Le vittime degli ipocriti

In due anni abbiamo speso cinque miliardi di euro e ci ritroviamo a contare diecimila morti, sono numeri da guerra

Cinquemila persone, soprattutto donne e bambini, sono morte nel 2016 nel tentativo di attraversare il Mediterraneo e approdare sulle nostre coste. È un nuovo record dell'orrore che supera quello dello scorso anno, quando a finire in fondo al mare furono 3771. E solo grazie alla capacità degli uomini della nostra Marina militare, sorretta da uno sforzo economico che ormai rappresenta una delle maggiori voci di spesa di questo Paese, il bilancio di morte non è da moltiplicare per dieci o forse di più.

Possibile che neppure di fronte a cinquemila morti figli di una illusione indotta, alimentata e giustificata dalle politiche della sinistra italiana ed europea, qualcuno in quel mondo non si interroghi, non si senta in qualche modo corresponsabile, non ammetta che la quasi totalità di quelle cinquemila anime oggi sarebbe ancora viva se fosse rimasta nel suo Paese, magari povero o maledetto ma più casa dei barconi e financo del porto di approdo se mai fosse stato raggiunto?

In due anni abbiamo speso cinque miliardi di euro e ci ritroviamo a contare diecimila morti, sono numeri da guerra. Una guerra che stiamo perdendo e che sarebbe stupido, inumano continuare in questo modo arrendevole e buonista anche al netto dei danni collaterali (altrettanto costosi) provocati da chi sbarca con l'intento di vendicare la sua condizione e il suo Dio uccidendo a freddo i nostri ragazzi.

C'è una domanda che viene di solito posta per non affrontare la questione: «Già, ma che si può fare?», presupponendo che non esista risposta concreta. È un tranello, perché nella storia Stati e statisti hanno trovato il modo di risolvere emergenze anche più gravi e complesse. È che non abbiamo più il coraggio di usare maniere forti a fin di bene, ci trinceriamo dietro il diritto e la libertà, dei singoli e degli Stati, per sfasciare invece che per costruire. Pace, bella parola, grande valore ma senza senso se permette una carneficina come quella che avviene nel Mediterraneo. Se vogliamo salvare quei disgraziati dobbiamo usare, dentro le regole internazionali, gli eserciti, non i preti e la Caritas. Altrimenti il prossimo Capodanno saremmo qui a brindare al nuovo record di morti. Un bel brindisi, solidale, pacifista ma soprattutto ipocrita.

Commenti

Augusto9

Gio, 29/12/2016 - 15:53

Ha perfettamente ragione. Al di fuori di tutti i vari ragionamenti per giustificare questa accoglienza, (interessata economicamente sopratutto a sx ) se veramente fuggono dalla guerra devono restare a combattere per il loro paese. Se sono soltanto migranti o clandestini non devono nemmeno sbarcare. Comunque quelli che io vedo in giro sono tutti ragazzi giovani, ben messi, e tutti attrezzati con i-phone che viene usato continuamente, a costo zero. bisogna fermarli assolutamente nei loro paesi. in qualsiasi modo, altrimenti saremo noi a dover fuggire dall'Italia.

Aegnor

Gio, 29/12/2016 - 16:04

Rendono più della droga,ai kkkompagni e buonoidi non interessa se ne muore qualche decina di migliaia

Valvo Vittorio

Gio, 29/12/2016 - 17:23

E' oramai risaputo che di fronte al fanatismo religioso o politico non c'è logica che regga e viene spontaneo, da parte degli opportunisti, speculare sul fenomeno! I nostri governanti si dovrebbero vergognare di cavalcare movimenti per avere tornaconto elettorale, non è serio e in contrasto con i dettami costituzionali. Il fenomeno Berlusconi è stato messo fuori gioco con risibili motivazioni; il fenomeno grillo, dopo il tentativo di essere fagocitato, sta per essere isolato per cronica incompetenza amministrativa! Quale altro espediente i cittadini si devono inventare per liberarsi definitivamente dei cattocomunismi ipocriti!

