Vigili urbani assunti con i soldi dei privati: il primato a Firenze

Presentati oggi in Piazza della Signoria i 16 vigili, otto uomini ed otto donne, assunti a tempo determinato per sei mesi grazie al contributo economico della Fondazione Cr Firenze.

Questa mattina, alla presenza del Sindaco Nardella, dell'assessore alla sicurezza, del comandante della municipale fiorentina e del direttore generale della Fondazione Cr Firenze, sono stati presentati i nuovi vigili urbani entrati in servizio grazie al contributo economico della Fondazione. "Siamo la prima grande città d'Italia a utilizzare la norma che consente di assumere a tempo determinato agenti di polizia municipale grazie a una sponsorizzazione" - ha detto Nardella, spiegando che i vigili "saranno in servizio per sei mesi e si occuperanno di aspetti specifici" come "il controllo del territorio l'assistenza ai cittadini, ai commercianti, ai visitatori, un po' come fanno i vigili di quartiere e avranno anche il compito di far rispettare le regole per il decoro della città."

Gli agenti, tutti con un età compresa fra i 20 e i 30 anni, sono stati selezionati in base ai titoli ed hanno maturato esperienze precedenti nella polizia locale o nell'esercito.

"Credo che essere stati i primi consenta ad altri soggetti di replicare la nostra esperienza per migliorare la qualità della città" - ha detto il direttore generale della Fondazione Cr Firenze, Gabriele Gori, ribadendo che la scelta di finanziare il progetto è nata "nell'interesse dei cittadini" perchè legata ad "un fenomeno importante che è quello della deterrenza, la presenza delle forze dell'ordine aiuta il cittadino a vivere meglio."