Zingaretti elogia l'Urss Adesso cacciate pure lui

Chiara Appendino e Sergio Chiamparino entrino in azione. Non si può tollerare che uno stand del Salone di Torino esponga un libro-intervista che offende la comunità del Salone stesso. Un sincero democratico deve dissociarsi: non si dialoga con chi rivaluta i totalitarismi condannati dalla Storia. Invitiamo gli scrittori con una coscienza civile a boicottare il Salone: dalla defezione alla presenza con riserva, tutto va bene contro il ritorno di pagine buie che credevamo dimenticate. Il sindaco di Torino e il governatore del Piemonte, custodi della libertà di espressione, valutino se ci siano gli estremi per una denuncia alla magistratura. In ogni caso, consigliamo di rescindere il contratto all'editore che ha pubblicato un testo in contrasto con i valori democratici. No, non stiamo parlando dell'editore Altaforte, estromesso dal Salone per aver pubblicato un libro-intervista a Matteo Salvini firmato dalla nostra Chiara Giannini. Altaforte, per quanto sia fascista il proprietario Francesco Polacchi, non ha in catalogo neppure un titolo in aria di apologia del fascismo. Polacchi ha sbagliato? Lo si condanni. Ma perché censurare i libri? Comunque stiamo parlando dell'editore Feltrinelli che ieri, al Salone, esponeva Piazza grande, il nuovo libro di Nicola Zingaretti, leader del Partito democratico. Nell'intervista che chiude il volume, Zingaretti ammette la natura dittatoriale dell'Unione Sovietica, ma, nonostante tutto, trova modo di rivalutarne il ruolo in un passo che farà spanciare di risate gli storici e tremare di orrore i discendenti delle vittime (anche italiane) del compagno Stalin: «Fino al 1989 la presenza di grandi potenze, internamente fradice e dittatoriali, ma alternative al capitalismo, aveva costituito un oggettivo deterrente a costruire un certo mondo unidimensionale e senza difese rispetto alle forme più estreme di sfruttamento. Spero che ora nessuno mi attribuisca in malafede nostalgie filosovietiche se rilevo che probabilmente nel dopoguerra, non ci fosse stata l'Unione Sovietica, ciò che è avvenuto in Grecia con la strage di tutti i comunisti sarebbe avvenuto in tutta Europa. Non sarebbero state possibili le lotte dei partiti di sinistra e democratici né il compromesso sociale che oggi in Europa è un esempio per tutto il mondo civilizzato». Senza l'Urss non ci sarebbero stati neppure milioni di morti. In buonafede, se Zingaretti ce la concede, annotiamo che l'Unione Sovietica ha fatto di tutto per cancellare dal pianeta Terra i partiti socialisti ma democratici, per rendersene conto basta una ripassata ai fatti di Spagna, Budapest e Praga. Naturalmente stiamo scherzando (ma non troppo). L'editore Feltrinelli, che stimiamo pur non condividendone le idee, è liberissimo di pubblicare e vendere quello che vuole. Zingaretti, che stimiamo pur non condividendone le idee, è liberissimo di scrivere quello che vuole. Resta da chiedersi se il libro rientri nei parametri illiberali fissati dalla direzione del Salone e confermati da Appendino e Chiamparino.

Commenti

APG

Ven, 10/05/2019 - 10:01

"er piacione" rivaluta l'URSS, eh si però, magari .... ah ah ah ... Buffone al pari di Renzi!

Ritratto di navajo

navajo

Ven, 10/05/2019 - 10:20

A sinistra l'ipocrisia è il pane quotidiano.

Riccardo111

Ven, 10/05/2019 - 10:22

La dittatura Sovietica ha fatto più morti del fascismo, evidentemente se fai più morti è una cosa buona. E' una dittatura buona.

