La Danza Sportiva torna a Rimini per assegnare uno spettacolare scudetto

Dal 28 maggio al 5 giugno alla Fiera 25mila atleti in gara nella rassegna tricolore

Un numero di tesserati in costante ascesa - oltre 120mila; e almeno 500 atleti che si iscrivono ogni giorno nonostante la delicata fase del commissariamento - rappresentano l'esempio lampante di un movimento sportivo che non vuole fermarsi. Anzi, c'è subito da spiegare che la nomina dell'avvocato Luca Pancalli, già vice presidente del Coni e presidente del Comitato Paralimpico, a Commissario straordinario, non può che rappresentare la garanzia per la continua crescita della Fids. Che non si culla sugli allori e punta decisamente alla svolta proprio in occasione dei Campionati italiani di danza sportiva, crocevia importante in grado di rappresentare un ulteriore momento di crescita e di ulteriore divulgazione dello sport. Soprattutto, una crescita capace di offrire un concetto di dignità sportiva che si basa sulla lealtà e sull'impegno degli atleti.
Rimini 2011 disegna oltre tutto un appuntamento sportivo utile per perfezionare i meccanismi di una struttura giovane: è dal 1997 che la Federazione Italiana Danza Sportiva è riconosciuta dal Coni come «disciplina associata» e dal 2007 come «Federazione Sportiva Nazionale». Unico organismo autorizzato a disciplinare la danza sportiva sul territorio nazionale e a rappresentarla in campo internazionale.
Si torna a Rimini ancora una volta e si gareggerà all'interno della Fiera, dove sono allestiti sei padiglioni in stile palazzetti dello sport, all'interno dei quali sono a loro volta predisposti i campi di gara, capaci di ospitare oltre agli atleti uno staff composto da 700 persone fra direttori, vicedirettori e giudici di gara e vari addetti ai lavori.
Dal 28 maggio al 5 giugno scenderanno in pista 25.000 atleti che gareggeranno nelle varie discipline della Fids: Danze standard e latino americane, Combinata 10 danze, Liscio, Ballo da sala e Combinata nazionale, Choreographic team, Danze jazz e Freestyle, Danze argentine, Danze folk, Liscio tradizionale, Danze caraibiche, Street dance, Tap dance, Danze orientali, Danza classica, moderna e contemporanea. Sport e spettacolo che si uniscono, gioco di squadra e capacità di ragionare open mind.
La danza sportiva, sport individuale, di gruppo e di coppia nel quale regna la capacità di essere «unici», creando un'armonia di figure in un unico movimento che prende vita dalla musica. Soprattutto una vera vocazione sportiva fatta di sacrifici e rinunce.