Ritratto di marcel lò

marcel lò

Gio, 29/12/2016 - 17:34

basterebbe un vigile urbano per far rispettare la legge: vietato viaggiare in tre in motorino.

DuralexItalia

Gio, 29/12/2016 - 19:11

Concordo Direttore Sallusti, concordo pienamente. Lasciamo alla Caritas ed ai preti il loro mestiere, ci mancherebbe, ma speriamo ci siano "Statisti" capaci di comprendere che questa follia ci sta portando al collasso sociale e che abbiano il coraggio di prendere le iniziative necessarie a far si che questi viaggi cessino del tutto. Prima che i morti aumentino ancora e che le nostre società implodano. Ora o mai più.

Ritratto di michageo

michageo

Gio, 29/12/2016 - 20:28

,,,ma, che fine hanno fatto i recenti colloqui EU+Italia nel Niger per vedere di fermare i flussi migratori all'origine? Forse non sono riusciti a mettersi d'accordo sui vari pizzi da pagare..... ed io pago (Totò...)

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Gio, 29/12/2016 - 21:07

Carità e misericordia sono valori encomiabili ma solo se se ne è capaci. I portatori di buoni sentimenti provocano più morti e danni dei terroristi. Bisogna essere veramente misericordiosi e caritatevoli per ottenere un posto in paradiso. Dio non è stupido: né il nostro né il loro.

Una-mattina-mi-...

Gio, 29/12/2016 - 21:55

"LORO", I PIFFERAI MAGICI, GUADAGNANO SEMPRE: SE LA GENTE MUORE, SPENDONO PER RECUPERARLA, SE VIVE, SPENDONO PER MANTENERLA AD UFO. Solo che, chi paga, non sono loro, NO! NO E POI NO! GIAMMAI!, CHI PAGA, è IL POPOLO BEOTA, VESSATO, INDOTTRINATO, E TRADITO!

pietrantonio

Gio, 29/12/2016 - 23:03

Direttore, questa volta mi sei proprio piaciuto. Certo, i preti ma soprattutto quel prete gesuita a capo del Vaticano e della Chiesa cattolica che un giorno si e l'altro pure viene fuori con le sue baggianate ed i suoi silenzi equivoci.

Rcorvaglia230

Gio, 29/12/2016 - 23:41

Ipocriti lo siamo noi dell'occidente. La bomba demografica che molti studiosi avevano decenni fa previsto si sta avverando. Secondo il suo articolo basterebbe abbattere tre,quattro o tutti i barconi ed il problema, almeno per noi italiani, sarebbe risolto. Oppure andare in quei paesi che grazie alle armi che noi vendiamo sono in guerra, (siamo tra i primi a fabbricare mine antiuomo) ed esportare la ns democrazia. Mi preme comunque segnalare che le "missioni" laiche o cattoliche nei territori critici, sono le uniche risposte verso queste popolazioni.

Dmcscola

Ven, 30/12/2016 - 00:43

Direttore, fino a che la questione profughi viene trattata come una battaglia elettorale con slogan da stadio non cambiera' mai niente. Nella politica dell'ultimo ventennio di "statisti" non se ne e' visto nessuno, anzi, quelli che sbandieravano idee liberali si sono dimostrati peggiori dell'era della democrazia cristiana e del psi con l'aggravante che ora ci ritroviamo in parlamento ed al senato (per non parlare delle amministrazioni locali) assenteisti, arruffoni, corruttori ed altri manigoldi vari, tutti pronti ad urlare per la linea del "capo" in campagna elettorale e poi addormentarsi al momento di passare ai fatti. Aiuti anche lei a smascherarli perche' sono sia a destra che a sinistra, invece di limitarsi a dare contro alla sinistra che tanto sa farsi male da sola..... Con rispetto la saluto.