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Ven, 10/05/2019 - 10:24

APOLOGIA DI COMUNISMO! Quando potremo avere una legge che proibisca il comunismo al pari del fascismo? Due dottrine parimenti dittatoriali e violente che hanno provocato solo danni e morti! Se escludiamo i morti in combattimento, il fascismo ha provocato 150.000 morti (fonte A.N.P.I. di Lissone) il comunismo di morti ne ha provocati 100.000.000 (fonti varie e convergenti) quindi il secondo, stando ai numeri, è addirittura più pericoloso del primo! E' peraltro provato che negli Stati dove ha preso il potere il comunismo non ha mai portato benessere ma solo miseria e privazione della democrazia! E allora proibiamo una volta per tutte il comunismo al pari del fascismo! Ovviamente, anche per il comunismo, dovremo vietarne sia la ricostituzione sotto spoglie atte a dissimularne la vera natura tramite partiti o movimenti che si ispirino anche solo in parte alla sua ideologia, ma anche ogni sua manifestazione, propaganda o simbolo!

jaguar

Ven, 10/05/2019 - 10:43

Nostalgico dell'Urss? Forse per il denaro che la Russia versava nelle casse del Pci.

Ritratto di saggezza

saggezza

Ven, 10/05/2019 - 10:45

questo ha capito. buona notte

Ritratto di mailaico

mailaico

Ven, 10/05/2019 - 10:46

io invece elogio Putin!

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Ven, 10/05/2019 - 10:55

Il fascismo, oggi, è la prerogativa delle sinistre.

DRAGONI

Ven, 10/05/2019 - 10:55

I NOSTRI COMUNISTI HANNO VISSUTO BEN PROTETTI DAL MURO DI BERLINO E NEL BENESSERE DELL'OCCIDENTE. I NOSTRI VRGOGNOSI COMUNISTI HANNO DATO, SENZA CORRERE ALCUN PERICOLO, IL LORO APPOGGIO A STRAGI/INVASIONE DI STATI OPPRESSI(UNHERIA- CECOSLOVACCHIA) DAL SANGUINARIO COMUNISMO!!STALIN TRA L'ALTRO E' STATO ANCHE ALLEATO CON L'ASSE NAZI FASCISTA BERLINO-ROMA CHE CONSENTI' L'INVASIONE DELLA POLONIA DA PARTE DELLA GERMANIA CHE FU L'INIZIO DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE!!!

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Ven, 10/05/2019 - 10:58

CERTO LA DITTATURA ROSSA SOVIETICA ERA COSA BUONA E GIUSTA QUELLA NERA ITALIANA ERA BRUTTA E CATTIVA, PECCATO CHE SEMPRE DITTATURE ERANO

Giorgio Colomba

Ven, 10/05/2019 - 11:22

"Ventitré milioni e 300 mila dollari in sette anni. Dal '70 al '77 questa è la cifra versata dai sovietici ai comunisti italiani, secondo quanto si ricava dal 'rapporto Impedian numero 122'" (Fonte: Repubblica). Il bene ricevuto non si dimentica, vero Zingaretti?

MEFEL68

Ven, 10/05/2019 - 11:29

Concetto di democrazia secondo il PD: Tutti sono LIBERI di pensarla come NOI.

MEFEL68

Ven, 10/05/2019 - 11:30

A Zingaretti e alla sinistra tutta danno fastidio (giustamente) i baffetti di Hitler, ma non i folti baffoni di Stalin. Gustibus...

mv16473

Ven, 10/05/2019 - 11:32

Beh, Zingaretti (per quanto non lo sopporti) non ha detto una cavolata. Senza URSS non si vince la seconda guerra mondiale e senza il patrocinio dell'URSS tante guerre di liberazione dai vari regimi militari/coloniali (in Africa, Asia e sud America) non avrebbero forse avuto il suceesso che hanno avuto. Se si vuole equiparare il reato di apologia di comunismo a quello di apologia di fascismo sarebbe il caso che cambiate la costituzione visto che siete "quasi" al potere ... oppure fate un bel referendum per abolire l'apologia di fascismo come reato, magari vincete qualche guerra (anche piccola, non importa) fra che ci siete ... il resto é aria fritta.

aldoroma

Ven, 10/05/2019 - 11:37

invece di stare sempre in TV governi la REGION..........e guardi le liste di attesa sulla sanità.........CARO ZINGARETTI.

