatore

Ven, 21/10/2016 - 09:28

Il fatto è che le donne bardate in quella maniera fanno semplicemente schifo, ma non dal punto di vista fisico, ma dal punto di vista etico e religioso. Negare il corpo significa negare il creato di Dio. Ma d'altra parte, ragionare con uno che ripete una litania a memoria senza farsi neanche due domande e ritiene che a 5 anni una bambina possa essere venduta per sposa non vale neanche la pena.

chebarba

Ven, 21/10/2016 - 09:39

Omar El Mukhtar non nascondiamoci dietro un dito ..non per insistere ma la faziosità mi dà fastidio l'esempio del martello non calza, non basta che si dimostri che si usi per lavoro ma secondo la legge deve essere trasportato con le dovute cautele e motivazioni. Faccio un esempio decreto penale di condanna per macellaio che teneva coltelli nel furgone, non in macelleria, senza essere chiusi a chiave all'interno di adeguato contenitore per il trasporto, veniamo alla perquisizione o meglio ispezione, è fatta per motivi di sicurezza e la fa in genere ma non necessariamente una donna poichè invasiva,diverso è il caso del medico, infermiere ecc che esercita la propria professione che uomo o donna visita indifferentemente uomini, donne, bambini.

chebarba

Ven, 21/10/2016 - 09:43

siamo in Italia nessuna norma impone di coprirsi alle donne ci sono leggi dello stato,sicurezza, di tutela della dignità del singolo,norme sociali etiche e morali che pretendono il contrario, ora un frainteso senso del rispetto e per certi versi un razzismo a contrario della sinistra radical chic ha tollerato troppi comportamenti a questo contrario che hanno ostacolato l'integrazione e il rspetto reciproco, mancanza di rispetto per questo paese, la sua storia, i suoi cittadini, che oggi porta, purtroppo, a rendere tutti noi molto meno tolleranti

chebarba

Ven, 21/10/2016 - 09:49

ad esempio trovo sciocco e illogico il comportamento dei genitori di un bimbo islamico della classe di mio figlio, bimbo vispo e grazioso a vederlo, ma nessuno ha avuto la possibilità di "conoscerlo" ho visto sua mamma solo il terzo giorno di scuola, con solo la testa coperta, con la quale ho avuto modo di scambiare gradevolmente qualche parola, poi è sparita dalla faccia della terra, viene solo il babbo che non da confidenza a nessuno e invitato a feste non abbiamo avuto il piacere di condivdere la compagnia del bambino, problema non avuto con altri bimbi della classe, cinesi, vietnamiti, russi, romeni, ecc ecc se questo è il concetto di integrazione e condivisione...

Ritratto di Turzo

Turzo

Ven, 21/10/2016 - 10:24

@ OMAR EL MUTANDAR: noi ITALIANI una donna vestita vestita così non la vediamo neanche a carnevale! Se non vi conviene potrete sempre ritornare da dove siete venuti, non credo che alla mecca mi sia consentito girare con un crocifisso appeso la collo, quindi....

chebarba

Ven, 21/10/2016 - 10:24

Omar El Mukhtar - il problema non è il bagno in bikini esistono costumi sobri e adeguati alla situazione, e poi forse solo in giordania è ancora astrattamente possibile,non le sono giunte le eco del proteste delle donne in iran ecc ecc, ora che i paesi in guerra subiscano un arretramento culturale lo posso ben comprendere ma una volta emigrati qui alla ricerca di una vita "migliore" fatico a comprendere come non possa essere socialmente e culturalmente più aperta e in evoluzione rispetto a certe barbarie anacronistiche in questo secolo soprattutto a tutela delle donne e delle bambine

chebarba

Ven, 21/10/2016 - 10:27

mi correggo a tutela dell'entità della donne e delle bambine e della loro libera determinazione poichè voi avete in animo di tutelarle come esseri inferiori e incapaci e l'unica cosa che vi interessa è la sfera sessuale, per un malinteso senso dell'onorabilità e del sesso, del resto non vi importa e non ditemi che la società occidentale è corrotta, poichè gli eccessi del mondo dello spettacolo non coinvolgo tutto il mondo femminile, fatto di madri, mogli, lavoratrici, politiche, professioniste, artiste ecc e tutti i ruoli che le donne ricoprono

Ritratto di gianky53

gianky53

Ven, 21/10/2016 - 11:03

Omar La Mucca ti ritieni furbo, sei solo una cialtrone maomettano. Quel "si devo no" (22:42) l'hai fatto apposta per far credere di dire una cosa mentre intendi il contrario... Tipico di voi dissimulatori, come ben vi insegna il vostro libraccio di istruzioni (e distruzioni). La finta suora mascherata albanese che va all'assemblea pubblica, in Italia, bardata come una pagliaccia nera ha già dimenticato che al suo paese sotto il comunismo ateo di Hoxa il suo allah non glielo permettevano neanche di sfiorare con il pensiero. Chiaro il suo intento provocatorio. Fa parte del vostro DNA.

Abraracourcix

Ven, 21/10/2016 - 11:11

Ok, ma una roba del genere merita un articolo in un giornale a diffusione nazionale?