Ritratto di Feyerabend

Feyerabend

Ven, 30/12/2016 - 07:19

Forse c'è ancora qualcuno che pensa che ai buonisti, che ogni giorno ci massacrano i m.....i tentando di convincerci che non ci sono alternative all'accoglienza, importi qualcosa dei morti? certo che no! I morti sono il carburante per alimentare i trenino delle loro carriere politiche, mediatiche, giornalistiche (e pure i loro portafogli)

pensaepoiagisci

Ven, 30/12/2016 - 09:29

quando ci sono i soldi di mezzo..il malaffare non si preoccupa di mietere vittime innocenti

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Ven, 30/12/2016 - 10:31

@riprovo dopo la censura di ieri. Direttore si chieda quanti sarebbero stati i morti se questi governi non avessero salvato giornalmente i migranti? Lasci stare i preti o meglio il Santo Padre perché a Lui lei si riferisce con il suo odio congenito. Per quanto riguarda l'esercito dovrebbe sapere che lo stiamo già usando, ma non per sparare a esseri inermi come vorrebbe lei , ma per salvarli, accoglierli e farli sopravvivere. Passi il capodanno con il suo sosia salvini. Si divertirà molto

Aam31

Ven, 30/12/2016 - 11:50

Sicuramente io, e spero tanti altri, non brinderò con quei ipocriti.

Ritratto di abj14

abj14

Ven, 30/12/2016 - 12:32

Caro Direttore, è dal momento stesso dell'inizio di quell'idiozia chiamata Mare Nostrum che dico si sarebbe dovuto incriminare i suoi ideatori-promotori-propugnatori e sostenitori per favoreggiamento-incitamento al suicidio di massa. Mi sembra che, da quel malefico dì, siamo ormai a quota circa 20.000 di morti affogati grazie alla promozione urbi-et-orbi "Buttatevi in acqua, noi siamo lì pronti e, se non ci siamo già, veniamo subito". Ovviamente, conditio-sine-qua-non è che siano a mollo perché se si scannano a terra, ciò non ci riguarda o tuttalpiù ci riguarda ma solo con tanti variopinti bla-bla-blà. – (3° invio)---

Ritratto di abj14

abj14

Ven, 30/12/2016 - 12:33

Riflessiva : Si curi la sua censurite cronica (e non solo quello).

Ritratto di Pettir45

Pettir45

Ven, 30/12/2016 - 12:40

Ipocrisia? Non solo... questa è una - brutta - razza accecata più che mai dalla loro proverbiale protervia.

Giorgio Colomba

Ven, 30/12/2016 - 13:26

Sono gli "effetti collaterali" a margine del "Replacement Migration: is it a solution to declining and ageing populatios" - egida Onu - ovvero l'attuazione del criminale "Piano Kalergi" per la mescolanza prima e la surrogazione poi dei popoli europei con quelli africani ed asiatici, previo annullamento delle singole pecularità, onde pervenire ad un unico meticciato subculturale, privo di identità e facilmente asservibile al potere delle élite sovranazionali.

manocchiabenny@...

Ven, 30/12/2016 - 14:28

DIRETTORE, CHE FALLIMENTO L'iTALIA! ITALIANO IN USA

robytopy

Ven, 30/12/2016 - 14:49

Sallusti guardi un pò più lontano, oltre l' asticella che gli impone il suo datore di lavoro o chi per lui. Chi l' ha stabilito che 1/4 della popolazione mondiale deve vivere bene, anche troppo, e 3/4 nella povertà e magari morendo anche di fame ? Prima o poi, al di là dei miseri numeri di adesso ( che per lei, Salvini &co sono immensi) ci saranno milioni e milioni di arrivi e fermarli sarà impossibile. Che fare ? l' esercito non serve a nulla se non alimentare odi e azioni terroristiche, e allora ? Ce lo spieghi lei se ha la ricetta.

Una-mattina-mi-...

Ven, 30/12/2016 - 16:59

GENTILE robytopy, guardi più lontano ancora. Chi ha stabilito che l'Africa, in soli miseri 15anni doveva aumentare la propria popolazione di uno stratosferico 40%? Come può un paese come l'Italia, inquinato e senza materie prime, e che già sopporta OLTRE AL TRIPLO del carico antropico sostenibile (dati GFN), con milioni di poveri e disoccupati "accogliere" milioni di adulti senza mestiere e prospettive? CHE FARE? I MEGAFORMICAI O LE FAVELAS?

