Così quel tribunale "buonista" ha dato protezione al pakistano di Viterbo

Il pachistano arrestato stamane a Viterbo era regolare in Italia per sentenza del tribunale di Firenze. A presiedere la sezione che ha deciso è stato un magistrato favorevole all'accoglienza degli immigrati

Il pachistano finito in manette stamane a Viterbo con l’accusa di violenza sessuale su due ragazzine di 11 e 13 anni era regolare sul territorio nazionale per decisione del tribunale di Firenze. Lo straniero, infatti, aveva ottenuto la protezione dichiarando di essere omosessuale.

L’ordinanza a favore dell’extracomunitario è del 5 aprile 2017. Nel primo semestre di quell’anno, secondo fonti del Viminale, il tribunale toscano aveva accolto l’87,5% dei ricorsi di chi non vuole lasciare l’Italia.

È proprio in questo tribunale che, ad agosto 2017, è stata istituita la sezione specializzata sull’immigrazione presieduta dalla dottoressa Luciana Breggia, relatrice della sentenza che ha escluso il Ministero dell’Interno dal giudizio sull’iscrizione anagrafica di un immigrato.

La dottoressa Breggia è il magistrato che ha partecipato a dibattiti con le Ong, presentato un libro contro i respingimenti e i porti chiusi e in un dibattito sul tema “Migranti alla frontiera dei diritti. Una questione storica-giuridica-culturale” dell’8 aprile 2019 ha sostenuto che “nessuno è clandestino sulla terra”. La Breggia, inoltre, viaggio in Italia per denunciare quello che per lei è la "deumanizzazione delle migrazioni".

A marzo, ad esempio, aveva rilasciato una lunga intervista a Famiglia Cristiana nella quale ha raccontato di girare "molto per le scuole" d'Italia per sensibilizzare su certi temi e di scrivere di "quegli uomini ridotti in condizione di schiavi". Nelle occasioni pubbliche non ha paura di dichiararsi contraria ai centri di accoglienza straordinaria che definisce "limbo di insicurezza". "Ci sono casi di richiedenti asilo che sono letteralmente impazziti durante la lunga attesa, anche a causa delle gravi situazioni dei familiari rimasti in loco, storie di vite spezzate, di famiglie distrutte, storie di enorme sofferenza".

Nel primo semestre del 2017, su 41 ricorsi presentati dai richiedenti asilo la sezione da lei presieduta ne ha accolti 35. Nel 2018-2019, fino ad ora, non si è pronunciata su alcun ricorso.

"Dietro quelle pratiche, quei fascicoli, c'è la storia umana del nostro tempo - ha spiegato il magistrato in una recente intervista - non sono numeri, ma persone e spesso dietro a queste persone ci sono altre persone in bilico, in pericolo".

Lo scorso 15 maggio, la Breggia ha emesso una sentenza con cui ha negato al ministero dell'Interno la possibilità di impugnare una decisione del tribunale di Firenze che aveva precedentemente disposto l'immediata iscrizione all'anagrafe del Comune di Scandicci di un richiedente asilo somalo. "Ogni richiedente asilo, una volta che abbia presentato la domanda di protezione internazionale - aveva deciso lo scorso marzo il giudice Carlo Carvisiglia -deve intendersi comunque regolarmente soggiornante, in quanto ha il diritto di soggiornare nel territorio dello Stato durante l'esame della domanda di asilo".

In sostanza, con questo verdetto è stato tolta al Viminale la possibilità di opporsi alla sentenza e ha lasciato ai sindaci la completa autonomia di decisione contrastando quello che al ministero definiscono "un orientamento giurisprudenziale consolidato".

Per quanto riguarda la situazione del pachistano arrestato stamane a Viterbo, la commissione territoriale aveva respinto la richiesta di asilo dell’extracomunitario ma l’immigrato aveva fatto ricorso. Tenuto conto della gravità dei fatti, grazie al Decreto Sicurezza, verrà richiesta alla Commissione nazionale la revoca del permesso che comunque scade il 24 luglio 2019. E così, fatte salve le esigenze cautelari, il pachistano potrà essere espulso dall’Italia.

