Mostra con il Piss Christ. L'opera non sarà esposta

Ad avviare la polemica è stata la Lega Nord con i consiglieri regionali Manuel Vescovi ed Elisa Montemagni: "Non possiamo permettere che la Regione Toscana possa dare il suo patrocinio"

Andres Serrano con la sua opera contestata "Piss Christ"

La foto di Andres Serrano "Piss Christ", che tante polemiche ha suscitato ancora prima di essere in mostra, non sarà esposta alla biennale internazionale Photolux Festival di Lucca. Ad annunciarlo, con una lettera aperta, è il direttore artistico Enrico Stefanelli.

"La mia convinzione era che, a quasi trent'anni di distanza, il lavoro di Serrano - scrive Stefanelli - potesse essere visto in chiave storica, avendo esaurito la sua vis polemica negli anni. Con dispiacere mi sono accorto invece che la coscienza socioculturale ha dimostrato una inadeguatezza al riconoscimento della libertà di espressione artistica e ho dovuto constatare che i tempi e i luoghi non sono ancora sufficientemente maturi per il riconoscimento della libertà di espressione".

"Tutto il lavoro fatto per costruire un Festival equilibrato e profondo, per portare a Lucca grandi autori internazionali e per costruire intorno alle mostre un programma straordinario di dibattiti, workshop, letture portfolio ed eventi, sarebbe sprecato. E tutto questo per una fotografia che, al di là del suo valore storico, nulla potrebbe aggiungere alla ricchezza di questa edizione. Il Festival non lo merita. Lucca non lo merita", rileva il direttore che aggiunge: "Per questo, e cosciente del fatto che questa fotografia va a toccare in maniera così forte la sensibilità di moltissime persone e di tanti cristiani che hanno manifestato il loro dissenso e ai quali vanno tutte le mie scuse, ho deciso che "Piss Christ" non farà parte di questa edizione del festival. Una decisione che ho preso con serenità, in modo che la polemica ideologica si possa svolgere su un altro piano e in altra sede risparmiando il contesto della manifestazione artistica".

In Italia ad avviare la polemica è stata la Lega Nord: "Non possiamo permettere che la Regione Toscana possa dare il suo patrocinio", avevano affermato nei giorni scorsi i consiglieri regionali Manuel Vescovi ed Elisa Montemagni, annunciando un presidio davanti alla sede della mostra per mostrare il proprio dissenso.

Mentre a Firenze infuriava la polemica sulla mostra di arte sacra, anche Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia, aveva alzato la voce: "Il Pd - afferma in una nota - ha deciso di concedere il patrocinio della Regione Toscana e del ministero dei Beni Culturali a una mostra che espone l'opera 'Piss Christ', una fotografia di un crocifisso immerso in un bicchiere di urina. È la stessa sinistra che reputa offensivi il presepe, i crocifissi nelle scuole, i simboli cristiani perchè urtano la sensibilità degli immigrati".

L'opera aveva già creato tensioni, più di recente, nel 2011, per un'esposizione ad Avignone, in Francia, quando due uomini avevano colpito l'opera con un martello e un punteruolo per poi darsi alla fuga.

Commenti

aldopastore

Sab, 14/11/2015 - 17:47

La porcata l'ha fatta, la foto della sua faccia gliel'avete pubblicata. Gli resta una ospitata dalla D'Urso. Lo so, non c'è Sabt'oro. Se ne farà una ragione

01Claude45

Sab, 14/11/2015 - 18:31

Enrico Stefanelli, L'UNICO inadeguato e senza coscienza socioculturaleS EI TU. Nella piscia degli ITALIANI ci devi finire tu dentro un bidone da 200 lt insieme a chi ti ha nominato in quel posto ed ENTRAMBI DOVETE ESSERE ALLONTANATI DALL'ITALIA VERSO LE BELLE TERRE DELL'ISIS a fotografare il "Corano" nelle medesime condizioni. Noi, stupidi, staremo a vedere l'effetto che fa.