MEFEL68

Ven, 10/05/2019 - 11:38

Ma susate, se alla sinistra dovesse venire a mancare l'argomento del Fascismo di cosa potrebbe parlare? Della disoccupazione che è quasi raddoppiata durante i suoi governi? Degli scandali delle banche? Dell'invasione che ha degradato l'Italia? Delle liste d'attesa della sanità che hanno superato l'anno? Dei ponti che crollano perchè nessuno ha mai controllato? Poveretti! Se il fascismo cadesse nell'oblio, sarebbe la loro fine. Ecco perchè lo tengono in vita con la respirazione bocca a bocca.

umberto1964

Ven, 10/05/2019 - 11:51

Giusto ieri a Rai Storia hanno fatto vedere un servizio su Mao , in pochi minuti hanno fornito numeri agghiaccianti ,brutali repressioni contro esponenti del partito avversari del presidente Mao strsso ,il Grande balzo in avanti , le guardie rosse con il libretto , decine di milioni di morti per fame per le fallimentari politiche agricole . Filmati di persone fatte inginocchiare ed uccise con un colpo alla nuca.

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 10/05/2019 - 12:09

Se con quell'espressione un po' così,spera di risollevare le sorti di un partito ormai moribondo, sta fresco,semmai gli dà il colpo di grazia. Meglio così.

silvano.donati@...

Ven, 10/05/2019 - 12:09

LIBERTA' DI PAROLA - DI PENSIERO - DI STAMPA solo all'interno del recinto comunista radical-chic da strapazzo, ecumenico dell'islam....

Trefebbraio

Ven, 10/05/2019 - 12:14

Zingaretti è un pover'uomo messo li come estremo, ultimo, tentativo di arginare il disastro. Un sempliciotto che non ha ben compreso di essere la vittima sacrificale, non il migliore, ma il meno peggio. Dice un sacco di stupidaggini e credo presto verrà rimosso per manifesta incapacità.

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 10/05/2019 - 12:16

@Mefel68...bellissimo commento,soprattutto il finale! Infatti è proprio così.

mzee3

Ven, 10/05/2019 - 12:18

Giovanni da Udine @@@ e quando metteremo al bando il liberismo? Una filosofia economica che mina alla base la libertà delle nazioni. Pochissimi personaggi influenzano i mercati a loro vantaggio. Una filosofia che ha fallito al pari del socialismo reale e ha lasciato mani libere a speculatori.

Cesare007

Ven, 10/05/2019 - 12:20

Fa il comunismo e il fascismo non c'è nessuna differenza.

Trefebbraio

Ven, 10/05/2019 - 12:21

Caro Giovanni da Udine, nel '45 una mattina molti fascisti di convenienza, si sono accorti che per salvare la pelle dovevano cambiare colore, saltare sul carro dei vincitori, imbracciare uno schioppo, accoppare chi ancora credeva nel fascismo. Sono nati così i partigiani rossi, che ben presto si accorsero che più accoppavano, più venivano riconosciuti come liberatori, più saccheggiavano e più venivano temuti, più fascisti "giustiziavano" e meno testimoni restavano, più si arricchivano e più diventavano potenti. Arrivati gli alleati e posta la fine a questa guerra civile, loro hanno potuto scrivere la storia raccontandola a modo loro. Ecco perchè non esiste in Italia l'apologia del comunismo.

maurizio50

Ven, 10/05/2019 - 12:24

I Compagni sono tutti così.Hanno cambiato trenta sigle e venti etichette. Hanno raccontato in ogni dove che il Comunismo non esiste più: Si sono travestiti con tutte le Liste Civiche del mondo per fregare la gente poco esperta. Ma il grande amore per la Falce e Martello non lo scordano mai!!!!

Ritratto di Sniper

Sniper

Ven, 10/05/2019 - 12:33

Dai commenti si evince che nessuno abbia letto l'articolo. E comunque che differenza c'e` tra l'URSS e la Russia di Putin, che adorate? Confusione mentale e` dir poco.