All’attacco della sentenza del tribunale di Firenze che ha dato protezione al pachistano è andato anche il senatore Roberto Calderoli, vice presidente del Senato. "La terribile vicenda di Viterbo, dove un immigrato pakistano ha violentato due 14enni, è ancora più ripugnante pensando al fatto che questo individuo era stato accolto in Italia in quanto si era dichiarato omosessuale e per questo a rischio nel caso fosse rimandato in Pakistan. Ora in Pakistan tornerà subito perché verrà espulso e a questo punto affari suoi se correrà rischi o meno, la cosa non ci riguarda. Ma resta il dramma di queste sue bambine violentate e la preoccupazione pensando che altre migliaia di immigrati avranno ottenuto la medesima protezione semplicemente dichiarando di essere omosessuali. Adesso però auspico che la sezione del Tribunale di Firenze che nell’aprile 2017 ha concesso la protezione a questo individuo, e che nel primo semestre del 2017 ha accolto l’87,5% delle domande di protezione, rifletta sulle conseguenze tragiche delle loro scelte, di cui sono responsabili".

Commenti

GPTalamo

Sab, 01/06/2019 - 20:20

Fate molto bene a pubblicare le foto di questi individui. Il popolo ha bisogno di identificare questi soggetti. Nel caso si presentino per la strada o a fare acquisti, uno puo' riconoscerli e comportarsi di conseguenza (io per esempio, se fossi commerciante, saboterei le loro richieste). Nemici del popolo, che invece dovrebbero proteggere! E pure pagati dal popolo, per farlo!

effecal

Sab, 01/06/2019 - 20:28

I rossi cattocomunisti andranno a riprenderlo anche in Pakistan è un loro protetto.

ingenuo39

Sab, 01/06/2019 - 20:33

Domande: perchè il parlamento deve fare le leggi? A cosa servono il parlamento e il governo? A cosa serve il Presidente della Repubblica? Penso che nessuno sarà in grado di dare una risposta semplice.

Aegnor

Sab, 01/06/2019 - 20:36

I genitori dovrebbero farle causa

venco

Sab, 01/06/2019 - 21:20

Gran parte della magistratura è una mafia, una mafia globalista massonica nemica dei cittadini italiani.

Ritratto di equitaly

equitaly

Sab, 01/06/2019 - 21:26

questa signora dall'alto dei suoi studi....ed essendo magistrato...dice in effetti che non ci sono clandestini sulla terra...ovvio sulla terra no, mica potrebbero stare nello spazio...ognuno pero' appartiene comunque ad una nazione ben specifica... piaccia o no... In ogni caso signora le voglio fare una domanda: la porta(portone) di casa sua la chiude a due mandate o ...diciamo l'ha eliminata del tutto perche' aperta a tutti?.... Ce lo faccia sapere, forse possiamo incominciare a risolvere qualche spicciolo problema....

killkoms

Sab, 01/06/2019 - 21:56

tanto le sue figlie/nipoti sono al sicuro!

tosco1

Sab, 01/06/2019 - 21:58

Io penso che le famiglie delle vittime dovrebbero fare denuncia nei confronti del magistrato che si e' permessa una personale contrapposizione alla legge per favorire una persona,e causato,quindi, poi, un cosi' inaccettabile reato.Per cessata fiducia nella corretta esecuzione delle mansioni, il Ministro della Giustizia Buonafede dovrebbe provvedere alla sua rimozione.Forse scrivo e sogno: quando mai i 5ms faranno qualcosa per fermare la politicizzazione dei giudici e le loro libere nterpretazioni delle leggi.? Lo facciamo o no un bel Spoil System, risolutivo?Oppure, chi sbaglia paga, come nelle fabbriche, negli uffici di tutta Italia.? Aggiungo poi che spero che non vogliamo espellerlo senza prima farlo passare sotto il noce, come si diceva una volta,nelle campagne.?

Una-mattina-mi-...

Sab, 01/06/2019 - 22:02

CHI CI PROTEGGERA' DAGLI INTOCCABILI "PROTETTI"?

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 01/06/2019 - 22:08

Il problema iniziera a diventare "GROSSO", quando a dover essere PROTETTO sara quel TRIBUNALE!!!!jajajajajaja

Algenor

Sab, 01/06/2019 - 22:09

Signor Calderoli, davvero lei pensa che i sinistroidi possano pentirsi di qualcosa?

