Vercelli, sperona e dà fuoco all'auto dell'ex con lei dentro

La donna è stata trasportata in ospedale in gravi condizioni. Secondo le prime ricostruzioni, in passato, aveva già denunciato l'uomo per minacce

L'avrebbe aspettata nel parcheggio di un'area commerciale di Vercelli, nei pressi della tangenziale. Poi avrebbe speronato la sua macchina e le avrebbe dato fuoco: è accaduto in queste ore, quando un uomo ha aggredito la sua ex fidanzata.

Secondo quanto riportato da Il Messaggero, la donna, la 41enne Simona Rocca, è stata prima trasportata e intubata all'ospedale della città piemontese, ma è stata subito trasferita, perché in condizioni critiche, al Centro grandi ustionati di Torino, dove per lei la prognosi è riservata. Ha ustioni sul 45% del corpo e il 10% di queste sono di terzo grado e interessano il volto, il collo, il dorso e le gambe. Secondo le prime ricostruzioni, l'ex guardia giurata, Mario D'Uonno, il 54enne con cui la donna avrebbe avuto una relazione in passato, dopo aver incendiato l'automobile avrebbe raggiunto la questura di Novara per costituirsi.

In queste ore, si stanno ascoltando testimoni e sono al vaglio i filmati delle telecamere per capire l'esatta dinamica dell'aggressione. Per ora, sul caso, stanno indagando i carabinieri. Secondo quanto riportato, la donna, in passato, aveva già denunciato l'ex compagno per minacce.

La reazione di Salvini

Ed è arrivata in queste ore la reazione del ministro dell'Interno, Matteo Salvini Che ha dichiarato: "Seguo personalmente la vicenda di Vercelli, ennesimo episodio gravissimo e indegno di violenza contro le donne. Spero che il parlamento approvi il codice rosso per le denunce delle donne che si sentono minacciate o molestate. Mi auguro che il responsabile paghi severamente e senza sconti di pena".

La denuncia di "Differenza Donna"

"Adesso basta. Donne, uniamoci in piazza. Fanno finta di non capire, di non collegare la loro politica ai femminicidi". A dirlo, a poche ore dal fatto, è stata Elisa Ercoli, presidente dell'Ong "Differenza Donna", che sul caso di Vercelli ha aggiunto: "Anche lei, l'ultima donna, bruciata nella sua auto, aveva denunciato, aveva chiesto aiuto e non le hanno dato ascolto. Non abbiamo più tempo per formare, informare, sensibilizzare: vogliamo una guida netta di comportamenti e procedure su ciò che si deve fare per sostenere una donna che chiede aiuto e che vuole uscire dalla violenza. Primo punto: totale credibilità alle donne che trovano il coraggio di chiedere aiuto. Senza se e senza ma. È da qui che si deve partire".

Commenti
Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Lun, 04/02/2019 - 11:23

La violenza sulle donne è inconcepibile. Com'è inconcepibile il fatto che episodi simili si moltiplichino. C'è una sola strada percorribile: intervenire immediatamente con il carcere alla prima minaccia. Troppe volte le denuncie per minacce sono il prodromo di violenze inaudite ed assassini inconcepibili.

Ritratto di makko55

makko55

Lun, 04/02/2019 - 11:45

@Friulano.doc, credo che un “zac” sia più efficace, per il resto della vita sedersi per orinare è sicuramente un deterrente ! Cordialità.

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Lun, 04/02/2019 - 12:00

Denunciato per minacce. E poi? Nulla. Allora, una volta denunciato, buttatelo in cella e gettate la chiave.

heinrich

Lun, 04/02/2019 - 12:00

rimaniamo in attesa di una vibrante condanna di questo gesto criminale da parte del Ministro dell'Interno della Repubblica Italiana!! .....a già! ma l'uomo non è un extracomunitario, quindi la condanna non porterebbe consenso elettorale...quindi Capitan Nutella se ne starà ben zitto!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 04/02/2019 - 12:12

@heinrich 12:00 non ho mai sentito Salvini,difendere un'Italiano DOC,per aver fatto una porcata del genere,ho invece sentito tanti,ma tanti "italiani"(come lei),stare zitti,quando i "diversamente Italiani",fanno porcate del genere!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 04/02/2019 - 12:26

La parità di diritti tra moglie e marito porta ad avere due conti correnti: Uno della famiglia, alimentato dal marito e l'altro della moglie che pensa all'adulterio. Dunque la colpa di questo genere di delitti, affatto sconosciuti prima del 1970 è colpa della Chiesa e specialmente del becero papista Giulio Andreotti, che resti dov'è, che abolivano il matrimonio in grazia di Dio.

