Yara, l'annuncio su Facebook: "È in vendita l'auto di Bossetti"

L'annuncio postato su Facebook da un fan del muratore di Mapello: "È una occasione per dare una mano a questa famiglia in seria difficoltà"

"AAA VENDESI Volvo V40 colore grigio". L'annuncio su Facebook ha subito fatto il giro dei social network perché l'auto in questione appartiene a Massimo Bossetti, il muratore di Mapello a processo per la morte di Yara Gambirasio. A lanciarlo è stato Luca Matteja che, sin dalle prime battute del processo davanti alla Corte d’Assise di Bergamo, è stato presente in aula a sostenere Bossetti.

"Mi è stato chiesto - scrive Luca Matteja su Facebook - di diffondere l’informazione che la famiglia di Massimo Bossetti vende la Volvo che purtroppo a lui attualmente non serve. Sarebbe tra l’altro una occasione per dare una mano a questa famiglia in seria difficoltà! Chi è interessato mi scriva qui oppure in privato, a breve faccio un post con tutte le caratteristiche: modello, km, prezzo, condizioni della vettura (che mi riferiscono essere molto buone). Forza ragazzi!!! Chiedete anche ai vostri amici e conoscenti, spargiamo la voce: dimostriamo che la solidarietà aiuta le persone che hanno bisogno". L'invito del supporter di Bossetti è "esteso a tutti quelli che devono cambiare la macchina e vogliono una eccellente occasione spendendo veramente poco".

A TUTTI QUELLI CHE DEVONO CAMBIARE LA MACCHINA E VOGLIONO UNA ECCELLENTE OCCASIONE SPENDENDO VERAMENTE POCO!!!Mi e'...

Posted by Luca Matteja on Sabato 14 novembre 2015
Commenti

tonipier

Ven, 20/11/2015 - 16:55

" LE BUFALE ITALIANE" Quale è il criterio al quale, nella disamina dei casi concreti, si può, anzi si deve far capo per poter distinguere la colpa dal dolo del giudice?.

Raoul Pontalti

Ven, 20/11/2015 - 23:02

(plurimo invio) Massì comprategliela quella vecchia Volvo. Servirà il ricavato per comprare le arance che gli serviranno per il resto della sua vita: ad ogni udienza il cappio si stringe attorno al collo. Oggi il genetista Previderé ha dimostrato ai giudici come il DNA di Ignoto1 abbia incontrovertibilmente per titolare il biondino.