Ritratto di Azo

Azo

Sab, 01/06/2019 - 22:11

PECCATO, CHE NON ABBIA VIOLENTATO LA DOTTORESSA BREGGIA O QUALCUNO DELLA SUA FAMIGLIA??? COMUNQUE I FALSI BUONISTI, FANNO IL DANNO E LA POPOLAZIONE DEVE PAGARE LE CONSEGUENZE??? """QUESTA È LA LEGGE DEI COMUNISTI ALL`ITALIANA"""???

Trinky

Sab, 01/06/2019 - 22:19

Si può augurare a questi magistrati di trovare uno come lui che gli violentano madre, moglie e figlie e, se è donna, pure lei?

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Sab, 01/06/2019 - 22:27

la gente continuerà a votare a sinistra, delle violenze che questi individui fanno a chi li accoglie non frega un bel fico secco.

TIRATARDI

Sab, 01/06/2019 - 22:30

Piu' antiitaliani di cosi......poveri noi.

sfn65

Sab, 01/06/2019 - 22:33

Ma tu ce l‘hai una figlia?

sfn65

Sab, 01/06/2019 - 22:35

Mi chiedo come ha fatto ha passare l‘esame con quella faccia....??? Dire faccia da ebete sarebbe un complimento!!!!!

Anticomunista75

Sab, 01/06/2019 - 22:38

spero che i genitori delle ragazzine facciano causa a quest'individua. Gli italiani devono iniziar a capire che è necessario alzare la voce, pretendere che questa casta d'intoccabile chi rende vita facile a delinquenti stranieri di ogni tipo deve pagare per le porcherie commesse.

Divoll

Sab, 01/06/2019 - 22:43

Se avessimo una legge sulla responsabilita' dei giudici, questa signora oggi sarebbe costretta a dare le dimissioni.

Divoll

Sab, 01/06/2019 - 22:49

Aboliamo il parlamento, il senato, il presidente della repubblica e i ministeri, lasciamo tutto nelle mani dei giudici, a questo punto, no? Magari, risparmiamo pure un sacco di soldi. Tanto, che senso ha che deputati e senatori promulghino delle leggi e che il capo dello stato le firmi, se poi basta un sindaco o un qualsiasi magistrato a vanificare tutto?!

Divoll

Sab, 01/06/2019 - 22:58

Lo dico da un pezzo, la riforma della magistratura e' una cosa della massima urgenza e priorita'. Senza, non si va da nessuna parte. Si stanno sostituendo a tutti gli altri poteri, non siamo piu' uno stato di diritto. Alla faccia della legge.

killkoms

Sab, 01/06/2019 - 23:14

facile fare i buoni sulla pelle degli altri!

Divoll

Sab, 01/06/2019 - 23:24

Il pakistano si era dichiarato omosessuale... Un omosessuale al quale piacciono le ragazzine che al paese suo sono in eta' da marito (giusto 11-12-13 anni). E tutto questo, grazie alla stupidita' di chi ha detto che i clandestini omosessuali vanno tutti tenuti qui. Io proporrei di tenerci il pakistano (in galera) e di mandare in Pakistan chi vuole accogliere chi si dichiara omosessuale e chi giudica in loro favore senza dovute verifiche.

akamai66

Sab, 01/06/2019 - 23:35

le manca solo di diventare Presidenta (come dice la dama rossa)della Repubblica e ha fatto proprio di tutto.

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Sab, 01/06/2019 - 23:53

Il pachistano ha ottenuto lo status di rifugiato perché si è dichiarato omosessuale. Ora che è accusato di violenza sessuale, non ci sono gli estremi per revocargli la protezione? O non accadrà invece che verrà prosciolto dall'accusa perché, essendo omosessuale, non può aver commesso il fatto?

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Sab, 01/06/2019 - 23:59

Qualsiasi magistrato dovrebbe garantire la terzietà e l'imparzialità di giudizio. E quando dimostra, con il proprio comportamento e con le sentenze, di non rispettare questi principi, dovrebbe essere sollevato dall'incarico. Cosa aspetta il ministro? Altrimenti è come far arbitrare una partita della juventus ad un arbitro dichiaratamente juventino. E in tribunale non c'è nemmeno il VAR!

lupo1963

Dom, 02/06/2019 - 00:12

Il conflitto d’interessi per questa casta intoccabile non vale . Possono schierarsi pubblicamente e sbandierare le loro convinzioni ed ideologie , e poi giudicare sugli stessi argomenti . E noi dovremmo pure credere alla loro imparzialita’ ...