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 04/02/2019 - 12:29

---casi di cronaca come codesto---nella società italiana se ne registrano a centinaia---in questo specifico settore non si teme neppure la concorrenza straniera surclassata alla bisogna--la ragione è semplice---i maschi alfa in italy ormai sono puro miraggio--latitano a gogò---un maschio italiano lasciato da una donna se ne va in tilt---non riesce ad elaborare la fine del rapporto---e reagisce come una scimmia pazza--dove sono finiti gli uomini di una volta?---boh??--sono tutti come i tipi improbabili delle trasmissioni della de filippi?----non c'è più speranza--swag

il corsaro nero

Lun, 04/02/2019 - 12:31

@heinrich: passano roba forte dalle tue parti eh? Sappi che Salvini non ha mai difeso i delinquenti, di qualunque razza siano, diversamente dai sinistrati come te!

Ritratto di pravda99

pravda99

Lun, 04/02/2019 - 12:42

@Zagovian - Acca nisciun'e` fesso! Non faccia l'indiano, heinrich non sta dicendo che Salvini "difende" i delinquenti italiani, ma che non li condanna, condanna solo gli stranieri, proprio come fate voi qui.

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 04/02/2019 - 12:51

---ed infatti Gianfranco Robe..---l'uomo si sentiva fintamente superiore con la moglie casalinga che preparava il pasto e lavava i calzini ma senza un soldo e quindi impossibilitata a cambiare vita nel caso di un marito non all'altezza-- senza legge sul divorzio poi---la donna inchiodata a vita nel suo misero destino----una volta fatto l'errore era per sempre amen---per fortuna però che le società evolvono --ed oggi i maschi già cominciano a storcere il naso quando escono con una tipa per la prima volta e scoprono che questa lavora ed è indipendente economicamente--non possono più fare i gonzi che comandano loro perchè hanno il portafoglio pieno--swag il fenotipo del maschio italico è perdente perchè è rimasto inchiodato su posizioni patriarcali superate dalla storia

COSIMODEBARI

Lun, 04/02/2019 - 14:04

@heinrich ma lei ha letto l'articolo, c'è la presa di posizione del Ministro ad hoc. Oppure è soltanto predisposto, senza se e senza ma, contro Salvini? Detto ciò io, oggi come oggi, per questi fatti delittuosi, chiamti femminicidio, c'è da chiamare pesantemente in causa anche colui che. da solo oppure coadiuvato da una giuria, sentenzierà leggermente se non pure con un eventuale "andatevi a fare un giro in piazza", rivolto all'offeso, l'orribile reato.

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Lun, 04/02/2019 - 14:14

Brav'uomo. Mette in feroce, spietata, sincopata pratica, attraverso la quale viene scandito il ritmo allucinato della degenerazione, la teoria, per pochi eletti nefasta, della libertà assoluta specie quando essa viene assimilata improvvidamente ad una aprioristica impunità. Averne a bizzeffe di questi esempi così rabbiosamente fenomenici! Averne a iosa di simili bestie! Non c'è niente da fare, il dogma occulto è sempre quello: 'in-sistere per non e-sistere'! Perché, in questo caso, l'inesorabilità del declino sociale e, in virtù di ciò, dell'avanzata della suprema tra le leggi sarebbe impetuosa, devastante oltre ogni perversa illusione di purificazione e pervertita aspettativa di 'buonismo' benservito. Senza voler considerare che, come dice il titano della filosofia, "il delitto è un atto che rientra nel concetto superiore di 'rivolta contro l'ordinamento sociale"...

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 04/02/2019 - 14:41

@pravda99 12:42...anche oggi ha fatto la sua "bella" figura...Salvini:"Seguo personalmente la vicenda di Vercelli, ennesimo episodio gravissimo e indegno di violenza contro le donne. Spero che il parlamento approvi il codice rosso per le denunce delle donne che si sentono minacciate o molestate. Mi auguro che il responsabile paghi severamente e senza sconti di pena"....Contento?

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Lun, 04/02/2019 - 17:44

Cari (si fa per dire) compagni siete davvero incredibili, siete così ossessionati da Salvini che riuscite a metterlo ovunque. Ma quando state in intimità con vostra moglie, pensate se forse lui lo fa meglio?

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Lun, 04/02/2019 - 17:48

Anche in presenza di prove o fatti concreti, la donna può denunciare quanto vuole, nel 90% dei casi non succede nulla. Il perchè proprio non riesco a spiegarmelo, sono anni che si tratta questo argomento in tutte le maniere, ma i tormentatori sono sempre liberi di fare quello che pare loro.

caren

Lun, 04/02/2019 - 17:50

D'accordo con Zagovian, perfetto. Ed aggiungerei che Salvini è Ministro dell'Interno, mentre il Ministro della Giustizia è un altro, e spetta a lui questa incombenza.

simonferraris

Lun, 04/02/2019 - 20:29

Giovinap, anche questo brav'uomo è originario delle tue parti. Non dici niente?