DONNE IN SALUTE Il check up si mette in mostra

«Perché voi valete!». Recita così una nota pubblicità di cosmetici. Mira al cuore delle donne, al nostro interesse principe: essere belle fuori. Siamo sempre troppo attente all’aspetto esteriore e tendiamo a trascurare ciò che è più importante: la salute. Sperperiamo denaro in acquisti di creme e mascherine di ogni sorta e manchiamo di fare invece i controlli che sarebbero necessari per la prevenzione. Per paura, per pigrizia, per i troppi impegni di lavoratrici e mamme e mogli. Il nostro benessere fisico è importante, dovremmo tenerlo presente. Ci pensa ora una mostra interattiva a ricordarcelo. «Donne in salute» è infatti il titolo di una nuova esposizione allestita fino al 30 gennaio al Museo della Scienza e della Tecnologia a cura di O.N.Da, Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna. Parla delle malattie senza farci spaventare. Ed è adatta a grandi e piccini. Soprattutto sarebbe adatta agli uomini, c’è da imparare parecchio sul nostro conto e sul loro. Sulla maternità o sulla menopausa, sulle malattie a trasmissione sessuale o sull’igiene orale, per non parlare del nostro atavico mal di schiena causato dai tacchi alti e dalla postura scorretta.
Si parte studiando la donna nell’era paleolitica, che moriva a solo 25-30 anni per cause molto diverse da quelle di oggi. Le minacce di allora erano gli animali, le lotte, la setticemia, i cibi pericolosi come funghi e bacche. Noi siamo le loro «cugine» evolute. E nel Terzo millennio dobbiamo affrontare pericoli di altra natura. Oggi facciamo i conti con il fumo, con l’alimentazione non sana ricca di grassi e zuccheri, con uno stile di vita troppo stressato, con l’inquinamento. Una piramide alimentare ad altezza uomo spiega quale sarebbe la dieta corretta da seguire e illustra i principali componenti di un pasto bilanciato. È perfino possibile utilizzare uno strumento interattivo per calcolare l'indice di massa corporea in base al peso e all'altezza. Interessante anche il dermoscopio, che serve per vedere ingranditi i nostri nei e che aiuta a comprendere che una visita approfondita dal dermatologo preserverebbe la nostra pelle da molti gravi rischi. Il percorso espositivo prosegue con l'elenco dei principali contraccettivi in commercio, poi si passa alla maternità, con una speciale tuta che è una pancia di 9 chili da indossare per simulare il peso del feto. Altro tema scottante sono le malattie del seno. Una speciale mensola ospita i vari gradi di pericolosità di noduli alla mammella. Più in là si incontra un modello gigante del famigerato papilloma virus, responsabile dei tumori alla cervice uterina. Ulteriori argomenti sono l’infertilità, la depressione, l’osteoporosi, l’anoressia, sempre raccontati attraverso esempi pratici e convincenti.
Donne in salute
Museo scienza e tecnica
Orari d’apertura: 9.30-17; sabato e festivi 9.30-18.30; chiuso lunedì. Per informazioni: tel. 02.485551; www.museoscienza.org.