Ventimiglia, migranti assaltano treno merci diretto in Francia

Un gruppo di migranti ha assaltato e distrutto un treno merci in partenza per la Francia.

Ventimiglia - Un "assalto alla diligenza" in piena regola. Soltanto che dentro quei vagoni non ci sono lingotti d'oro e neppure il denaro di qualche banca, ma un bene ancora più prezioso: l'Europa.

Alcune decine di stranieri - il numero preciso non si conosce ancora - hanno così danneggiato diverse carrozze telefonate di un treno merci, in sosta al binario 22 del Parco Roja, di Ventimiglia, con un unico obiettivo: raggiungere la Francia. Il convoglio, infatti, sarebbe partito, da lì a poco, in direzione del confine. Dunque, dopo aver aperto un varco nella carrozza, uno per uno i migranti sono entrati, nascondendosi tra la merce stoccata. Pensavano di farla franca, ma il personale delle Ferrovie non si è fatto cogliere impreparato e a un controllo dei container - sembra che ci fossero anche delle cisterne di gas - si sono accorti che il telone di alcuni vagoni era stato manomesso.

A quel punto, dopo essersi accorti della presenza degli stranieri, hanno chiamato la polizia. Allontanare i migranti dalle carrozze non è certo stata un'impresa facile, tanto che i tecnici sono stati costretti a staccare i vagoni interessati per isolare i migranti che non volevano scendere. Assalti di questo genere si ripetono ormai sempre più spesso. La scorsa settimana, addirittura, una donna impiegata come "formatrice" dei treni merci, è dovuta scappare, barricandosi in ufficio, dopo essere stata insultata e minacciata da un gruppo di stranieri che non voleva andarsene dall'area interdetta al pubblico. Un episodio quest'ultimo che aveva indotto le Ferrovie a contattare il Prefetto sollecitando una riunione tecnica di coordinamento. Ma evidentemente, a poco è servito. Il fatto è che il centro di accoglienza migranti gestito dalla Croce Rossa sorge nell'area delle Ferrovie che ospita il Parco Merci. Ai migranti, dunque, basta scavalcare una rete o passare attraverso una fenditura del reticolato per raggiungere indisturbati i treni.

Commenti

dagoleo

Mer, 23/08/2017 - 11:15

Le risorse della Sboldracchia. Magnifico.

Ritratto di nando49

nando49

Mer, 23/08/2017 - 11:18

Tentativo vano. La Francia non è l'Italia. Ce li spedira indietro in men che non si dica. Così il Papa,la Boldrini,Alfano, Gentiloni ecc...sono contenti.

lividanddisgusted

Mer, 23/08/2017 - 11:37

TASER E GAS PARALIZZANTE. AMMANETTATI E INCATENATI PER LE CAVIGLIE (si fa in USA, basta copiare), CARICATI SU CARRETTE DEL MARE E RIPORTATI IN AFRICA IL GIORNO STESSO. PROBLEMA RISOLTO IN UN PAIO DI ORE. MA QUALCUNO NON VUOLE CHE IL PROBLEMA SIA RISOLTO: FRANCESCHIELLO, GENTILONI, ALFANO, MERKEL, SOROS...

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Mer, 23/08/2017 - 12:56

Costretti a staccare i vagoni perchè i migranti non volevano scendere dopo avere chiamato la Polizia è troppo : allora , sostituire la Polizia con i Cyborg . Yeahh .

Ritratto di mbferno

mbferno

Mer, 23/08/2017 - 13:23

Scene da far invidia a Sergio Leone:il West americano si è trasferito qui da noi,con assalti ai treni e alle diligenze. Povera ITAGLIA di dolore ostello.....

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 23/08/2017 - 13:30

Spero li abbiano lasciati andare.

Fossil

Mer, 23/08/2017 - 14:30

È davvero un genio quel tale che ha posizionato i migranti alla stazione ferroviaria!

Ritratto di sepen

sepen

Mer, 23/08/2017 - 15:34

Scusate, ma perché non li lasciano andare fine della storia?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 23/08/2017 - 16:47

@sepen - perchè ce l irimandano indietro subito. Dall'altra parte non ci sono i fessi come noi.

Giorgio Rubiu

Mer, 23/08/2017 - 17:06

Invasione dell'area ferroviaria destinata ai treni e assalto ad un treno dovrebbero essere motivi sufficiente per espulsione immediata dal Paese.