Il Mein Kampf in edicola: tutto quello che non sapete

Imparare dagli errori del passato è un nostro dovere. Ecco perché pubblichiamo il manifesto di Hitler

È un assioma ricorrente nei manuali di strategia: per sconfiggere il nemico bisogna conoscerlo. E così, se si vogliono comprendere i crimini del nazismo, bisogna leggere il Mein Kampf. Poche storie. Il romanziere scozzese Bruce Marshall, tra i migliori a raccontare i drammi e le aberrazioni della Seconda Guerra Mondiale, lo ripete più volte nei suoi libri: molto si sarebbe potuto salvare se i Capi di Stato del Novecento si fossero presi la briga di leggere questo libro.

Sia chiaro: quella che esce oggi con Il Giornale non è la prima edizione italiana del libro di Hitler. Le edizioni Kaos lo hanno stampato anni fa e su Amazon si può acquistare per pochi spiccioli. Chiunque può acquistarlo con un clic. Quindi perché adirarsi? Critiche (legittime) sono arrivate dalla comunità ebraica, ma ad esse ha già risposto il direttore di questo quotidiano, Alessandro Sallusti.

Ma, dato il can can mediatico che è stato sollevato in queste ore, val la pena fare alcune precisazioni. Il Mein Kampf allegato a Il Giornale non è gratuito. Chi lo vorrà leggere dovrà acquistare il primo volume della collana sull'ascesa e declino del Terzo Reich scritta da William Shirer, e con note critiche e commenti del professor Francesco Perfetti, docente di storia contemporanea riconosciuto a livello internazionale.

La storia sul nazionalsocialismo che uscirà in queste settimane non è certo un'apologia. Anzi...Proprio la lettura di questi libri servirà a dare la giusta lettura al Mein Kampf.

Proprio questo mese è uscito in Italia un film interessante, "Lui è tornato", tratto dall'omonimo libro. "Lui" è ovviamente Hitler. Quella tratteggiata nel film è una società distopica, dove il Führer torna e fa il pieno di successo. Per realizzare questa pellicola sono state utilizzate anche scene improvvisate, in cui l'attore che impersona Hitler interagisce con ignari passanti. Chi ha visto il film può confermarlo: molti, ancora oggi, elogiano il dittatore tedesco. I motivi possono essere più disparati, ma sono tutti riconducibili all'ignoranza. Siamo abituati a pensare che Hitler abbia agito così in quanto pazzo: nulla di più falso. Quello del Führer era un piano lucido e criminale.

Ottant'anni fa, abbiamo sottovalutato il problema. Non abbiamo letto il Mein Kampf e ci siamo trovati dall'oggi al domani con milioni di morti e una guerra mondiale. Evitiamo di farlo anche oggi.

Commenti

Una-mattina-mi-...

Sab, 11/06/2016 - 15:03

Imparare dagli errori del passato è uno sport inutile, perchè l'uomo ne fa sempre di nuovi ed anche di peggiori, solo che se ne avvede sempre dopo. Al momento, i potenziali errori, paiono addirittura "soluzioni epocali". In realtà il vero sport è il pianto sul latte versato. Non per questo la conoscenza non deve essere perseguita, tutt'altro, ma con intenzioni difformi. La cultura non è mai troppa.

Ritratto di LYA<3..

LYA<3..

Sab, 11/06/2016 - 15:09

imparare dagli errori del passato va bene, ma per evitare gli errori del presente

profpietromelis...

Sab, 11/06/2016 - 15:10

Lessi il Mein Kampf anni fa e coprendo la copertina lessi a lezione (insegnavo storia della filosofia all'Università) alcune frasi che riguardavano il programma pedagocico di Hitler per le scuole. Esso era centrato sulla cultura classica greco-romana. Domandai agli studenti quale pedagogista potesse essere l'autore di questo programma. Qualcuno azzardò il nome di un pedagogista. Nessuno ebbe il sospetto di chi potesse essere il ver autore. Rimasero di stucco quando feci vedere la copertina del libro.