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Sab, 14/11/2015 - 19:29

Desidero ringraziare il lettore @Jiusmel per l'osservazione fatta al mio commento di ieri. Sappiamo che quel liquido è urina, perché ce l'ha detto l'artista; avrebbe potuto essere benissimo spuma o birra. L'effetto sarebbe stato lo stesso e anche l'offesa. Ieri ho voluto dire che da questa condizione di solitudine e miseria morale il Cristo emerge più potente e maestoso che mai, come è emerso trionfante e vittorioso da miserie ben più avvilenti: l'atroce agonia, gli scherni, gli sputi, il supplizio, la morte di croce. A me il Cristo piace proprio così: vittorioso, perché ci insegna a essere vittoriosi e a non avvilirci mai. Ripeto ciò che ho detto ieri: un crocifisso anonimo, appeso a un muro anonimo, non ci avrebbe fatto meditare e discutere così tanto. Io non lo conosco l'artista, ma chi ci dice che non abbia voluto ottenere proprio questo effetto...?

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Sab, 14/11/2015 - 20:01

Signor Stefanelli, se lei ritiene espressione artistica un'opera eseguita con un simbolo sacro immerso negli scarti umani che finiscono nelle fogne ritenendo l'inadeguatezza socio culturale di chi la contesta, provi ad eseguire un'altra bella opera d'arte. Chiami l'artista Serrano, fatevi una bella purga e dopo l'evacuazione immergetevi le vostre facce, dopo vi fate un bel selfie e poi la date in stampa a grandezza naturale. Il luogo ideale sarebbe la propria camera da letto così da poterla ammirare prima di prendere sonno e subito dopo svegliati.

MONDO_NUOVO

Sab, 14/11/2015 - 20:18

COSA DOBBIAMO ASPETTARCI ANCORA DALLA SINISTRA? CHE DICHIARINO RELIGIONE DI STATO L'ISLAM ED APPLICHINO LA SHARIA...? PRIMA DI QUESTO RIMANDIAMOLI TUTTI A CASA FINCHE' E' ANCORA POSSIBILE!

Ritratto di Chichi

Chichi

Sab, 14/11/2015 - 22:07

RITENGO SIA QUI L LUOGO VIRTUALE ADATTO PER POSTARE LE MIE RIFLESSIONI SU LE STRAGI TERRORISTICHE DI PARIGI. CANTO FUORI CORO E CIÒ DI CUI SI TRATTA QUI È IL NOCCIOLO DEL MIO MODO DI VEDERE. Tv, radio, giornali, internet... che barba: è tutto un «aita, aita!» della “vergine cuccia” occidentale per i drammatici fatti di Parigi. Nutro profondo rispetto per i morti ed i feriti e partecipo al cordoglio dei loro cari. Mi nausea tutto questo parlare, che evita ancora una vota di andare alla radice di queste stragi. I figli dei ricchi islamici nelle università europee hanno studiato la storia dell’Occidente filtrata dall’illuminismo monco dei taglia teste industriali, i ghigliottinari francesi, e totalmente travisata dalla kultura marxista. Così «Crociato», urlato con disprezzo, è diventato sinonimo di cristiano e occidentale. Oriana Fallacci, che non era una baciapile, ha mostrato, nei suoi libri, cosa c’era dall’altra parte. Processata per «islamofobia». (…)

Ritratto di Chichi

Chichi

Sab, 14/11/2015 - 22:09

(…2) Khomeyni s’è formato in Francia e con l’aiuto entusiastico dell’Occidente . si è sostituito allo Scià. I risultati, in termini di libertà, fanno il paio con quelli delle osannate primavere arabe. In Africa, in Medio Oriente, in molte parti dell’india i cristiani, senza diritti e senza voce, muoiono come mosche. Nessun «aita, aita» dell’Occidente «crociato»: guarda da un’altra parte. In Itala e in Europa ogni anno vengono sterminate centinaia di migliaia di vite umane ancora nel seno materno: «è un diritto della donna» In compenso si importano «risorse preziose», quasi tutte islamiche, perché le loro donne facciano figli per noi. I figli li fanno, volenti o nolenti, per i loro maschi e spesso istillano nel loro animo, fin da bambini, un odio viscerale nei nostri confronti. La chiamiamo integrazione. (…)

