Venezia, pirata della strada investe coppia sulle strisce: morta 28enne, compagno ferito

L'investitore, un 24enne, è tornato a piedi sul luogo dello schianto, confondendosi tra i curiosi. Scoperto dai carabinieri a causa del suo nervosismo, ha ammesso le sue responsabilità

Tragedia in provincia di Venezia. Una 28enne, Elena Boscolo, è stata travolta e uccisa da un'auto pirata mentre con il fidanzato stava attraversando la strada sulle strisce pedonali a Sottomarina di Chioggia. Il ragazzo è ricoverato in ospedale. L'investitore, un 24enne, è tornato a piedi sul luogo dello schianto, confondendosi tra i curiosi. Scoperto dai carabinieri a causa del suo nervosismo, ha ammesso le sue responsabilità: denunciato per omicidio stradale e omissione di soccorso.

Il fidanzato ha riportato alcune fratture alle gambi, non gravi. Intanto, il responsabile dell'incidente ha spiegato di essere fuggito in preda alla paura.

Commenti

Ernestinho

Dom, 25/12/2016 - 21:28

Ci sono validi motivi per non sbatterlo in carcere?

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Dom, 25/12/2016 - 22:34

Colui il quale non sa assumersi le proprie responsabilitá é un peracottaro ed un quaquaraqua.

nunavut

Dom, 25/12/2016 - 22:38

Nome e cognome come per i poliziotti di Sesto San Giovanni anche se é Italiano, quello che vale per uno vale per l'altro e anche per i giudici che pronunciano le sentenze giuste o sbagliate.Buon Natale a tutti senza distinzione.

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 26/12/2016 - 00:00

Tanto ormai il QUOTIDIANO, insegna che NON ti succede niente, che c'è sempre un "giudice" che giustifica il tuo comportamento e la storia finisce a TARALLUCCI e VINO!!! VIVA L'Itaglia!!! AMEN.

Ernestinho

Lun, 26/12/2016 - 08:22

Basta con questa carneficine sconsiderate! Pene esemplari per i responsabili! Sulle auto non si corre, specie nei luoghi abitati! Tutti noi ci accorgiamo che le norme stradali non vengono mai osservate!

Ernestinho

Lun, 26/12/2016 - 08:24

Basta con questi omicidi stradali, specie nei luoghi abitati. E' l'ora di usare maggiori controlli e la massima severità, anche quando non succedono incidenti. Bisogna prevenire al massimo!

vince50

Lun, 26/12/2016 - 09:34

Non mi sento di condannare nessuno so non a conoscenza dei fatti.Che in alcuni casi si guida distratti ecc non ci sono dubbi,cosi come non ci sono sul fato che molti pedoni e ciclisti sono strafottenti e arroganti.Se l'automobilista deve assumersi le proprie responsabilità,lo facciano anche tutti gli altri.

il sorpasso

Lun, 26/12/2016 - 09:47

In galera per almeno 50 anni poi si vedrà.

flip

Lun, 26/12/2016 - 10:18

ma perché non vengono messi dei rallentatori, ad altezza crescente, prima dei passaggi pedonali? Si potrebbe anche studiare un qualche cosa, a 2-3metri dalle strisce, che si alza automaticamente di 30-50 cm e di un buon spessore quando la velocità del mezzo supera un certo limite (basso)

Linucs

Lun, 26/12/2016 - 11:47

Galera agli assassini e bla bla bla, ma già che ci siamo potremmo levare un po' di buche dalle strane in modo che la gente normale non sbandi andando a 30 all'ora.

Ritratto di cicciomessere

cicciomessere

Lun, 26/12/2016 - 12:00

Se si sbattessero in galera, tutti gli Italiani che guidano come criminali , non basterebbero il doppio delle carceri attuali . Personalmente, per certi comportamenti al volante , sarei propenso alla giustizia sommaria ed immediata . E Buon Natale .

un_infiltrato

Mar, 27/12/2016 - 04:48

Finalmente abbiamo la Legge che punisce l'omicidio stradale. Domanda: ma quanti se ne devono ammazzare in sequenza per meritare un soggiorno nelle patrie galere che superi le ventiquattr'ore?