Ritratto di Candidoecurioso

Candidoecurioso

Ven, 10/05/2019 - 12:37

Il XXXismo è stato un regime del novecento che ha permesso il progresso economico e sociale del paese in cui si è sviluppato. Basato su un capo unico e autocratico, per raggiungere i suoi scopi ha usato la repressione del pensiero alternativo e l'epurazione dei personaggi più scomodi. Questo ragionamento vale per FASCismo e per COMUNismo. ci sono però due piccole differenze: Mussolini è stato votato a maggioranza nella nazione, che almeno fino al 1941 era in larghissima maggioranza con lui e, quando il Gran Consiglio lo ha esautorato, lui presente, lui si è dimesso. Ha mandato al confino qualche migliaio di persone ma, prima della guerra, i morti si contano in centinaia. Lenin/Stalin hanno perso le elezioni del 1917, dove non hanno preso neanche il 20%, poi hanno ammazzato MILIONI di oppositori, dai Bianchi ai Kulaki e via dicendo, mandando gli altri in Siberia, che non è proprio Ventotene.

Ritratto di Gisvelto

Gisvelto

Ven, 10/05/2019 - 12:38

Tutto ciò che fa comodo alla sinistra, per essa, è vangelo; si facciano una ragione che la gente ormai stufa e arcistufa del suo oscurantismo non viene più considerata. Per uscire dalle "sabbie mobili" sta puntando sull'esterofilia solo che il risultato sarà un ulteriore disastro.

kayak65

Ven, 10/05/2019 - 12:42

i comunisti occidental hanno vissuto al di qua del muro e elogiavano l'urss interventista. Napolitano,cossutta per fare nomi ne sono l'esempio con I poprtafogli e incarichi istituzionali importanti. quelli di la morivano solo se sospettati di essere liberali contando la poverta' diffusa tranne per I gerarchi rossi. lo stesso diceva un noto presentatore televisivo che a cuba si stave bene e voleva trasferirsi perche' l'italia era un paese bloccato antidemocratico...e' rimasto nel ns paese per sempre foraggiato lautamente dalla rai impresa pubblica. quindi dobbiamo dedurre che I comunisti nostrani blaterano perche' appunto non siamo in regime comunista come non lo e' piu' la Russia culla della dittatura piu' feroce negli anni bui dello stanilismo

Ritratto di navajo

navajo

Ven, 10/05/2019 - 13:00

Sniper, tu non centreresti il bersaglio nemmeno se fosse a 5 cm dal tuo naso. Almeno 30 milioni le vittime del terrore staliniano cui aggiungere l’Holodomor il genocidio degli ucraini per fame. Putin ha fatto lo stesso? Studia incolto.

Loher77

Ven, 10/05/2019 - 13:23

Ma lui è di sinistra e può tutto... purtroppo

Ritratto di Aulin

Aulin

Ven, 10/05/2019 - 13:24

Ah c'è pure il troll sniper un po' confuso. Per lui evidentemente in Germania c'è ancora il nazismo e in Francia Napoleone. Forse più che confuso parrebbe ignorantello in fatto di storia.

agosvac

Ven, 10/05/2019 - 13:49

Elogiare addirittura l'URSS morta per ignominia ormai da decenni mi sembra il colmo della stupidaggine!!!

Malacappa

Ven, 10/05/2019 - 14:00

Appunto perche' non cacciate pure lui

barnaby

Ven, 10/05/2019 - 15:01

mv16473 e mzanzara3 andate a vedervi il film "Child 44" forse capireste com'era "il paradiso in terra".

Ritratto di malatesta

malatesta

Ven, 10/05/2019 - 15:04

Il fatto e' che Zingaretti, come tutto il PD, non sa cosa fare per recuperare...

