Verona, botte ai poliziotti: camionista moldavo torna subito libero

Lo straniero, completamente ubriaco, ha dato in escandescenze dopo un controllo dei poliziotti seguito alle sue intemperanze all'interno del bar di un'area di servizio della tangenziale sud. Dopo l'udienza di convalida arriva la sospensione della pena e il ritorno a piede libero

Ancora un'aggressione ai danni dei rappresentanti delle forze dell'ordine, stavolta avvenuta durante dei controlli effettuati in un'area di servizio della tangenziale sud di Verona.

Stando a quanto riferito dalla stampa locale, l'episodio a cui si fa riferimento si è verificato durante il pomeriggio dello scorso venerdì, quando il titolare del bar di un'area di servizio della "Q8" ha chiesto l'intervento delle autorità.

Alcuni avventori ubriachi presenti nel locale stavano infatti rendendo la vita impossibile ai presenti e diventavano via via più molesti ed aggressivi.

Gli uomini della questura di Verona hanno pertanto raggiunto il luogo segnalato ed individuato subito gli scomodi ospiti del bar. Questi ultimi, camionisti di nazionalità moldava, sono stati raggiunti dai poliziotti nelle vicinanze del mezzo di proprietà di uno dei due.

Durante le operazioni di identificazione, tuttavia, uno degli stranieri ha iniziato a diventare fortemente aggressivo nei confronti degli uomini in divisa, contro i quali si è avventato con veemenza. Nonostante la superiorità numerica, per i poliziotti non è stato semplice avere la meglio sul camionista, bloccato a terra ed ammanettato dopo una colluttazione.

Perquisito anche il mezzo pesante di proprietà dell'aggressore, all'interno del quale gli agenti hanno trovato e sequestrato due coltelli di grandi dimensioni.

Trasportato in questura, l'uomo è finito dietro le sbarre di una cella di sicurezza con l'accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, Uno degli uomini in divisa da lui aggrediti, infatti, ha riportato delle ferite a causa delle quali i sanitari del pronto soccorso hanno determinato una prognosi di 5 giorni.

A seguito del giudizio direttissimo, tuttavia, è arrivata una condanna ad 8 mesi con sospensione della pena, a seguito della quale il camionista moldavo è potuto tornare a piede libero.

Commenti
Ritratto di Evam

Evam

Dom, 11/08/2019 - 15:04

E certo che doveva essere subito rilasciato, o perlomeno prima che fosse passata l'ubriacatura al fine di poter ultimare l'opera con una guida in stato di ebbrezza.

killkoms

Dom, 11/08/2019 - 15:39

il peggio viene solo da noi!

VittorioMar

Dom, 11/08/2019 - 15:40

..DEMENZIALE !!..e non é colpa del Caldo di Agosto..servono LEGGI A PROTEZIONE DELLE Forze dell'ORDINE ..SONO A COSTO ZERO...!!

Ernestinho

Dom, 11/08/2019 - 16:10

Cosa ci vuole per andare in galera? Cosa significa "8 mesi con sospensione della pena, a seguito della quale il camionista moldavo è potuto tornare in libertà"? Sono stupido io o gli altri?

Ernestinho

Dom, 11/08/2019 - 16:12

Questi stranieri se ne vanno in giro con coltelli di grosse dimensioni come se niente fosse! E quando li isano per ammazzare si dice che non lo hanno fatto apposta! Pazzie che succedono solo in italia!

Mauritzss

Dom, 11/08/2019 - 16:16

Ormai tutti hanno capito che si può menare liberamente . . . . (in Italia!!!!)

routier

Dom, 11/08/2019 - 16:18

Condannato a otto mesi di reclusione ma a piede libero...! Una pacchia tutta italiana che rende felici i malviventi stranieri. Ecco perché vogliono tutti venire da noi. Ma possibile che non ci sia un rimedio a codesto sconcio?

poli

Dom, 11/08/2019 - 16:20

Salvini per l'oltraggio al pubblico ufficiale solo chiacchiere,non e' cambiato nulla.

Anonimo51

Dom, 11/08/2019 - 16:27

Provate in Moldavia ad avventarvi contro un poliziotto con che vuole identificarvi con pugni e calci e vedrete cosa vi succede. Vi portano dentro, vi restituiscono con gl'interessi l'aggressione e se non vi piace buttano la chiave per un po' di tempo. Qui da noi invece, e' diventato sport nazionale aggredire e picchiare le forze dell'ordine, intanto nessuno le protegge. Di certo non la magistratura.

Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Dom, 11/08/2019 - 16:43

Ma basta... hanno fatto bene a rilasciarlo subito, lo capite o no che deve pagarci le pensioni!?

enzolitti

Dom, 11/08/2019 - 16:44

E perché ci dobbiamo indignare per l'operato del giudice? Lui non fa altro che fare aumentare i consensi a Salvini. Quindi, ringraziamolo.

qualunquista?

Lun, 12/08/2019 - 06:58

Camionisti ubriachi? non erano da fermare tutti?

pasquinobz

Lun, 12/08/2019 - 09:25

Nulla di strano. E' la legge n. 103/2017 che prevede che per pene inferiori ai 4 anni non si va più in carcere. In 20 anni nessuno ha provato ad abolirla od a organizzare un referendum. E' una legge che evidentemente fa comodo a TUTTI i partiti.