Ritratto di Chichi

Chichi

Sab, 14/11/2015 - 22:17

(…3) Firenze 9 c. m. Il consiglio interclasse decide di annullare la visita alla mostra "Bellezza Divina" in corso a Palazzo Strozzi. – opere di Van Gogh, Chagall, Fontana, Picasso, Matisse e Munch – «per venire incontro alla sensibilità delle famiglie non cattoliche visto il tema religioso della mostra». (sic) Commentando questo episodio ho chiuso con questa domanda?: «E le famiglie cattoliche?» La risposta ce la da la stessa sinistra, che a Firenze «tutela» la sensibilità dei non cattolici e qui da addosso a chi è offeso, non da un immagine religiosa di altre religioni, ma dalla foto di un crocifisso immerso in un bicchiere di orina. Ma I bambini non cattolici di Frenze nel proprio inconscio hanno registrato la sensazione che le immagini cristiane sono cattive, «nemiche». Quelli cattolici daranno ai primi la colpa della mancata visita alla mostra. Mi nauseano gli «alti lai». Il peggior nemico dell’occidente è l’odio che ha per tutto ciò che è cristiano.

Ritratto di Luigi1671

Luigi1671

Dom, 15/11/2015 - 00:05

"L'opera aveva già creato tensioni .. in Francia, quando due uomini avevano colpito l'opera con un martello e un punteruolo per poi darsi alla fxxa." Credo che anche l'autore (non "artista") anziché perdere tempo per un opera luridamente offensiva per tanti uomini nel mondo, avrebbe fatto sicuramente meglio a darsi a quello a cui si sono dati i due uomini citati nell'articolo. Un invito poi allo pseudo-artista nonché sedicente, per coerenza vada alla Mecca o nei territori dell'Isis, anche in Libia che è più vicina, ad esibire un bel testo del Corano immerso nell'urina, sua o di altri, spacciandolo o tentando di farlo come opera d'arte. Mi impegno in prima persona a pagare il di lui funerale sempreché ci rimanga qualcosa; diversamente credo che debba essere considerato oggettivamente un ripugnante vxxliacco.

ziobeppe1951

Dom, 15/11/2015 - 00:15

Dio vede Dio provvede

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Dom, 15/11/2015 - 01:42

"L'opera aveva già creato tensioni, più di recente, nel 2011, per un'esposizione ad Avxxnone, in Francia, quando due uomini avevano colpito l'opera con un martello e un punteruolo per poi darsi alla fxxa." Alla cosa::::???????????????Buongustai ;)

Tobi

Dom, 15/11/2015 - 09:46

con tanti bravissimi talenti a spasso è possibile che Enrico Stefanelli sia ancora mantenuto a direttore artistico? Per la sua sola frase "la coscienza socioculturale ha dimostrato una inadeguatezza al riconoscimento della libertà di espressione artistica" questo "direttore artistico" meriterebbe altri destini (come giustamente scritto da Jiusmel nel suo messaggio).

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Dom, 15/11/2015 - 10:15

Un certo signor Stefanelli considera il buon senso ed i cristiani e chi come questi, ancorché non cristiani, osteggia una simile schifezza, che alcuni, oltre al depravato autore, vorrebbero far passare come arte, di "inadeguatezza al riconoscimento della libertà di espressione artistica" e scarica anche la colpa su "i tempi e i luoghi (che) non sono ancora sufficientemente maturi per il riconoscimento della libertà di espressione". Questa pseudo-opera sarebbe, quindi, a suo dire ed in senso stretto, un'"espressione artistica" ed il prodotto di una "libertà di espressione", bontà sua, e che, si sente dalle sue espressioni, ... (1 di 2)

