Da domani si va alla scoperta della città seguendo opere e ricette

Il cibo è arte, ma spesso per capire l'arte bisogna partire dal piatto. Dimmi che cosa mangi e ti dirò chi sei, è un vecchio adagio sempre attuale e a Milano stanno per partire una serie di lezioni e visite guidate che, come filo conduttore, avranno il cibo e l'arte culinaria. Un po' come muovere dal buono per capire il bello. Merito di Opera d'arte, 02.45487400, operadartemilano.it, che ha pensato di festeggiare i suoi vent’anni di attività nell'ambito della promozione culturale, realizzando un menù di appuntamenti dedicati ai tesori della città, dall'antica Roma all'Ottocento, accostandoli a gustosi aperitivi che rendano più digeribile la spiegazione di date, nozioni e concetti.
L'appuntamento è al Mama Cafè in via Caminadella 7. La prima conferenza domani alle 16 (con aperitivo 10 ) e prevede l'approfondimento del periodo romano a Milano passando per le sue cucine. Le peggiori osterie dei suburbia, il memorabile affresco della cena di Trimalcione fornito da Petronio nel Satyricon faranno da sfondo al racconto delle vestigia milanesi dell'Impero.
L'appuntamento sul campo dal 13 dicembre: tappe della visita guidata saranno, oltre ai principali resti romani, il museo archeologico, la basilica di San Lorenzo, la cappella di Sant'Aquilino e i suoi mosaici del V secolo e l'Arena (8 euro più entrata ai musei). Per l'anno prossimo sono già in calendario itinerari nel gusto ai tempi di Leonardo, 10 e 24 gennaio, partendo dalle numerose ricette che il genio codificò nei suoi scritti, dei monaci e della loro regola di vita ( 7 e 21 febbraio), di Caravaggio ( 14 e 28 marzo) e in chiusura di Jean Claude Monet (18 aprile e 9 maggio).