Venezia, crociata del sindaco Brugnaro contro le biciclette selvagge

Il primo cittadino di Venezia lancia una crociata contro parcheggi selvaggi e corse sulle aree pedonali: "Basta cartelli e richiami, ora procediamo con multe e rimozioni"

Il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro dichiara guerra alle biciclette selvagge e lo fa con le armi più tradizionali: multe e rimozioni.

Il primo cittadino del capoluogo lagunare, spiega La Nuova Venezia, ha annunciato un vero e proprio giro di vite contro le scorribande su due ruote fra le calli veneziane e per le vie del centro di Mestre.

"Adesso basta fischietti e richiami dei vigili a chi non rispetta le regole, ora torniamo a fare multe - ha tuonato - non è più accettabile il via vai di biciclette in piazza Ferretto e nelle zone pedonali del centro di Mestre. Come non è più tollerabile il parcheggio selvaggio delle bici dove capita: abbiamo messo gli stralli, ora passiamo alle multe e alle rimozioni. Chi infrange il regolamento è avvisato".

Non sarà più possibile, dunque, lasciare la bicicletta legata a un qualsiasi palo con catena e lucchetto, un po' dove capita. Come siamo spesso abituati a vedere in tante città italiane.

Saranno varate anche nuove misure per la rimozione delle biciclette abbandonate da tempo in mezzo alla strada e introdotte nuove sanzioni (di 25 euro) per gli amanti delle due ruote che attraverseranno le aree pedonali senza staccare i piedi dai pedali.

Commenti
Ritratto di tangarone

tangarone

Gio, 26/10/2017 - 13:13

E del viavai di clandestini, zingari, pushers, che ne vogliamo fare?

cgf

Gio, 26/10/2017 - 13:17

gli va anche bene, potranno staccare i piedi dai pedali e poter ugualmente attraversare la zona, altrove nemmeno quello, passi con la bici portata a mano? altro che 25 euro di multa!!

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Gio, 26/10/2017 - 13:41

"Non sarà più possibile, dunque, lasciare la bicicletta legata a un qualsiasi palo con catena e lucchetto, un po' dove capita": E' un favore alle "risorse" boldriniane che così avranno maggiori opportunità per dotarsi di bicicletta.

frabelli1

Gio, 26/10/2017 - 14:13

FINALMENTE!!!! Che altro aggiungere? Questi ciclisti che viaggiano sui marciapiedi incuranti dei pedoni che devono essere veloci a scansaarsi per non essere investiti. Ciclisti che incuranti degli incroci, passano senza guardare i semafori, non parliamo dei segnali stradali come precedenza o Stop. Per loro non esistono. Ora viaggiano anche sule tangenziali, tanto sono sicuri di farla sempre franca, nessuno li controlla. Non piangiamo se poi un ciclista verrà investito. Da subito personalmente sarò dalla parte dell'automobilista e MAI del ciclista.

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Gio, 26/10/2017 - 14:13

Multe si (la "palanca" come deterrente dovrebbe funzionare) ma anche il sequestro della bici a chi gira dove non deve. Ma chi provveddera' alle multe? Ultimamente diventa rischioso anche per i vigili "comunicare" con certi energumeni spesso agressivi.

Tarantasio

Gio, 26/10/2017 - 14:27

chi usa l'automobile (a parte il lavoro)è uno che guarda la tv, pensi che non ci sia nesso tra questi due vizi?

petra

Gio, 26/10/2017 - 14:28

Era ora. Un po' di severità per favore, ma sul serio e possibilmente senza improvvisazione, ma che sia ponderata e conseguente.

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 26/10/2017 - 14:29

---questi sindaci fasciodestricoli sembrano tutti uguali--sfornati in serie con la carta copiativa---a pontida c'è un campione che è riuscito a partorire una legge che riserva dei parcheggi auto in città solo alle neo mamme--rigorosamente italiane ed etero---in barba alle più elementari regole costituzionali--anche salvini non è riuscito a trattenere un principio di conato di vomito--qui a venezia invece --il campione di turno ostacola la mobilità in bici(quando al contrario dovrebbe invadere la città con rastrelliere) ed incentiva di fatto l'uso dell'auto e particelle di particolato annesse--pure per andarsi a comprare le siga dietro l'angolo--questi tizi hanno scambiato il ruolo di sindaci con quello di maldestri vigili urbani--swag

MARCO 34

Gio, 26/10/2017 - 14:35

Perfettamente d'accordo con frabelli1. Anche nelle città dove vivo succedono le stesse cose: non osservano la segnaletica, attraversano sulle strisce pedonali in sella, circolano nelle zone pedonali e così via. Questa mattina mentre accompagnavo mio nipote a scuola mi sono fermato davanti alle strisce pedonali per far passare alcuni pedoni, quando un ciclista, che aspettava su marciapiedi, è salito in sella per attraversare sulle strisce. Ben vengano le multe anche per questi veicoli, perché tali sono.

Ritratto di 98NARE

98NARE

Gio, 26/10/2017 - 15:00

SIG.R. SINDACO, "RIMUOVA" TUTTI I VENDITORI ABUSIVI CHE CI SONO A VENEZIA CHE ROVINANO I VENEZIANI ONESTI CHE LAVORANO. E' INUTILE SANZIONARE CHI TANTO NON PAGHERA' MAI LA SANZIONE. BUTTATE LE BICI NEL CANALE O FONDETELE E FATECI UNA STATUA . e soprattutto faccia il SINDACO......

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 26/10/2017 - 15:14

@tangarone - quelle sono le "loro" biciclette, quelle che rubano e utilizzano nei loro "lavori".

petra

Gio, 26/10/2017 - 15:38

I cicli sui marciapiedi, a zig zag tra i pedoni sono pericolosi, quelli che traversano di scatto la strada solo perchè ci sono le strisce pedonali, ma con tanto di semaforo rosso, ti fanno venire il batticuore. Per non parlare dei posteggi disordinati distribuiti in ogni dove. Ben venga la bici al posto dell'auto, ma con ordine. E questo è compito dell'amministrazione comunale.

KARLO-VE

Gio, 26/10/2017 - 16:46

Stordito di un sindaco, come le fai le multe alle bici in divieto di sosta, metti il vigile a piantonare ogni bici fino a quando arriva il proprietario?

Ritratto di tomari

tomari

Gio, 26/10/2017 - 17:22

elkid, meglio fasciodestricoli che cumunistfascistoidi! Ma continui a farti le canne ho ingozzi litri giornalieri di vodka...

ziobeppe1951

Gio, 26/10/2017 - 20:21

A Montevecchia hanno le rastrelliere umane... ai sinistricoli piace così