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Dom, 15/11/2015 - 10:31

Complimenti sig. "Chichi". Ben detto. Il suo scritto dovrebbe essere molto chiaro anche a chi non è tanto "adeguato", termine molto caro al detto Stefanelli, a capire.

jeanlage

Dom, 15/11/2015 - 10:55

Stefanelli. E' definifile con un a sola parola che comincia come il suo cognome e fa rima con bronzo. Che un subanimale come lui si permetta di giudicare la maturità democratica, è meno sopportabile di uno che orina nella metropolitana e si mette a dissertare sui profumi. Per la prossima mostra, gli consiglio una grande opera con le facce di Berlinguer e di Togliatti, in un piatto di mxxxa. Chi sa come godranno i suoi maturi compari dall'alto della loro libertà di espressione. Inoltre, sarebbe anche un'opera storicamente inappuntabile..

igiulp

Dom, 15/11/2015 - 11:37

@ziobeppe1951 - Correggerei così: Dio vede e la Lega provvede. Ovviamente nessuno di chi la contesta, Galantino e soci in primis, si è mosso sulla questione.

tonipier

Dom, 15/11/2015 - 12:17

" SICURAMENTE SONO NATI COSTORO IN UN BUON SALOTTO " ORINATOIO"

Anonimo (non verificato)

Luigi Farinelli

Dom, 15/11/2015 - 14:15

Parlando di grandi opere d'arte: La "mxxxa d'artista" in lattine sigillate potrà in futuro essere guardata a mezzo di apparecchi a raggi quantici penetranti la confezione (la cornice?) dell'opera d'arte eccelsa con possibilità di verificareo che le stratificazioni, il colore della "materia ultima" dell'artista sommo all'interno siano conformi ai canoni estetici coevi. Finalmente distrutte le squallide opere dell'arte italiana di tutti i secoli che con i loro crocefissi e madonne non facevano dormire i non cattolici mettendo sensi di colpa alla Boldrini, saranno esibite le vere opere d'arte come le foto di Bettina Rheims e Andres Serrano, (l'eccelsa "Piss Christi" o la donna obesa che calpesta un crocefisso, simbolo della "superiorità femminile"). Opere finalmente valorizzate e apprezzate dai nipotini di Pisapia e Veronesi in un Occidente finalmente liberato dall'oscurantismo religioso e dalle obsolete remore morali.

Klotz1960

Dom, 15/11/2015 - 15:53

Non sono credente ma rispetto i simboli religosi altrui, che e' quello che dovremmo fare tutti. Mi domando come si possa argomentare che un immondezza del genere sia una opera d'arte. Bisognerebbe prendere a calci nel sedere sia l'autore che tutti coloro che hanno sostenuto questa immondezza. E ripeto, non sono credente.Questo nichilismo ci portera' progressivamente alla catastrofe, come vediamo ogni giorno.

Gaby

Dom, 15/11/2015 - 18:04

Mettiamolo a bagno nell'urina. Fino gli occhi. Un lurido.

Ritratto di ALBACHIARA333

ALBACHIARA333

Dom, 15/11/2015 - 19:13

UN GRAZIE ALLA LEGA NORD PER AVER IMPEDITO QUESTA INFAMIA, NON DICO NULLA RIGUARDO enrico stefanelli SAREI TROPPO OFFENSIVA E FORSE E' MEGLIO IGNORARLO COME DOVREMMO IGNORARE IL SEDICENTE ARTISTA

Ocram59

Dom, 15/11/2015 - 19:44

Senza disturbare il Corano e passare per blasfemi il sig.curatore della mostra si limiti a prendere un'immagine di Khomeini e la metta in un bicchiere di urina poi la esponga. E se ciò gli dovesse far temere ritorsioni provi a farlo con una foto, che so, di Maradona se ne ha il coraggio. Poi stia al largo dalla Campania...e non solo.

Anonimo (non verificato)