Gibulca

Ven, 30/12/2016 - 21:13

E' molto semplice: l'immigrazione (anzi: l'invasione) va fermata. Anche militarmente

stefano.colussi

Sab, 31/12/2016 - 06:52

Direttore Sallusti scrive : 5 miliardi di euro provocano 10 mila morti .. aggiungo : vittime di malattia denominata catto/comunismo d'accatto .. malattia o epidemia tecnico/medica da non/confondersi con Comunismo & Cattolicesimo .. colussi, cervignano del friuli, udine, italy

Iterumruditleo

Sab, 31/12/2016 - 09:14

Caro direttore, meravigliosa analisi, è un piacere leggerla, un po' come sedersi su una poltrona di teatro in cui vengono rappresentate le nostre miserie e i nostri vizi (non si va più al confessionale). Grazie!!! Abbiamo bisogno, ora più che mai, di un giornalismo fuori dai canoni degli interessi di parte che proponga analisi lucide e, onestamente me lo si lasci dire, che riproponga una tradizione di pensiero liberale di destra. Ci sono infatti banchi di nebbia ovunque in questo "Paese di ipocriti" da Lei descritto, in cui ci vogliono costringere. Tutto è cambiato. I nemici di ieri sono gli amici di oggi e viceversa. L'analisi del suo giornale ci mantiene attenti e vigili sui "tranelli" dei pacifisti di carriera. Tra questi, mi permetto, sono il signor Bergoglio, la Chiesa, la Caritas a svolgere lo sporco ruolo di indirizzare le masse in quei banchi. Noi voliamo sopra, siamo più forti di loro, ma siamo ancora troppo pochi.

Ritratto di Risorgere

Risorgere

Sab, 31/12/2016 - 11:20

@Rcorvaglia230. Il solito consunto e penoso luogo comune che gli africani si ammazzano tra loro perché li inducono a farlo quei cattivoni nostrani dei fabbricanti di armi. Ridicolo e assurdo! E perché i fabbricanti di armi non riescono a fare gli stessi affari con i paesi civili? In Ruanda il genocidio dei tutsi e degli hutu moderati è avvenuto a colpi di machete, coltelli e bastoni. Evidentemente tutta colpa dei fabbricanti di coltelli e degli alberi ... Il problema è che i neri - nonostante decenni di emancipazione - sanno fare solo guerre e figli, e migrare in posti dove ricevono vitto (in albergo) alloggio e paghetta gratis...

Ritratto di liusstrale

liusstrale

Sab, 31/12/2016 - 12:42

Con 5 miliardi di Euro pensate cosa si sarebbe potuto fare in quei Paesi per dare a questa gente una speranza.Se non è follia, oltre che ipocrisia, e incapacità politica questa!

Ritratto di karmine56

karmine56

Sab, 31/12/2016 - 17:51

Scusa Alessandro ma credi che questa sinistra Becera abbia orecchie per ascoltare?

Fabio_74

Sab, 31/12/2016 - 18:24

Direttore Sallusti! Non mi sembra che a lei e a quelli della sua parte politica sia mai interessato nulla dell'incolumità dei migranti. Adesso vuole fare pure una specie di appello umanitario (ma le si addice poco). Che cosa propone quindi? L'esercito che affonda una ventina di barconi così, da avvertimento? E poi? Pensa di spendere non 5 ma 10 o 20 miliardi per fare qualche bella guerra sulle sponde da dove provengono i migranti? Ma che proposta illuminata. Bravo. Complimenti.

Ritratto di abj14

abj14

Dom, 01/01/2017 - 01:01

Fabio_74 18:24 - Lei ha capito tutto, ma proprio tutto; alias una beata fava.

Fabio_74

Dom, 01/01/2017 - 20:01

abj14 - mi sembra di aver capito fin troppo, caro amico. Sallusti propone interventi militari magari stile Bush e Sarkozy, che infatti hanno risolto molti problemi. Bravi, bene, ottima idea. Armatevi e partite.