linoalo1

Sab, 11/06/2016 - 15:15

Il Passato,è Passato ed,ovviamente,non tornerà più,almeno,qui in Europa!!!Ormai,tutti i REGIMI,sono stati debellati da tempo,eccetto che nei Paesi del Terzo Mondo:e poi,anche se tornano,non saranno mai così Cruenti!!!Un Esempio???Guardate l'Italia!!!L'Italia,infatti,è Governata da un REGIME al passo con i tempi!!!Niente armi e niente Esecuzioni!!!Il REGIME però c'è e si sente!Ah,se si sente!!!!Però,anche lui,è destinato a sparire,perchè anacronistico!!!

Ritratto di beatoangelico

beatoangelico

Sab, 11/06/2016 - 15:50

Come mai hanno paura ? Forse perche' per meglio controllarlo il popolo va conservato nell'ignoranza ? Allora forza con Il capitale di Marx.

Ritratto di liusstrale

liusstrale

Sab, 11/06/2016 - 15:53

Leggiamo di sprezzanti accuse al “Giornale” per la pubblicazione del libro basate sul nulla. E’ il solito comportamento sostenuta da una presunzione intellettuale della sinistra funzionale alla ricerca di un potere basato su una ideologia che non ha più nulla da dire e che si sostiene solo cercando di costruire dei fantasmi . Confondere le acque per questa gente porta ancora frutti politici. L’importante è non rispondere alle provocazioni. La battaglia deve essere solo culturale perché la verità non può che vincere.

Ritratto di hermes29

hermes29

Sab, 11/06/2016 - 15:57

PARTE PRIMA. Da italiano vorrei conoscere la storia di Mussolini ed del fascismo, "scritta dai perdenti" per confermare se corrisponde a verità che per 20anni il popolo in maggioranza era con lui, dei patti agrari, le pensioni, la riforma e diritto alla scuola, l'ordine pubblico restato in vigore fino agli anni 70-80, dei militari che dovevano prestare servizio "quelli del Nord al Sud e viceversa" perché eravamo tutti italiani, alloggi popolari gratis, colonie estive per i bisognosi, collegi ed orfanotrofi gratis, e del rispetto che gran parte nel mondo riservò all'Italia: se tutto questo fu vera storia, allora non ha senso chiamarlo fascismo, ma semplicemente socialismo.

Ritratto di hermes29

hermes29

Sab, 11/06/2016 - 16:01

SECONDA PARTE. Non si pagavano bollette ENEL ne autostrade, ne spazzatura, e acqua, ne tasse di circolazione, nemmeno sulla casa ed i terreni, si dormiva con le porte aperte, perché la criminalità era in decrescita: diventavano poi politici di opposizione. Oggi queste agevolazioni sono un utopia, allora perché condannare tutto il ventennio? DIRETTORE, non crede che sia arrivato il momento della verità, senza fermarsi soltanto agli errori-orrori?

totoprest

Sab, 11/06/2016 - 16:25

Reputo l'iniziativa editoriale assolutamente condivisibile e la motivazione posta alla base illuminante. Attendo l'uscita nei prossimi volumi dello statuto dei "bambini di satana"

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Sab, 11/06/2016 - 16:32

berlusconi chiuda questo giornale o cambi i vertici e metta gente liberale non ideologizzata

rossini

Sab, 11/06/2016 - 16:39

La pubblicazione di un libro, qualunque esso sia, è un atto di democrazia e di fiducia nell'intelletto dell'Uomo. I comunisti, che si stanno stracciando le vesti per la pubblicazione da parte del Giornale, vorrebbero tenere la gente all'oscuro e indottrinarla con la mediazione dei loro "educatori". Gente magari come i due BR Adriana Faranda e Franco Bonisoli, invitati a tenere lezione alla Scuola Superiore della Magistratura.

m.nanni

Sab, 11/06/2016 - 16:45

ho sentito dalla radio che anche Renzi si è messo a tuonare contro Il Giornale. stai a vedere che dopo la soppressione Virus di Porro(ci andrà Gad Lerner), il defenestramento di Bel Pietro, ora sarà la volta di Sallusti? non sarà mica il caso di scendere in Piazza?

lorenzovan

Sab, 11/06/2016 - 16:54

ahh hermes..tu hai la fortuna che qua' pubblicano le farneticazioni dei nostalgici..e quasi mai le risposte di chi ha vissuto in quei "beati" e "sognati" tempi...