Ritratto di nordest

nordest

Dom, 02/06/2019 - 07:07

Se c’è qualcuno da mettere in galera per il modo scorretto che lavori ; da incompetente se tu . Cambia lavoro avvicinati di più alla machina da cucire, fai meno danni al popolo che ti mantiene.

blu_ing

Dom, 02/06/2019 - 07:45

sto magistrato al solito comunista può andare con la mia benedizione in Pakistan a fare le battaglie per i diritti delle donne dei gay e dei cammelli, troppo comodo imporci scuri mussulmani finti profughi e veri abusivi, qui in italia

Pigi

Dom, 02/06/2019 - 08:01

Ritorniamo al problema già affrontato dai padri fondatori degli Stati Uniti. Loro legiferavano e un giudice faceva come voleva lui, infischiandosene delle legg. Che fare? Risposta logica: i padri fondatori istituirono l'impeachment, che da allora fu usato per destituire i magistrati deviati.

honhil

Dom, 02/06/2019 - 09:07

Quando è la ideologia ad amministrare la Legge vi è un’implicita complicità della toga e dovrebbe intervenire il Csm, e forse direttamente il presidente della Repubblica, a mettere ordine. In un Paese democratico. Lo Stivale evidentemente non lo è democratico. Ma per quelle due ragazzine di 11 e 13 anni che a causa di questa stortura dottrinaria hanno subito violenza sessuale, chi paga?

giovanni951

Dom, 02/06/2019 - 09:15

il PdR non ha nulla da dire? eppure ce ne sarebbero di cose da commentare. Ed il pd neppure?

Ritratto di navajo

navajo

Dom, 02/06/2019 - 09:47

Fatti del genere accadono solo in Italia.

lagoccia

Dom, 02/06/2019 - 09:51

è chiaro che chiunque ha il "diritto umano" di prenderci per i fondelli, basta che ci guarda in faccia e capisce cosa deve fare. a questo punto che fare? parlare di "responsabilità" con gli integralisti dei trattati internazionali, i talebani dell'accoglienza secondo me non ne vale la pena, tanto non capiscono non ne hanno la dote. abbiamo bisogno di cambiare "marcia" di dare una svolta alla direzione suicida che lo "stato di diritto" (sempre e solo degli altri) ci avveleni mortalmente.

Godric_Gryffindor

Dom, 02/06/2019 - 09:56

E non è mica finita qui. Anche dopo quello che ha commesso, quel tizio potrebbe ancora evitare l'espulsione dichiarando che nel suo paese potrebbe essere in pericolo di vita. E a quel punto, secondo l'interpretazione delle leggi fatte dai magistrati, non potrà più essere espulso, a meno che lo Stato italiano riesca a dimostrare a dimostrare che NON è in pericolo! L'unico modo per dimostrarlo sarebbe di andare a intervistare 120 milioni di pakistani per sapere se per caso hanno qualche motivo di odio contro il loro connazionale. Dobbiamo cambiare questa magistratura, prima che ci cambi lei.

Ritratto di tox-23

tox-23

Dom, 02/06/2019 - 10:43

Sembra che il benessere dei migranti tenda ad essere un "bene superiore" che pone costoro al di sopra della legge. Ciò fa dell'Italia un piccolo paradiso da conservare ad ogni costo. Forse è anche per questo che -per fortuna- non abbiamo mai avuto e mai avremo attacchi terroristici.

Yossi0

Dom, 02/06/2019 - 10:45

Nessuno è clandestino sulla terra !!! Grande affermazione di principio che nessuno stato ha sino ad oggi accolto ...

killkoms

Dom, 02/06/2019 - 14:42

accolto sine titulo (clandestino) in quanto om osex e poi aggredisce due ragazzine?persino l'allora molto tollerante ed aperta dani marca non da più accoglienza sulla parola a sedicenti om osex stranieri,da quando si è accorta che molti di essi (quasi tutti) una volta ottenuto lo status di rifugiato,dopo un po chiedevano il ricongiungimento familiare!

GPTalamo

Dom, 02/06/2019 - 18:11

sfn65, ma perche', tu pensi che ha passato l'esame con la faccia? L'avra' passato con qualcos'altro, no?