Le verginelle dell'informazione

Il mondo è pieno di maestri e maestrini sempre pronti a dare lezioni ed emettere giudizi. E anche noi abbiamo, non richiesti, i nostri. In due giorni ci hanno esaminato e bocciato due colleghi, Renato Farina di Libero e Maurizio Belpietro, direttore de La Verità. Il primo ci ha accusato dalle colonne del giornale su cui scrive di esserci inventati la notizia della ragazza Noa morta per eutanasia in Olanda, il secondo di aver pubblicato notizie relative all'inchiesta sui magistrati di Roma in cui si racconta del coinvolgimento di due giornalisti, uno del Fatto Quotidiano e l'altro appunto de La Verità, nel diffondere alcune notizie nei modi e nei tempi decisi da un pm coinvolto nel caso.

Noi non facciamo i maestri, non ne abbiamo i titoli. Mi limito a constatare che la notizia (vera) della morte di Noa è stata da noi riportata - come da tutta la stampa del mondo - per come risultava al momento di andare in stampa, cioè che si trattava di un caso di eutanasia pubblica e non privata come poi emerso successivamente tra mille dubbi tanto che è stata aperta una inchiesta. Nessuna bufala quindi, a differenza di quella che lo stesso Farina scrisse su Libero a proposto di un caso di un presunto aborto di Stato poi rivelatosi falso che mi costò, essendo io ai tempi il direttore responsabile, una condanna a un anno e mezzo e il conseguente arresto al posto suo.

Ci sono maestrini dalla memoria corta senza il senso di vergogna e maestri dal doppiopesismo. Come Maurizio Belpietro, che giustamente rivendica per i suoi giornalisti il sacrosanto diritto di pubblicare una notizia purché fondata e documentata senza doversi fare troppe domande.

Che è esattamente la colpa che rinfaccia a noi per aver pubblicato, a firma di Luca Fazzo (che ha iniziato a collaborare con il Giornale quando ne era direttore e per questo io e i lettori lo ringraziamo) una notizia vera e documentata che coinvolge un suo collaboratore bravo quanto Fazzo a cercare e pubblicare notizie anche se scomode. Nessuno, nel nostro mestiere, può dirsi martire e tantomeno verginella, non certo io ma neppure Farina e Belpietro. E lo dico, credetemi, non per sentito dire, ma a ragion veduta.

Commenti

gigi0000

Sab, 08/06/2019 - 17:06

Non solo convengo sulla "ragion veduta", ma, mi sia concesso, riferendomi alla deontologia professionale, credo non sia mai giustificabile, né utile, sparlare dei colleghi, a meno di non doversi difendere da accuse infamanti. nel caso dell'aborto di Stato, immagino vi siano documenti atti a provare la faccenda, nell'altra vicenda non posso che affidarmi alla dichiarazione di " una notizia vera e documentata che coinvolge un suo collaboratore ".

Zizzigo

Sab, 08/06/2019 - 17:54

Egregio Direttore, fortunatamente non tutti sono sprovveduti. Per i giornalisti, il fatto d'essere esposti può creare maggiori frizioni che per altri professionisti. Ho giornalisti in famiglia... Certamente le assicuro la mia stima, anche se non sempre concordo.

ex d.c.

Sab, 08/06/2019 - 18:35

Impariamo dalla SN. non si smentiscono mai tra loro. È la loro forza ed il nostro limite

sparviero51

Sab, 08/06/2019 - 19:14

PURTROPPO AVEVA RAGIONE MONTANELLI : GIORNALISTI RAZZA DANNATA !!!

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Sab, 08/06/2019 - 21:13

Sallusti, ma come te lo dobbiamo dire che questo Insideover è PEGGIORATIVO dei contenuti del Giornale ? Ci vuoi ridare Occhi della Guerra, sì o no ?

antenore1954

Sab, 08/06/2019 - 23:28

Chi semina vento raccoglie tempesta

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Dom, 09/06/2019 - 08:52

A ragion veduta, direttore, bisognerebbe fare il totale delle sue considerazioni spicciole . Il duo che lei cita apparteneva un tempo ad un centro-destra liberale, oggi stanno in un sedicente centro destra a guida Carroccio. Vi son saltati a piedi giunti, non da soli e con pieno diritto ma anche con qualche opportunità e sprezzo del ridicolo.

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Dom, 09/06/2019 - 10:07

Concordo con Franco_G. Per quanto ben confezionata sembra una rubrica di propaganda piu' che di informazione. In tutti gli articoli del Giormale esiste lo spazio commenti, che molto spesso amplia ulteriormente l'informazione data. Perche' mai SOLO IN QUESTO UNICO SPAZIO E' PROIBITO COMMENTARE? Non faccia il Giornale l'errore a suo tempo fatto da Affari Italiani.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Dom, 09/06/2019 - 11:29

Caro Dott. Sallusti, ho idea che anche lei non sia adatto nella parte della verginella. Certo ha gioco facile nel battagliare con Farina e Belpietro (manca solo Feltri) tant’è che vi conoscete bene avendo frequentato la stessa “scuola di giornalismo” a base di fake news, enfatizzazioni e acchiappaclick, resta tuttavia il fatto che siete una presenza costante nei siti antibufala. Un esempio fra tanti? http://www.ilgiornale.it/news/cronache/nessuno-pu-vedere-mia-moglie-ospedale-turco-fa-spostare-1356411.html . (continua)

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Dom, 09/06/2019 - 11:30

(continua) Adesso vi atteggiate a vittime per l’accusa di aver pubblicato una notizia falsa (l’eutanasia della povera ragazza olandese), ma vi siete forse degnati di rettificare la notizia e chiedere scusa al Sig. Murat Kirik per le ingiuste accuse a lui rivolte riguardo il caso di sua mogli e dell’ospedale nel quale lei era ricoverata? No… avete ignorato ogni invito a rimediare alla vostra disinformazione preferendo censurare i miei post a riguardo, destino al quale immagino sarà destinato anche il presente commento.

Ritratto di venividi

venividi

Dom, 09/06/2019 - 11:41

Dreamer, si tolga la trave dall'occhio

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Dom, 09/06/2019 - 12:08

venividi: sei forse parente di Ziobeppe1951? Suvvia... un po' di sforzo e qualche riga in più di commento, almeno per contribuire alla dialettica su questo sito.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Dom, 09/06/2019 - 12:28

franco_G. - Menono Incariola; in compenso vi hanno inserito la vignetta quotidiana di tale Cristiano Soro! Sono di una banalità deprimente (ma guai a dirlo... ogni commento è vietato).

rino biricchino

Dom, 09/06/2019 - 13:01

Per me il giornalismo non esiste più. Ormai si fa solo gossip. Per cui sbranatevi pure tra cani! Io di tanti in tanto vi leggo e mi faccio due risate..