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Sab, 11/06/2016 - 17:02

Anche se non sappiamo tutto a me basta già quello che so. Ma non dovevamo essere liberali , sembra che siamo già oltre.

Bavyer62

Sab, 11/06/2016 - 17:05

In Italia solo libri catto- comunisti, prego!

conviene

Sab, 11/06/2016 - 17:09

Sallusti deve solo vergognarsi di essere un direttore di un giornale. Mio padre è stato 3 anni nei campi di concentramento per merito di mussolini e di Hitler che lei in maniera puttanesca esala. Non inventi che vuole fare conoscere la storia. Lei è un infame patentato. Per far conoscere la shoah c'erano altri mille modi. Si vergogni di esistere. lei e il giornale

Ritratto di pravda99

pravda99

Sab, 11/06/2016 - 17:09

Non sono contrario alla pubblicazione, anzi. Pero` non insultate l'intelligenza delle persone: la ragione per la quale il Giornale lo pubblica non e` certamente nobile come volete far apparire. Lo pubblicate perche' avete un'audience profondamente nazi-fascista, razzista e xenofoba. Come si evince dai quotidiani rigurgiti elargiti nel forum dei commenti. Avete il coraggio delle vostre azioni, ma dovreste avere anche quello di non camuffare le motivazioni. (P.S. Le rimostranze degli ebrei sono patetiche, ancora oggi l'unica storia che conta per loro e` quella scritta migliaia di anni fa da fantasiti deliranti senza pari).

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Sab, 11/06/2016 - 17:22

Vergogna!!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di pigielle

pigielle

Sab, 11/06/2016 - 17:38

LUIGIPISCIO

Ritratto di pigielle

pigielle

Sab, 11/06/2016 - 17:40

LUIGIPISCIO scrive"berlusconi chiuda questo giornale o cambi i vertici e metta gente liberale non ideologizzata" ....DETTO DA LUI, che manco va a pisciare senza l'autorizzazione del partito, mi fa scompisciare dalle risate ..HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA HA

risorgimento2015

Sab, 11/06/2016 - 17:45

@luigipisio ...che intendi dire I"liberali" come quelli che hanno rovinato la svezia

gianrico45

Sab, 11/06/2016 - 17:48

L'unico paese al mondo che parla di censure,forse lo fa perché è l'unico paese al mondo rimasto censurato.

Ritratto di hermes29

hermes29

Sab, 11/06/2016 - 18:01

lorenzovan. Non mi permetto di richiamare la memoria dei defunti, non perché non mi chiamo Renzi, ma semplicemente rispetto chi, non può dire la sua. In merito alle pubblicazioni, sembrerebbe che godi di simpatie editoriali: sbagliato. Quelle pubblicate sono un terzo di quelle che normalmente invio. Le farneticazioni? Ora così chiamate le verità storiche in abuso di contorte ed ingannevoli ideologie? HAI UN COMPUTER DAVANTI, incomincia la tua ricerca, magari un domani mi illustrerai nuovamente le tue riflessioni.

Ritratto di pravda99

pravda99

Sab, 11/06/2016 - 18:02

hermes29 - Comincio dalla sua chicca "non si pagavano le autostrade". Gia`, e ha dimenticato il canone tv, la tv satellitare, internet e cosi` via modernizzando (non e` che internet l'ha inventato il Duce per caso?). Quanto al "socialismo", certo, come no?! Peccato per quei vizietti della repressione, e delle squadracce, e della dittatura, e dell'alleanza con Hitler, e delle leggi razziali, e della guerra, e dei morti in Russia,... Peccato davvero, ha completamente rovinato il bel gesto delle colonie gratis.