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Ven, 10/05/2019 - 15:35

Allora, alt, attenzione. Io l'URSS l'ho conosciuta e a mio parere - sentendo poi anche tanti , ma tanti cittadini ex-sovietici, l' URSS post-1945 (meglio detto, post-1948) e' solo da elogiare. Il che si capisce solo da quello che avvenne nel 1948 (in Palestina, piu' precisamente). I sopravvissuti del Grande Macello della WW2 seppero mettere in piedi in URSS una nazione che fece grandi, grandi cose per il proprio popolo e per gli stati alleati. Non per niente, finito quello che avevano cominciato nel 1948, la Lobby dei soliti noti torno' e si diede un gran da fare per porre fine alla URSS post-bellica (vedi Gorbachov). Altro discorso vale per l' URSS pre-bellica e bellica: un vero inferno per milioni e milioni di Russi - ma un paradiso per quegli altri - su cui si puo' e deve dire tutto il male possibile.

maurizio-macold

Ven, 10/05/2019 - 15:49

Sono molti i forumisti che dimenticano che sono tre le nazioni che governano il mondo: la Russia, la Cina e gli USA. E due di queste nazioni hanno un regime comunista. O non ci avete fatto caso ?

clover74

Ven, 10/05/2019 - 16:14

Scandaloso... Noi a fare continuamente passi indietro da un revisionismo più che dovuto alla storia... E questi a continuare a spingere sull'ignoranza del volgo. Non sapete cosa sia o cosa abbia causato il comunismo? L'URSS è nata dall'esigenza dei popoli nord europei di controllare la Russia ed è stata abbattuta dallo stesso popolo russo: Solo questo dovrebbe far riflettere questi personaggi.

Ritratto di Sniper

Sniper

Ven, 10/05/2019 - 16:18

navajo,Aulin - Mi risulta che Putin fosse uomo del KGB Sovietico. Gli ignoranti siete voi. Ragliate contro i comunisti e intanto ne osannate uno e le sue politiche. Si vede che siete comunisti. Come lo era Salvini del resto.

mzee3

Ven, 10/05/2019 - 16:22

Giorgio Colomba ### quarantanove milioni "distratti" dalla Lega in poco più di vent'anni. Senza contare i vantaggi che hanno ricevuto in maniera indiretta. Faccia i conti di quanti soldi, per esempio, Salvini dovrebbe ritornare se si facessero i conti delle volte che non si è presentato nel Parlamento Europeo(escluso quando c'era da votare!). Se lei non va al lavoro..due sono le conseguenze:1) le trattengono le giornate di lavoro ; 2) la licenziano.

mzee3

Ven, 10/05/2019 - 17:39

barnaby @@@ Qui non si parla di paradisi in terra, si chiarisce che un soggetto che non ha vissuto l'orrore del nazi-fascismo si permette di sbertucciare un intero popolo che ha pagato con la vita la libertà di poter dire quello che pensa e vorrebbe far ritornare oggi quello che altri hanno combattuto. Qui non si parla di paradisi, ci si indigna (almeno io mi indigno!) che un ministro e per di più degli interni, agevoli l'economia di una dittarella che esalta il fascismo con i suoi libri e si presta a fare da sponsor con un suo libro che avrebbe potuto far stampare da una qualsiasi altra casa. Un ministro degli interni che aiuta gli amici indipendentemente anche se sono dei delinquenti.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 10/05/2019 - 19:56

A parte che Zingaretti dovrebbe ricordare che l'Italia è nella Nato e non è mai stata nel Comecon (però i rubli portati dal tovarish Cossutta arrivarono sempre a Botteghe Oscure ai tempi in cui l'Urss, non la Russia odierna, era ancora sotto il dominio moscovita), quindi dovrebbe comunque "dissociarsi da chi rivaluta i totalitarismi condannati dalla Storia": In particolare "intra moenia" (Italia) sarei curioso di sapere cosa gli dicono i nomi E.u.m.i.t., Stasi (Ddr, Kgb).. Lo aiuto: una copertura che, se svelata per intero verrebbero fuori i misteri e le bugie della sinistra formato prima Repubblica e dei suoi rapporti con una dittatura tra le più temute dell’Europa, quella sovietica allargatasi nella ex DDR. E lui tira fuori sti discorsi di blocchi contrapposti cercando per di più di alleggerire la posizione dell'Unione sovietica? Non voglio ulteriormente infierire su questo patetico personaggio.