Massimo Bocci

Sab, 11/06/2016 - 18:07

Il...Mein Kampf...., come la novella dello stento FINANZIARIO E CRIMINALE, APOLIDE, METICCIO,LADRO,PADRONALE di SENZA SCRUPOLI,PATRIA,APPARTENENZA e STORIA, perché il denaro per loro e il solo e unico Dio,Stato,Nazione,Patria,Appartenenza il TUTTO, cioè, IL POTERE CRIMINALE...ASSOLUTO, che tutto PUO,tutto COMPRA,tutto CORROMPE, e che come virus INFETTO ripetitivo,vera CLOACA... ANTIDEMOCRATICA,impone a TUTTI affari METICCI, UE...EURO,NATO...Dollaro,dove sono presenti e ritrova tutti i suoi VALORI CRIMINALI,il IV REICH EURO,e come nel Terzo e nel Bolscevismo utilizza come incubatrice (per ATTI e MISFATTI... CRIMINALI),....Segue.....

Massimo Bocci

Sab, 11/06/2016 - 18:08

Segue.......una costante della favola e di utilizzare sempre il teutonico e bellicoso popolo Crucco,già fomentato e armato (1 guerra mondiale),sconfitto e riarmato (Terzo Reich) poi di sconfitto (2 guerra mondiale), oggi però dotato (come diceva Adolfo) dell'arma letale, quella TOTALE di TOTALE STERMINIO DEMOCRATICO!!!, no non bombe H, o ai neutroni,no panzer e super cannoni e missili Krupp,no questa è la perfezione delle perfezioni l'EURO,che affama,asserve,conquista,...addirittura facendo pagare le spese a chi affama,asserve,conquista,che ha una sola controindicazione LA DEMOCRAZIA VERA e AUTOCTONA di POPOLI LIBERI e LIBERALI, per questo i METICCI PADRONI c'è l'anno tanto con i Russi,che dopo le purghe Comuniste,Staliniane e loro ex potentato di corruzione coop, è unico popolo con anticorpi che DEMOCRATICAMENTE LIBERO e NON RIESCONO A CORROMPERE E COMPRARE.

forbot

Sab, 11/06/2016 - 18:59

Sui commenti a questo articolo, mi fermo a quelli scritti da hermes 29 - Sono i più congeniti al mio stesso pensiero. Bravo hermes 29 complimenti. Non credevo, fin'ora dubitavo che due italiani potessero pensare alla stessa maniera. Ora credo sia possibile. Speriamo sia l'inizio.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 11/06/2016 - 23:38

Conoscere gli argomenti che hanno portato Hitler al potere ed hanno trascinato milioni di tedeschi nel nazismo è importantissimo. Non tanto per evitare di ripeterli MA PER RICONOSCERE AL GIORNO D'OGGI CHI CI STA PROPONENDO LE STESSE FOLLIE MAGARI CON IL DIVERSO LINGUAGGIO DEGLI ASSASSINI ISLAMICI DELL'ISIS.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 11/06/2016 - 23:47

# forbot 18:59 Non pensi di essere il solo a condividere i commenti di hermes29. Buona parte degli italiani sono al corrente di cosa ha rappresentato il fascismo e Mussolini per il nostro paese. Specialmente ora che si trovano ad essere governati da incoscienti che stanno devastando l'Italia e la vita dei cittadini.

ziobeppe1951

Dom, 12/06/2016 - 02:11

Conviene....per aver avuto il padre in un campo di concentramento, sei proprio tarda

Ritratto di alexandrestark

alexandrestark

Dom, 12/06/2016 - 03:21

MINABLE ET PATHÉTIQUE . HONTE A VOUS.MINABLE e patetico. VERGOGNA A VOI.

flashpaul

Dom, 12/06/2016 - 03:43

Idea strampalata e ideologizzata che può essere assai equivocata e dare innesco a polemiche inutili e logoranti. Chiunque può comprarsi questo libro senza che sia allegato al giornale. Inoltre, essendo questo (ma non si capisce più) un giornale di destra, era meglio mettere in vendita il "Libro Nero del Comunismo". Molto più attuale visto che si sta ricostituendo l'unione europea bolscevica.

un_infiltrato

Dom, 12/06/2016 - 06:18

Discutibile - o per lo meno inopportuna - la decisione di vendere in edicola il testamento di un pazzo, pericoloso in quanto liberamente ad uso anche degli i-mbecilli. La giustificazione "ecco perché pubblichiamo il manifesto di hitler" mi sa di excusatio non petita. In un Paese normale, questo bignami della prostituzione del pensiero e dell'inquinamento delle idee in capo a menti fragili, verrebbe doverosamente ritirato dal commercio. Ovviamente, questo miserevole commento non merita la pubblicazione.

m.nanni

Dom, 12/06/2016 - 06:32

dopo Renzi ha preso posizione anche la Boldrini. questo vuol dire che Il Giornale è nel giusto, nel voler fare leggere questioni che aiutano a capire ed anche a prevenire orrori. questi vogliono imbavagliare un Paese già pesantemente imbavagliato e avviato alla dittatura democratica; nel senso che ti assoggetto a dittatura con le buone ma infide maniere. e cercano il pretesto per fare fuori Sallusti.

m.nanni

Dom, 12/06/2016 - 07:04

ho sentito dalla radio che dopo Renzi si è messa a tuonare contro Il Giornale anche la Boldrini. stai a vedere che dopo la soppressione Virus di Porro(ci andrà Gad Lerner), il defenestramento di Bel Pietro, ora sarà la volta di Sallusti? non sarà mica il caso di scendere in Piazza?

routier

Dom, 12/06/2016 - 07:35

Nella mia gioventù ho letto sia il "Mein Kampf" di Hitler, sia "Il Capitale" di Marx. Ne sono rimasto immune e da sempre simpatizzo per la democrazia. Chi ha paura dei fantasmi non è sicuro delle proprie convinzioni.

elio2

Dom, 12/06/2016 - 08:32

I grandi democratici di sinistra che hanno paura di un libro, non considerano la realtà dei fatti, messi insieme, fascismo e nazismo non si riesce neppure a raggiungere la metà dei morti causati direttamente dalla criminale ideologia comunista. Certo, però il comunismo ha vinto la guerra, insieme ai veri democratici, ed ha potuto diffondere tra i popoli sottomessi, una storia addomesticata come meglio gli era congegnale, ma per coloro che sono in possesso della facoltà di intendere e volere, Comunismo, fascismo e nazismo, sono l'altra faccia della stessa medaglia, tutte ideologia criminali.

Marco F. Cavallotti

Dom, 12/06/2016 - 08:34

Non so se definire l'uscita di Renzi più da sciocco o più da ignorante. Impedire la lettura dei libri è sempre stata una passione perversa. Per capire dove portano certe ideologie, non c'è nulla di meglio che leggere libri come Mein Kampf o le opere di Lenin. Ma forse il nostro premier non aveva mai sentito parlare del lavoro di Shirer sulla caduta del nazismo, pubblicato in contemporaneamente, e ignora le opere di Mosse, che vengono preannunciate.

onoriobotta

Dom, 12/06/2016 - 08:53

Non è solo un testo di approfondimento storico (qui, tra l'altro, di storia ce n'è poca e quella poca è delirante), piuttosto una serie di farneticazioni che, con le teste che circolano di questi tempi, possono anche risultare assai dannose. Ma alla fine chi se ne frega. Oltre tutto i nazi non lo potranno leggere in quanto semianalfabeti.

Ritratto di Sergio Sanguineti

Sergio Sanguineti

Dom, 12/06/2016 - 09:16

Per pareggiare la partita e tappare la bocca ai tanti schizzinosi ipocriti che hanno tanto blaterato contro questa iniziativa, sarebbe utilissimo adottare egual iniziativa con gli scritti di Pansa e quelli della figlia di De Marchi, oltre ad Arcipelago Gulag, sulle "amenità" del regime sovietico che, insieme con l'inquisizione, ha di gran lunga battuto il record del numero di morti fatti dal nazismo. Forse i compagni blatererebbero un po' di neno!...